I PIU' LETTI
ARRIVA LA DOMENICA DELLA PROSECCO CYCLING, DA 22 NAZIONI PER PEDALARE TRA LE COLLINE DELL’UNESCO
dalla Redazione | 01/10/2021 | 07:53

“Unica e inimitabile”, lo slogan non mente. La grande bellezza è un lungo tour in bicicletta nel cuore delle colline di Conegliano e Valdobbiadene che dal 2019 sono parte del Patrimonio mondiale dell’Unesco.  

Domenica 3 ottobre è il gran giorno della Prosecco Cycling, evento che nell’arco di 17 edizioni ha portato tra le colline più belle del mondo oltre 46 mila appassionati provenienti da 30 nazioni. Gli iscritti all’edizione 2021 sono circa 1500, in rappresentanza di 22 nazioni: i partecipanti arriveranno persino da Australia e Stati Uniti, oltre che da una bella fetta d’Europa.

Come da tradizione, la Prosecco Cycling sarà caratterizzata da un unico percorso che si svilupperà per 100,4 km (con 1600 metri di dislivello), toccando 13 dei 15 Comuni della Docg: Cison di Valmarino, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, Revine Lago, San Pietro di Feletto, Sernaglia della Battaglia, Susegana, Tarzo e Valdobbiadene.

Si comincia a pedalare all’ombra del campanile di Valdobbiadene (partenza unica alle 8.30), ospiti della rinnovata Piazza Marconi, e qui si ritorna dopo un giro tra le colline che alterna panorami indimenticabili e degustazioni gourmet. Un evento all’insegna della sostenibilità ambientale e pensato per tutti gli appassionati, anche i meno allenati: è persino possibile la partecipazione con bici a pedalata assistita.

A fare gli onori di casa, il sindaco di Valdobbiadene, Luciano Fregonese: “Da quasi vent’anni Prosecco Cycling rappresenta una grande vetrina per il territorio. E’ un appuntamento ormai radicato, che realizza un’indiscutibile ricaduta economica e d’immagine per le nostre colline. In più, ha il pregio di unire non solo idealmente Valdobbiadene e Conegliano, le due capitali della Docg. Quest’anno chi verrà a Valdobbiadene potrà anche ammirare il nuovo volto di Piazza Marconi. Ci siamo impegnati affinché almeno la prima parte dei lavori fosse conclusa prima dell’arrivo della Prosecco Cycling. Il mio auspicio è che il territorio si mobiliti per sostenere l’evento attraverso un impegno comune, che diventi volano per un’ulteriore crescita”.  

Alla Prosecco Cycling non vincono solo i più veloci. Una speciale classifica, la 4.10, premierà le squadre più lente su tre salite cronometrate: Ca’ del Poggio (con la speciale sosta con Prosecco e scampi), Via dei Colli e Collalto. Per la peggior squadra sulla base delle medie realizzate dai suoi 10 ciclisti più lenti, anche in premio la Maglia Nera dedicata a Luigi Malabrocca, “il primo degli ultimi” per eccellenza. 

Il cronometraggio delle tre salite determinerà anche la classifica individuale. Confermate poi altre due classifiche a squadre. Una premierà i team capaci di piazzare sul traguardo il più alto numero di ciclisti (minimo dieci) nell’arco di 30”. L’altra, denominata Fun Team, incoronerà la squadra che realizzerà il miglior tempo sull’intero percorso. Con una particolarità: il gruppo dev’essere composto da almeno cinque corridori, che dovranno transitare sul traguardo nell’arco di 30”.

Prosecco Cycling significa grandi ospiti: manager e imprenditori non perdono occasione per venire a pedalare tra le colline trevigiane. Tra i più assidui, Giancarlo Moretti Polegato, presidente di Villa Sandi, Prestige Wine Partner dell’evento, che proprio grazie alla Prosecco Cycling, insieme alla moglie Augusta, ha scoperto la passione per la bicicletta.

“La Prosecco Cycling è un classico che ogni anno propone nuove emozioni  – dice Giancarlo Moretti Polegato -. Il percorso tra le colline del Conegliano-Valdobbiadene è stata una scelta felice e  lungimirante. Attraversare in bicicletta il paesaggio di vigneti e piccoli borghi  regala scorci e prospettive inattesi. La Prosecco Cycling coincide con il periodo della vendemmia e offre ai partecipanti l’emozione di sentirsi parte del rito collettivo che conclude un anno di lavoro in vigna. Sono orgoglioso di essere stato a fianco della Prosecco Cycling sin dall’inizio.  E’ stata ed è occasione e strumento per supportare la conoscenza del Prosecco come territorio, fatto di bellezze naturali, modellate dal lavoro delle persone”.

Hanno confermato la presenza anche Ado e Alessandro Fassina (Gruppo Fassina), accompagnati a bordo strada da papà Tony, ex campione di rally. E poi: Stefano Maccan (Friul Intagli), Laura Colnaghi Calissoni (Carvico), Alessandro Colledan (Ideagroup), Gianfranco Scola (Ama Crai Est). Gli sportivi?

Quest’anno pedaleranno anche Kristian Ghedina, il più vittorioso discesista italiano nella storia della Coppa del Mondo di sci, il mitico Claudio “El Diablo” Chiappucci, vincitore della Milano-Sanremo 1991, di tre tappe al Tour de France (compresa quella, in maglia a pois, del Sestriere dopo una fuga di 200 km) e una al Giro d’Italia, e Marco Saligari, “il Commissario”, a sua volta ex pro’, diventato una delle “voci” del ciclismo in Rai.

Ospite d’onore, Ken Podziba, presidente e CEO di Bike New York, società organizzatrice del TD Five Boro Bike Tour, il più grande giro ciclistico d’America, con 32 mila partecipanti che percorrono i cinque distretti di New York a scopo di beneficenza. Podziba parteciperà alla Prosecco Cycling e getterà le basi del “World Cycling Monuments Meeting”, il grande meeting dedicato al tema della sostenibilità ambientale che arriverà a Valdobbiadene nel 2022 e a cui hanno già aderito anche gli organizzatori del Cape Town Cycle Tour (35.000 partecipanti), della Ride London (25.000) e della svedese Vatternrundan (20.000).

“Sport, prodotti tipici, enogastronomia, grandi ospiti, il tutto nella splendida cornice delle Colline di Conegliano e Valdobbiadene, patrimonio dell’Unesco. Non manca proprio niente alla Prosecco Cycling - dichiara l'assessore regionale al turismo e all'agricoltura del Veneto Federico Caner -. Dopo i mesi difficili legati alla pandemia, c’è moltissima attesa per la 18esima edizione che si annuncia già, anche per questo, un successo. In questi ultimi anni – sottolinea l’assessore - la Regione ha dedicato molti sforzi a strutturare l’offerta in ambito di un turismo slow e rispettoso dell’ambiente, come quello rappresentato dal cicloturismo, per rispondere a una domanda sempre più diversificata ed esigente. Per questo abbiamo puntato al miglioramento delle infrastrutture e della segnaletica in collaborazione con gli enti locali e Veneto Strade, ma abbiamo accompagnato anche la crescita dell’offerta delle imprese proprio grazie ai bandi POR FESR che hanno portato alla nascita di 19 club di prodotto, oltre la metà dei quali orientati a soddisfare le richieste di questo tipo di turismo”. 

"La Prosecco Cycling – aggiunge l’organizzatore Massimo Stefani - è stato uno dei pochissimi eventi internazionali a svolgersi in Veneto nel 2020 e quest’anno festeggiamo i 18 anni di attività. Si tratta di uno sforzo organizzativo importante, che mette al centro della nostra azione il territorio e le sue eccellenze, generando anche un significativo indotto economico. Guardiamo avanti per poter realizzare un evento sempre più internazionale e sempre più sostenibile. Un ringraziamento particolare va ai prestigiosi sponsor, agli enti pubblici e agli oltre 800 tra volontari e collaboratori che contribuiscono al successo dell'Unica e Inimitabile Prosecco Cycling". 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Si sta per chiudere il “full circle” ideato da Nathan Haas: cinque biciclette con cinque differenti livree per ritornare sui percorsi sterrati degli albori della sua carriera, seguiti da dieci anni...

Il calzino oramai è un elemento che non si nasconde più, infatti, la moda lo esalta e le aziende più simpatiche ne hanno fatto un emblema colorandoli sempre più. MB...

Le ruote 808 Firecrest e 858 NSW incarnano la alla perfezione lo spirito di Zipp, marchio distribuito da Beltrami, un’azienda innovativa che da sempre cova la stessa ossessione: la velocità!...

Come spesso accade nei lavori sui prodotti, solo il migliore tra i prototipi prende la strada della produzione, discorso che vale anche per TCS Tubeless Dire Sealant di WTB, formula...

Non è assolutamente detto che per portarsi a casa un occhiale top di gamma sia necessario spendere cifre altissime e riprova di quanto scrivo prendo ad esempio il modello 026...

I prodotti di Cascada nascono in Trentino e sono studiati e utilizzati sul campo dalla proprietà nelle mille avventure tra cime, laghi e boschi incantati. Inutile racontavi che la natura...

Nel 2001, sono arrivati sul mercato i primi scarponi da snowboard dotati del BOA® Fit System, rivoluzionandone il fit. Cinque anni dopo, nel 2006, BOA è entrata nel ciclismo con...

Le nuove CX 403 rappresentano l’apice della collezione Lake, una scarpa realizzata in morbidissima pelle di canguro e dotata di tecnologia BOA® Fit System grazie alla doppia rotella Li2 che...

Sono resistenti, sono leggere e, nonostante siano al debutto sul mercato, hanno già vinto molto. Diablo è la ruota da XC e Marathon di Ursus che rappresenta l'evoluzione delle ruote mtb da...

  Quello che non è un mistero è che Look produca dei pedali straordinari per il mondo strada e per la mtb, un lavoro che si espande ulteriormente con i...

La pompa Joeblow™ Booster è il tipico accessorio che vi fa fare il salto di qualità facendo in modo che la vostra piccola officina diventi sempre più professionale. Indispensabile per...

Più che mtb, lotta nel fango. La tappa della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup andata in scena nel week end a Snowshoe, in West Virginia, è stata caratterizzata dal brutto...

Haibike, marchio che con visione pionieristica ha scelto la via delle e-bikes, ha appena presentato la nuova Alltrail 6 29”, una modernissima e-bike pensata per i biker più sportivi. A...

Lapierre, marchio di biciclette ad alte prestazioni di Dijon, avvia una prestigiosa collaborazione con Alpine, la nota casa di automobili sportive basata a Dieppe. Il battesimo di questa notevole unione...

A volte la vita può cambiare in un attimo e prendere il volo, da un anno all’altro. La storia di Jonas Vingegaard ci dice che nulla deve impedirci di sognare...

Ci siamo, il nuovo Cinturato Gravel RC, la versione racing dell’ormai celebre Cinturato Gravel, è pronto per voi e va a completare una gamma di prodotti destinata al gravel a...

  Che i colori segnino positivamente la nostra vita non ci sono dubbi a riguardo ed chiara una cosa in questo 2022, i colori sono tornati di moda anche nel...

Dopo due vittorie italiane, la Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup fa tappa in Nord America. Questo fine settimana i migliori riders al mondo sono in gara a Snowshoe in West...

Lo so, voi direte che fuori ci sono 40° C all’ombra ed è un po’ presto per pensare agli allenamenti indoor, giusto? Carissimi, sappiate che c’è sempre modo di fare...

100% presenta e immette sul mercato oggi la Tokyo Night Collection, una collezione di occhiali ad altissimo tasso tecnico dotati di una colorazione unica e spettacolare, occhiali che abbiamo avuto il...

Exept, PMI innovativa italiana del settore ciclo, ha raggiunto il suo obiettivo minimo di raccolta di €200.000 e, dopo nemmeno due settimane dall’inizio della campagna di crowdfunding sulla piattaforma di...

In occasione del primo storico Tour de France Women, Lapierre, sponsor e partner del team FDJ-SUEZ-FUTUROSCOPE dal 2018, ha deciso di organizzare in collaborazione con Zwift un evento per la...

142 mm di pura comodità ed è così che Prime 3.0 vi butta un po’ di fumo negli occhi! La capostipite della collezione messa a punto dall’azienda veneta Repente ha...

L’iconico modello Extreme XC 2 da Cross Country viene per il 2023 completamente rivoluzionato da Northwave e reso ancora più leggero e performante. Ora la collaborazione con Michelin è spinta...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Corsa N.EXT, l’ultimo arrivato nella grande famiglia Corsa di Vittoria, va ad inserirsi all’apice della categoria Competition, categoria compresa tra...
di Giorgio Perugini
Leggerissima, più resistente alle forature e completamente riciclabile. Cosa desiderare di più? Ecco a voi la nuova camera d’aria Ultra...
di Giorgio Perugini
È un vero piacere vedere un marchio italiano produrre la famosa maglia Gialla, l’emblema del Tour de France che rappresenta...
di Giorgio Perugini
Il gravel resta il fenomeno del momento ed chiaro che in breve anche il movimento professionistico scenderà su ghiaia per...
di Giorgio Perugini
Se girate in gravel con un po’ di spirito di avventura, apporta potete capire quanti e quali imprevisti si possano...
di Giorgio Perugini
Abbiamo tutti biciclette molto sofisticate, carbonio ovunque, del resto per ottenere tanta leggerezza occorre spingere con i materiali giusti, no?...
di Giorgio Perugini
I ragazzi di Ruff-Cycles hanno portato tonnellate di Rock’n’Roll nel mondo delle e-bike con prodotti che sembrano usciti direttamente dalle...
di Giorgio Perugini
La nuova C68, l’ultimo gioiello Colnago, proietta la casa di Cambiago nel futuro e lo fa con contenuti tecnici di...
di Giorgio Perugini
Race Special è la magia per il grande giorno, la maglia da indossare durante la gara per cui tanto vi...
di Giorgio Perugini
Nasce la C68, dove la C ricorda e riprende ben quattro parole che distinguono il marchio nel mondo: Colnago, Carbonio, Cambiago, Classe. Il...
di Giorgio Perugini
Equipe RSR S9 Targa è il nuovo bib di punta di Assos, un prodotto che racchiude il massimo del know...
di Giorgio Perugini
I guanti Blend di Prologo sono una delle ultime novità del marchio e sebbene non siano dotati della tecnologia CPC...
di Giorgio Perugini
All’apice della gamma di  caschi di casa Rudy Project troviamo i modelli Nytron e Spectrum, entrambi utilizzati dal Team Bahrain...
di Giorgio Perugini
Stiamo parlando di calzature all’apice della collezione, o quasi, visto che sopra di loro c’è solo un modello molto particolare....
di Giorgio Perugini
Esiste un casco che vada bene per tutte le stagioni? Probabilmente ne esistono diversi ma la maggior parte di questi...
di Giorgio Perugini
Tra i rapporti più travagliati della storia c’è senz’altro quello che lega, direi a doppio nodo, freddo ed estremità del...
di Giorgio Perugini
Abbiamo già provato per voi il nuovo occhiale 022 di Salice, un prodotto di fascia media che non teme affatto...
di Giorgio Perugini
Il nuovissimo occhiale 022 di Salice sfrutta linee più attuali che mai per offrirvi prestazioni di altissimo livello, merito anche...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy