I PIU' LETTI
MONTI DAUNI MOUNTAIN BIKE, LA GARA DEI RECORD VA A GIANFRANCO BONGERMINIO
dalla Redazione | 30/04/2019 | 07:14

Il punto più alto della Puglia. Il paese più in quota di tutta la regione e quello meno popoloso. La tappa più ventosa di sempre dell’Iron Bike e quella con più dislivello. No, non c’è nessuna ombra di retorica nel definire la Monti Dauni Mountain Bike la gara dei record, un evento che ha portato nel cuore del pre-Appennino oltre 200 biker con famiglie e accompagnatori per la quinta tappa dell’Iron Bike 2019.

Prima Biccari, il borgo rinato, cuore pulsante dell’evento con la partenza e l’arrivo. Ma anche Celle di San Vito (160 abitanti, un gioiellino architettonico incastonato nell’alta valle del Celone) e Faeto (il centro abitato più in quota di Puglia con i suoi 866 metri sul livello del mare, patria del suino nero) non sono stati che il preludio alla scalata della vetta della Regione, i 1152 metri del Monte Cornacchia, dove il vento ha raggiunto raffiche di oltre 60 km/h rendendo un’impresa degna del ciclismo eroico non tanto la (lunga) ascesa, quanto la capacità di restare in sella.

Questo affascinante scorcio di Puglia è stato messo sui pedali grazie all’opera ingegnosa di Francesco Velluto e della UC Foggia 1976 sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana in seno al circuito Iron Bike, ma anche e soprattutto grazie alle comunità di Biccari, Faeto e Celle San Vito, che con la loro calorosa accoglienza hanno reso la Monti Dauni Mountain Bike un vero e proprio evento di paese nei tre borghi attraversati. In festa con i loro concittadini al transito della corsa i sindaci Gianfilippo Mignogna (Biccari), Maria Giannini (Celle San Vito) e Michele Favia (Faeto).

Con un percorso inedito e altamente spettacolare, il gruppo di biker si è addentrato nel cuore dell’unico nucleo Franco-Provenzale di Puglia, residuo linguistico della dominazione Angioina, scoprendo luoghi sospesi nel tempo, ancora lontani dai grandi flussi turistici e forse proprio per questo ricchi di fascino, sfidando le gambe per le pendenze cattive e poi liberando l’adrenalina in discesa, prima di gustare a tavola la tradizionale accoglienza della Daunia. All’arrivo, infatti, al posto del consueto pasta party o rinfresco in piazza, ciclisti e famiglie sono stati smistati in tutti i ristoranti di Biccari, un colpo di classe che ha spiazzato i partecipanti e propone un nuovo e lungimirante veicolo di promozione del territorio.
LA GARA E I COLPI DI SCENA – Con il percorso nettamente diviso a metà dal punto di vista altimetrico (si pedalava prima in pianura verso il Tavoliere e poi, invertita la marcia, verso i Monti Dauni) c’era da aspettarsi una prima parte di gara fortemente tattica, con un folto gruppo a controllare le fughe. Così è stato, infatti, e a segnare il punto di svolta ci ha pensato l’impegnativo guado nel torrente Celone, che per alcuni ha significato anche piedi e gambe inzuppate dalle gelide acque dei monti. Sulla salita successiva, quella che attraverso il bosco portava a Celle di San Vito, ha attaccato Giuseppe Belgiovine (Team Eurobike), sorprendendo tutti meno che Giacomo Scardigno (New Bike Andria), Giuseppe Pastore (Biking Team Cassano) e Mino Ceci (Ciclisport 2000). È ancora di Belgiovine lo scossone che, sferrato nel tratto tecnico, ha tentato di sgranare il quartetto, ma in breve il biscegliese è stato ripreso, rimescolando tutte le carte in tavola, mentre sugli inseguitori piombava anche un arrembante Gianfranco Bongerminio (NCT Alberobello).

Con il naso quasi perennemente rivolto all’insù è stato il turno di Pastore, che con un allungo deciso ha preso il largo in compagnia di Scardigno, arrivando ad avere circa 30 secondi di vantaggio. Poteva essere la fuga buona, ma il ruvese della New Bike rompe la catena (sarà 10° al traguardo, vanificando il secondo assalto consecutivo alla maglia fucsia) così che Ceci, Bongerminio e Belgiovine hanno avuto gioco facile per rientrare sul fuggitivo quasi allo scollinamento del Monte Cornacchia. Nella successiva e velocissima discesa, in picchiata verso Biccari è avvenuto di tutto. Pastore e Ceci tentano l’allungo e a causa del forte vento si disorientano e sbagliano strada. Alle loro spalle scende deciso Bongerminio, troppo deciso per Belgiovine che per prudenza tira un po’ di più i freni.

Il quartetto arriva a Biccari quasi contemporaneamente. Ceci e Pastore dal verso sbagliato (e vengono squalificati), Bongermino da quello giusto, potendo festeggiare a braccia al cielo non solo il rocambolesco bis sui Monti Dauni, meritatissimo per come ha interpretato la gara sin dalle prime battute, ma anche e soprattutto la maglia di leader della classifica generale. A 11 secondi dal tarantino di Laterza un ottimo Belgiovine, mentre completa il podio Antonio Notarpietro, della New Bike Andria. Bongerminio ha chiuso i 51 km in 2 ore 26 minuti e 21 secondi, alla media di 21,73 km/h per quello che in gergo ciclistico si definisce “tappa e maglia”.

Tra le donne non c’è stata storia: la maglia fucsia leader della generale Simona Quarta (MTB Martano) ha impresso da subito un ritmo forsennato, guadagnando un margine di vantaggio così ampio sulle avversarie da stare al sicuro anche da un errore (innocuo, per fortuna) nell’ultima discesa. Per la salentina una nuova affermazione di classe, precedendo sul podio Rosa Di Nunno (Pedale Elettrico) e Miriana Dirutigliano.

 

LA CLASSIFICA – Nelle singole categorie si registrano le affermazioni di Giacomo Scardigno (New Bike Andria – ELMT), Luigi Rizzo (Bike 3 Cerignola – JMT), Paolo Guagnano (individuale, categoria M1), Ermanno Laneve (NCT Alberobello – M3), Alessandro Fittipaldi (Ciclisport 2000 – M4 e leader della seconda fascia generale), Gaetano Soriano (Oroverde Bitonto – M5), Pasquale Piemontese (individuale, categoria M6), Vincenzo Sannicandro (Team Eurobike Corato – M7) e di Francesco Laterza tra gli under (Vejus Aran Cucine). Nella speciale classifica dedicata alla categoria agonistica juniores (17-18 anni) non basta il successo al tarantino Cristian Roberti (Ciclisport 2000) per soffiare la maglia a Giuseppe D’Amico (MTB San Pietro Salis Bike), secondo al traguardo.

Ma ad onor di cronaca il mezzo più idoneo per sfidare la combinata vento e tempesta dei Monti Dauni si è rivelata la E-Bike, bicicletta con pedalata elettricamente assistita, che potrebbe risultare anche un’ottima idea per lo sviluppo turistico della zona. Nella speciale classifica il gradino più alto del podio è andato ad appannaggio di Francesco Fumarola, che ha raggiunto e superato Donato Grossi (Free MTB), a lungo in testa alla gara in fuga solitaria. Medaglia di bronzo per Vincenzo Francesco De Lorenzo (NRG Bike Monopoli).

Numerosa, sulla scia di Bitonto e Altamura, la partecipazione degli escursionisti per la pedalata cicloturistica, in 40 ai nastri di partenza. Sul percorso ridotto, che ha avuto l’ascesa al Monte Cornacchia come fulcro, il miglio tempo è stato fatto registrare da Fabio Tetta, che ha chiuso in 02:57:23 alla media di 16,42 km/h. Sul podio anche Giancarlo Tedesco (R03 San Michele di Bari) e Angelo Michele Liotino. Tra le donne podio per una ritrovata Anna Paola Rella e per Sabrina De Donno.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Un percorso di sicuro fascino quello della seconda edizione della Gran Fondo Alpi Liguri, che domenica 16 giugno, prenderà il via dalla strada antistante la Galleria Commerciale di Carcare....

Davide Rebellin ha seguito in televisione il ribaltone italiano che ha portato Fausto Masnada a vincere la sesta tappa del Giro e Valerio Conti ad indossare la maglia rosa, insieme...

  Giovedì 23 maggio 2019, a Roma, presso la Sala Conferenze del Palazzo delle Federazioni del Coni in viale Tiziano 74, alle ore 18, 00 la IV edizione della...

Parlare di convivenza tra ciclisti e automobilisti è alquanto d’attualità in questo momento, tant’è che lo storico evento automobilistico e la madre di tutte le granfondo hanno parlato, in un...

Lo sloveno Primoz Roglic, corridore del fortissimo team Jumbo Visma, è stata la prima maglia rosa di questo Giro d’Italia, una grande soddisfazione per questo giovane atleta che...

Chi meglio di un campione mondiale poteva testare un tracciato mondiale? E così Alessandro Ballan, iridato di Varese 2008, si è prestato al...

La Granfondo di Casteggio, che sarà organizzata domenica 22 settembre a Casteggio dall’Asd Sant’Angelo Edilferramenta, fa parte del “Trofeo santangiolino”, ideato dalla società guidata da Vittorio Ferrante allo scopo di...

Il successo di un evento si compone di diversi fattori. In primis quello tecnico e sportivo e la GimondiBike Internazionale è ormai unanimamente riconosciuta come una delle manifestazioni MTB più...

Probabilmente queste scarpe sono nate con la camicia, del resto, sono salite sui gradini più alti del podio del Tour de France, del Mondiale, della Parigi Roubaix ma...

Le ultime novità e i top di gamma Road ed e-Bike di Bianchi saranno in mostra nell'area espositiva di Ciclo&Vento, evento espositivo...

Dopo il combattuto esordio a Maribor della Coppa del mondo di DH a fine aprile, tocca ora agli specialisti del cross country scendere in “pista” sull’ormai storico tracciato di Albstadt.Questo fine...

Non é stata una decisione facile , ma visto il persistere di condizioni meteo più invernali che primaverili e l'annunciato arrivo di una nuova perturbazione dalla giornata di venerdì ed...

Il modus operandi di Marcialonga è conosciuto nel mondo per l’efficienza, la cortesia e l’ospitalità. E in vista del 2 giugno il comitato è al lavoro per regalare una tredicesima...

Sempre più internazionale, sempre più prestigiosa. A poco più di quattro mesi dall’evento che il 29 settembre porterà migliaia di appassionati a pedalare nel cuore delle colline tra Valdobbiadene e...

Con la gara di Coppa del Mondo di Corridonia, in Abruzzo, si è chiusa la prima parte di stagione del Team Mortirolo Lanzarote che ha ottenuto un 12° posto nella...

L’ex Campione del Mondo di ciclismo Johan Museeuw sarà tra i partecipanti della 49° edizione della Granfondo Milano – Sanremo ciclosportiva in programma il 9 Giugno. La...

Anche quest’anno la Granfondo dei Sibillini - La Cicloturistica, in programma domenica 23 giugno a Caldarola, offrirà un’enogastronomia di alto livello e veramente gustosa. Come da tradizione, gli...

E’ stata presentata ufficialmente, presso la Sala Consiliare della Provincia di Rieti, la quinta edizione della Terminillo Marathon, evento organizzato dalla H4F Sport per il prossimo 2 giugno. Numerose sono...

  La Granfondo Mtb di Monte Comune è un appuntamento che negli anni è cresciuto, creando sempre nuovi stimoli negli organizzatori dell’Asd Mtb Monte Comune che puntano al sicuro successo...

Soddisfazione Rosa per Selle San Marco. Fausto Masnada (Team Androni Giocattoli Sidermec) ha vinto la sesta tappa del centoduesimo Giro d’Italia, da Cassino a San Giovanni Rotondo di Km 238....

È inevitabile, nel ciclismo di oggi tutto fa la differenza. Che si tratti di alimentazione, componentistica, bici o abbigliamento, tutto fa la differenza e il vantaggio finale può...

Il Bike Festival della Nocciola, in programma nel prossimo fine settimana, è stato posticipato a causa delle avverse previsioni che interesseranno il Piemonte da venerdì 17 a lunedì 20 maggio,...

E’ tutto pronto per domenica 19 maggio, quando a Sant’Eufemia, in provincia di Pescara, si svolgerà la Granfondo Majella Morrone, seconda tappa del circuito interregionale Race Cup Mtb Centro Italia....

E siamo giunti alla tanto attesa prova che segna il giro di boa del Circuito Pedalatium ed è nata per mettere in luce un territorio forgiato per le due ruote...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Probabilmente queste scarpe sono nate con la camicia, del resto, sono salite sui gradini più alti del podio...
di Giorgio Perugini
Forse in questi giorni resta davvero difficile parlare di bella stagione ma alla fine siamo a maggio, stanno...
di Giorgio Perugini
La primavera è arrivata ma dopo una timida presentazione, la nostra penisola è stata avvolta da un clima...
di Giorgio Perugini
Vi eravate già innamorati della sella Dimension ma aspettavate la versione CPC? Eccola qui, semplicemente pazzesca! Il progetto...
di Giorgio Perugini
Molti di voi conosceranno il marchio SCICON per via delle ottime borse da viaggio utili per trasportare le...
di Giorgio Perugini
Ho ancora nelle gambe la grande sensazione di libertà trasmessa dalla Look Huez RS, un vera bomba da...
di Giorgio Perugini
Aerodinamica e veloce, affilata come un rasoio e ora decisamente più comoda che in passato grazie ad un...
di Giorgio Perugini
Sono passati solo due anni dal lancio delle Extreme RR e dell’innovativa tecnologia brevettata XFrame® e oggi, con...
di Giorgio Perugini
Le ruote Shimano WH-RS770 hanno carattere da vendere e non sono da considerarsi assolutamente un ripiego rispetto al...
di Giorgio Perugini
Le nuove fi’zi:k R5 Powerstrap Tempo riescono a ridare splendore alla cara chiusura a velcro, un sistema che...
di Giorgio Perugini
In medio stat virtus, questa probabilmente è la miglior frase per spiegarvi lo stato dell’arte raggiunto da Repente...
di Giorgio Perugini
Di tutti i caschi aero presenti sul mercato, Lazer Bullet 2.0 può vantare una aerazione davvero incredibile, una...
di Giorgio Perugini
La primavera sembra alle porte ma in realtà ci aspetta ancora qualche bella giornata fresca prima di iniziare...
di Giorgio Perugini
Probabilmente il vero inverno ce lo siamo già lasciato alle spalle ma come l’esperienza insegna, la fine di...
di Giorgio Perugini
Aerodinamiche, rigide il giusto e molto comode, queste prime tre caratteristiche vanno a tracciare i profili delle nuove...
di Giorgio Perugini
Air Speed è il casco migliore ad una velocità media di 40km/h e chi lo dice ha fatto...
di Giorgio Perugini
Generalmente in questo periodo dell’anno mi affido a pneumatici invernali, una scelta spesso obbligata per via del pessimo...
di Giorgio Perugini
La giacca Vega Extreme di Santini, posizionata al vertice della nuova linea high performance per fronteggiare le rigide...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy