I PIU' LETTI
INTERNAZIONALI D'ITALIA. IL CAMPIONE D'EUROPA FORSTER DOMA SOTTO IL DILUVIO A SAN MARINO
dalla Redazione | 29/04/2019 | 07:49

Le due edizioni della breve storia di Titano XCO non potrebbero essere più diverse fra loro: dopo il caldo asfissiante che mise in crisi gli atleti sugli impietosi strappi del Parco Montecchio di San Marino, Domenica 28 Aprile è stata la pioggia torrenziale a mettere in fila i pretendenti alla corona della terza prova di Internazionali d’Italia Series. 

Non è cambiato però il tema di fondo: quella di San Marino si è confermata una gara esigente e dai contenuti tecnici interessati, apprezzata da atleti e tecnici. E come da attese, sono arrivati due successi a grandi firme: fra gli uomini ha esultato il Campione d’Europa Lars Forster (Scott-SRAM), fra le donne la tricolore in carica Eva Lechner (Torpado-Südtirol).

E l’attesissimo Nino Schurter (Scott-SRAM)? Il Campione del Mondo e Olimpico in carica ha onorato al meglio il suo primo impegno ad Internazionali d’Italia Series dal successo di Milano nel 2016: all’attacco fin dalla prima curva, lo svizzero ha patito le condizioni atmosferiche e del terreno nella seconda metà di gara, arrendendosi al compagno di squadra Forster ed anche ad un superlativo Nadir Colledani (Bianchi Countervail), che a San Marino ha scritto forse la pagina più bella della sua giovane carriera elite. 

FORSTER MAGO DELLA PIOGGIA A SAN MARINO

Quando i protagonisti della categoria uomini Open si sono allineati per il via di Titano XCO, la pioggia aveva già flagellato il terreno del Parco Montecchio per oltre 4 ore: condizioni diversissime da quelle della ricognizione del giorno prima, e che hanno costretto alcuni atleti a cambiare scelte in corsa.

Sono bastate poche curve del circuito allestito dalla Federazione Sammarinese Ciclismo per chiarire i valori in campo: Schurter ha forzato dal rettilineo iniziale, seguito da un brillantissimo Colledani, e con Nicholas Pettinà e i gemelli Braidot (C.S. Carabinieri) presenti nelle primissime posizioni. Più faticoso l’avvio di Gerhard Kerschbaumer (Torpado-Ursus), di Forster e del leader del circuito Stephane Tempier (Bianchi Countervail), il cui stile di corsa mal si adattava al terreno fangoso di San Marino. 

In tanti hanno pagato nelle prime tornate l’adattamento al terreno viscido, e in particolare la discesa dei tronchi, su cui tutti i  migliori hanno assaggiato il terreno. Se Colledani e Schurter hanno insistito nel loro ritmo, Forster si riportava su di loro al termine della seconda tornata delle cinque in programma, riuscendo poi ad allungare a metà della successiva. Da lì in avanti la gara si trasformava in un assolo dello svizzero, mentre Colledani si prendeva nell’ultima tornata lo sfizio di togliersi di ruota il campione del Mondo ed Olimpico.

Buona la prova di Nicolas Pettinà (C.S. Carabinieri), quarto davanti al Campione Italiano Gerhard Kerschbaumer (Torpado Ursus), mentre Tempier (Bianchi Countervail), ha chiuso in decima posizione, conservando la maglia di leader della Classifica Generale. Juri Zanotti (Torpado Ursus) ha mantenuto invece la leadership tra gli U23.

“Oggi è stata veramente dura,” ha raccontato Forster, “quando ancora in albergo abbiamo visto le condizioni meteo il morale non era esattamente alle stelle. Anche il mio avvio è stato complesso, ma con il passare dei giri sono riuscito a ritrovare ritmo, e da lì in avanti è andato tutto bene. Vincere è per me il miglior viatico per avvicinarmi agli appuntamenti centrali della  stagione, e ho tutte le intenzioni di continuare a farlo.”

Felice e quasi incredulo, Nadir Colledani ha potuto celebrare un secondo posto di peso: “Sono contentissimo, non mi aspettavo di disputare una gara del genere oggi. Invece, dal principio sono riuscito a stare con Nino, pur avendo qualche problema di troppo in discesa: al primo giro siamo finiti tutti per terra, nei giri successivi ho scelto di affrontare le più insidiose a piedi, rimanendo comunque a contatto con i due svizzeri. Togliersi di ruota il Campione del Mondo ha un sapore speciale: anche se credo Nino non sia ancora al top, lottare con due maglie tanto importanti significa molto.”

EVA LECHNER REGINA DI TITANO XCO 

San Marino la pioggia ha risparmiato soltanto la gara Junior maschile, mentre le donne sono state accolte da un violento acquazzone. In condizioni difficili, ad emergere è stata l’esperienza della Campionessa d’Italia Eva Lechner (Torpado Sudtirol), protagonista di una gara tutta in rimonta che le ha consentito di avere la meglio su Martina Berta (Torpado Ursus). Terzo posto per Vera Medvedeva (Metallurgica Veneta). L’altoatesina ha conquistato anche la leadership in Classifica Generale con 84 punti: alle sue spalle, rispettivamente, Martina Berta (80) e Vera Medvedeva (60).

Martina Berta e Marika Tovo (Ghost Factory Racing) hanno preso subito un vantaggio in partenza, ma se la valdostana è riuscita a mantenere un ritmo costante, la campionessa uscente di Internazionali d’Italia Series è scivolata, perdendo rapidamente ogni chance di vittoria. Tutta in rimonta, invece, la gara di Eva Lechner, che dopo una caduta nel primo giro è rapidamente tornata in lotta per il successo, sopravanzando Berta e involandosi in solitaria.

“La gara non è iniziata bene, perché non avevo scelto le gomme migliori per queste condizioni, e sono caduta sul fianco sinistro nella prima tornata – ha detto la vincitrice. – Ho dovuto affrontare qualche problema di grip, ma sono comunque riuscita a trovare il passo giusto per risalire e conquistare la maglia di leader. Sono un po’ dolorante ma contenta”.

Nella gara Juniores, successo per Letizia Marzani (Team Merida Italia) che ha consolidato la propria leadership assoluta. Alle sue spalle Letizia Motalli (KTM-Protek-Dama) e Julia Maria Graf (ASC Kardaun-Cardano).

Soddisfatto del terzo posto il Campione del Mondo Schurter: “E’ stata una gara molto difficile, e tutto sommato sono contento del mio piazzamento. Queste non sono le mie condizioni favorite – non ho abitudine a confrontarmi con fango pesante e molto freddo – ma quando sono al via cerco sempre di partire per vincere. Questa è una bella gara, su un circuito tecnicamente di livello: questa a San Marino è stata un’esperienza positiva.”

UOMINI JUNIOR, VITTONE SI PRENDE TAPPA E MAGLIA 

La gara riservata alla categoria Uomini Junior ha aperto il programma di Titano XCO. La prova è stata marchiata a fuoco da un incontenibile Andreas Emanuele Vittone che ha interpretato al meglio un tracciato in quel momento ancora asciutto.

Il portacolori del Velo Club Tamaro si è presentato in solitaria sul traguardo, distanziando i suoi avversari nel corso della prima tornata. Vittone ha conquistato la prima affermazione nell’edizione 2019 del più importante circuito italiano di Mountain Bike, vestendo, inoltre, la maglia di leader della Classifica Generale disegnata dall’atelier Northwave Custom Project. Alle spalle del vincitore, Dario Cherchi (Bici Camogli) e Jan Laner (Bike Team Gais).

Vittone guida la graduatoria generale con 80 punti dopo tre tappe disputate, precedendo Cherchi, a quota 68 lunghezze. “Sono felice di aver conquistato la maglia di leader – spiega il vincitore. – Ad Andora non è andata bene, ma poi ho ritrovato le migliori sensazioni. Speravo di riuscire a conquistare la maglia nella gara di casa, a La Thuile, ma ho anticipato i tempi e sono contento così”.

PROSSIMA TAPPA: APRUTIUM RACE A PINETO

 

Internazionali d’Italia Series tornerà fra una settimana, Domenica 5 Maggio, a Pineto, dove è in programma l’Aprutium Race, quarta tappa del circuito, prima del gran finale di La Thuile.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Come sempre ricchissimo il montepremi messo in palio dal Comitato Organizzatore della GimondiBike Internazionale per riconoscere e gratificare tutti i partecipanti dell’edizione 2019. La scultura del maestro Antonino Rando per...

La Silk Mountain Mountain Jersey di PEdAL ED celebra quella che probabilmente è la corsa più dura del mondo, una durissima manifestazione che vedrà al via 146 corridori...

L'ultima tappa del Crankworx Series andrà in scena questo fine settimana alla "mecca" della mountain bike, vale a dire a Whistler, in Canada. Tra le numerose gare in programma questo...

Li abbiamo visti al Tour de France e soprattutto sui due gradini più alti del podio, Bernal e Thomas, i due fortissimi atleti del Team Ineos hanno condotto...

Gaia Tormena è la nuova campionessa del Mondo Eliminator. Ha vinto il titolo oggi nel Mondiale di Waregem in Belgio. 17 anni, valdostana, vive a Entrebin, piccola frazione...

È pronta a fare il suo esordio domenica 22 settembre la “Faro to Faro”, la cicloturistica fortemente voluta dalla “Rete Venezia Laguna Bike”, composta da albergatori dei bike hotel della...

La triathleta Alice Betto (G.S. Fiamme Oro) conquista la seconda posizione al Test Event di Tokyo, prova disputata sul percorso olimpico a meno di un anno dall'evento a cinque cerchi....

La ribalta del grande ciclismo a Capodarco ogni anno il 16 agosto con l’omonimo Gran Premio per dilettanti under 23 a livello internazionale inizia di buon mattino sul collaudato circuito...

Canyon. Roadlite:ON, la nuova fitness e-bike   La bellissima fitness bike Roadlite di Canyon si potenzia oggi con un bellissimo motore Fazua diventando la nuova Roadlite:ON. Non cadete...

El Diablo sulle strade della Gran Fondo Campania, la prima edizione di una gara di ciclismo sulla distanza di oltre 120 km che si annuncia un'autentica festa per lo sport...

Il format è semplice, senza troppe restrizioni o regole. Basta rispettare il codice della strada laddove le strade sono aperte al traffico, essere educati e rispettosi del prossimo laddove i...

PowerFlux è stata l’ultima novità targata EthicSport, un integratore nato per rivoluzionare il mondo stesso degli integratori e offrire qualcosa di veramente unico. Ingerito a piccoli sorsi prima...

Da non perdere sabato 17 agosto l’appuntamento con il Campionato Nazionale Duathlon sotto l’egida Uisp a Farindola con la regia organizzativa del Team Iachini Cycling che torna ad allestire un...

Se vi piacciono i capi o gli accessori ufficiali dei team professionistici, con le nuove Northwave Extreme Pro Astana sarete al settimo cielo, potete scommetterci. Queste scarpe le...

Nessuna medaglia d’oro nella giornata finale (gare in linea) della terza prova di Coppa del Mondo di Ciclismo Paralimpico a Baie Comeau ma due bellissimi argenti con Anobile e Pittacolo...

Bike Inside, il marchio di abbigliamento da ciclismo nato dall’incontro tra moda e la straripante passione per le due ruote, mette a segno importanti collaborazioni, festeggiate ovviamente con...

Week end dalle forti emozioni a Lenzerheide, in Svizzera, dove si è tenuta la penultima tappa della UCI MTB World Cup, tra conferme e belle sorprese. Il replay di tutte...

La spettacolare edizione numero 46 del “Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia Amatori”, voluta ed organizzata dall’A.S.D. Gruppo Ciclistico del Friuli Venezia Giulia in collaborazione e per conto dei...

Che la bici a pedalata assistita sia il prodotto del momento non ci sono più dubbi, infatti, se ne incontrano a bizzeffe nei sentieri e sulle strade di...

È dal 1984 che Giessegi sviluppa e produce abbigliamento tecnico per il ciclismo, capi tecnici e soprattutto realizzati al 100% in Italia. Questa azienda vive di ciclismo, respira...

Si svolgerà domenica 20 ottobre l'8a edizione  della “Pedalata con il campione”. Il Team Jesolo 88 dopo  aver ospitato negli anni scorsi campioni come Filippo Pozzato, Ivan Basso, Gianni Bugno,...

Sarà un’edizione da ricordare a lungo. Il Campionato Europeo giovanile di MountainBike, in programma a Pila (Valle d’Aosta), dal 20 al 24 agosto, ha frantumato tutti i record. Felice...

È una iniziaticva interessante, quella che viene proposta nella provincia di Bergamo. Arriva SAB – società controllata di Arriva Italia, che gestisce il trasporto pubblico extraurbano a Bergamo e provincia...

Parla sloveno la prima spettacolare frazione dell’edizione numero 46 del “Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia Amatori”, la manifestazione voluta ed organizzata dall’A.S.D. Gruppo Ciclistico del Friuli Venezia...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Il periodo estivo rimette in strada molti appassionati, pronti a sfidare il caldo e le strade roventi. Non...
di Giorgio Perugini
Tutti voi conoscerete Scicon per via delle borse portabici, probabilmente le migliori in circolazione, ma possiamo tranquillamente ricordare...
di Giorgio Perugini
Cosa ci aspettiamo da un completo estivo? Generalmente lo vogliamo leggero e ben realizzato con tessuti all’avanguardia, aero ma anche...
di Giorgio Perugini
La gravel è la bici del momento, inutile negarlo. In un momento di vacche magre, molti si sono...
di Giorgio Perugini
Le giornate bollenti sono arrivate tutte insieme e uscire a pedalare vi mette nella condizione di essere sempre...
di Giorgio Perugini
Chi adora pedalare al caldo nelle belle giornate estive può affidarsi al cycling kit di PEdAL ED composto...
di Giorgio Perugini
Il grande processo di rinnovamento in casa SIXS è stato confermato dal nuovo logo e dal nuovo simbolo...
di Giorgio Perugini
Il nuovo Omne Air Spin, un casco polifunzionale presentato pochi mesi fa da Poc, è un prodotto polifunzionale che...
di Giorgio Perugini
Le edizione limitate sono delle vere chicche per gli appassionati, soprattutto quando queste sono legate ad un evento...
di Giorgio Perugini
UYN non si nasconde affatto e mette subito in chiaro di avere una missione: essere meglio di tutto...
di Giorgio Perugini
Wilier negli ultimi anni ci ha deliziato con modelli entusiasmanti e raffinati, impreziositi con colorazioni uniche come il...
di Giorgio Perugini
La ricerca spinge sempre verso l’ottimizzazione delle performance e visto che si tratta di un pneumatico, la scorrevolezza,...
di Giulia De Maio
In occasione della 24H di mountain bike più famosa e partecipata al mondo abbiamo testato la Gomma Vittoria Mezcal Graphene...
di Giorgio Perugini
Settimana scorsa sembrava di essere tornati indietro nel tempo, più precisamente a novembre 2018 mentre oggi è arrivata...
di Giorgio Perugini
Optare per una Aero-Bike significa scendere a compromessi, quindi veloce sì ma il comfort resta un miraggio. Questo...
di Giorgio Perugini
Il ciclismo ha incontrato negli anni diversi step evolutivi, basti guardare le vecchie bici in acciaio, ora soppiantate...
di Giorgio Perugini
Le KR1 sono diventate famose ai piedi di Elia Viviani e hanno scortato il campione in carica italiano...
di Giorgio Perugini
Dove sta scritto che una sella da gara e leggera debba offrire una seduta da fachiro? Vecchie regole,...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy