I PIU' LETTI
ALE' LA MERCKX. VERONA E LO SPETTACOLO DEL GRANDE CICLISMO
dalla Redazione | 07/06/2021 | 08:00

Dopo lo stop forzato dell’edizione 2020 per via della pandemia, Verona ritorna a vivere un grande evento di sport e di ciclismo: la granfondo internazionale Alé La Merckx. Nel lungo, vittoria del toscano Fabio Cini dopo 50 km di fuga, e tra le donne della svizzera Emilie Bottini che conduce la gara dall’inizio senza grandi sorprese. Assegnate anche le maglie dei Campioni UEC Granfondo e lo speciale premio “Alla Combattività della Donna”. 

Dopo un’edizione 2020 annullata per la pandemia ritorna la spettacolare granfondo internazionale Alé La Merckx di Verona. 

1850 i ciclisti iscritti all’evento 2021, provenienti da 15 nazioni, inclusi Emirati Arabi e Stati Uniti, e 1400 gli atleti partiti questa mattina, 6 giugno, alle 8, nella splendida piazza Bra a pochi metri dall’Arena di Verona. 

Prova internazionale, la granfondo Alé La Merckx, alla sua 14^ edizione, è dedicata al “cannibale” Eddy Merckx ed al celebre brand veronese di abbigliamento ciclistico Alé. 

La gara era anche tappa unica per l’assegnazione dei titoli di Campione Europeo Granfondo. L’UEC (Union Européenne de Cyclisme), infatti, ha scelto Verona e la granfondo per il campionato dedicato ai migliori granfondisti/e d’Europa. La partecipazione ai campionati andava indicata al momento dell’iscrizione versando una quota aggiuntiva. 

Alla partenza l’amministratore delegato di APG (l’azienda a cui Alé fa capo), Alessia Piccolo, ha dato il benvenuto ai ciclisti intervenuti e al presidente della UEC Enrico Della Casa. 

Al via anche nomi eccellenti come i campioni di ciclismo Mario Cipollini e Silvio Martinello. 

Lo start è stato dato da Filippo Rando, assessore allo sport del Comune di Verona. 

La granfondo Alé La Merckx è una delle prime manifestazioni ciclistiche della tanto attesa stagione 2021. Due i percorsi tra cui gli atleti potevano scegliere: la granfondo di 129 km, con un dislivello di 2.600m, e la mediofondo di 82km, con un dislivello di 1.450m. 

Vittoria nel percorso principe per il toscano Fabio Cini (ASD Capitani Minuterie Metalliche), che ha condotto una gara strategica, restando inizialmente nel gruppo e poi infilandosi in una ristretta fuga. Partito a 2 km dallo scollinamento del Passo del Piocio ha percorso gli ultimi 50 km in solitaria, chiudendo in 3h37’21” (alla media di 35,6 kmh), staccando di quasi 3 minuti Enrico Schirato (KTM Torre Bike) ed Ettore Carlini (Hair Gallery Cycling Team), rispettivamente secondo e terzo. 

Nelle donne del lungo, prima la ticinese Emilie Bottini, che ha condotto una gara praticamente in solitaria. L’atleta svizzera, che corre però per il team italiano ASD Zerotest ha terminato la sua gara dopo 4h17’48” dando 2’33” a Maria Elena Palmisano (Piton) e 2’ 54” a Fabia Maramotti della ASD Squadrareggio. 

LA GARA 

Il gruppo dei corridori si è diviso sin dalla partenza, quando -ancora in pianura e tra le vigne dedicate al Valpolicella- si è staccato un primo drappello di 9 fuggitivi. Due di loro condurranno poi la gara, passando per primi alla cronoscalata del Cannibale, dedicata ad Eddy Merckx (al km 30 della gara), e restando avanti sino al bivio che divide la Granfondo dalla mediofondo. 

Si tratta di Christian Luisotto (Spezzotto Bike Team) e Andrea Pisetta del Team Sildon Garda. Dopo aver scollinato davanti a tutti, sceglieranno il percorso medio (82 km complessivi e 1.450 m di dislivello), che Pisetta andrà a vincere in 2h13’. Igor Zanetti si è classificago secondo, a 2’32” (ASD New Molini Dolo), Fabio Fadini terzo a 2’45” (ASD Team Morotti). 

Il vincitore del medio ha percorso gli 82 km a una media di 36,8 km/h 

Nel frattempo sul percorso lungo un gruppo di 30 corridori si ricompone in testa e rimane unito sino al km 63. All’altezza di località Ronconi si accende una nuova fuga ed è questa volta quella decisiva: Stefano Stagni, della Asd Gianluca Faenza Team, e Fabio Cini, della Asd Capitani Minuterie Metalliche, affrontano insieme la salita dopo Erbezzo e guadagnano via via terreno. 

Due chilometri prima di scollinare al passo del Piocio, in un paesaggio montano che toglie il fiato, Fabio Cini sferra l’attacco che decide la gara e Stagni deve alzare bandiera bianca. 

Cini, dopo l’ultimo tratto della salita condotto a tutta, prosegue con un’azione impetuosa in discesa e il suo vantaggio sugli inseguitori cresce ancora: la bandiera della Capitani Minuterie Metalliche percorre gli ultimi 50 km della granfondo da solo e passa il traguardo esultando a mani alzate dopo 129 km di gara. 

La sua media finale sarà di 35,6 km/h, a dispetto dei 2600 metri di dislivello; il distacco inflitto ai tre inseguitori ha sfiorato i tre minuti. 

Gli altri due gradini del podio vengono disputati in uno sprint al termine della salita delle Torricelle, resa celebre dai Mondiali di ciclismo di Verona nel 1999 e nel 2004: Enrico Schirato della KTM Torre Bike ha la meglio sul terzo classificato di giornata, Ettore Carlini della Hair Gallery Cycling Team. 

La gara femminile lunga ha visto premiata la ciclista ticinese Emilie Bottini, della Asd Zerotest, arrivata (a 30 km/h di media) dopo 4h17’48” di una gara corsa in parte insieme al secondo gruppetto degli uomini e in parte da sola. Con lei sul podio Maria Elena Palmisano del Team Piton (+2’33”) e Fabia Maramotti della Asd Squadrareggio (+2’54”). La mediofondo donne ha invece visto primeggiare in 2h33’51” Maria Serena Merotto, della A3 Asd, davanti a Claudia Bertoncini (team Maggi Offroad) e Annalisa Mondi (ASD Sorriso Bike Team).

Quello del toscano Fabio Cini è un nome noto nelle cronache delle Granfondo, che lo vedono spesso sul podio e preferibilmente sul più alto dei gradini. Al suo terzo successo stagionale, a inizio maggio si era già imposto nella Blockhaus Marathon di Pacentro, in Abruzzo. 

Per la svizzera Bottini, è invece il battesimo alla Alé La Merckx e la sua vittoria all’evento veronese è la prima della stagione. 

Alla partenza Mario Cipollini ha commentato: “E’ bello essere qui e riprendere finalmente a correre. La presenza di così tanti iscritti è significativa della voglia che avevamo tutti di tornare in bici”. 

Mario Cipollini ha ringraziato l’organizzazione per la generosità dello sforzo fatto, in queste condizioni difficili. 

COMMENTI DEI PRIMI 

Bottini: “Ho fatto la mia gara, salendo dapprima con alcuni amici che mi hanno molto aiutata e poi attaccando da sola sull’ultima salita. Il percorso è incantevole, caratterizzato da una discesa molto tecnica, mi sono divertita”. 

Cini: “Questa gara ha un percorso bellissimo: le salite non sono eccessive, i panorami sono eccezionali. Abbiamo provato ad andare via in due poi mi sono accorto che avevo qualcosa ancora nelle gambe ed ho attaccato forte prima dello scollinamento. Ho preso un minuto e mezzo sulla parte finale della salita, poi ho costruito la vittoria durante la discesa. Alla fine ero stanco, sulle Torricelle era un conto alla rovescia: ma volevo arrivare”. 

CURIOSITÀ 

Alla fine dell’evento veronese è stato assegnato un premio speciale “Alla Combattività della donna”, dedicato alle ragazze della nazionale afgana di ciclismo che, purtroppo, hanno moltissime difficoltà sia nel reperire materiale ciclistico sia nel partecipare alle gare ed agli eventi. Coordinato dalla giornalista Francesca Monzone, il premio vuole attirare l’attenzione su queste coraggiose donne che, nonostante le mille difficoltà, continuano ad allenarsi e a pedalare. 

Il premio è stato assegnato da Alessia Piccolo, AD di APG, alla 65enne Maria Bellinato, che da oltre vent’anni, pur con famiglia e figli e un lavoro impegnativo, si allena con costanza e determinazione ogni mattina, alzandosi alle 4,30, per poi partecipare a 20 gare a stagione. 

L’organizzazione desidera infine ringraziare i main sponsor dell’evento: Alé, DMT, Cipollini e i partner Wintex e Borgini Jersey. 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Il covid ridisegna gli spazi della 26. granfondo Sportful Dolomiti Race, la granfondo in programma a Feltre (BL) domenica 20 giugno con inizio delle operazioni preliminari venerdì e sabato.  ...

L’estate è la stagione della bici in tutte le sue interpretazioni, e gli amanti del ciclismo su strada e della mountain bike sanno che le Dolomiti possono coniugare divertimento, fatica...

Alla scoperta delle terre d’Arezzo in bicicletta: si chiama “Arezzo Bike Festival” il calendario che dal 18 luglio al 1 agosto 2021 proporrà gare, ciclostoriche, iniziative a tema, offrendo agli...

Per ripartire ci vogliono coraggio, passione, organizzazione. E lo sport estivo riparte con i Campionati europei giovanili di MountainBike, manifestazione di respiro internazionale, votata ai giovani e al green. Ieri,...

Sabato 26 giugno mancherà appena un mese alla prima delle prove che assegneranno medaglie nella Mountain Bike alle Olimpiadi di Tokyo: per chi sogna a cinque cerchi è arrivato il momento di...

Mare cristallino, accoglienza, spiaggia per tutti i gusti, la ciclabile sul lungomare, la qualità dei servizi. Racchiuso in un fazzoletto il cuore 'green' di Mondolfo Marotta, dove sventolano le bandiere...

Il tempo sta per scadere! Il 18 giugno alle 12:00 chiudono le iscrizioni online della Ganten La MontBlanc Granfondo! Non aspettare oltre per avere il tuo posto da protagonista alla...

Quest'oggi si è alzato il sipario sul primo percorso regionale permanente in Italia dedicato alla bicicletta su strade asfaltate secondarie a basso traffico e su tratti “bianchi”. Via Romagna si...

Dopo il successo della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup di Leogang, in Austria continua lo show a due ruote. Finalmente è ora del festival del free ride mtb più pazzo al mondo. Il...

Probabilmente mancava questo piccolo tassello ed è così che Pirelli, azienda leader anche nella produzione di copertoni, tubeless e tubolari destinati al ciclismo va a completare la sua gamma di...

A distanza di due settimane, la famiglia Sidi festeggia una prestigiosa doppietta al Giro d’Italia, questa volta nella categoria giovanile Under 23. Al Giro Baby trionfa il team Colpack Ballan...

Cosa c'è di meglio che pedalare su strade chiuse al traffico, al centro di una natura straordinaria e di bellezze incontaminate? Il sogno di strasforma in realtà sulle strade...

Dopo i baby campioni come Pogacar ed Evenepoel, è arrivato il talentuoso Juan Ayuso, che dopo aver vinto il 'Giro Baby', dal 31 luglio vestirà i colori della UAE Emirates,...

Viaggia a pieno ritmo la macchina organizzativa della 3ª Granfondo Michele Scarponi - Strade Imbrecciate, che il 26 settembre sarà organizzata dal Gc Michele Scarponi, in collaborazione con l’ASD Waypoint...

Un importante accordo è stato siglato nei giorni scorsi tra gli organizzatori della Mythos Primiero Dolomiti e quelli della Granfondo del Brunello di Montalcino e della Val d’Orcia. Per gli...

A due settimane di distanza dal primo podio stagionale, è arrivata, nella quarta prova della Veneto Cup svoltasi a Borso del Grappa (Treviso) anche il primo successo per il Team...

Gli High Road SL sono stati presentati nel 2020 in una veste migliorata e rivisitata, questo è quello che ha comunicato MAXXIS, ma quello che vi posso dire io è...

A tutti gli appassionati di corsa a piedi,  Garmin comunica l’introduzione di nuove funzioni sugli smartwatch Forerunner 245, Forerunner 245 Music, Forerunner 745 e Forerunner 945, installabili e disponibili attraverso...

Torna Nova Eroica in Val d’Arbia e torna nella sua stagione ideale. La quinta edizione di Nova Eroica si svolgerà infatti a Buonconvento, in provincia di Siena, il 17 e...

La prima doppia tappa della stagione 2021 della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup ha regalato tanti colpi di scena e il gradito ritorno del pubblico sui campi di gara. Leogang ha...

Leggerezza, ventilazione e aerodinamicità, come fare a trovare il giusto equilibrio in un completo da bici? Non è una cosa semplice, davvero, è come pretendere di avere una ultra sportiva...

Sono stati due giorni di festa per il ciclismo amatoriale a Somma Lombardo in occasione della  prova unica di Campionato Italiano Master – Trofeo Secondo Mona. Il Velo Club Sommese...

Il parco nazionale dei Monti Sibillini, un territorio splendido, da difendere e preservare. Proprio per questo gli organizzatori della Granfondo Sibillini, in programma domenica 27 giugno a Caldarola, hanno deciso...

Il cappellino da ciclista è un classico intramontabile, sia per la moda che per i veri praticanti. L’accessorio ha molti aspetti positivi, soprattutto ora che Assos lo ha ridisegnato con...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Leggerezza, ventilazione e aerodinamicità, come fare a trovare il giusto equilibrio in un completo da bici? Non è una cosa...
di Giorgio Perugini
Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
di Giorgio Perugini
Selle Italia ha pensato bene di proporre il nuovissimo modello Flite anche in versione Gravel e vi dirò, operazione riuscita...
di Giorgio Perugini
È davvero difficile raccontarvi se un gruppo è migliore di un altro, del resto, comprenderete quante siano le differenze tra...
di Giorgio Perugini
I generi esistono ancora? Si direbbe di sì per quanto riguarda la tipologia di telaio, in effetti, esiste quello aero,...
di Giorgio Perugini
23 grammi vi sembrano tanti? Io sono certo che siano pochissimi e racchiudere tanta tecnologia in un peso così contenuto...
di Pietro Illarietti
Si chiama Revolution e suona tanto di reazionario, ma in realtà si tratta di una bicicletta che va addomesticata e...
di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy