I PIU' LETTI
REPENTE. KUMA, UNA SEDUTA AD ARTE
di Giorgio Perugini | 11/12/2018 | 09:43

 

Con questa review si chiude il lungo test svolto con le selle Repente iniziato circa un anno fa, una  prova dettagliata che ci ha permesso di conoscere alla perfezione questo originale progetto in cui ergonomia e bellezza viaggiano in totale simbiosi. Siamo partiti con Aleena e chiudiamo con Kuma, probabilmente la sella più confortevole dell’intero catalogo.

Il progetto Repente ruota intorno a due elementi, la base e la cover. La prima è un vero capolavoro in fibra di carbonio lavorato in autoclave ed è il supporto per tutte le cover. Questa struttura non ha punti deboli e altro non è che la fusione tra scafo e telaio e grazie all’esclusivo sistema di sostituibilità RLS diventa un tutt’uno con una delle tre cover disponibili.

L’argomento lo abbiamo spiegato nella prima review, questa destinato ad Allena, e se desiderate approfondire, questo è il LINK. L’incastro tra i due elementi avviene  tramite dei perni in lega applicati alla faccia inferiore della cover e i tre rispettivi fori posti sulla RC-Base. L’unione tra le parti è perfezionata dall’applicazione di tre o-ring per smorzare le vibrazioni e dai tre Seeger, dei veri e propri anelli di tenuta.

Kuma, o meglio ancora la cover Kuma, non dista molto dalle forme e dalle strutture di Aleena, ma in questo caso l’imbottitura è più generosa e e si sente tutta, soprattutto nelle lunghissime percorrenze. Il materiale scelto da Repente per generare il massimo potere ammortizzante è l’EVA, un composto polimerico leggero che mantiene inalterate le proprie caratteristiche.

Il peso della sella completa arriva a 145g, un valore da riferimento assoluto per una sella confortevole. Le misure di 275x137mm dicono molto ma non tutto, infatti, Kuma è una sella accogliente che ti accoglie tra le sue forme come poche altre in circolazione.

Il rivestimento in microfibra PU è residente e facile da mantenere pulito, anche nel caso della sella in prova impreziosita da un bianco splendente. La base è leggermente più larga della cover e questo dettaglio fa in modo che questa non si rovini irrimediabilmente se appoggiate semplicemente la bici al muro.

Su strada? Una semplice meraviglia! Prima di tutto vorrei sottolineare che utilizzando Kuma, Aleena e Comptus mai e poi mai ho avvertito rumori o fastidiosi cigolii causati da attrito tra cover e base, anche nei rari tratti in fuoristrada. La cover è sempre realizzata a partire da uno scafo leggerissimo in carbonio in grado di fornire una proverbiale stabilità alla seduta. La base è un pezzo di fortissimo impatto, un oggetto bello e rifinito in maniera magistrale.

Repente si è affacciata in questo difficile settore senza temere la concorrenza e portando avanti un discorso originale e funzionale. Kuma non scende a compromessi e in soli 145gr vi offre comodità come accade il più delle volte in  selle nettamente più pesanti.

Vi sembra poco? La seduta rimane assolutamente equilibrata lungo tutta la superficie della sella e offre il massimo della comodità nella sua parte centrale e posteriore.

Consiglio vivamente Kuma a chi ha una pedalata fluida e potente ed è solito mantenere « ordine » in tutto il gesto atletico senza variare la posizione in sella sfruttandone l’intera lunghezza. Oltre alla cover bianca o nera, sono ora disponibili le bellissime e colorate grafiche REVO Collection, le stesse utilizzate dai ragazzi del Team REVO nella Red Hook

www.repente.it

 

★★★★☆ comodità

★★★★★ leggerezza

★★★★☆ prezzo

★★★★☆ scarico delle pressioni

★★★★★ rifiniture

★★★★★ imbottitura

★★★★★ rivestimento

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Il prossimo 12 maggio la Granfondo WHYsport Città di Valdagno festeggia il suo primo lustro di vita. C’è voluto relativamente poco tempo perché la manifestazione vicentina diventasse uno dei principali...

Ritorna anche nel 2019 una delle manifestazioni più originali e innovative del panorama ciclistico: stiamo parlando de LA RONDA, che Sabato 13 Aprile andrà in scena a Conegliano (TV) con...

Si può coniugare la passione per il ciclismo con la festa di Capodanno? Grazie al nuovo evento “Ride To Capodanno” organizzato da Witoor tutto questo è possibile.Dal 29 dicembre 2018...

Caldarola e i Monti Sibillini attendono tutti coloro che il 23 giugno decideranno di prendere parte alla Granfondo dei Sibillini - La cicloturistica, sesta prova del Marche Marathon - Ciclo...

Freddo e ciclismo sono due parole che possono convivere solo e soltanto se ci sono le giuste precauzioni, giusto? Coprirsi in maniera adeguata è la prima cosa logica...

Con una simpatica cerimonia in famiglia il Team Bellato Peseggia ha festeggiato l'altra sera i 25 anni di attività. Il sodalizio è nato il 20 dicembre del 1993 grazie ad...

La bici è il futuro, BikeEconomy la strada da seguire. Perché BikeEconomy non significa solo biciclette e accessori, ma anche turismo, salute, mobilità e molto molto altro. Quello che può...

Continua la partnership tra SIDI e il Team KATUSHA ALPECIN. Venerdì sera a Koblenz in Germania, nel quartier generale Canyon, si è tenuta la presentazione ufficiale del team che si...

Freddo e pioggia possono condizionare le vostre uscite in bici e farvi saltare importanti momenti di svago? Abitate in una località umida e siete stufi di tornare a...

Una capitale del Prosecco c’è già: è Valdobbiadene. L’altra arriverà nel 2019, quando per la prima volta oltre duemila ciclisti provenienti da tutto il mondo proveranno l’emozione di pedalare nel...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Spesso un capo invernale può essere troppo caldo oppure, talvolta, non è abbastanza isolante mentre in altri casi...
di Giorgio Perugini
Ammettiamolo, con i tempi che corrono valutare con attenzione le spese che vorremmo fare non è affatto una...
di Pietro Illarietti
Nasce oggi una nuova rubrica di tuttobicitech dal titolo «Tested4You»: come facile intuire, i nostri tester proveranno per voi capi...
di Giorgio Perugini
  Due giorni a Cannes per una presentazione ufficiale Look non sono roba da poco. La casa francese continua ad...
di Giorgio Perugini
  Ho una personalissima lista di cose che mi fanno girare le scatole e quasi in cima all’elenco si posiziona...
di Giorgio Perugini
La sella perfetta esiste, questo è poco ma sicuro. Sarà l’unica che vi farà pedalare più comodamente rispetto ad altre...
di Giorgio Perugini
  Nella storia recente abbiamo potuto notare come alcuni prodotti abbiano avuto il merito di fare scuola gettando la base...
di Giorgio Perugini
  Ebbene sì, non si tratta di un prodotto nuovissimo, infatti, i Michelin Power Competition sono in vendita da più...
di Giorgio Perugini
Sono passati diversi giorni dall’Eroica e a parte un discreto mal di gambe mi è rimasto addosso un incredibile entusiasmo....
di Giorgio Perugini
La domanda che mi fanno in molti incontrandomi in bici durante il giorno è sempre la stessa: perché lasci le luci...
di Giorgio Perugini
Sono stati la novità dell’anno di Oakley,  i Flight Jacket hanno vinto la partita contro l’appannamento in maniera definitiva, questa...
di Giorgio Perugini
  Tranquilli, i tempi son cambiati e non si cade in contraddizione desiderando un casco ventilato e aerodinamico. Oggi come...
di Giorgio Perugini
  Lo ammetto, era molto tempo che desideravo affrontare una prova Gravel e finalmente l’occasione si è presentata. Jeroboam 300...
di Giorgio Perugini
  Con questa review si chiude il lungo test svolto con le selle Repente iniziato circa un anno fa, una ...
di Giorgio Perugini
  Da un paio di anni è di gran moda indossare calzini colorati e vivaci mentre si pedala, un capo...
di Giorgio Perugini
Riciclare è la parola d’ordine quando si pensa all’ambiente e all’inutile spreco di materie prima una volta utilizzate per realizzare...
di Giorgio Perugini
Avete presente quelle nuvole gonfie di pioggia, pronte ad esplodere in un fragoroso temporale da un istante all’altro?...
di Giorgio Perugini
Sicurezza, ventilazione e aerodinamicità sono solo alcune delle voci che descrivono al meglio il casco Ventus, un progetto...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy