I PIU' LETTI
SRAM. LA MONOCORONA E' SEMPRE PIU' IN VOGA
di Giorgio Perugini | 16/03/2024 | 08:10

Quest’anno Vingegaard, Kuss e Van Aert utilizzeranno la monocorona, una soluzione che diviene sempre più apprezzata. Mentre per il tuttofare Van Aert  è una conferma, l’opzione scelta da due forti scalatori come Jonas e Sepp dipinge una realtà completamente diversa. Oggi proviamo a fare chiarezza su quanto offre la soluzione della monocorona con Alvise Rizzi, Europe Road Communication Specialist. 

Ciao Alvise, raccontaci un po’, che cosa offre in più la monocorona? 

«I vantaggi principali del monocorona rispetto alla classica configurazione doppia sono essenzialmente quattro. Il primo è dato dal peso dato che si elimina il peso del deragliatore anteriore e di una delle due corone. Il secondo e’ legato alla riduzione della complessità del sistema e all’efficienza. Il monocorona, infatti, elimina la cambiata anteriore che è intrinsecamente poco efficiente in quanto richiede tempo per pensarla, tempo per eseguirla, visto che comporta un salto di rapporto non indifferente e, infine, deve essere compensata con una cambiata posteriore. Il sistema è molto più efficiente con le sole cambiate posteriori e con combinazioni di cassette da 10-26 a 10-36, offriamo rapporti che si adattano ad ogni tipo di percorso da quelli vallonati a quelli con salite lunghe. In questo contesto l'efficienza col monocorona è leggermente superiore a quella del 2x perché quando si utilizza una corona più grande abbinata ad un pignone più grande, c’è un minore articolazione della catena.  Inoltre, con il monocorona la corona è posizionata esattamente al centro del sistema e riduce gli incroci quando si scelgono rapporti alle estremità della cassetta.  Un terzo vantaggio è legato all’aerodinamica visto che si rimuovono deragliatore anteriore e una delle due corone. Infine, senza deragliata anteriore si riducono i rischi di salti di catena».  

La bici di Sepp Kuss al termine delle Strade Bianche (in apertura la monocorona prima del via) - Credits @Team Visma Lease a Bike /Bram Berkien

Con una soluzione simile quanto diviene importante scegliere bene la rapportatura?

«La scelta delle rapportature è sempre molto importante, ma è un fattore individuale legato alle caratteristiche e alle preferenze di ogni ciclista e ai percorsi in cui predilige pedalare. Questo vale per pro, amatori e semplici appassionati. Il monocorona è stato usato per le salite da Vingegaard e Kuss ma anche alla Roubaix è una delle soluzioni più gettonate. SRAM offre a tutti I ciclisti  la più ampia scelta sul mercato dal punto di vista delle rapportature sia per la “classica” doppia che per il monocorona . Limitandosi a quest’ultima configurazione, come detto,  le combinazioni possibili  sono un’infinità per andare incontro alle esigenze di tutti I ciclisti: le corone anteriori singole vanno da 38 a 52, mentre per le cassette 10-26, 10-28, 10-30, 10-33 e 10-36 per l utilizzo su strada, ma per chi ama abbinare strada a fuori strada I confini si possono estendere fino a 10-44 e addirittura a rapporti da mtb utilizzando cambi Eagle». 

La Trek di Mads Pedersen per la Parigi-Roubaix

Pensi che sia una scelta che si diffonderà nel mondo del professionismo?

«I team hanno scoperto I vantaggi del monocorona e vogliono sfruttarli a pieno visto che in poco tempo possono preparare setup che si adattano ad ogni gara e ad ogni percorso. Vingegaard è l esempio principale visto che  ha dominato la crono del tour e vinto molte corse con la configurazione 2x ma = ama alternarla al monocorona. Le parole di Mathieu Heijboer, head of performance del team Visma Lease a Bike sono molto significative: "Cerchiamo di avere l'attrezzatura migliore per ogni corridore in ogni gara, a seconda del percorso. Lavorare con SRAM ci offre così tante opportunità e possibilità di scegliere il miglior cambio, la migliore corona o il miglior rapporto per un percorso specifico o per un corridore specifico. Tutti i corridori hanno le loro esigenze e le loro preferenze e noi abbiamo la sensazione di poterle soddisfare grazie a questi prodotti».

La Cervelo di Van Aert per la classica del pavé

Milano-Sanremo… è la carta giusta per correre veloci e più sicuri?

«È sicuramente un opzione che molti corridori sceglieranno come già accaduto in passato».

Il passaggio finale reputiamo che sia quello di un utilizzo amatoriale, quali vantaggi o limitazioni pensi ci possano essere?

«Per un utilizzo ricreativo e trasversale che potremmo definire endurance/all-road, il monocorona e’ un sistema meno complesso, richiede meno manutenzione perché ci sono meno componenti ed é di facile utilizzo eliminando la cambiata anteriore. Se non si hanno esigenze specifiche di cadenza,  le rapportature consentono di divertirsi su ogni terreno.  Sono vantaggi che anche i marchi di bici stanno iniziando a recepire, proponendo bici complete dotate di monocorona. Inoltre, molti amatori preferiscono il monocorona anche per questioni estetiche o legate ai tipi di percorsi che affrontano. La limitazione del monocorona è legata alla progressione dei rapporti sulle cassette e alla cadenza. Semplicemente la doppia mette più rapporti a disposizione e per questo é e resta la soluzione più versatile e popolare fra gli stradisti, sulla quale ovviamente continuiamo ad investire ed innovare». 

www.sram.com

La Trek di Stuyven al termine della Roubaix

Il monocorona di Kuss alla Vuelta di Spagna

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Nascono per le avventure fra i trail  e tutti i percorsi all-mountain che vi vengono in mente. Perfetta per le mtb muscolari e a pedalata assistita, la nuova calzatura Corsair...

In un ciclismo moderno in cui la contaminazione e la multidisciplina è diventata una bellissima realtà, ecco per voi la proposta SRK di Sportful, un cycling kit che fa della...

Officine Mattio S.r.l. (“Officine Mattio”), produttore artigianale italiano di biciclette, ha annunciato oggi un accordo strategico con Officine Mattio Holding Limited (“OMHL”), una società di investimento con sede ad Abu...

La nuova Dogma F conferma quanto nel DNA Pinarello sia di rigore combinare prestazioni incredibili, tecnologia all'avanguardia e bellezza estetica, una via quella scelta dalla celebre azienda italiana percorsa da...

La nuova Colnago V4 è una bicicletta allround che si inserisce nel filone del progetto di sviluppo della V4Rs, la bicicletta costruita per vincere, che accompagna i grandi successi del team UAE...

One-to-One, ovvero unico. Ecco in un brevissimo passaggio quello che vi fornisce Fizik, ovvero una sella su misura stampata in 3D. Il recenti prodotti del marchio di Pozzoleone avevano fatto...

Probabilmente in questi anni abbiamo commesso un errore mettendo nel dimenticatoio l’alluminio e oggi Specialized ci ricorda che questa lega può dare ancora immense soddisfazioni se lavorata in modi nuovi....

Pedalare durante l’estate offre sicuramente ottimi benefici, ma occorre essere ben equipaggiati per farsi amico anche il sole più cocente. Un completo leggero e dall’eccellente traspirabilità è la regola da...

In città le soste brevi sono quelle in cui si rischia maggiormente di vedersi rubare la bici, due fatidici minuti in cui la nostra bella, spesso a pedalata assistita, prende...

Load Modular è la nuova proposta di Briko per il mercato della MTB: un occhiale altamente protettivo caratterizzato da una costruzione modulare in grado di assicurare massima protezione per gli occhi,...

Per tutti gli sciatori, l'allenamento in bicicletta è ormai diventato fondamentale. E i campioni della neve vanno a cercare il meglio del meglio. Gli sciatori azzurri Mattia Casse e Guglielmo...

Svitol Bike, la linea di Svitol dedicata alla manutenzione e alla cura di bici e di e-bike e distribuita in Italia da Ciclo Promo Components, cresce con l’arrivo di Detergente...

Il nuovo progetto Drali riporta in voga l’acciaio e la sua comprovata duttilità nei telai da corsa. È proprio così che il marchio meneghino presenta oggi Trinity, il telaio con...

Si è tenuta ieri, alla presenza del membro del governo Cantonale, Mario Fehr, del Consigliere comunale Filippo Leutenegger e di altre personalità, la conferenza stampa organizzata dal Comitato Organizzatore Locale,...

Le ragioni per cui si desidera una e-road sono tante. C’è chi la sceglie per conquistare salite altrimenti troppo impegnative, chi per esplorare percorsi lontano da casa, o chi per...

Aliante Adaptive si affianca ai modelli Antares ed Argo andando a completare la famiglia di selle con cover stampate in 3D, il celebre sistema Adaptive messo a punto da Fizik...

È l’estate di Parigi 2024, è l’estate delle Olimpiadi. Tra storie, sogni e obiettivi, tutti gli occhi del mondo saranno sulla capitale francese. E ci saranno anche MCipollini e le...

Il modello Egos è uno di quelli utilizzati dal Team Bahrain Victorius, un casco destinato alle massime competizioni in cui gli atleti hanno bisogno di massima ventilazione. In questo progetto...

Grandi novità su Wikiloc: arrivano infatti due nuove funzionalità, vale a dire Route Planner e Mappe 3D. La piattaforma di navigazione outdoor consente ora di pianificare percorsi direttamente da casa...

Core e Concrete College sono le due collezioni pensate da Canyon per chi si ispira alla cultura del ciclismo, capi streetwear ma destinati a chi vive il fascino de ciclismo...

La sella NAGO è uno dei prodotti più iconici di Prologo, un modello che nella sua vita ha affiancato molti campioni in vittorie importantissime nelle classiche di un giorno e...

La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power Stretch™ e Delta™. Questo nuovo capo si distingue per il...

La nuova bici da cronometro e da triathlon Supersonica SLR di Wilier rappresenta molto di più di un semplice nuovo modello di altissima gamma, infatti, è la perfetta sintesi di...

Come era prevedibile, il gravel oggi è una specialità con due anime, una che vive di performance e velocità ed una decisamente più orientata all’avventura. Così Bianchi, dopo aver lanciato Impulso, la fast gravel...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




La nuova Dogma F conferma quanto nel DNA Pinarello sia di rigore combinare prestazioni incredibili, tecnologia all'avanguardia e bellezza estetica,...
Il modello Egos è uno di quelli utilizzati dal Team Bahrain Victorius, un casco destinato alle massime competizioni in cui...
La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power...
di Giorgio Perugini
Gli zaini idrici di Thule hanno dimostrato negli anni di avere un qualcosa di speciale, merito di una visione aziendale...
di Giorgio Perugini
TPU si o TPU no? Lattice o butile? Possiamo dare più di una buona motivazione per avvalorare la scelta di...
di Giorgio Perugini
Il modello 029 di casa Salice nasce dalla grande esperienza maturata da Salice nelle massime competizioni, un terreno in cui...
di Giorgio Perugini
Sarebbe bello proporre soluzioni avanzate ad un prezzo altamente accessibile, no? È così che prende l’abbrivio la vita di due...
di Giorgio Perugini
Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre...
di Giorgio Perugini
Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando...
di Giorgio Perugini
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar,...
di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy