I PIU' LETTI
PEDEMONTE. AURATA GRAVEL NON HA LIMITI
di Giorgio Perugini | 24/12/2020 | 09:41

Spesso abbiamo raccontato bici gravel su queste pagine, sottolineando la loro polivalenza e il senso di libertà che regalano, del resto, guidare una bici gravel vuol dire prendersi tempo per sé, concentrandosi sul divertimento e basta. Aurata Gravel di Pedemonte Bike è la gravel migliore su cui abbia pedalato fino ad ora, un mezzo tuttofare di immensa qualità. Leggera come nessuna altra, comoda e guitabilissima, è stata mia compagna di viaggio in questo 2020 difficile sfruttando alla grande diversi set di ruote e pneumatici.

Fatte a mano, bici super

Se pensi a Pedemonte bike pensi alla grand qualità dei suoi prodotti, una  originalità che rende questi telai unici nel panorama mondiale. Diamo a Cesare quel che è di Cesare, Sergio Pedemonte, titolare dell’omonima azienda, è un artigiano moderno, capace, concreto e le sue bici sono madie Genova, scusate se è poco. Dimenticate le difficolta nel reperire le bici di questi ultimi tempi, da lui l’unica attesa si basa sul tempo che serve per produrla partendo dalle vostre misure ( eh sì, sono su misura! ), poi, in breve sarà tra le vostre mani come la avete scelta.

Design e colorazioni, tradizione e colpo di genio

Aurata Gravel nasce dall’omologo modello stradale e lo fa con le giuste differenziazioni seppur mantenga l’eleganza e in parte le gentili dimensioni delle tubazioni. Il telaio viene realizzato con Torayca T800, m46j ed è impreziosito con una raffinato pattern esterno a trama romboidale, ovviamente accostato al cangiante che contraddistingue da anni il brand Pedemonte. Il risultato estetico è illuminante e mette in chiaro subito una cosa: la lingua di Pedemonte è la stessa parlata dal carbonio. Se dovessi basare il successo del suo appeal dal numero di persone che si sono fermate a vederla o mi hanno rincorso per conoscerla bene, direi che tutto è riuscito alla perfezione. 

Un anno intenso, stessa base ma anche diversi outfit

Il carro posteriore è bello lungo e sfoggia un fodero basso destro incurvato, una soluzione che regala molti vantaggi nella guida. Tutto il resto viene curato nei minimi dettagli, dal passaggio dei cavi interno fino all’inserimento delle sedi su cui fissare portapacchi da bikepacking. La bici viene fornita con reggisella in carbonio da 27.2mm nel kit telaio o completata su vostre indicazioni da Pedemonte. Nel mio caso sono partito dal kit telaio e ho montato un fenomenale  gruppo Shimano GRX e manubrio/pipa PRO, mentre le ruote sono state diverse, cosi come le selle. In particolar modo ho sfruttato tantissimo le URSUS TC37 Disc, le Shimano GRX e le FSA K-Force, spesso gommate Pirelli Cinturato in diverse misure e formati, infine, per le selle ho affidato tutto a Prologo, Repente e fi’zi:k. In molti casi, visto e considerato che la Gravel viene identificata come un mezzo tutto fare, ho affiancato un set di ruote da sterrato alle URSUS montate direttamente con copertoni stradali ultra performanti. È proprio in questi salti che si avverte la magistrale progettazione di Aurata Gravel, un mulo da trail ma anche un fulmine sull’asfalto.

Solidità totale, ma anche tanta leggerezza

La zona del movimento centrale ospita un 386 Press-fit ed è rinforzata in kevlar mentre il tubo sterzo conico da 1’’ 1/8 e 1’’ 1/2 assicura una precisione nella guida assoluta. Il mio telaio, una taglia M pesa solo 980 grammi e ha un valore di rigidità di 115N/M! La geometria scelta da Pedemonte premia l’equilibro, quella sottile linea di duttilità che permette di fare tutto con Aurata Gravel senza alcuna rinuncia. Ho girato spessissimo con amici a bordo di Mtb e spesso con altri in sella a Gravel delle migliori marche e ho potuto constatare che nel salto da asfalto a sterrato o viceversa, questa Aurata Gravel non ha eguali. Forcellini in alluminio anticorodal e perni passanti completano il quadro di un prodotto che si affaccia al mercato mondiale senza alcun timore.

Dimmi come pedali e ti dirò chi sei

Cosa ci si aspetta da una gravel? Mi sono fatto questa domanda diverse volte, senza mai trovare una risposta che accontenti tutti. Ritengo di essere un ciclista esigente e abituato per passione a pedalare su mezzi molto leggeri e reattivi, quindi, a bordo di Aurata Gravel ho ritrovato tutto quello che volevo. Generalmente le gravel sono un po’ pesanti e offrono ottimo comfort nello sterrato, perdendo però velocità e rapidità sui fondi più compatti e in salita. Aurata Gravel esce dagli schemi guadagnando il massimo dei punteggi in qualsiasi frangente. È veloce negli scatti, in salita e sul passo, inoltre, offre una trazione incredibile ( soprattutto con ruote da 29’’ ) e sullo sterrato sembra in tutto e per tutto una mtb.  Personalmente ho scelto Aurata Gravel per vivere al 100% le colline e le montagne vicino a casa ( il Grande Anello dei SIbillini è il top ), ma anche per gustarmi qualche passo asfaltato sempre negli stessi luoghi. Mi sono ritrovato spesso a percorrere sentieri complicati, più adatti ad una mtb ma lei non ha mai battuto ciglio. La forcella Columbus Cross con rake variabile vi permette di cucirvi addosso la bici, un particolare che fa una grande differenza in alcuni contesti. La clearance è ampia, quindi potete montare in sicurezza anche un bel 47x700 specificandolo in fase di realizzazione.

La qualità del fatto a mano in Italia ha un sapore particolare

Se compri Pedemonte compri il sogno, porti a casa il «  su misura » che ti cambia la vita e migliora il tuo passo, ovunque. Questo è un passaggio chiave che occorre specificare, del resto ogni bici prodotta da Pedemonte nasce a Genova e viene venduta direttamente in azienda ed è realizzata coltamente a mano. Tutto viene progettato con cura maniacale e il processo di lavorazione si basa sulla grande esperienza che Pedemonte ha sviluppato nella produzione di componenti in carbonio per l’automotive di alto livello. Aurata Gravel non patisce alcun terreno e in base alle vostre attitudini di guida può diventare un missile sull’asfalto e una macchina da divertimento sullo sterrato. Salti e derapate sono nelle corde di questo telaio, tanto quanto lo è la precisione e la reattività messa sull’asfalto. In definitiva, Aurata Gravel è un mezzo unico nel suo genere, una gravel bike con gli attributi e offre mille buone ragioni per farsi desiderare e utilizzare a fondo!

www.pedemonte.bike

 

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Vi piace la salita? Ogni volta che organizzate un’uscita pensate solo al dislivello? Tranquilli, siete in buona compagnia! Se siete scalatori incalliti noterete solo biciclette leggere e performanti, insomma, i...

“Adoro le mie nuove scarpe da corsa NW Veloce Extreme e ora hai la possibilità di vincerne un paio per te!” Ecco servito il contest con cui potete vincere le...

Il Centro Ricerche Mapei Sport è lieto di tornare a organizzare il suo consueto convegno annuale in presenza. Sabato 23 marzo presso l’Hotel Double Tree by Hilton di Solbiate Olona (Varese) preparatori, medici...

Se siete rimasti piacevolmente colpiti dalla nuova colorazione Team Replica della formazione Bahrain Victorius e volete pedalare la nuova stagione su una delle quattro versioni Limited Edition sappiate che l’italia...

La nuova Spectral CF di Canyon è stata sottoposta a una completa evoluzione ingegneristica per affermarsi come la bici da trail definitiva. Grazie all'aggiunta di nuove caratteristiche a tecnologie già...

La nuova collezione primaverile Prime di Specialized è pronta per voi, una collezione ideata e preparata con grande cura per favorire la vostra naturale passione per il ciclismo. Che si...

Spider è la gravel secondo De Rosa, un prodotto esclusivo che oggi vi presentiamo nella nuova colorazione Ocean. Spider è un modello completo con cui potete competere ad ogni livello...

Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei...

In un ciclismo amatoriale che oggi sembra trasformato, continua a crescere la passione per il Gravel, del resto è piuttosto evidente che i nuovi appassionati si moltiplichino alla velocità della...

Quad Lock è il marchio di accessori smartphone progettati con particolare attenzione al design e alla resistenza, ideali per tutti coloro che percorrono strade deserte in bicicletta. Da oggi tutti...

La stagione 2024 su strada ha portato una grande novità in casa Northwave, che a fianco di campioni già affermati come Filippo Ganna e Matej Mohoric quest’anno potrà contare anche...

Specialized Bicycle Components ha recentemente presentato le nuove scarpe Torch 2.0 e Torch 3.0, due prodotti progettati per soddisfare le richieste di un consumatore evoluto Comfort, design elegante e prestazioni superiori si ritrovano...

Se state preparando la vostra gravel per il prossimo trail , sapete già di cosa voglio parlarvi se inserisco nella stessa frase la parola bike computer e luce anteriore! È...

So che le temperature vi portano a sognare, ma la primavera non è ancora arrivata ed il periodo si presta a proverbiali ritorni di aria fredda che possono veramente far...

In questi giorni Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada e lo ha fatto con tre nuovi modelli davvero molto interessanti. RSL...

In questa stagione 2024 vedremo la borraccia Shiva Bio di Bottle Promotions sulle bici e nelle mani di moltissimi atleti, infatti, sarà a disposizione dei Team World Tour Astana Qazaqstan, Soudal Quick-Step,...

In sintesi non è possibile realizzare un telaio che sia più veloce di un altro scegliendo singolarmente ogni tubazione ed il rispettivo profilo, tanto quanto non è possibile creare un...

Al via di una stagione che si preannuncia calda e particolarmente veloce, Specialized presenta il nuovo casco Propero 4, un prodotto raffinato che unisce le ottime doti aerodinamiche del S-Works...

La crisi che ha colpito il settore ciclistico, dopo lo straordinario boom dell’era covid, si sta facendo sentire anche in svizzera e tocca uno dei marchi più prestigiosi, la BMC....

POLINI HI-Speed è un dispositivo elettronico studiato per i motori per E-bike al fine di eludere il fermo del motore ai 25 Km/h e di conseguenza aumentare l’assistenza attiva sfruttando...

Consideratelo un capo versatile e caldo, del resto, il Giubbino OVIS in pile realizzato da Santini con l’esclusiva termofelpa Polartec® Thermal Pro Shearling Fleece è perfetto nelle giornate fredde passate...

Devi cambiare i copertoni, ma le leve che avevi con te hanno perso smalto e flettono? Peggio ancora, si sono rotte? È il momento di passare a qualcosa di veramente...

Quando arriva il momento della sosta, anche per un caffè veloce, il rischio che la nostra bici possa finire nelle mani di un altro è un incubo che ci passa...

Per la Team Edition 2024 del suo modello da corsa di punta, la Pressure, l’ufficio design di Cinelli continua ad affinare il linguaggio della tecnica di verniciatura graffiata introdotta con...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
di Giorgio Perugini
Leggerissime e rigide, ma anche veloci e incredibilmente scattanti, insomma, un set di ruote di livello incredibile alla portata di...
di Giorgio Perugini
Al celebre marchio francese Café du Cycliste non mancano certo stile ed inventiva, del resto, basta sfogliare le pagine della...
di Giorgio Perugini
Scegliere la ruota giusta oggi è complicato, soprattutto se siamo soliti affrontare percorsi misti in cui pianura, salita e discesa...
di Giorgio Perugini
Una cosa è certa, oggi grazie a geometrie molto spinte e al sapiente uso della fibra di carbonio le aziende...
di Giorgio Perugini
C-Shifter è l’ultimo nato dalla nobile famiglia Shifter di Bollé, un occhiale ad alte prestazioni dotato di ottiche sopraffine che...
di Giorgio Perugini
Adidas si è immessa con forza nel ciclismo, un’azione che permette di trovare il celebre marchio a tre strisce sia...
di Giorgio Perugini
Avete in tasca pochi denari e cercate un casco nuovo? Limar Maloja sarà la vostra sorpresa per l’estate 2023! Limar,...
di Giorgio Perugini
Giro Sport Design crede in maniera forte al progetto Aries, tanto da metterlo nella condizione di scalzare il modello Aether,...
di Giorgio Perugini
L’iconico pantaloncino da gara prodotto da Assos, l’Equipe R, viene completamente rivisto e rilanciato riprendendo molti concetti iper sportivi che...
di Giorgio Perugini
Iconici ma incredibilmente moderni e funzionali, così si presentano i nuovi Detector di Briko, un modello che si ispira fortemente...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy