I PIU' LETTI
COLNAGO V3Rs, IL MONOSCOCCA CHE SA DI LEGGENDA
di Giorgio Perugini | 18/07/2019 | 07:10

 

Ci sono modelli che fanno storia, esattamente come accadde pochi anni fa con la V1-r, il primo monoscocca prodotto da Colnago in collaborazione con Ferrari, un modello che è stato pionieristico sia per via delle soluzioni che della fibra utilizzata. Oggi ci risiamo e la nuova V3Rs è il miglior monoscocca realizzato da Colnago ed una bici che fa sognare. Bella, tecnologicamente avanzata e prestazionale, V3Rs è pronta rendere leggendaria ogni uscita con lei. 

 

Ernesto Colnago è un uomo leale e concreto ed è un imprenditore che ha saputo scommettere sempre sulle proprie idee. È stato così nel lontano ’86 per la fibra di carbonio, poi per le forcelle dritte, successivamente per i freni a disco voluti fortemente nel 2010 e per tanto altro ancora. V3Rs ci è stata presentata nella splendida tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona, un luogo che è poesia ma anche patria dell’artigianalità italiana, un dettaglio su cui il grande Ernesto si sofferma spesso: « servono le idee ma occorre far andare le mani, sempre! ». V3Rs, splendida e leggera, ha un cuore Colnago al 100% ed è veloce ovunque. Salita, pianura, discesa, tutto nel più grande equilibrio.

 

Il telaio ha una linea pulitissima e questo vale per tutte le sue parti, dalla zona sterzo fino al carro posteriore. In questo nuovo modello troviamo una geometria che è ottimizzata per le gomme maggiorate da 28c, uno standard che si è consolidato e ha portato Colnago ad applicare nuove soluzioni come la minore altezza del movimento centrale da terra per migliorare la guidabilità. Da segnalare anche un tubo sterzo leggermente più corto con una forcella più lunga pronta a compensare questo cambiamento. 

 

Il blend di fibre di carbonio utilizzate resta segreto ma credetemi, il suono del ticchettio fatto con le dita sul tubo orizzontale della V3Rs secco secco e  fa intuire la leggerezza del prodotto. Colnago assicura che questo nuovo telaio possiede una rigidità superiore del 12% nel comparto posteriore e del 6% in quello anteriore. 790 grammi per la 50s in versione disc (esiste anche la classica per freni tradizionali di tipo dual pivot) con tutte le parti metalliche collocate e incollate è un risultato superlativo per un telaio come questo. 

Questo è quanto raccontato dai numeri, ma quello che passa la bici è un gran comfort nello smorzare gli urti verticali. Il merito va attribuito a tanti fattori, non ultimo alle coperture Pirelli da 28, fantastiche anche nei tratti di sterrato che abbiamo attraversato.

 

La forcella è bella dritta e completa armonicamente il telaio in un insieme di linee nette e dolci. Quest’ultima pesa 340 grammi e ha una clearance notevole che consente il montaggio di pneumatici da 30c. La zona dello sterzo è governata dall’Headset di Colnago, lo stesso utilizzato per il C64 e perfetto nel realizzare il miglior accoppiamento tra telaio e forcella. Il cockpit è realizzato su progetto di Colnago in alluminio e offre una perfetta integrazione dei cavi, altro motivo da tempo del grande Ernesto Colnago. Questa soluzione è riservata alla versione per freni a disco e produce un avantreno dal design perfettamente aero. 

 

La pipa ospita il passaggio dei cavi nella sua parte inferiore e offre un tragitto perfetto alle guaine. Il carro posteriore è asimmetrico e adotta sezioni ottimizzati per contrastate il tiro catena e l’azione della pinza. Il seat post clamp è stato un punto su cui il progettista Davide Fumagalli ha ragionato molto per arrivare al miglior risultato ed aver sia il minor peso possibile che la maggior forza di chiusura. Il triangolo posteriore è bello piccolo e rigido lateralmente, un pregio per tutte le accelerazioni bruciati e per i cambi di ritmo che avete nelle gambe. Esiste anche una V3R realizzata solo in versione freni a disco e con un telaio identico nelle geometrie ma diverso rispetto alla Rs per la qualità e quantità di fibre di di carbono utilizzate.

 

 

Su strada la V3Rs si è comportata in maniera esemplare, poche storie, tanto che sono bastati due metri per sentirla mia da sempre. Il primo approccio non mente mai, soprattuto se fatto in discesa su una strada bianca bella dissestata. Questa bici non ha lacune e di dimostra veloce in pianura e in salita, il tutto con il massimo equilibrio. L’aerodinamicità è raffinata e ripaga in ogni circostanza in maniera sensibile. Le bici sono state montate con gruppo Campagnolo Super Record EPS con velocissime ruote Bora WTO e sella Prologo, un assemblaggio prestigioso. L’avantreno risulta agile e comunicativo e offre una notevole precisione nella guida mentre il retrotreno è granitico. 

 

Tanto carattere potevo aspettarmelo dalla classica bestia aero da pianura, ma la V3Rs con la sua leggiadria vola in salita e in discesa segna traiettorie millimetriche. Le tante discese incontrate e le curve del percorso di prova hanno offerto un feedback fedele: in frenata e in percorrenza V3Rs corre come una moto. Ovviamente le bici test avevano altezza sella precisa al millimetro ma non si è potuto richiedere la stessa cosa per il manubrio, troppo alto per ottenere la perfetta posizione. Comunque, anche in questo caso non ho registrato dolori alla schiena nonostante gli 80 km di su e giù su asfalti non perfetti e qualche tratto di strade bianche.

V3Rs nasce come un prodotto RACE, ma strizza l’occhio al mondo endurance, infatti, basta passare dai 25c ai 30c per guadagnare tonnellate di comfort. Queste sono le mie prime impressioni, giudizi che spero di approfondire a breve in un bike test dedicato. Per le colorazioni e i montaggi vi rimando al sito Colnago, ma vi segnalo fin da subito che le colorazioni sono davvero eleganti.

La presentazione è stata intima e sontuosa in un contesto di rara bellezza paesaggistica grazie ai 220 ettari della proprietà Ciacci Piccolomini d’Aragona incastonata tra il Poggio d’Arna e il fiume Orcia, il tutto governato da un maestoso Monte Amiata. Qui, tra i vigneti situati nella Val d’Orcia, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, ci è stata presentata V3Rs, una delle bici più rappresentative del momento e l’ennesima creatura di Ernesto Colnago, patrimonio mondiale del ciclismo. 

www.colnago.com

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Sono davvero bellissime e assolutamente performanti le ultime nate in casa Losa, storica azienda telaistica milanese che propone una collezione davvero interessante per la stagione 2020. Cominciamo con la AIRTD2,...

E' stata annunciata la grande avventura dell'inverno 2020 di Omar Di Felice. L'ultracyclist specializzato nelle lunghe traversate  questa volta tenterà una prima invernale mai realizzata: l'attraversamento di uno dei luoghi...

Per il settimo anno di fila, l’appuntamento con il circuito fuoristrada Sulle Orme dei Sanniti suscita sempre grande emozione tra gli appassionati di mountain bike e tra i più stretti...

Domenica 8 Dicembre, presso il ristorante La Selva di Calenzano (FI) si è tenuto il pranzo sociale della società Ciclissimo Bike Team.  Il pranzo è stato voluto da tutto il...

Per molti le Vision Metron 40 sono sinonimo di efficienza e duttilità, un set di ruote che si è esaltato nelle mani di grandi campioni che le hanno...

  Il raggio d’azione della funzione Garmin Pay™ sugli smartwatch Garmin si allarga anche ai clienti di FinecoBank: a partire da oggi, infatti, tutti i possessori di una carta Mastercard...

  Grande partecipazione per la prima edizione della “Pedalata di Santa Claus”, la cicloturistica a scopo benefico organizzata dalla Asd Opi Bike insieme all'assessorato allo sport del Comune di Porto...

Dopo l’esordio dell’anno scorso per presentare la variante legata alla tappa del Giro d’Italia, il comitato organizzatore della Sportful Dolomiti Race è tornato in bicicletta vestito da Babbo Natale per...

Anche il Team Bahrain Mclaren ha deciso di utilizzare solo ruote con freno a disco nelle gare su strada nel 2020. Per fare questo ha scelto il brand Vision, il...

Le selle corte hanno guadagnato meritatamente l’attenzione giusta e sono diventate in breve una vera risorsa per chi ha sempre avuto problemi di adattamento sulla sella tradizionali. Dimensioni...

È un mezzogiorno di fuoco, quello che ci propongono gli organizzatori della Sportful Dolomiti Race. Per le 12 di oggi, infatti, è annunciato l'arrivo di una grande notizia: a precederla,...

“La tradizione è una bellezza da conservare, non un mazzo di catene per legarci.” Le parole del poeta Ezra Pound, racchiudono i segni distintivi del tema scelto per l’edizione 2020 della...

La prima BIKE Transalp 1998 è stata per molti partecipanti un viaggio verso l’ignoto, un vero e proprio tour alla scoperta delle Alpi. 22 anni dopo è difficile trovare strade...

Domenica 6 settembre 2020 il circuito marchigiano, a cui sino alla mezzanotte del 31 dicembre ci si potrà abbonare con una quota di 170 euro, farà a tappa a Recanati...

Era il lontano 2007 e mi ricordo ancora le ottime sensazioni provate pedalando con le Racing Zero di allora, pazzesche! Rappresentavano per quegli anni una chicca da professionista,...

Matteo Cervellin, medico chirurgo specialista in ortopedia e traumatologia, ci spiega come ridurre il rischio di infortunio. L’attività fisica è considerata uno dei maggiori fattori di protezione da patologie cardio-circolatorie...

Full Speed Ahead, leader mondiale nella produzione di componenti per il ciclismo su strada e la MTB, ha stretto una partnership con Sport Plus Health, una piattaforma integrata per l’analisi...

Si avvicina il Natale ed è tempo di regali. Ecco allora che il Comitato organizzatore della Granfondo San Benedetto del Tronto - Ciù Ciù del 31 maggio 2020 ha pensato...

  E’ una realtà relativamente recentemente il negozio “Clodebike” di Claudio Bombelli con sede a Pioltello, in provincia di Milano, in via Leonardo da Vinci 18. Il negozio è operativo...

  Nei giorni scorsi abbiamo letto delle sedute di “dry needling” a cui Vincenzo Nibali si sottopone per alleviare i dolori che prova alla schiena dopo la caduta al Tour 2018....

Un casco deve essere resistente e protettivo ma se riesce ad essere anche leggero, il prodotto diventa ancora più interessante. Mi sbaglio? In effetti, non diciamo nulla di...

Che sia per uno sportivo, un’amante dell’attività fisica o semplicemente per chi pensa al proprio benessere, grazie all’ampia gamma di prodotti Compex, sarà impossibile non trovare il regalo giusto.PER I...

Il prossimo anno l’Alta Valtellina, che è famosa nel mondo per i mitici passi alpini dello Stelvio, del Gavia e del Mortirolo che hanno segnato e segnano la storia del...

Scott Italia – Libarna Bike Racing Team nasce grazie all’intraprendenza di alcuni imprenditori che attraverso il punto vendita Libarna Bike coinvolgono la Scott Italia e creano un progetto ambizioso che...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Il freddo è arrivato e la pioggia non ci ha risparmiato, ma con gli ultimi prodotti di Santini creati con...
di Giulia De Maio
La scienza Enervit mette a disposizione degli sportivi la gamma più ricca e completa di gel energetici per la performance...
di Giorgio Perugini
L’azienda americana Trek ha da poco creato un nuovo gruppo di prodotti accumunati dalla sigla XXX, un vero...
di Giulia De Maio
La stagione invernale è l’ideale per tirare un po’ il fiato, concentrarci sulla nostra bicicletta e magari concederci qualche sfizio...
di Giorgio Perugini
Agli irriducibili del completo estivo non posso fare altro che suggerire i manicotti e i gambali Storm della...
di Giorgio Perugini
Siamo spesso alla ricerca della bici giusta, quella che possiamo cucirci addosso per passare con disinvoltura dalla gran...
di Giorgio Perugini
Veloce, vincente e versatile. Ecco Utopia descritto con tre semplici parole. Veloce, visto che la stessa Kask assicura...
di Pietro Illarietti
  La Cinelli Superstar è una bicicletta che oserei definire smart. Cosa mi è piacuto di questo prodotto corsaiolo...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali prodotti da Limar hanno notoriamente un rapporto qualità/prezzo davvero sorprendente, motivo per cui vi consiglio una...
di Giorgio Perugini
Se c’è un capo che ritengo indispensabile, quello è sicuramente il gilet. Pratico e leggero, trova spazio facilmente...
di Giorgio Perugini
  Superleggera come la luce, bella come poche altre possono esserla. Aurata si presenta così, come un pezzo di rara...
di Giorgio Perugini
Avete il piglio del velocista? Siete passisti veloci e divorate asfalto a grande velocità? Immagino quindi che la...
di Giorgio Perugini
Forza e coraggio, arriva il periodo più difficile dell’anno per quanto riguarda il modo di vestirsi direte le...
di Giorgio Perugini
Oakley, storico e rinomato marchio produttore di occhiali, ha lanciato l’anno scorso la sua collezione di caschi dedicati...
di Giorgio Perugini
Air PRO non è semplicemente un casco leggero e perfettamente a suo agio nelle calde giornate estive, è...
Gli occhiali Julbo Aero sono pensati per chi ama praticare sport governati della velocità ed è proprio per...
di Giorgio Perugini
Le giornate calde proseguono e se tutto va come nelle passate stagioni, il completo estivo rimarrà ancora a...
di Giorgio Perugini
Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy