I PIU' LETTI
PEDEMONTE. AURATA GRAVEL NON HA LIMITI
di Giorgio Perugini | 24/12/2020 | 09:41

Spesso abbiamo raccontato bici gravel su queste pagine, sottolineando la loro polivalenza e il senso di libertà che regalano, del resto, guidare una bici gravel vuol dire prendersi tempo per sé, concentrandosi sul divertimento e basta. Aurata Gravel di Pedemonte Bike è la gravel migliore su cui abbia pedalato fino ad ora, un mezzo tuttofare di immensa qualità. Leggera come nessuna altra, comoda e guitabilissima, è stata mia compagna di viaggio in questo 2020 difficile sfruttando alla grande diversi set di ruote e pneumatici.

Fatte a mano, bici super

Se pensi a Pedemonte bike pensi alla grand qualità dei suoi prodotti, una  originalità che rende questi telai unici nel panorama mondiale. Diamo a Cesare quel che è di Cesare, Sergio Pedemonte, titolare dell’omonima azienda, è un artigiano moderno, capace, concreto e le sue bici sono madie Genova, scusate se è poco. Dimenticate le difficolta nel reperire le bici di questi ultimi tempi, da lui l’unica attesa si basa sul tempo che serve per produrla partendo dalle vostre misure ( eh sì, sono su misura! ), poi, in breve sarà tra le vostre mani come la avete scelta.

Design e colorazioni, tradizione e colpo di genio

Aurata Gravel nasce dall’omologo modello stradale e lo fa con le giuste differenziazioni seppur mantenga l’eleganza e in parte le gentili dimensioni delle tubazioni. Il telaio viene realizzato con Torayca T800, m46j ed è impreziosito con una raffinato pattern esterno a trama romboidale, ovviamente accostato al cangiante che contraddistingue da anni il brand Pedemonte. Il risultato estetico è illuminante e mette in chiaro subito una cosa: la lingua di Pedemonte è la stessa parlata dal carbonio. Se dovessi basare il successo del suo appeal dal numero di persone che si sono fermate a vederla o mi hanno rincorso per conoscerla bene, direi che tutto è riuscito alla perfezione. 

Un anno intenso, stessa base ma anche diversi outfit

Il carro posteriore è bello lungo e sfoggia un fodero basso destro incurvato, una soluzione che regala molti vantaggi nella guida. Tutto il resto viene curato nei minimi dettagli, dal passaggio dei cavi interno fino all’inserimento delle sedi su cui fissare portapacchi da bikepacking. La bici viene fornita con reggisella in carbonio da 27.2mm nel kit telaio o completata su vostre indicazioni da Pedemonte. Nel mio caso sono partito dal kit telaio e ho montato un fenomenale  gruppo Shimano GRX e manubrio/pipa PRO, mentre le ruote sono state diverse, cosi come le selle. In particolar modo ho sfruttato tantissimo le URSUS TC37 Disc, le Shimano GRX e le FSA K-Force, spesso gommate Pirelli Cinturato in diverse misure e formati, infine, per le selle ho affidato tutto a Prologo, Repente e fi’zi:k. In molti casi, visto e considerato che la Gravel viene identificata come un mezzo tutto fare, ho affiancato un set di ruote da sterrato alle URSUS montate direttamente con copertoni stradali ultra performanti. È proprio in questi salti che si avverte la magistrale progettazione di Aurata Gravel, un mulo da trail ma anche un fulmine sull’asfalto.

Solidità totale, ma anche tanta leggerezza

La zona del movimento centrale ospita un 386 Press-fit ed è rinforzata in kevlar mentre il tubo sterzo conico da 1’’ 1/8 e 1’’ 1/2 assicura una precisione nella guida assoluta. Il mio telaio, una taglia M pesa solo 980 grammi e ha un valore di rigidità di 115N/M! La geometria scelta da Pedemonte premia l’equilibro, quella sottile linea di duttilità che permette di fare tutto con Aurata Gravel senza alcuna rinuncia. Ho girato spessissimo con amici a bordo di Mtb e spesso con altri in sella a Gravel delle migliori marche e ho potuto constatare che nel salto da asfalto a sterrato o viceversa, questa Aurata Gravel non ha eguali. Forcellini in alluminio anticorodal e perni passanti completano il quadro di un prodotto che si affaccia al mercato mondiale senza alcun timore.

Dimmi come pedali e ti dirò chi sei

Cosa ci si aspetta da una gravel? Mi sono fatto questa domanda diverse volte, senza mai trovare una risposta che accontenti tutti. Ritengo di essere un ciclista esigente e abituato per passione a pedalare su mezzi molto leggeri e reattivi, quindi, a bordo di Aurata Gravel ho ritrovato tutto quello che volevo. Generalmente le gravel sono un po’ pesanti e offrono ottimo comfort nello sterrato, perdendo però velocità e rapidità sui fondi più compatti e in salita. Aurata Gravel esce dagli schemi guadagnando il massimo dei punteggi in qualsiasi frangente. È veloce negli scatti, in salita e sul passo, inoltre, offre una trazione incredibile ( soprattutto con ruote da 29’’ ) e sullo sterrato sembra in tutto e per tutto una mtb.  Personalmente ho scelto Aurata Gravel per vivere al 100% le colline e le montagne vicino a casa ( il Grande Anello dei SIbillini è il top ), ma anche per gustarmi qualche passo asfaltato sempre negli stessi luoghi. Mi sono ritrovato spesso a percorrere sentieri complicati, più adatti ad una mtb ma lei non ha mai battuto ciglio. La forcella Columbus Cross con rake variabile vi permette di cucirvi addosso la bici, un particolare che fa una grande differenza in alcuni contesti. La clearance è ampia, quindi potete montare in sicurezza anche un bel 47x700 specificandolo in fase di realizzazione.

La qualità del fatto a mano in Italia ha un sapore particolare

Se compri Pedemonte compri il sogno, porti a casa il «  su misura » che ti cambia la vita e migliora il tuo passo, ovunque. Questo è un passaggio chiave che occorre specificare, del resto ogni bici prodotta da Pedemonte nasce a Genova e viene venduta direttamente in azienda ed è realizzata coltamente a mano. Tutto viene progettato con cura maniacale e il processo di lavorazione si basa sulla grande esperienza che Pedemonte ha sviluppato nella produzione di componenti in carbonio per l’automotive di alto livello. Aurata Gravel non patisce alcun terreno e in base alle vostre attitudini di guida può diventare un missile sull’asfalto e una macchina da divertimento sullo sterrato. Salti e derapate sono nelle corde di questo telaio, tanto quanto lo è la precisione e la reattività messa sull’asfalto. In definitiva, Aurata Gravel è un mezzo unico nel suo genere, una gravel bike con gli attributi e offre mille buone ragioni per farsi desiderare e utilizzare a fondo!

www.pedemonte.bike

 

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Che la bici sia uno strumento che ci rende liberi lo sappiamo tutti, ma è importante a priori che ci sia una bici giusta per ciascuno di noi! La nuova...

Limar ci ha fatto un grande regalo questa stagione, l’intera collezione “Breaking the Usual” dedicata agli anni 60’S, 70’S, 80’S e 90’S serve come un autentico registro storico per ricordare...

Il dilemma per molti è lo stesso, vale la pena montare una forcella ammortizzata sulla gravel? A questo punto, se is ha questa esigenza, è meglio spostarsi su una mtb...

Joule è una di quelle attività che si è guadagnata la stima dei clienti molto in fretta, dapprima con il negozio fisico aperto nel 2019 a Giussano (MB), poi con...

Assos pensa a tutto, siatene certi. Per non lasciare nulla al caso, la campagna “Proteggi i tuoi investimenti” vi offre prodotti per la preparazione, per il recupero e per la...

Forever Bambù, società italiana leader in Europa per la coltivazione del bambù gigante, ha appena completato la cessione del suo pacchetto azionario, pari al 29, 49%, di Merida Italy, filiale...

Tutti i componenti Anima, marchio distribuito da Ciclo Promo Components,  si distinguono da sempre per un design minimalista e per la grande fruibilità, inoltre, vengono realizzati con materiali di prima...

Si sta per chiudere il “full circle” ideato da Nathan Haas: cinque biciclette con cinque differenti livree per ritornare sui percorsi sterrati degli albori della sua carriera, seguiti da dieci anni...

Il calzino oramai è un elemento che non si nasconde più, infatti, la moda lo esalta e le aziende più simpatiche ne hanno fatto un emblema colorandoli sempre più. MB...

Le ruote 808 Firecrest e 858 NSW incarnano la alla perfezione lo spirito di Zipp, marchio distribuito da Beltrami, un’azienda innovativa che da sempre cova la stessa ossessione: la velocità!...

Come spesso accade nei lavori sui prodotti, solo il migliore tra i prototipi prende la strada della produzione, discorso che vale anche per TCS Tubeless Dire Sealant di WTB, formula...

Non è assolutamente detto che per portarsi a casa un occhiale top di gamma sia necessario spendere cifre altissime e riprova di quanto scrivo prendo ad esempio il modello 026...

I prodotti di Cascada nascono in Trentino e sono studiati e utilizzati sul campo dalla proprietà nelle mille avventure tra cime, laghi e boschi incantati. Inutile racontavi che la natura...

Nel 2001, sono arrivati sul mercato i primi scarponi da snowboard dotati del BOA® Fit System, rivoluzionandone il fit. Cinque anni dopo, nel 2006, BOA è entrata nel ciclismo con...

Le nuove CX 403 rappresentano l’apice della collezione Lake, una scarpa realizzata in morbidissima pelle di canguro e dotata di tecnologia BOA® Fit System grazie alla doppia rotella Li2 che...

Sono resistenti, sono leggere e, nonostante siano al debutto sul mercato, hanno già vinto molto. Diablo è la ruota da XC e Marathon di Ursus che rappresenta l'evoluzione delle ruote mtb da...

  Quello che non è un mistero è che Look produca dei pedali straordinari per il mondo strada e per la mtb, un lavoro che si espande ulteriormente con i...

La pompa Joeblow™ Booster è il tipico accessorio che vi fa fare il salto di qualità facendo in modo che la vostra piccola officina diventi sempre più professionale. Indispensabile per...

Più che mtb, lotta nel fango. La tappa della Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup andata in scena nel week end a Snowshoe, in West Virginia, è stata caratterizzata dal brutto...

Haibike, marchio che con visione pionieristica ha scelto la via delle e-bikes, ha appena presentato la nuova Alltrail 6 29”, una modernissima e-bike pensata per i biker più sportivi. A...

Lapierre, marchio di biciclette ad alte prestazioni di Dijon, avvia una prestigiosa collaborazione con Alpine, la nota casa di automobili sportive basata a Dieppe. Il battesimo di questa notevole unione...

A volte la vita può cambiare in un attimo e prendere il volo, da un anno all’altro. La storia di Jonas Vingegaard ci dice che nulla deve impedirci di sognare...

Ci siamo, il nuovo Cinturato Gravel RC, la versione racing dell’ormai celebre Cinturato Gravel, è pronto per voi e va a completare una gamma di prodotti destinata al gravel a...

  Che i colori segnino positivamente la nostra vita non ci sono dubbi a riguardo ed chiara una cosa in questo 2022, i colori sono tornati di moda anche nel...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Corsa N.EXT, l’ultimo arrivato nella grande famiglia Corsa di Vittoria, va ad inserirsi all’apice della categoria Competition, categoria compresa tra...
di Giorgio Perugini
Leggerissima, più resistente alle forature e completamente riciclabile. Cosa desiderare di più? Ecco a voi la nuova camera d’aria Ultra...
di Giorgio Perugini
È un vero piacere vedere un marchio italiano produrre la famosa maglia Gialla, l’emblema del Tour de France che rappresenta...
di Giorgio Perugini
Il gravel resta il fenomeno del momento ed chiaro che in breve anche il movimento professionistico scenderà su ghiaia per...
di Giorgio Perugini
Se girate in gravel con un po’ di spirito di avventura, apporta potete capire quanti e quali imprevisti si possano...
di Giorgio Perugini
Abbiamo tutti biciclette molto sofisticate, carbonio ovunque, del resto per ottenere tanta leggerezza occorre spingere con i materiali giusti, no?...
di Giorgio Perugini
I ragazzi di Ruff-Cycles hanno portato tonnellate di Rock’n’Roll nel mondo delle e-bike con prodotti che sembrano usciti direttamente dalle...
di Giorgio Perugini
La nuova C68, l’ultimo gioiello Colnago, proietta la casa di Cambiago nel futuro e lo fa con contenuti tecnici di...
di Giorgio Perugini
Race Special è la magia per il grande giorno, la maglia da indossare durante la gara per cui tanto vi...
di Giorgio Perugini
Nasce la C68, dove la C ricorda e riprende ben quattro parole che distinguono il marchio nel mondo: Colnago, Carbonio, Cambiago, Classe. Il...
di Giorgio Perugini
Equipe RSR S9 Targa è il nuovo bib di punta di Assos, un prodotto che racchiude il massimo del know...
di Giorgio Perugini
I guanti Blend di Prologo sono una delle ultime novità del marchio e sebbene non siano dotati della tecnologia CPC...
di Giorgio Perugini
All’apice della gamma di  caschi di casa Rudy Project troviamo i modelli Nytron e Spectrum, entrambi utilizzati dal Team Bahrain...
di Giorgio Perugini
Stiamo parlando di calzature all’apice della collezione, o quasi, visto che sopra di loro c’è solo un modello molto particolare....
di Giorgio Perugini
Esiste un casco che vada bene per tutte le stagioni? Probabilmente ne esistono diversi ma la maggior parte di questi...
di Giorgio Perugini
Tra i rapporti più travagliati della storia c’è senz’altro quello che lega, direi a doppio nodo, freddo ed estremità del...
di Giorgio Perugini
Abbiamo già provato per voi il nuovo occhiale 022 di Salice, un prodotto di fascia media che non teme affatto...
di Giorgio Perugini
Il nuovissimo occhiale 022 di Salice sfrutta linee più attuali che mai per offrirvi prestazioni di altissimo livello, merito anche...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy