I PIU' LETTI
VAL DI SOLE, SCHURTER E WLOSZCZOWSKA BRINDANO IN COPPA
dalla Redazione | 09/07/2018 | 07:20

Alle 12:20 partono le 77 atlete – da 31 nazioni – della competizione XCO Elite Women. L’olandese Anne Terpstra guida dopo lo start loop, poi transita un quartetto con le favorite Jolanda NeffPauline Ferrand Prevot, e Emily Batty, e la outsider Gunn-Rita Dahle FlesjaaMaja Wloszczowska Yana Belomoina sono risucchiate nel gruppo, mentre la vincitrice dello Short Track di venerdì Annika Langvad (caduta con Anne TauberAnnie Last, e infortunatasi al polso) e Linda Indergand si ritirano poco dopo due minuti di gara.

Nel corso del primo giro la situazione si stabilizza: Ferrand Prevot e Neff procedono insieme, leggermente più staccate Batty e Keller, l’altra coppia Dahle Flesjaa e Wloszczowska chiude invece la top six. La tornata successiva inizia con un quintetto di testa compatto mentre la Keller si stacca non riuscendo a reggere il forcing della francese.

Il terzo giro vede il sorpasso spettacolare della Neff su un salto doppio del percorso 4X ma la svizzera assapora per pochissimo tempo la leadership, infatti la francese rimane in scia e la ripassa in salita. La gara è estremamente incerta con il gruppo di testa guidato da Wloszczowska a inizio del penultimo giro. La polacca rompe finalmente gli indugi sull’ultima salita guadagnando rapidamente cinque secondi sulle rivali quando suona la campana della tornata finale. La prima a cedere è Ferrand Prevot seguita da Dahle Flesjaa, Neff distacca invece Batty in discesa prima della Feed Zone. Ma è solo un’illusione perché la canadese scatta nella salita finale approfittando anche di una piccola incertezza della svizzera, andando all’inseguimento della leader.

È troppo tardi perché Maja Wloszczowska taglia prima il traguardo (1:30:51) con 9” di vantaggio su Emily Batty, terza Jolanda Neff che crolla nel finale (+0:30). Completano la top five Pauline Ferrand Prevot (+0:38) e Gunn-Rita Dahle Flesjaa (+0:41). In Coppa guida ora la Neff con 975 punti, Annika Langvad scivola in seconda posizione (923) mentre Ferrand Prevot consolida il suo terzo posto (806 punti).

Il grande appuntamento della World Cup MTB in Val di Sole si chiude con la gara XCO Elite Men, partita alle 14:50 con 114 atleti da 31 nazioni, su sette giri più quello di lancio. Nessuna sorpresa nello start loop, con Henrique Avancini primo davanti a Maxime MarotteNino SchurterMathieu Van der Poel Samuel Gaze. Lo svizzero però impone subito il suo ritmo seguito dall’olandese e dal brasiliano. Il secondo giro inizia nel modo migliore per l’Italia con la leadership conquistata da Luca Braidot che si porta dietro un gruppo composto da otto atleti e che comprende anche l’altro nostro portacolori Gerhard Kerschbaumer.

Schurter forza il ritmo staccando di oltre 20” gli inseguitori, con l’altoatesino che passa in seconda posizione all’inizio del terzo giro. La tornata seguente vede compattarsi il gruppo che segue, quattro atleti con un distacco pressoché invariato: Kerschbaumer, Van der Poel, Vogel e Avancini. L’atleta italiano del team Torpado Gabogas dimezzava il distacco al passaggio sul traguardo quando iniziava il quinto giro, terzo passava l’olandese a 19”, più staccati tutti gli altri. Gerhard non mollava riducendo il gap a soli 7” all’inizio del penultimo giro e riuscendo a passare Nino prima dell’ultima salita. Era chiaro che la vittoria si sarebbe giocata nel corso dell’ultima tornata, iniziata con Kerschbaumer davanti a Schurter. Il talento svizzero apriva il gas sull’ultima discesa non mollando sino alla finish line tagliata dopo 1:26:32 di gara e con un vantaggio di 6” su Gerhard Kerschbaumer. Mathieu Van der Poel chiude terzo a 1:09, quarto e quinto Henrique Avancini e Florian Vogel (+1:14 e +1:32). Bertolini finiva 9°, Daniele Braidot 11°, Nadir Colledani 16°, Nicholas Pettinà 27°. In Coppa lo svizzero Schurter allunga in Coppa, guida ora con 1.130 punti davanti a Van der Poel (820) e Maxime Marotte (711).

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Uno sprint da velocista. Cosmobike Show ha chiuso alla Fiera di Verona il weekend dedicato alla passione-bici, registrando 32mila visitatori. Il nuovo format consumer di festival nazionale per le due...

Sin dalla sua nascita il Salese Factory Team, il sodalizio che si occupa del ciclismo fuoristrada, ha sempre avuto come punto di riferimento il motto "Insieme si vince" e per...

Giovani, ambiziosi e impegnati nel produrre oggetti dal design innovativo, senza mai dimenticare la loro funzionalità. Questi sono gli indizi per scoprire e conoscere CarbonWorks, un’azienda giovane che...

Il weekend più frizzante della stagione sta per avvicinarsi, ormai sono poche le settimane che ci dividono dal Colnago Cycling Festival 2019. Nella giornata del 14 febbraio c'è stata la prova...

In coda al talk inaugurale, all'interno di Cosmobike Show alla Fiera di Verona, sono stati consegnati i premi della quarta edizione dell'Oscar Italiano del cicloturismo, l’Italian Green Road Award, premio...

Si avvicina il cambio quota per il Jeko Umbria Marathon Mtb 2019, al quale si potrà aderire con 120 euro fino al 20 febbraio, quota che poi sarà di 140 euro...

Il sodalizio Crocelle Race Team inizia ufficialmente il suo percorso di avvicinamento alla terza edizione della cross country Crocelle Race Park per far si che questo appuntamento, datato domenica 14...

Ci sarà tempo soltanto fino al 20 febbraio per aderire all’Umbria Tuscany Mtb, novità 2019 per gli appassionati della mountain bike che porterà a pedalare tra Umbria e Toscana, offrendo...

Nella splendida cornice del Bianchi Cafè & Cycles di Milano, ha preso ufficialmente il via la stagione 2019 per il Team Bianchi Countervali, la formazione factory in cui corrono Stephane...

Da 40 anni lavora la plastica e una sera a cena ha avuto l’illuminazione: costruire una bicicletta a bassissimo costo, sfruttando proprio la plastica da buttare. Venti anni di studio,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Aerodinamiche, rigide il giusto e molto comode, queste prime tre caratteristiche vanno a tracciare i profili delle nuove...
di Giorgio Perugini
Air Speed è il casco migliore ad una velocità media di 40km/h e chi lo dice ha fatto...
di Giorgio Perugini
Generalmente in questo periodo dell’anno mi affido a pneumatici invernali, una scelta spesso obbligata per via del pessimo...
di Giorgio Perugini
La giacca Vega Extreme di Santini, posizionata al vertice della nuova linea high performance per fronteggiare le rigide...
di Giorgio Perugini
Chi di voi pensa al marchio Ursus, dovrebbe ricordare che questa azienda, oltre a produrre alcune delle migliori ruote attualmente...
di Giorgio Perugini
Ci sono ciclisti che sono sospinti da un solo desiderio: ottenere e provare sempre qualcosa in più per...
di Giorgio Perugini
Spesso un capo invernale può essere troppo caldo oppure, talvolta, non è abbastanza isolante mentre in altri casi...
di Giorgio Perugini
Ammettiamolo, con i tempi che corrono valutare con attenzione le spese che vorremmo fare non è affatto una...
di Pietro Illarietti
Nasce oggi una nuova rubrica di tuttobicitech dal titolo «Tested4You»: come facile intuire, i nostri tester proveranno per voi capi...
di Giorgio Perugini
  Due giorni a Cannes per una presentazione ufficiale Look non sono roba da poco. La casa francese continua ad...
di Giorgio Perugini
  Ho una personalissima lista di cose che mi fanno girare le scatole e quasi in cima all’elenco si posiziona...
di Giorgio Perugini
La sella perfetta esiste, questo è poco ma sicuro. Sarà l’unica che vi farà pedalare più comodamente rispetto ad altre...
di Giorgio Perugini
  Nella storia recente abbiamo potuto notare come alcuni prodotti abbiano avuto il merito di fare scuola gettando la base...
di Giorgio Perugini
  Ebbene sì, non si tratta di un prodotto nuovissimo, infatti, i Michelin Power Competition sono in vendita da più...
di Giorgio Perugini
Sono passati diversi giorni dall’Eroica e a parte un discreto mal di gambe mi è rimasto addosso un incredibile entusiasmo....
di Giorgio Perugini
La domanda che mi fanno in molti incontrandomi in bici durante il giorno è sempre la stessa: perché lasci le luci...
di Giorgio Perugini
Sono stati la novità dell’anno di Oakley,  i Flight Jacket hanno vinto la partita contro l’appannamento in maniera definitiva, questa...
di Giorgio Perugini
  Tranquilli, i tempi son cambiati e non si cade in contraddizione desiderando un casco ventilato e aerodinamico. Oggi come...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy