I PIU' LETTI
SUNSET BIKE, LA PRIMA DI TABARELLI
dalla Redazione | 18/06/2018 | 08:00

Ha ancora 18 anni, è originario di un piccolo comune nella provincia di Mantova, corre difendendo i colori di un team prestigioso come il Focus Selle Italia dove militano nomi quali Tiberi e Bertolini, mercoledì si troverà a dover affrontare la prima prova degli esami di maturità ma quest'oggi non ha voluto perdere l'occasione d'essere ai nastri di partenza perché: "...la Sunset mi piace, volevo tornarci a tutti i costi, indipendentemente dal risultato, perché avevo bisogno di sfogarmi un po' su di un tracciato che amo prima di immergermi nelle prove degli esami! Ed ora sono qui a festeggiare la mia prima vittoria...è bellissimo!"

Si racconta in queste poche parole la splendida giornata del giovane Leonardo Tabarelli che non ha avuto rivali sui sentieri della 12ª Sunset Bike, la manifestazione allestita dai ragazzi della Polisportiva Pertica Bassa guidati dal presidente Manuel Bacchetti che ancora una volta ha portato l'evento ad essere un grande evento, ma anche una grande festa di sport e divertimento per gli atleti e per tutti gli abitati del piccolo comune valsabbino: "È stata una giornata intensa ed impegnativa, ma lo diciamo tutti gli anni - commenta Bacchetti - bello vedere sempre così tanta gente e bello avere tanti atleti provenienti da tutta Italia tornare a casa stanchi ma soddisfatti. Il merito va tutto alle tante persone che collaborano e rendono tutto questo possibile!"

41 i kilometri del nuovo tracciato, poco più di 1800 i metri di dislivello che gli oltre 200 bikers hanno dovuto affrontare per percorrere l'intero anello di gara disegnato sulle montagne che stanno a cornice di Pertica Bassa, in gran parte ricalcando il percorso permanente recentemente inaugurato dalla stessa Polisportiva.

Dopo il via dato puntualmente alle ore 09.30 è subito Tabarelli a portarsi in testa per tenere alta l'andatura del gruppo nel lungo tratto asfaltato che conduce all'abitato di Avenone dove ha inizio l'altrettanto lunga ascesa sterrata sino al 'Pian del Ben' e quindi al GPM di giornata. Al comando si forma ben presto un quartetto composto oltre che dal giovane biker mantovano anche da Simone Arici (FM Bike Factory), dal camuno Enzo Gnani (Gnani Bike Team) e da Luca Paniz (Team Spacebikes) mentre alle loro spalle Francesco Mensi (Niardo) e Claudio Sagata (Todesco) faticano a tenere il ritmo.

La gara prende la svolta decisiva proprio in prossimità del GPM posto ai 1653mt di altitudine ai piedi del Mte.Ario, subito dopo la nuova variante che per la prima volta ha portato i bikers ad attraversare Malga Croce affrontando un micidiale strappo prima di lanciarsi in discesa: "Leonardo ha allungato appena prima di scollinare - ha dichiarato Gnani, uno dei pretendenti alla vittoria - ci ha colto un po' di sopresa prendendoci quei metri che poi non siamo più riusciti a chiudere!"

Tabarelli si lancia in discesa senza più guardarsi alle spalle, affronta l'ultima salita verso Pso. Croce a testa bassa ed imbocca il tratto tecnico preoccupandosi solo di non commettere errori che possano compromettere quanto costruito: "A dire il vero un picco errore l'ho commesso - racconta Tabarelli al traguardo - ho sbagliato una curva e sono pure scivolato a terra, ma ho visto che dietro di me non arrivava nessuno quindi sono risalito in sella e mi sono proprio goduto tutti gli ultimi 2km!" Alle spalle del vincitore fanno gara assieme Gnani ed Arici, ma anche Gnani sbaglia nell'ultima discesa servendo su di un piatto d'argento la seconda piazza al bresciano Arici già leader di categoria nel circuito Brixia.

Al femminile la festa è tutta 'made in Pertica Bassa' grazie al successo di Simona Cè (Pol. Pertica Bassa) capace di sfruttare il fattore campo e lasciarsi alle spalle tutte le avversarie. Simona transita per prima già al GPM ed amministra con sicurezza il vantaggio fino al traguardo: "Una vittoria bellissima che dedico a tutti i ragazzi del team ed a tutta Pertica Bassa - ha commentato Simona - bello vincere in casa, bello farlo in una giornata così, con così tanta gente a fare il tifo! Resterà per sempre una giornata indimenticabile!" Alle spalle di Simona chiudono nell'ordine Serena Tasca (Gardasport), autrice di una splendida rimonta nel finale in discesa, e Chiara Mandelli (Spacebikes) che si deve accontentare del terzo gradino del podio anche a causa di una caduta che l'ha rallentata nelle battute finali.

Cala così il sipario sulla 12ª edizione della Sunset Bike. Tra fatiche e sudore, tra divertimento e natura, tra posti incantati e profumi indimenticabili. Già, profumi! Come quelli a cui hanno ceduto i bikers che non hanno voluto perdersi l'opportunità di partecipare al 'Sunset Party' dove le tipicità della cucina locale erano le protagoniste indiscusse, tutte da assaporare: "Terminare la giornata così, con un sorriso stando seduti a tavola a condividere la nostra tradizione è la cosa più bella - conclude Manuel Bacchetti - il mio augurio è che ognuno dei presenti abbia apprezzato la festa, perché la Sunset è una festa prima di tutto! E l'invito è ovviamente all'anno prossimo, quando la festa sarà certamente ancora più grande e...gustosa!"

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Uno sprint da velocista. Cosmobike Show ha chiuso alla Fiera di Verona il weekend dedicato alla passione-bici, registrando 32mila visitatori. Il nuovo format consumer di festival nazionale per le due...

Sin dalla sua nascita il Salese Factory Team, il sodalizio che si occupa del ciclismo fuoristrada, ha sempre avuto come punto di riferimento il motto "Insieme si vince" e per...

Giovani, ambiziosi e impegnati nel produrre oggetti dal design innovativo, senza mai dimenticare la loro funzionalità. Questi sono gli indizi per scoprire e conoscere CarbonWorks, un’azienda giovane che...

Il weekend più frizzante della stagione sta per avvicinarsi, ormai sono poche le settimane che ci dividono dal Colnago Cycling Festival 2019. Nella giornata del 14 febbraio c'è stata la prova...

In coda al talk inaugurale, all'interno di Cosmobike Show alla Fiera di Verona, sono stati consegnati i premi della quarta edizione dell'Oscar Italiano del cicloturismo, l’Italian Green Road Award, premio...

Si avvicina il cambio quota per il Jeko Umbria Marathon Mtb 2019, al quale si potrà aderire con 120 euro fino al 20 febbraio, quota che poi sarà di 140 euro...

Il sodalizio Crocelle Race Team inizia ufficialmente il suo percorso di avvicinamento alla terza edizione della cross country Crocelle Race Park per far si che questo appuntamento, datato domenica 14...

Ci sarà tempo soltanto fino al 20 febbraio per aderire all’Umbria Tuscany Mtb, novità 2019 per gli appassionati della mountain bike che porterà a pedalare tra Umbria e Toscana, offrendo...

Nella splendida cornice del Bianchi Cafè & Cycles di Milano, ha preso ufficialmente il via la stagione 2019 per il Team Bianchi Countervali, la formazione factory in cui corrono Stephane...

Da 40 anni lavora la plastica e una sera a cena ha avuto l’illuminazione: costruire una bicicletta a bassissimo costo, sfruttando proprio la plastica da buttare. Venti anni di studio,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Aerodinamiche, rigide il giusto e molto comode, queste prime tre caratteristiche vanno a tracciare i profili delle nuove...
di Giorgio Perugini
Air Speed è il casco migliore ad una velocità media di 40km/h e chi lo dice ha fatto...
di Giorgio Perugini
Generalmente in questo periodo dell’anno mi affido a pneumatici invernali, una scelta spesso obbligata per via del pessimo...
di Giorgio Perugini
La giacca Vega Extreme di Santini, posizionata al vertice della nuova linea high performance per fronteggiare le rigide...
di Giorgio Perugini
Chi di voi pensa al marchio Ursus, dovrebbe ricordare che questa azienda, oltre a produrre alcune delle migliori ruote attualmente...
di Giorgio Perugini
Ci sono ciclisti che sono sospinti da un solo desiderio: ottenere e provare sempre qualcosa in più per...
di Giorgio Perugini
Spesso un capo invernale può essere troppo caldo oppure, talvolta, non è abbastanza isolante mentre in altri casi...
di Giorgio Perugini
Ammettiamolo, con i tempi che corrono valutare con attenzione le spese che vorremmo fare non è affatto una...
di Pietro Illarietti
Nasce oggi una nuova rubrica di tuttobicitech dal titolo «Tested4You»: come facile intuire, i nostri tester proveranno per voi capi...
di Giorgio Perugini
  Due giorni a Cannes per una presentazione ufficiale Look non sono roba da poco. La casa francese continua ad...
di Giorgio Perugini
  Ho una personalissima lista di cose che mi fanno girare le scatole e quasi in cima all’elenco si posiziona...
di Giorgio Perugini
La sella perfetta esiste, questo è poco ma sicuro. Sarà l’unica che vi farà pedalare più comodamente rispetto ad altre...
di Giorgio Perugini
  Nella storia recente abbiamo potuto notare come alcuni prodotti abbiano avuto il merito di fare scuola gettando la base...
di Giorgio Perugini
  Ebbene sì, non si tratta di un prodotto nuovissimo, infatti, i Michelin Power Competition sono in vendita da più...
di Giorgio Perugini
Sono passati diversi giorni dall’Eroica e a parte un discreto mal di gambe mi è rimasto addosso un incredibile entusiasmo....
di Giorgio Perugini
La domanda che mi fanno in molti incontrandomi in bici durante il giorno è sempre la stessa: perché lasci le luci...
di Giorgio Perugini
Sono stati la novità dell’anno di Oakley,  i Flight Jacket hanno vinto la partita contro l’appannamento in maniera definitiva, questa...
di Giorgio Perugini
  Tranquilli, i tempi son cambiati e non si cade in contraddizione desiderando un casco ventilato e aerodinamico. Oggi come...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy