I PIU' LETTI
ANALISI. La Gand-Wevelgem di Cimolai
dalla Redazione | 05/04/2014 | 09:50

Le Classiche del Pavé, il cui culmine si vivrà tra il Giro delle Fiandre di domani e la Parigi-Roubaix di domenica prossima, sono iniziate ufficialmente domenica scorsa con la Gand Wevelgem.
Andiamo ad analizzare la Gand di uno dei protagonisti attraverso ciò che il suo Garmin, collegato con il misuratore di potenza Rotor, ha registrato.
I più attenti avranno già capito che l’atleta in questione fa parte del Team Lampre-Merida, poiché il Rotor è il misuratore di potenza che equipaggia le bici dei suoi atleti. Quello che analizzerò è infatti il file della Gand di Davide Cimolai, uno dei nostri giovani più promettenti per quanto concerne le corse del Nord e non solo, che gara dopo gara sta dimostrando sempre più una particolare predisposizione per questo tipo di competizioni.


 
Figura 1. Valori totali, medi e massimi della Gand-Wevelgem di Cimolai.

Come si può notare nella figura 1, in cui appare una tabella riassuntiva con i valori medi e massimi dei parametri fondamentali caratterizzanti la performance, Davide (giunto nel primo gruppo in 30° posizione) ha impiegato 5h35’ per percorrere i 233 km con 1500m di dislivello, ad una velocità media di 41,7 km/h. La potenza media è stata di 197 W (2,86 W/kg), ed il dispendio energetico di quasi 4000 kJ.
I valori, come gli occhi più esperti possono dedurre, non sono elevatissimi per essere una gara di professionisti, ma ciò è dovuto al fatto che stiamo parlando di una gara particolare, che nella prima metà non presenta alcuna difficoltà dal punto di vista altimetrico e che permette a chi in questa fase sta nella pancia del gruppo di risparmiare energie preziose per la parte finale della gara, proprio come ha fatto il nostro Davide.
Se infatti andiamo ad analizzare la seconda metà della gara (Figura 2), quella più impegnativa dal punto di vista altimetrico e delle dinamiche di corsa, possiamo notare che la potenza  (linea rossa) media sale a ben 248 W (3,6 W/kg) per 2h50’, condizioni che hanno costretto il cuore di Davide a battere mediamente per 168 volte al minuto (linea blu), valore molto vicino ai 178 bpm corrispondenti alla sua frequenza cardiaca alla Soglia Anaerobica.


 
Figura 2. La seconda metà della Gand Wevelgem.

Se ci concentriamo su quello che accade in occasione delle salite, possiamo constatare, come è logico attendersi, che i valori di potenza sono decisamente più elevati. In Figura 3 è riportato l’ultimo passaggio sul Kemmel ed il tratto che lo precede, affrontato ad altissima velocità per la lotta alle posizioni migliori. In questo caso per 5’35” Davide ha sprigionato 394 W medi (5,71 W/kg) a 186 bpm di FC media dopo quasi 5h di gara ed in una fase di gara in cui le salite si susseguivano una dietro l’altra, quindi con pochissimo tempo di recupero.


 
Figura 3. Il Kemmelberg

Nella Figura 4 troviamo gli ultimi 10 km di gara, che Davide ha percorso sempre nell’avanguardia del gruppo a supporto del suo capitano Sacha Modolo. In questi 11’15” affrontati a 52,5 km/h di media (linea verde), Cimolai ha erogato 291 W medi (4,22 W/kg) a 177 bpm medi dopo 5h30’ di gara.
 


Figura 4. Ultimi 10 km di gara.

Negli ultimi km il nostro Davide si è reso protagonista di un bel numero, riuscendo a pilotare il suo capitano Modolo nelle fasi finali e restando in testa al gruppo fino a 200m circa dall’arrivo. La sua azione, che non è sicuramente passata inosservata ai telespettatori più attenti, è stata possibile grazie a ciò che vediamo in Figura 5. Il giovane della Lampre-Merida è stato capace, dopo 233 km e 5h35’, di fare una progressione di 400m iniziata con un picco di ben 1210 W (17,54 W/kg) e protrattasi per 25” ad una potenza media di 768 W (11,13 W/kg) e ad una FC media di 194 bpm, con una velocità media di 64,8 km/h ed una punta massima di 67,4 km/h!


 
Figura 5. Ultimi 400m di gara.

La Gand-Wevelgem si è conclusa così, con una volata di gruppo e la vittoria di un velocista come John Degenkolb, che ha regolato un gruppo pressoché compatto sfoltito solo dai muri finali affrontati ad elevata andatura e dalle numerose cadute che hanno caratterizzato gli ultimi km.
E come finirà domani il Giro delle Fiandre? Di sicuro non con una volata di gruppo, ma con la vittoria di un Campione con la “C” maiuscola, dotato di grande fondo, potenza aerobica molto elevata per superare i muri più lunghi, unita ad una capacità lattacida fuori dal comune che gli permetterà di sferrare l’attacco vincente su uno dei 16 muri disseminati nella seconda metà del tracciato, o di sprintare davanti ai pochi superstiti sul traguardo di Oudennarde. Che vinca il migliore!

Claudio Cucinotta

Mail: claudio.cucinotta82@gmail.com
Twitter: @QC82 - @MedicusSRL
Facebook: Claudio Cucinotta – Medicus SRL
Website: www.centromedicus.it
Youtube: Medicus Udine

DOTT. Cucinotta Claudio
Preparatore atletico, laureato in Scienze Motorie  e specializzato in Scienze dello Sport all'Università degli Studi di Udine col massimo dei voti. Ciclista Professionista dal 2006 al 2010. Tecnico della FCI e del CONI. Componente del Centro Studi della FCI. Collaboratore della Nazionale Italiana di Ciclismo, settori Strada, Crono e Pista.
Specialista in valutazione funzionale, biomeccanica e programmazione dell' allenamento applicate al ciclismo ed agli sport di endurance.


Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Una grande festa di sport per tutti i gusti: questa è stata la decima edizione del Trofeo Accademia della Ventricina a Scerni che si è confermata ancora un’attrattiva per gli...

“Non limitare le tue sfide, sfida i tuoi limiti” è il motto che contraddistingue una nuova avventura dell’Adriatic Marathon Ultracycling Challenge giunta alla terza edizione nel fine settimana del 17,...

Cesenatico continua a vestirsi di festa in onore del grande ciclismo presentando la seconda opera: un murales di 450 metri realizzato su un muretto all’ingresso della città in onore della...

Che Trenta 3K Carbon sia un casco vincente, comodo e sicuro lo dimostrano in ogni occasione gli atleti del UAE Team Emirates. Questo casco è unico nel suo genere e...

A ormai meno di cinquanta giorni dal via di Porretta Terme, il parterre di Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race continua a prendere forma, arricchendosi di nomi di peso. Gli...

Sarà la cittadina di Loano, in provincia di Savona, ad ospitare la quarta edizione della Granfondo On Energy, la manifestazione promossa dall'azienda monegasca di integratori alimentari totalmente bio, valevole come...

Van Aert ha stravinto le Strade Bianche, conquistato un ottimo terzo posto alla Milano-Torino e vinto in volata la Milano-Sanremo sempre guidando la sua Bianchi Oltre XR4 tramite il manubrio...

A due mesi dall’evento tanto atteso, la Capoliveri Legend Cup’s Eleven, il C.O. ha preso un'importante decisione. La particolarità e delicatezza della situazione attuale ha portato a una attenta valutazione...

C’è grande attesa, e interesse, per questo Campionato, che debutta il 23 agosto da Ponte dell’olio: in termini Sportivi uno scenario perfetto, a cui il Comune ha voluto...

Sutro è un modello iconico e ha dalla sua molte caratteristiche tecniche oltre ad un design che ha spopolato nell’ultimo anno. In cabina di regia c’è la solita lente Prizm™,...

Tempo di restyling per la seconda edizione della Terminillo Ultra Marathon, la gara di ultracycling no-stop con partenza dalla spiaggia di Alba Adriatica e aperta alla partecipazione di solitari...

Le case continuano a sperimentare nuovi sistemi di sicurezza da integrare nei caschi e una cosa è certa, l’offerta comincia ad essere ampia. Il biennio 2019-2020 ha registrato una grande...

Domenica 20 settembre a Gazzaniga (Bg) si svolgerà la prima edizione della randonnée BERGHEM#molamia. L’evento è promosso dalla Sc Gazzanighese come simbolo di rinascita per la Valle Seriana, zona particolarmente...

Il ciclismo e il cicloturismo crescono sempre di più diventando uno sport di riferimento per i Colli Euganei. E' partito ufficialmente mercoledì 5 agosto, infatti, il progetto Ride X-treme, che...

Si chiamano “emorroidi” è spesso fanno rima con tabù. Sappiate che non c’è motivo di imbarazzarsi perché come ricorda  lo Staff Scientifico di EthicSport, le emorroidi sono una componente anatomica umana del...

EX 900 Sport piace perché è dotata di un’autonomia straordinaria, perché ha un cuore italiano, perché è versatile ed è in grado di soddisfare sia chi ne fa un uso...

Finalmente Scerni è pronta a riassaporare le emozioni della mountain bike per celebrare l’edizione numero 10 del Trofeo Accademia della Ventricina dove sport e promozione del territorio vanno di pari...

L’asfalto è rovente, le fontanelle sono sempre troppo poche e la colonnina sale senza fermarsi, ma questo è il momento della stagione che preferisco e non mi dispiace affatto pedalare...

La ventiquattresima edizione de L'Eroica è annullata. La decisione è concordata tra organizzazione e Comune di Gaiole in Chianti alla luce delle regole imposte dalle autorità competenti che snaturerebbero, anche...

La prima domenica di agosto ha portato circa 150 bikers a mettersi in luce tra San Giovanni Rotondo e il suo paesaggio con i muretti a secco e con vista...

Quanto fatto da Prologo in collaborazione con il Politecnico di Milano non è solo una semplice sella, ma un progetto innovativo che sfrutta tecnologie 4.0 per offrire comfort e performance...

Il “bike-boom” scoppiato dopo il lockdown ha impresso un’accelerata vigorosa al settore del ciclismo, che già da alcune stagioni era in continua espansione. Una crescita che si prevede continuerà...

Se stai cercando una scarpa da gara o una calzatura tuttofare, le nuove SHIMANO ME7 e ME5 sono quello che fa per te. La ME7 è la scarpa da...

Il grande lavoro della Vastese Inn Bike continua senza sosta per infiocchettare nel migliore dei modi la ripresa della mountain bike in Abruzzo che avrà il suo giorno clou domenica...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Che Trenta 3K Carbon sia un casco vincente, comodo e sicuro lo dimostrano in ogni occasione gli atleti del UAE...
Sutro è un modello iconico e ha dalla sua molte caratteristiche tecniche oltre ad un design che ha spopolato nell’ultimo...
di Giorgio Perugini
Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando...
di Giorgio Perugini
Nel momento più caldo dell’anno non si deve rinunciare al casco ma puntare su un prodotto leggero, sicuro e molto...
di Giorgio Perugini
Non tutti gli amatori desiderano suole rigide e tomaie iper contenitive ed il motivo è semplice, la ricerca delle massime...
di Giorgio Perugini
Il nostro Vincenzo Nibali è senza dubbio un immenso campione, un atleta geniale e moderno in grado di vincere su...
di Giorgio Perugini
In casa Veloflex non ne hanno mai fatto mistero, infatti, chiamano i loro copertoncini direttamente tubolari aperti, giusto per far...
di Giorgio Perugini
Ci sono prodotti che hanno fatto la storia del ciclismo, rivoluzionando completamente ogni concetto di vestibilità e sostegno offerto all’atleta....
di Giorgio Perugini
La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il...
di Giorgio Perugini
Il casco Giro Manifest Sferical è l’ultima novità destinata al mondo off-road che sfrutta la Spherical™ Technology creata in partnership...
di Giorgio Perugini
I gusti cambiano e cambiano soprattutto le esigenze di chi pedala, oggi più che mai. L’amatore evoluto passa molte ore...
di Giorgio Perugini
Dopo aver apprezzato in lungo e in largo la nuova chiusura powerstrap elaborata da fi’zi:k è arrivato il momento di...
di Giorgio Perugini
Per molti versi, cercando tra le bici più performanti e veloci in circolazione è difficile trovarne una comoda e accogliente...
di Giorgio Perugini
L'edizione speciale a tiratura limitata di un capo, di un accessorio o di una bici è una di quelle cose...
di Giorgio Perugini
Spesso con gli amici se ne discute a lungo ma non si arriva mai ad un punto. Chiacchiere da bar...
di Giorgio Perugini
Abbiamo imparato a conoscere Tubolito per via delle sue camere d’aria arancioni realizzate con uno speciale elastomero termoplastico. Detto così...
di Giorgio Perugini
Starvos WaveCel, il nuovo casco Bontrager, ha il grande merito di proporre la tecnologia WaveCel ad un pubblico più ampio,...
di Giorgio Perugini
Dopo aver calato una scala reale con la gamma Velo Road Racing, Pirelli ha messo le mani sul gravel con...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy