I PIU' LETTI
EROICA MONTALCINO. DOMENICA CI SARANNO 5 PERCORSI A DISPOSIZIONE
dalla Redazione | 26/08/2020 | 07:27

I primi ciclisti hanno già raggiunto la Val d’Orcia che domenica 30 agosto ospiterà la quarta edizione di Eroica Montalcino, per la prima volta in pieno periodo estivo. Così, oltre a vivere il fascino delle strade bianche, delle Crete Senesi e della Val d’Orcia gli eroi a pedali incontreranno i vignaioli del Brunello intenti nei preparativi della vendemmia. Dunque una curiosità che si aggiunge a tutte le altre che caratterizzano Eroica Montalcino 2020. Ad iniziare dal programma davvero ricco di eventi che animeranno il borgo medievale già dal pomeriggio di venerdì per proseguire fino alla sera di domenica quando i ciclisti termineranno la loro avventura a pedali.

Domenica i circa mille ciclisti annunciati alla partenza si distribuiranno lungo i cinque percorsi a disposizione, rispettivamente di km 153, percorso Lungo EROICO, di km 96, percorso Medio VAL D’ORCIA, di km 70, percorso Corto CRETE SENESI, di km 46, percorso Piccolo BRUNELLO. Chi non ha una buona preparazione può comunque cimentarsi e vivere l’emozione eroica partecipando alla PASSEGGIATA di 27 chilometri. Si partirà in due file, distanziati di 10 secondi uno dall’altro, dalle ore 6.00 fino alle ore 9.30.

Il Percorso più lungo interessa le località: Montalcino, Torrenieri, San Quirico d’Orcia, Bagno Vignoni, Pienza, Montisi, Trequanda, San Giovanni d’Asso, Buonconvento, Sant’Angelo Scalo, Sant’Angelo in Colle, Castelnuovo dell’Abate e corrisponde al Percorso Permanente di Eroica Montalcino che sarà presentato sabato pomeriggio al Teatro degli Astrusi. Si tratta di un viaggio a pedali di prossima attuazione che già in tanti hanno percorso dal momento del primo annuncio.

Il Percorso Permanente di Eroica Montalcino; 153 chilometri di grande fascino

Prima di avviarsi, a Montalcino i ciclisti possono soffermarsi ai Giardini dell’Impero dove godere di una splendida vista panoramica a 360 gradi; a nord le Crete Senesi, la collina di Montalcino ricoperta da vasti campi di vigneti e la città di Siena. A Sud le bellissime terre della Val d’Orcia, a Est le indimenticabili Crete Senesi fino all’Appenino e Valdichiana e a Ovest i tesori della macchia mediterranea fino ad arrivare alla costa Tirrenica. A metà strada tra il piccolo borgo medievale di San Quirico d’Orcia e lo splendido centro termale di Bagno Vignoni, si trova Vignoni Alto che contempla la bellissima Val d’Orcia, riconosciuta come un patrimonio dell’Unesco. Colline, calanchi, cipressi, coltivazioni di grani antichi, di cui molti sono biologici, sono le ricchezze della più bella valle della Toscana. Sui colli, borghi e monumenti che osservano boschi di querce, oliveti e i vigneti del Brunello e dei grandi vini toscani.

All’ingresso del borgo rinascimentale di Pienza, l’indimenticabile panorama sulle mille sfumature del giallo, del rosso e dell’ocra delle dolci colline della Val d’Orcia con alle spalle Monte Amiata, il più alto vulcano spento d’Italia, e la possente fortezza di Radicofani, costruita sulla cima di un’imponente roccia basaltica di 869 metri che domina tutto il territorio compreso fra il Monte Cetona, la Val d’Orcia e il Monte Amiata.

A questo punto i ciclisti si trovano nel cuore delle Crete Senesi, tra Trequanda e San Giovanni d’Asso, territorio caratterizzato da un continuo susseguirsi di biancane e calanchi. Le prime riconoscibili per la loro forma a cupolette bianche, mentre i secondi per le profonde spaccature nel terreno “a lama di coltello”.

Prima di entrare a Montisi, borgo medievale di origine etrusca, i ciclisti incontrano dei bellissimi terrazzamenti degli oliveti i cui frutti danno vita al delizioso olio toscano. Per l’estrazione dell’olio d’oliva, le olive vengono macinate a freddo. Proseguendo verso il borgo di Buonconvento si possono osservare vaste coltivazioni di tartufi. Le terre di biancane e i calanchi sono il cuore dell’eccellente prodotto toscano.

Lasciando alle spalle Buonconvento e avviandoci verso Camigliano i più fortunati hanno la possibilità di ammirare le ricchezze della fauna selvatica del posto. Lungo il percorso tra Camigliano e Sant’Angelo in Colle si giunge al Castello di Poggio alle Mura, eretto su un poggio presso la confluenza dei fiumi Orcia e Ombrone. Il viale di cipressi accompagna i visitatori fino alle porte della struttura che è situata nel cuore dei vasti vigneti del Brunello.  Pedalando verso Sant’Angelo Scalo ci si immerge nel mondo delle coltivazioni dei secolari oliveti per arrivare al magnifico convento di Sant’Antimo, circondato dagli altissimi cipressi e da uliveti. Quindi il ritorno a Montalcino.

 

Il programma

La festa a pedali a Montalcino avrà inizio venerdì 28 agosto alle ore 17.00 in piazza del Popolo con l’apertura della Bottega Eroica, del Mercatino Eroico e la mostra dedicata a Fausto Coppi in via Ricasoli. Alle ore 20.00 si accenderanno le maglie luminose, un’attrazione ormai imitata in tante altre parti del mondo.

Sabato al Teatro degli Astrusi, dopo la presentazione del Progetto Permanente di Eroica Montalcino, spazio alla cultura sportiva con la presentazione del libro di Giancarlo Brocci (“Bartali, l’ultimo eroico” e di Giovanni Nencini (“Sulla cresta dell’onda”). Quindi altri momenti da non perdere: la premiazione del concorso  “barbe e baffi” d’epoca e del concorso delle “vetrine eroiche”, allestite dai commercianti di Montalcino in onore alla bicicletta. Infine l’assaggio del Piatto Eroico in uno dei tanti ristoranti di Montalcino che hanno aderito all’iniziativa.

Domenica Eroica Montalcino e le curiosità del villaggio allargato.

 

Il Percorso Permanente di Eroica Montalcino; 153 chilometri di grande fascino a pedali

Prima di avviarsi, a Montalcino i ciclisti possono soffermarsi ai Giardini dell’Impero dove godere di una splendida vista panoramica a 360 gradi; a nord le Crete Senesi, la collina di Montalcino ricoperta da vasti campi di vigneti e la città di Siena. A Sud le bellissime terre della Val d’Orcia, a Est le indimenticabili Crete Senesi fino all’Appenino e Valdichiana e a Ovest i tesori della macchia mediterranea fino ad arrivare alla costa Tirrenica. A metà strada tra il piccolo borgo medievale di San Quirico d’Orcia e lo splendido centro termale di Bagno Vignoni, si trova Vignoni Alto che contempla la bellissima Val d’Orcia, riconosciuta come un patrimonio dell’Unesco. Colline, calanchi, cipressi, coltivazioni di grani antichi, di cui molti sono biologici, sono le ricchezze della più bella valle della Toscana. Sui colli, borghi e monumenti che osservano boschi di querce, oliveti e i vigneti del Brunello e dei grandi vini toscani.

All’ingresso del borgo rinascimentale di Pienza, l’indimenticabile panorama sulle mille sfumature del giallo, del rosso e dell’ocra delle dolci colline della Val d’Orcia con alle spalle Monte Amiata, il più alto vulcano spento d’Italia, e la possente fortezza di Radicofani, costruita sulla cima di un’imponente roccia basaltica di 869 metri che domina tutto il territorio compreso fra il Monte Cetona, la Val d’Orcia e il Monte Amiata.

A questo punto i ciclisti si trovano nel cuore delle Crete Senesi, tra Trequanda e San Giovanni d’Asso, territorio caratterizzato da un continuo susseguirsi di biancane e calanchi. Le prime riconoscibili per la loro forma a cupolette bianche, mentre i secondi per le profonde spaccature nel terreno “a lama di coltello”.

Prima di entrare a Montisi, borgo medievale di origine etrusca, i ciclisti incontrano dei bellissimi terrazzamenti degli oliveti i cui frutti danno vita al delizioso olio toscano. Per l’estrazione dell’olio d’oliva, le olive vengono macinate a freddo. Proseguendo verso il borgo di Buonconvento si possono osservare vaste coltivazioni di tartufi. Le terre di biancane e i calanchi sono il cuore dell’eccellente prodotto toscano.

Lasciando alle spalle Buonconvento e avviandoci verso Camigliano i più fortunati hanno la possibilità di ammirare le ricchezze della fauna selvatica del posto. Lungo il percorso tra Camigliano e Sant’Angelo in Colle si giunge al Castello di Poggio alle Mura, eretto su un poggio presso la confluenza dei fiumi Orcia e Ombrone. Il viale di cipressi accompagna i visitatori fino alle porte della struttura che è situata nel cuore dei vasti vigneti del Brunello.  Pedalando verso Sant’Angelo Scalo ci si immerge nel mondo delle coltivazioni dei secolari oliveti per arrivare al magnifico convento di Sant’Antimo, circondato dagli altissimi cipressi e da uliveti. Quindi il ritorno a Montalcino.

 

Le misure di sicurezza

In concorso con le autorità e gli organismi competenti l’organizzazione di Eroica Montalcino ha messo a punto un protocollo di garanzia per i cittadini di Montalcino, i turisti, i ciclisti, i loro familiari e gli organizzatori. Innanzitutto si raccomanda di osservare il distanziamento sociale, di indossare la mascherina quando necessario e di disinfettare spesso le mani. Gli assembramenti saranno evitati grazie al potenziamento delle procedure via web e al prolungamento degli orari per la consegna delle buste tecniche e la compilazione dell’autocertificazione Covid-19. La Bottega Eroica e Casa Eroica troveranno collocazione in piazza del Popolo mentre il Mercatino Eroico sarà posizionato ai piedi della Fortezza. La Ciclofficina e il registro delle Bici Eroiche saranno operative in piazza Garibaldi. Il consueto ritrovo dei soci del Ciclo Club Eroica avrà luogo al Teatro degli Astrusi che offrirà la scenografia anche per la presentazione della squadra Poggio alle Mura – Banfi. Domenica le partenze avverranno in piazza del Popolo mentre l’arrivo sarà a Porta al Cassero, sotto la Fortezza.

Lungo il percorso i ristori serviranno cibo in porzioni monodose e non sarà obbligatorio apporre il timbro sul road book; per evitare assembramenti quest’anno il numero al telaio della bicicletta conterrà un chip che attesterà il percorso effettuato.

L’organizzazione metterà a disposizione una mascherina sanitaria brandizzata Eroica; la mascherina sarà sempre obbligatoria quando non sarà possibile mantenere la distanza di sicurezza.

 

Il programma di Eroica Montalcino 2020

venerdì 28 agosto

Ore 17,00 APERTURA DI EROICA MONTALCINO

Ore 17.00 Apertura Bottega Eroica – Piazza del Popolo

Ore 17,00 Apertura MERCATINO EROICO (chiusura ore 20,00)

Ore 18,00 Teatro degli Astrusi “Il Ciclo Club Eroica” incontra gli Eroici

Ore 19,00 Foyer Teatro degli Astrusi

Ore 19.30 Via Ricasoli saluta Eroica Montalcino - mostra itinerante dedicata a Fausto Coppi, musica, prodotti e cucina tipica.

Ore 20,00 Accensione delle maglie luminose

 

sabato 29 agosto

Ore 9,00/19,00 Bottega Eroica piazza del Popolo

Ore 9,00/20,00 Mercatino Eroico

Teatro degli Astrusi

Ore 17.00 Presentazione alla stampa del Progetto Terra Eroica

Ore 18.00 “Bartali l’Ultimo Eroico“ presentazione del libro di Giancarlo Brocci dedicato all’uomo di ferro nato per il Tour.

A seguire: “Sulla cresta dell’onda”presentazione del libro di Giovanni Nencini dedicato a Gastone Nencini a 60 anni dalla vittoria del Tour.

Ore 19.30 Brindisi di saluto con il Ciclo Club Eroica

 

Ore 17.30 Premiazione concorso “Barba e Baffi”

Ore 18.30 Premiazione concorso “Vetrina Eroica”

Ore 20,00 PIATTO EROICO Promosso dai Ristoranti di Montalcino

 

domenica 30 agosto

PARTENZE:

Percorso Lungo Eroico (km 153) - partenza dalle ore 6.00 alle ore 6.30

Percorso Medio Val d’Orcia (km 96) - partenza dalle ore 7.00 alle ore 7.30

Percorso Medio Crete Senesi (km 70) - partenza dalle ore 8.00 alle ore 8.30

Percorso del Brunello (km 46) e Passeggiata Eroica (km 27) - partenza dalle ore 9.00 alle ore 9.30

ASPETTANDO L’ARRIVO

Dalle ore 10 in piazza del Popolo musica e parole fino all’arrivo dell’ultimo corridore e consegna del PACCO GARA ad ogni partecipante

 

…… inoltre, dal venerdì alla domenica: in piazza Garibaldi CICLOFFICINA EROICA, complesso Sant’Agostino EROICA NEL MONDO, REGISTRO BICI D’EPOCA, TERRA EROICA, Teatro degli Astrusi CICLO CLUB EROICA….per i vicoli e le piazze del centro storico LE MAGLIE LANTERNA DI EROICA MONTALCINO

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Cambiare, senza perdere la propria identità e porsi come elemento aggregante per tornare a pedalare in gruppo, affrontando insieme il particolare periodo pandemico, come già fatto con successo in questo...

Il Comitato Organizzatore della Granfondo Terre dei Varano rende pubblico quanto e come sta adoperandosi nei confronti del doping, piaga della vita e della passione per lo sport. In data...

Canyon ne è certa, la nuova Torque non ha confini e può accontentare qualsiasi rider nei bike park di tutto il mondo o competere all’Enduro World Series. Vi sembra poco?...

Dal catalogo Vodafone per il vostro Natale a due ruote potete pescare l’innovativo Curve, un dispositivo tracker GPS che incorpora una luce posteriore. Si tratta del classico dispositivo all-in-one che...

Sarà sabato 15 ottobre 2022 il giorno della tredicesima edizione della Capoliveri Legend Cup, dopo tante richieste non potevamo deludervi! Tu sei pronto a metterti in gioco per “ENTRARE NELLA...

Le borse da bikepacking della collezione Scape di Brooks England oltre a ricalcare le linee guida aziendali da sempre orientate verso la qualità assoluta, offrono funzionalità totale e sicurezza  per...

La nuova collezione Adidas Eyewear abbraccia anche il mondo del ciclismo e lo fa con alcuni modelli decisamente performanti. Tra questi ho avuto il piacere di provare a lungo il...

La gamma di pedali KEO 2 Max porta avanti nel miglior modo una serie di concetti cari a LOOK ed esprime con grande chiarezza quanto i 35 anni di esperienza...

La Granfondo Stelvio Santini nel 2022 compie 10 anni ed è pronta a festeggiare il suo compleanno con i ciclisti italiani e stranieri che, a ogni edizione, partecipano numerosi per...

L’inverno non è amico della bici, questo è poco ma sicuro. Il freddo, lo sporco, la pioggia, il gelo e il sale distribuito sulle strade sono da sempre fattori che...

Il titolo italiano, quello europeo e poi la vittoria alla regina delle Classiche, la Parigi-Roubaix: Sonny Colbrelli è stato protagonista di una stagione davvero indimenticabile. Sidi ha deciso di concentrare...

Dopo gli ultimi mesi costellati di importanti successi messi a segno dai pistard italiani, è lecito aspettarsi un grande ritorno alla specialità dagli amanti del grande ovale. Miche con la...

"La pedalate gravel sono uno strumento di allenamento, ma anche uno modo per staccare la spina, per allontanarmi dalle auto, per immergermi nella natura... mi aiuta a rilassarmi", afferma un...

Il 2020 e il 2021 sono stati due anni molto difficili ed impegnativi a tutti i livelli per il ciclismo italiano ma, sotto gli aspetti legati all'attività sociale, hanno dato...

X-Bow nasce per soddisfare le richieste di chi cerca comfort e stabilità in tutti gli ambienti off-road e si presenta sia in versione tradizionale che Superflow con rail in TI316...

Tranquilli, nel nuovo e-shop di Veloplus le offerte del Black Friday non terminano ogGi ma a fine mese: un’occasione in più per scegliere bene il pezzo pregiato e portarlo a...

Una cosa è certa, il giovane marchio MB Wear ha la grande capacità di coprire bene diverse discipline come il ciclismo, il running  e lo sci. La nuova maglia invernale...

Il marchio di biciclette Cybro Industries è nato con l'idea di soddisfare qualsivoglia tipo di cliente, dagli amanti della velocità a chi preferisce il fuoristrada, passando per chi la bicicletta...

NOKO ELECTRIC POWER BIKE: nasce un nuovo progetto e-bike tutto italiano che ha voluto al fortemente al proprio fianco FSA e Vision per configurare tre mezzi esclusivi e ambiziosi. ...

Una splendida bici De Rosa è esposta alla Fiera Eicma in corso di svolgimento al polo di Rho-Pero. La De Rosa color giallo punta oro è allo stand Bafang, nell’affollatissimo  padiglione 22....

Presentato ad EICMA (Esposizione Internazionale delle Due Ruote) uno studio sulla contraffazione online promosso da Confindustria ANCMA e INDICAM: l’indagine, realizzata da FUB (Fondazione Ugo Bordoni) e DCP (Digital Content...

In diverse parti di Italia pare che l’inverno abbia già bussato a casa dei ciclisti, quindi che lo vogliate o no, probabilmente è arrivato il momento di fare il cambio...

Ci sono molte interpretazioni oggi riguardo il design delle moderne e-bike, ma una cosa è certa la visione offerta da MBM Cicli con la nuova La RUE è davvero unica....

Gaerne è pronta alle grande battaglie nel circuito ciclocross con la nuova scarpa G.SNX, un prodotto da vertice rinforzato per resistere allo sterrato e potenziato con il sistema BOA® per...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Ingegnerizzata da Dallara, leggerissima e affascinante nelle sue linee sinuose, la nuova SLR Boost Tekno Superflow si presenta così nei...
di Giorgio Perugini
Spesso si ricade nella frase fatta «sono bastati pochi metri» per raccontare quanto un prodotto abbia la capacita positiva di...
di Giorgio Perugini
Nella nuova maglia Gravel Jersey 3/4 Isadore concentra tutta il proprio know-how e prende decisioni che si rivelano vincenti, fin...
di Giorgio Perugini
Il passaggio è davvero semplice, del resto il vento sa essere anche veloce, no? Salice ha preso la via più...
di Giorgio Perugini
Durante la scorsa stagione ho utilizzato prevalentemente le ruote URSUS Miura TC37 disc su strada, elemento naturale di questo meraviglioso...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali KOO Demos sono tra gli occhiali preferiti del team Eolo-Kometa ed offrono un’ottima protezione grazie ad un design...
di Giorgio Perugini
Iconici, essenziali e apprezzatissimi da un esercito di appassionati che rivedono in questi occhiali il mito, il ciclismo dei campioni...
di Giorgio Perugini
Il calzino è un capo che spesso può fare una grande differenza, soprattutto  se indossiamo scarpe con suola in carbonio....
di Giorgio Perugini
Per ottimizzare un capo occorre togliere? Per rendere migliore lo stesso capo potrebbe essere utile semplificare e ridurre al minimo...
di Giorgio Perugini
L’alluminio non passa mai di moda e la riprova sono le ruote Miche Graff SP destinate alle gravel, un set...
di Giorgio Perugini
Leggerezza, ventilazione e aerodinamicità, come fare a trovare il giusto equilibrio in un completo da bici? Non è una cosa...
di Giorgio Perugini
Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy