I PIU' LETTI
TITICI. FLEXY ROAD, COMODA E VELOCE
di Giorgio Perugini | 20/11/2018 | 13:12

 

Questo marchio non è certo ai suoi primi giorni di vita, infatti, è ben dagli anni ’80 che Titici produce bici, prima BMX poi Mtb per completare la propria linea con interessanti bici da corsa. Tecno Telai Cicli torna a stupire nel 2017 grazie al concetto Flexy, una particolarità strutturale che caratterizza l’unico telaio al mondo equipaggiato con il P.A.T., Plate Absorber Technology.

Il brevetto, un’esclusiva di Titici, riesce a coniugare comfort e performance come difficilmente accade. Flexy Road è una bici con i freni tradizionali moderna e versatile.

 

Il progetto è tutto italiano: infatti, i telai Titici vengono tutti realizzati a mano in Italia, un processo artigianale in cui ogni singolo pezzo può ampiamente essere progettato e realizzato su misura. Il telaio è il frutto di diversi passaggi in cui la tradizionale fasciatura delle pelli del carbonio viene svolta in progressione facendo in modo che le fibre e la resina si fondano perfettamente.

Il pezzo forte del telaio è il congiungimento del tubo orizzontale con il piantone verticale poiché in questo tratto proprio il tubo orizzontale si assottiglia consentendo al ciclista di poter usufruire di una elasticità verticale ampiamente avvertibile.

Questo schema, dettato dalla P.A.T., non altera la struttura nel suo insieme e non causa torsioni avvertibili durante la spinta sui pedali. Il dettaglio è notevole dal punto di vista estetico e regala ai prodotti Tipici un look di forte impatto.

La geometria M2R ( Made 2 Race ) completa gli accorgimenti costruttivi e va a definire una bici dal piglio agonistico che soddisfa in ogni circostanza. Questo accade per le taglie a catalogo (ben 5) ma dovrebbe essere ancor di più evidente sui progetti su misura. Il reggisella viene bloccato da un sistema completamente a scomparsa, un elemento ulteriore per apprezzare la pulizia e la magrezza di questa parte di telaio.

La bici del test è equipaggiata con gruppo Sram Red eTape, ruote Fulcrum Racing Quattro, sella Aspide Selle San Marco e pipa (3T ARX II Team Stealth), reggisella (3T Zero 25 Team), manubrio (3T Aeronova) targati 3T.

Il telaio stupisce con forme sottili anche se la bilancia porta l’intero pacchetto oltre i 7kg complessivi (pedali compresi). Qui tutto è abbastanza tradizionale, forcella e movimento centrale per Press Fit da 86.5mm rispondono colpo su colpo ad ogni sollecitazione senza mai entrare in crisi.

Basta alzarsi sui pedali per sentire che la bici scappa da sotto il sedere (è un fasciato votato alla prestazione) come se il peso del mezzo fosse notevolmente inferiore. I cavi passano ben integrati nel telaio facendo in modo che le linee e le colorazioni possano essere notate al meglio.

Vi informo che sul sito Titici (qui il LINK) c’è a vostra disposizione il configuratore 3D, un programma che vi consente di scegliere colori e montaggio esattamente come preferite. Titici assicura che il sistema P.A.T. assorbe le energie derivanti dal suolo ben oltre la media dei telai tradizionali regalando un comfort che si avverte anche rimanendo in sella per pochi km.

La qualità del mezzo non si discute e la bici nel suo complesso merita davvero voti alti per la sicurezza e il comfort che offre in sella. Nel misto non è un fulmine ma regala un’ottima sicurezza.

Il telaio è un fasciato ben realizzato e può affascinare e soddisfare chi ricerca prodotti italiani al 100%, una denominazione che vuol dire molto ai giorni nostri. Il cuore del progetto Flexy è e rimane a mio avviso il sistema P.A.T. ed è proprio questo brevetto a caratterizzare l’intero progetto.

Prendere una bici come questa vuol dire portarsi a casa una comodità in parte offerta solo da bici prevalentemente votate all’endurance, quindi più pesanti e a tratti meno veloci. Con Flexy Road avrete sempre pronto il guizzo del cavallo da corsa, quella reattività tipica delle bici da corsa che non tutti sanno sopportare per lunghi chilometraggi.

Il test è scivolato via senza alcun intoppo, lasciandoci pienamente sodisfatti del prodotto. Purtroppo il telaio è predisposto solo per freni tradizionali mono pivot, uno standard che ritengo abbastanza superato. In sella troverete una posizione abbastanza corsaiola e potrete apprezzare a maggior ragione le ruote a profilo alto e il manubrio 3T Aeronova.

La verniciatura? Ottima e interessante è l’opportunità di conoscere tutta la storia della propria bici tramite l’App Titici grazie alla tecnologia Tap Connection Technology a cui viene sottoposto ogni singolo telaio.

www.titici.com

 

★★★★★ design

★★★★☆ finiture

★★★★☆ tecnologia

★★★★★ pianura

★★★★☆ leggerezza

★★★★☆ montagna

★★★★★ comodità

★★★★☆ versatilità

★★★★☆ aerodinamica

 

Nel test abbiamo utilizzato:

-Completo Santini Beta

-Scarpe Sidi Shot

-Casco Bontrager Ballista

-Guanti Prologo CPC

-Borraccia Abocc

-Garmin 1030

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Coppa Piemonte: il circuito che scatena mille emozioni. Paesaggi, incantevoli, bellezze architettoniche, montagne spettacolari, musei, produzioni artigianali tipiche e sapori unici. Cinque prove entusiasmanti, una gara jolly e una grande...

Deporvillage.it, l’e-commerce di articoli sportivi leader nel sud Europa, è pronto al Black Friday e viste le precedenti edizioni prevede un ampliamento del magazzino e del personale per...

Roberto Sgalla, Prefetto, Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato e Presidente della Commissione Nazionale Direttori di Corsa e sicurezza della FCI, nonché cicloamatore praticante, alla domanda «quali sono...

Nuovi orizzonti si aprono per Selle San Marco che ha definito una serie di importanti partnership commerciali con alcuni dei più prestigiosi produttori di biciclette.Selle San Marco ha sviluppato una linea...

omenica 14 aprile 2019 il Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Namedsport farà tappa a Filottrano (An) per la seconda prova del calendario. Si tratta della Granfondo Michele...

Quelli del Colnago Cycling Festival si stanno dimostrando NUMERI DA RECORD e confermano che questa è una manifestazione che sta diventando sempre più forte.   In occasione di entrambe le...

Ci sono marchi storici che il nostro paese non potrà mai smettere di amare ed uno di questi è sicuramente Atala, un brand moderno che ha realizzato già...

Si chiama Elisa Scarlatta, classe 1986, grinta da vendere e sorriso solare e sbarazzino. E’ appassionata delle due ruote da 19 anni e ha corso per parecchi anni su strada...

L'edizione 2018 organizzata dal noto brand di abbigliamento Alé si è celebrata ieri sera presso il Palazzo della Gran Guardia a Verona. Un evento di importanza molto rilevante, con autorità,...

Nel giro di pochi anni, tutte le aziende produttrici di abbigliamento ciclistico hanno fatto enormi passi avanti in termini di sicurezza passiva e di visibilità, un percorso obbligatorio...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Pietro Illarietti
Nasce oggi una nuova rubrica di tuttobicitech dal titolo «Tested4You»: come facile intuire, i nostri tester proveranno per voi capi...
di Giorgio Perugini
  Due giorni a Cannes per una presentazione ufficiale Look non sono roba da poco. La casa francese continua ad...
di Giorgio Perugini
  Ho una personalissima lista di cose che mi fanno girare le scatole e quasi in cima all’elenco si posiziona...
di Giorgio Perugini
La sella perfetta esiste, questo è poco ma sicuro. Sarà l’unica che vi farà pedalare più comodamente rispetto ad altre...
di Giorgio Perugini
  Nella storia recente abbiamo potuto notare come alcuni prodotti abbiano avuto il merito di fare scuola gettando la base...
di Giorgio Perugini
  Ebbene sì, non si tratta di un prodotto nuovissimo, infatti, i Michelin Power Competition sono in vendita da più...
di Giorgio Perugini
Sono passati diversi giorni dall’Eroica e a parte un discreto mal di gambe mi è rimasto addosso un incredibile entusiasmo....
di Giorgio Perugini
La domanda che mi fanno in molti incontrandomi in bici durante il giorno è sempre la stessa: perché lasci le luci...
di Giorgio Perugini
Sono stati la novità dell’anno di Oakley,  i Flight Jacket hanno vinto la partita contro l’appannamento in maniera definitiva, questa...
di Giorgio Perugini
  Tranquilli, i tempi son cambiati e non si cade in contraddizione desiderando un casco ventilato e aerodinamico. Oggi come...
di Giorgio Perugini
  Lo ammetto, era molto tempo che desideravo affrontare una prova Gravel e finalmente l’occasione si è presentata. Jeroboam 300...
di Giorgio Perugini
  Con questa review si chiude il lungo test svolto con le selle Repente iniziato circa un anno fa, una ...
di Giorgio Perugini
  Da un paio di anni è di gran moda indossare calzini colorati e vivaci mentre si pedala, un capo...
di Giorgio Perugini
Riciclare è la parola d’ordine quando si pensa all’ambiente e all’inutile spreco di materie prima una volta utilizzate per realizzare...
di Giorgio Perugini
Avete presente quelle nuvole gonfie di pioggia, pronte ad esplodere in un fragoroso temporale da un istante all’altro?...
di Giorgio Perugini
Sicurezza, ventilazione e aerodinamicità sono solo alcune delle voci che descrivono al meglio il casco Ventus, un progetto...
di Giorgio Perugini
Gran Turismo in ambito automobilistico va ad indicare una auto con prestazioni elevate, ma anche confortevole e incline...
di Giorgio Perugini
Le ruote Aelous XXX nascono per stupire e catturare gli sguardi. Scure, cattive e leggere divorano l’asfalto con...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy