I PIU' LETTI
VAL DI SOLE, SCHURTER E WLOSZCZOWSKA BRINDANO IN COPPA
dalla Redazione | 19/09/2018 | 07:57

Alle 12:20 partono le 77 atlete – da 31 nazioni – della competizione XCO Elite Women. L’olandese Anne Terpstra guida dopo lo start loop, poi transita un quartetto con le favorite Jolanda NeffPauline Ferrand Prevot, e Emily Batty, e la outsider Gunn-Rita Dahle FlesjaaMaja Wloszczowska Yana Belomoina sono risucchiate nel gruppo, mentre la vincitrice dello Short Track di venerdì Annika Langvad (caduta con Anne TauberAnnie Last, e infortunatasi al polso) e Linda Indergand si ritirano poco dopo due minuti di gara.

Nel corso del primo giro la situazione si stabilizza: Ferrand Prevot e Neff procedono insieme, leggermente più staccate Batty e Keller, l’altra coppia Dahle Flesjaa e Wloszczowska chiude invece la top six. La tornata successiva inizia con un quintetto di testa compatto mentre la Keller si stacca non riuscendo a reggere il forcing della francese.

Il terzo giro vede il sorpasso spettacolare della Neff su un salto doppio del percorso 4X ma la svizzera assapora per pochissimo tempo la leadership, infatti la francese rimane in scia e la ripassa in salita. La gara è estremamente incerta con il gruppo di testa guidato da Wloszczowska a inizio del penultimo giro. La polacca rompe finalmente gli indugi sull’ultima salita guadagnando rapidamente cinque secondi sulle rivali quando suona la campana della tornata finale. La prima a cedere è Ferrand Prevot seguita da Dahle Flesjaa, Neff distacca invece Batty in discesa prima della Feed Zone. Ma è solo un’illusione perché la canadese scatta nella salita finale approfittando anche di una piccola incertezza della svizzera, andando all’inseguimento della leader.

È troppo tardi perché Maja Wloszczowska taglia prima il traguardo (1:30:51) con 9” di vantaggio su Emily Batty, terza Jolanda Neff che crolla nel finale (+0:30). Completano la top five Pauline Ferrand Prevot (+0:38) e Gunn-Rita Dahle Flesjaa (+0:41). In Coppa guida ora la Neff con 975 punti, Annika Langvad scivola in seconda posizione (923) mentre Ferrand Prevot consolida il suo terzo posto (806 punti).

Il grande appuntamento della World Cup MTB in Val di Sole si chiude con la gara XCO Elite Men, partita alle 14:50 con 114 atleti da 31 nazioni, su sette giri più quello di lancio. Nessuna sorpresa nello start loop, con Henrique Avancini primo davanti a Maxime MarotteNino SchurterMathieu Van der Poel Samuel Gaze. Lo svizzero però impone subito il suo ritmo seguito dall’olandese e dal brasiliano. Il secondo giro inizia nel modo migliore per l’Italia con la leadership conquistata da Luca Braidot che si porta dietro un gruppo composto da otto atleti e che comprende anche l’altro nostro portacolori Gerhard Kerschbaumer.

Schurter forza il ritmo staccando di oltre 20” gli inseguitori, con l’altoatesino che passa in seconda posizione all’inizio del terzo giro. La tornata seguente vede compattarsi il gruppo che segue, quattro atleti con un distacco pressoché invariato: Kerschbaumer, Van der Poel, Vogel e Avancini. L’atleta italiano del team Torpado Gabogas dimezzava il distacco al passaggio sul traguardo quando iniziava il quinto giro, terzo passava l’olandese a 19”, più staccati tutti gli altri. Gerhard non mollava riducendo il gap a soli 7” all’inizio del penultimo giro e riuscendo a passare Nino prima dell’ultima salita. Era chiaro che la vittoria si sarebbe giocata nel corso dell’ultima tornata, iniziata con Kerschbaumer davanti a Schurter. Il talento svizzero apriva il gas sull’ultima discesa non mollando sino alla finish line tagliata dopo 1:26:32 di gara e con un vantaggio di 6” su Gerhard Kerschbaumer. Mathieu Van der Poel chiude terzo a 1:09, quarto e quinto Henrique Avancini e Florian Vogel (+1:14 e +1:32). Bertolini finiva 9°, Daniele Braidot 11°, Nadir Colledani 16°, Nicholas Pettinà 27°. In Coppa lo svizzero Schurter allunga in Coppa, guida ora con 1.130 punti davanti a Van der Poel (820) e Maxime Marotte (711).

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Il percorso di Selle Italia a fianco dei principali eventi ciclistici internazionali porta questa volta l’azienda “fuori strada”. Quest’anno il brand di Asolo sarà infatti, per la prima volta, fornitore...

Tornare per vedere cosa è cambiato, ma soprattutto per valorizzare ancora una volta un territorio in via di ricostruzione: a distanza di un anno, Bosch ha deciso di organizzare un...

La H4F Sport è pronta per l’ultima fatica organizzativa della stagione 2018: la Randonèe Cammino di Francesco è una pedalata non competitiva aperta davvero a tutti, in quanto saranno messi...

Arrivano novità importanti per tutti coloro che domenica 23 settembre decideranno di prendere parte alla Granfondo di Casteggio. Dopo gli ultimi sopralluoghi effettuati dagli organizzatori, è stato deciso di introdurre...

Il classico circuito che da anni sancisce l’inizio della stagione agonistica, giunge alla 11° edizione con novità interessanti, date rinnovate e una tappa sostituita. Era l’inverno del 2009 quando il...

Prima tappa veneziana per il 31° Trofeo d'Autunno e ultima per la Veneto Cup domenica 16 settembre a Torre di Mosto. La competizione, preparata dal Team Velociraptors, nonostante la concomitanza...

Il 38enne campano Luigi Ferritto è il vincitore della  Castel di Sangro, a cura della SSD Corona d'Abruzzo di Chieti. Presso la rinomata località sangrina si sono dati appuntamento una...

  Homo Faber è una esposizione in cui competenze, artigianalità, raffinatezza e ingegno viaggiano sullo stesso binario per stupire e far innamorare i visitatori. Non si tratta di una semplice...

Per il terzo anno consecutivo è una giovane promessa della mountain bike ad aggiudicarsi l'ormai tradizionale trofeo che da undici edizioni accompagna l'attività di promozione del Circuito Bresciacup.   L'11º...

Jena è la nuova bici in carbonio per il gravel, nata per darti la più ampia libertà di scelta nelle tue uscite. Che sia pura performance su strade bianche e...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Riciclare è la parola d’ordine quando si pensa all’ambiente e all’inutile spreco di materie prima una volta utilizzate per realizzare...
di Giorgio Perugini
Avete presente quelle nuvole gonfie di pioggia, pronte ad esplodere in un fragoroso temporale da un istante all’altro?...
di Giorgio Perugini
Sicurezza, ventilazione e aerodinamicità sono solo alcune delle voci che descrivono al meglio il casco Ventus, un progetto...
di Giorgio Perugini
Gran Turismo in ambito automobilistico va ad indicare una auto con prestazioni elevate, ma anche confortevole e incline...
di Giorgio Perugini
Le ruote Aelous XXX nascono per stupire e catturare gli sguardi. Scure, cattive e leggere divorano l’asfalto con...
di Giorgio Perugini
Siamo quasi alla fine di stagione e si avvicinano gli ultimi due appuntamenti targati Eroica, Eroica Dolomiti e...
di Giorgio Perugini
II mese di settembre è un mese bugiardo, permettetemi lo sfogo, almeno dal punto di vista climatico. Basta...
di Giorgio Perugini
  Il dilemma è sempre lo stesso, ventilato o aerodinamico? Oggi scegliere il casco giusto, tralasciando i fenomeni di costume...
di Giorgio Perugini
  Bike Inside è un marchio di abbigliamento ciclistico giovane e reattivo e negli ultimi anni ha avviato tantissime collaborazioni...
di Giorgio Perugini
  Pedaled è un marchio che mi stupisce sempre ed il merito di queste piacevoli sensazioni è da attribuire alla...
di Giorgio Perugini
  Sono passati circa quattro mesi da quando sono tornato a pedalare su un pedale Shimano, li alterno in particolare...
di Giorgio Perugini
  Lo ammetto e non ne faccio un mistero, sono stato tra i primi in Italia ad utilizzare i prodotti...
di Giorgio Perugini
  Questo marchio non è certo ai suoi primi giorni di vita, infatti, è ben dagli anni ’80 che Titici...
di Giorgio Perugini
  Che il ciclismo di oggi sia fortemente contaminato dalla moda non è certo una scoperta ma è proprio questa...
di Giorgio Perugini
Le nuove Infinito R1 Knit nascono per offrire al ciclista una nuova esperienza in termini di calzata, sia in termini...
di Giorgio Perugini
L’edizione 2018 dell’Eroica (qui il Link dell’Eroica Gaiole) si sta avvicinando ed una cosa è certa, è decisamente...
di Giorgio Perugini
Nella mia esperienza da ciclista ho imparato che le vecchie regole valgono per tutti e una delle più note in...
di Giorgio Perugini
Che tipo di ciclista sei? Sei ossessionato dalla velocità o ti piace stare sempre a ruota? Se ti piace prendere...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy