I PIU' LETTI
PEDEMONTE. AURATA GRAVEL NON HA LIMITI
di Giorgio Perugini | 24/12/2020 | 09:41

Spesso abbiamo raccontato bici gravel su queste pagine, sottolineando la loro polivalenza e il senso di libertà che regalano, del resto, guidare una bici gravel vuol dire prendersi tempo per sé, concentrandosi sul divertimento e basta. Aurata Gravel di Pedemonte Bike è la gravel migliore su cui abbia pedalato fino ad ora, un mezzo tuttofare di immensa qualità. Leggera come nessuna altra, comoda e guitabilissima, è stata mia compagna di viaggio in questo 2020 difficile sfruttando alla grande diversi set di ruote e pneumatici.

Fatte a mano, bici super

Se pensi a Pedemonte bike pensi alla grand qualità dei suoi prodotti, una  originalità che rende questi telai unici nel panorama mondiale. Diamo a Cesare quel che è di Cesare, Sergio Pedemonte, titolare dell’omonima azienda, è un artigiano moderno, capace, concreto e le sue bici sono madie Genova, scusate se è poco. Dimenticate le difficolta nel reperire le bici di questi ultimi tempi, da lui l’unica attesa si basa sul tempo che serve per produrla partendo dalle vostre misure ( eh sì, sono su misura! ), poi, in breve sarà tra le vostre mani come la avete scelta.

Design e colorazioni, tradizione e colpo di genio

Aurata Gravel nasce dall’omologo modello stradale e lo fa con le giuste differenziazioni seppur mantenga l’eleganza e in parte le gentili dimensioni delle tubazioni. Il telaio viene realizzato con Torayca T800, m46j ed è impreziosito con una raffinato pattern esterno a trama romboidale, ovviamente accostato al cangiante che contraddistingue da anni il brand Pedemonte. Il risultato estetico è illuminante e mette in chiaro subito una cosa: la lingua di Pedemonte è la stessa parlata dal carbonio. Se dovessi basare il successo del suo appeal dal numero di persone che si sono fermate a vederla o mi hanno rincorso per conoscerla bene, direi che tutto è riuscito alla perfezione. 

Un anno intenso, stessa base ma anche diversi outfit

Il carro posteriore è bello lungo e sfoggia un fodero basso destro incurvato, una soluzione che regala molti vantaggi nella guida. Tutto il resto viene curato nei minimi dettagli, dal passaggio dei cavi interno fino all’inserimento delle sedi su cui fissare portapacchi da bikepacking. La bici viene fornita con reggisella in carbonio da 27.2mm nel kit telaio o completata su vostre indicazioni da Pedemonte. Nel mio caso sono partito dal kit telaio e ho montato un fenomenale  gruppo Shimano GRX e manubrio/pipa PRO, mentre le ruote sono state diverse, cosi come le selle. In particolar modo ho sfruttato tantissimo le URSUS TC37 Disc, le Shimano GRX e le FSA K-Force, spesso gommate Pirelli Cinturato in diverse misure e formati, infine, per le selle ho affidato tutto a Prologo, Repente e fi’zi:k. In molti casi, visto e considerato che la Gravel viene identificata come un mezzo tutto fare, ho affiancato un set di ruote da sterrato alle URSUS montate direttamente con copertoni stradali ultra performanti. È proprio in questi salti che si avverte la magistrale progettazione di Aurata Gravel, un mulo da trail ma anche un fulmine sull’asfalto.

Solidità totale, ma anche tanta leggerezza

La zona del movimento centrale ospita un 386 Press-fit ed è rinforzata in kevlar mentre il tubo sterzo conico da 1’’ 1/8 e 1’’ 1/2 assicura una precisione nella guida assoluta. Il mio telaio, una taglia M pesa solo 980 grammi e ha un valore di rigidità di 115N/M! La geometria scelta da Pedemonte premia l’equilibro, quella sottile linea di duttilità che permette di fare tutto con Aurata Gravel senza alcuna rinuncia. Ho girato spessissimo con amici a bordo di Mtb e spesso con altri in sella a Gravel delle migliori marche e ho potuto constatare che nel salto da asfalto a sterrato o viceversa, questa Aurata Gravel non ha eguali. Forcellini in alluminio anticorodal e perni passanti completano il quadro di un prodotto che si affaccia al mercato mondiale senza alcun timore.

Dimmi come pedali e ti dirò chi sei

Cosa ci si aspetta da una gravel? Mi sono fatto questa domanda diverse volte, senza mai trovare una risposta che accontenti tutti. Ritengo di essere un ciclista esigente e abituato per passione a pedalare su mezzi molto leggeri e reattivi, quindi, a bordo di Aurata Gravel ho ritrovato tutto quello che volevo. Generalmente le gravel sono un po’ pesanti e offrono ottimo comfort nello sterrato, perdendo però velocità e rapidità sui fondi più compatti e in salita. Aurata Gravel esce dagli schemi guadagnando il massimo dei punteggi in qualsiasi frangente. È veloce negli scatti, in salita e sul passo, inoltre, offre una trazione incredibile ( soprattutto con ruote da 29’’ ) e sullo sterrato sembra in tutto e per tutto una mtb.  Personalmente ho scelto Aurata Gravel per vivere al 100% le colline e le montagne vicino a casa ( il Grande Anello dei SIbillini è il top ), ma anche per gustarmi qualche passo asfaltato sempre negli stessi luoghi. Mi sono ritrovato spesso a percorrere sentieri complicati, più adatti ad una mtb ma lei non ha mai battuto ciglio. La forcella Columbus Cross con rake variabile vi permette di cucirvi addosso la bici, un particolare che fa una grande differenza in alcuni contesti. La clearance è ampia, quindi potete montare in sicurezza anche un bel 47x700 specificandolo in fase di realizzazione.

La qualità del fatto a mano in Italia ha un sapore particolare

Se compri Pedemonte compri il sogno, porti a casa il «  su misura » che ti cambia la vita e migliora il tuo passo, ovunque. Questo è un passaggio chiave che occorre specificare, del resto ogni bici prodotta da Pedemonte nasce a Genova e viene venduta direttamente in azienda ed è realizzata coltamente a mano. Tutto viene progettato con cura maniacale e il processo di lavorazione si basa sulla grande esperienza che Pedemonte ha sviluppato nella produzione di componenti in carbonio per l’automotive di alto livello. Aurata Gravel non patisce alcun terreno e in base alle vostre attitudini di guida può diventare un missile sull’asfalto e una macchina da divertimento sullo sterrato. Salti e derapate sono nelle corde di questo telaio, tanto quanto lo è la precisione e la reattività messa sull’asfalto. In definitiva, Aurata Gravel è un mezzo unico nel suo genere, una gravel bike con gli attributi e offre mille buone ragioni per farsi desiderare e utilizzare a fondo!

www.pedemonte.bike

 

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Non poteva esserci modo migliore per cominciare la stagione, infatti, è con grande entusiasmo che FSA riprende la prima vittoria tra i professionisti del nuovo gruppo K-FORCE WE12s, un successo...

Sia chiaro, che l’universo femminile si appassioni sempre più alla bici non è solo una buona notizia, è una splendida notizia! Basta guardarsi in giro, le donne sui pedali sono...

Il Team Corratec, appena approdato tra le formazioni Professional, ha iniziato molto bene la stagione alla Vuelta a San Juan ed è proprio German Nicolas Tivani, velocista argentino, ad aver...

Se è vero che nelle competizioni la differenza tra un vincitore e il primo dei perdenti può dipendere anche da pochi secondi, è vero anche che alcuni prodotti vengono attentamente...

Garmin ha annunciato ufficialmente le oltre 20 squadre di ciclismo professionistico che sponsorizzerà per la stagione 2023. Utilizzando i prodotti Garmin per competere ai massimi livelli, i team avranno il pregio di rappresentare il brand nelle gare...

La giacca Finisseur Pro Gravel è il classico capo trasversale, quello che sfrutterete alla grandissima nel gravel ma anche in altri momenti passati all’aperto. Per molti potrebbe non essere così,...

La nuova Wilier Granturismo SLR ha vinto il premio Design & Innovation award 2023 per la categoria strada. Il Design & Innovation Award (DI.A) è molto più di una semplice onorificenza. È...

Le nuove Dual Sport di Trek - specialmente i modelli 1, 2 e 3 - montano forcelle rigide, spiccano per leggerezza e polivalenza grazie a telai semplici ed affidabili abbinati a ruote da...

Probabilmente siete tra quei ciclisti che hanno sempre un gran freddo alle mani e per anni ha non investito denaro nell’acquisto di guanti che promettevano molto calore dietro a forme...

Una delle tante cose belle portate dal crescente movimento gravel riguarda la rottura degli schemi a livello estetico, una grande apertura fatta sopratutto di nuovi colori che in questo caso...

La notizia che gli appassionati dell’innovativo marchio ligure stavano aspettando è realtà, il nuovo configuratore Exept è online! Direttamente online potremo selezionare lo schema colore che preferiamo, scegliere tra le...

La rivoluzionaria gamma di e-bike e-Omnia, pensata per soddisfare le esigenze di ogni tipologia di ciclista, si presenta nel 2023 con tre nuove colorazioni per i modelli C-Type...

Se il CX è la vostra passione e cercate ruote estremamente polivalenti, veloci e leggere vi consiglio tre modelli prodotti da URSUS, tutti sfruttati alla grande anche da Team Selle...

Giro Sport Design annuncia oggi il lancio del casco Aries Spherical™, un prodotto decisamente innovativo che si posiziona al primo posto nella classifica realizzata dall’Università Virginia Tech, una laboratorio indipendente...

Anche per il 2023 Nalini prosegue la sua collaborazione a fianco del Team DSM, con l’obiettivo di produrre capi sempre più mirati e orientati alle prestazioni della squadra olandese UCI...

Astana Qazaqstan Team e Limar pronti per la nuova stagione 2023! Gli atleti sono già impegnati nel Santos Tour Down Under, la prima corsa a tappe del calendario UCI World Tour in corso fino...

E' stata presentata quest'oggi la nuova maglia da gara del Team corratec che rinnova colori e design per questa prima stagione tra gli UCI Pro Team. Non cambia il fornitore...

Lo so, le previsioni meteo raccontano che nelle prossime tre settimane avremo a che fare con il freddo, ma a dirla tutta, non sarebbe la prassi? Normalità o no, con...

Il nuovo Team femminile UCI WorldTour ISRAEL PREMIER-TECH ROLAND ha scelto di pedalare con LIMAR! Il debutto di stagione è avvenuto al Santos Tour Down in Australia, dove le atlete hanno indossato il casco Limar AIR ATLAS nella bellissima...

Se cercate un fanale posteriore che aggiunga sicurezza ad ogni vostra uscita su strada, SEEMEE 508 di Magicshine, marchio distribuito da Ciclo Promo Components, è un prodotto che dovete tenere...

Uno degli esercizi fondamentali per l’allenamento della forza degli arti inferiori è lo squat. Tuttavia, diverse modalità di questo esercizio potrebbero portare a risultati diversi. Federico Donghi, responsabile del...

Nel corso della sua storia il Team TotalEnergies, formazione fondata nel 2000, si è sempre distinto per via di collaborazioni con partner tecnici prestigiosi, partner che hanno aggiunto sempre carisma...

Dainese, brand importantissimo nel motociclismo e in diversi sport dinamici, ha presentato recentemente due capi utilissimi per vivere la passione per la propria mtb anche durante l’inverno. Dainese Hybrid Jacket...

I nuovi KYLMA di Prologo hanno un DNA sportivo, infatti, nascono per offrire a chi pedala sempre e comunque, esattamente come i professionisti, calore e isolamento senza mai perdere il controllo...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




La giacca Finisseur Pro Gravel è il classico capo trasversale, quello che sfrutterete alla grandissima nel gravel ma anche in...
Lo so, le previsioni meteo raccontano che nelle prossime tre settimane avremo a che fare con il freddo, ma a...
di Giorgio Perugini
Se siete freddolosi sappiate che con queste scarpe e un bel completo invernale non avrete più scuse per lamentarvi! Ecco...
di Giorgio Perugini
Lo strato isolante Polartec® Alpha® Direct è probabilmente l’elemento che ha rivoluzionato il modo di costruire le giacche dedicate al...
di Giorgio Perugini
Le mani calde sono una priorità in questi giorni freddi, quindi investire in un bel paio di guanti resta sempre...
di Giorgio Perugini
Probabilmente la Johdah Targa di Assos è la giacca sportiva invernale più completa di sempre per l’azienda svizzera, un capo...
di Giorgio Perugini
I tempi cambiano e i desideri degli stradisti orientati alle bici elettriche pare siano arrivati alle orecchie di chi le...
di Giorgio Perugini
Chi pedala per necessità in città lo sa bene, freddo e pioggia possono diventare una vera noia da affrontare negli...
di Giorgio Perugini
LOOK svela oggi la nuova 765 Optimum, l’ultima bici dedicata all’endurance che farà felici una larghissima fetta di appassionati. La...
di Giorgio Perugini
Chi pratica ciclismo e si allena duramente anche in inverno lo sa bene, quando si fatica servono capi dinamici in...
di Giorgio Perugini
Non tutti possono avere molte bici a propria disposizione, né è assolutamente detto che questo sia un desiderio condiviso dai...
di Giorgio Perugini
MAAP crede nel gravel e non lo nasconde, infatti, il marchio australiano possiede probabilmente una delle linee prodotto più ampie...
di Giorgio Perugini
I capi giusti per il gravel devono essere comodi e resistenti, meglio ancora se dotati di un ottimo pacchetto tecnico...
di Giorgio Perugini
La maglia ultraleggera è un must per l’estate, questo è certo, ma la maglia Clima di Q36.5® costruita con la...
di Giorgio Perugini
Nati per lo sterrato nelle declinazioni più leggere e avventurose, gli occhiali Norvik sono una delle ultime novità di 100%...
di Giorgio Perugini
Corsa N.EXT, l’ultimo arrivato nella grande famiglia Corsa di Vittoria, va ad inserirsi all’apice della categoria Competition, categoria compresa tra...
di Giorgio Perugini
Leggerissima, più resistente alle forature e completamente riciclabile. Cosa desiderare di più? Ecco a voi la nuova camera d’aria Ultra...
di Giorgio Perugini
È un vero piacere vedere un marchio italiano produrre la famosa maglia Gialla, l’emblema del Tour de France che rappresenta...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy