I PIU' LETTI
INTERNAZIONALI. DALLA VAL CASIES UN SEGNALE PER TOKYO. KERSCHBAUMER C'E'
dalla Redazione | 03/06/2021 | 07:55

L’Alto Adige regala sempre alla Mountain Bike e ad Internazionali d’Italia Series splendide pagine di sport, e Mercoledì 2 Giugno Valle di Casies ed il Südtirol Trophy hanno offerto esattamente questo, e anche qualcosa in più.

Nella bella giornata di Val Casies, verde e splendida sorpresa per tanti fra atleti e addetti ai lavori, è arrivata anche la notizia più attesa per i colori italiani. Dopo un inizio di stagione complesso e a tratti frustrante sul piano dei risultati, Gerhard Kerschbaumer (Specialized Racing Team) ha colto la prima vittoria stagionale in grande stile, rilanciando le proprie ambizioni in vista dei Giochi di Tokyo e dei Mondiali in Val di Sole, un obiettivo sentito dall’altoatesino ancor più dei cinque cerchi.

Può sorridere il CT Mirko Celestino, così come sorride anche Catharine Pendrel (Clif Pro Team), una grande campionessa capace di tornare al successo appena quattro mesi dopo aver dato alla luce la sua primogenita. Per la gara organizzata dal SSV Colle/Casies, due campioni sul primo gradino del podio e due belle storie da raccontare: difficile chiedere di più a questa quarta tappa di Internazionali d’Italia Series.

UOMINI OPEN: KERSCHBAUMER PIEGA UN SUPER-AVONDETTO

Era il 20 Luglio 2019 quando Gerhard Kerschbaumer vinceva a Chies d’Alpago il suo secondo titolo italiano consecutivo, poche settimane dopo aver conquistato l’edizione 2019 di Internazionali d’Italia Series. Da allora, un lungo digiuno di successi, passato anche per la mesta stagione del COVID, interrotto Mercoledì 2 Giugno proprio nel suo Alto Adige, in quella Val Casies che lo aveva visto correre da bambino, e oggi lo ha ritrovato campione, e al meglio delle sue grandi doti.

Sul duro tracciato della 4a tappa di Internazionali d’Italia Series, Kerschbaumer ha voluto subito imporre il ritmo e mettere le cose in chiaro – così come subito chiaro è stato chi fosse l’unico atleta capace di contrastarlo: reduce dal primo podio in Coppa del Mondo Under 23, Simone Avondetto (Trek-Pirelli) continua a dimostrare, gara dopo gara, di essere competitivo ai massimi livelli.

In una gara selettiva, in cui il 30enne del Team Specialized ha più volte cercato di forzare il ritmo, in salita e nelle discese tecniche, il miglior Under 23 di Internazionali d’Italia Series ha risposto colpo su colpo fino alla penultima tornata, quando ha dovuto concedere a Kerschbaumer lo strappo decisivo. Alla fine, saranno 37 i secondi di scarto fra Kerschbaumer ed il piemontese, che grazie a questo risultato è salito in vetta – per un solo punto – alla classifica generale Uomini Open di Internazionali d’Italia Series ad una gara dal termine.

Per Kerschbaumer, invece, c’è il primo successo con la nuova maglia rosso-nera, e soprattutto la convinzione che la ruota stia finalmente girando: “Oggi è andata veramente bene,” ha raccontato l’altoatesino. “Onestamente non ero preoccupato della mancanza di risultati di questo primo periodo, ormai mi conosco bene e so che quando arriva la bella stagione riesco a tirare fuori il meglio di me. Oggi in Val Casies faceva caldo, e le sensazioni sono state proprio quelle che speravo. Complimenti agli organizzatori per un percorso di alto livello; so che l’anno prossimo qui ci saranno i Campionati Italiani, e per me è una bella notizia. Adesso però guardo avanti, verso Tokyo – so che anche lì farà caldo – e verso la Val di Sole: il mio sogno più grande è un titolo mondiale in casa, magari davanti ad un bel pubblico festante. Speriamo di realizzarlo.”

Alle spalle dei due duellanti, il cileno Martin Vidaurre si è inserito al terzo posto ad 1.01, davanti ad Andreas Vittone (KTM Protek Elettrosystem) e Anton Sintsov (Struby Bixs Team). Ottavo Gioele Bertolini (Trinx Factory Racing) dietro ad un ottimo Davide Toneatti (Team Rudy Project), decimo posto per Nadir Colledani (MMR Racing Team).

Catherine Pendrel

DONNE OPEN, DOMINA IL CANADA: VINCE CATHARINE PENDREL 
In campo Donne Elite, Valle di Casies – Südtirol Trophy ha ospitato una delle prove più dure dell’intera stagione fin qui: ben cinque più lancio i giri sul tracciato da 4 km e 175 metri di dislivello, che hanno regalato quasi un’ora e quaranta di grande sfida.

A vincere la prima edizione del Südtirol Trophy è stata la canadese Catharine Pendrel (Clif Pro Team), un’atleta non certo nuova al primo gradino del podio: la 41enne nordamericana ha infatti nel suo palmares ben due titoli generali della Coppa del Mondo e una medaglia di bronzo olimpica conquistata a Rio 2016.

Per lei, tuttavia, il successo di Val Casies ha un sapore speciale, dato che arriva appena quattro mesi dopo la sua gioia più bella: solo a fine Gennaio, infatti, la Pendrel aveva dato alla luce la piccola Dara, che ha potuto abbracciare subito dopo il traguardo. Per la canadese si tratta quindi del primo successo dopo il rientro alle gare.

Dopo il giro di lancio condotto dall’altra canadese Jennifer Jackson (Norco Factory Team XC), la Pendrel ha preso decisamente il comando delle operazioni dal secondo giro, con la sola leader del circuito Chiara Teocchi (Trinity Racing) capace di mantenersi a distanza ravvicinata

La situazione è mutata solo nell’ultima tornata, quando la Teocchi ha pagato gli sforzi dei primi giri, mentre l’altra canadese Sandra Walter è riuscita in una notevole rimonta, terminando al secondo posto a soli 7 secondi dalla vincitrice. Terzo posto a 1.21 per Teocchi, sempre più in testa alla classifica generale del circuito, solo quarta a 2.38 Eva Lechner (Trinx Factory Racing) davanti a Martina Berta e all’atleta di casa Greta Seiwald (entrambe Santa Cruz-FSA). 

“È stata una gara veramente dura, più lunga rispetto a quanto siamo abituate – ha raccontato la Pendrel – ma su un percorso veramente bello. In carriera ho corso poco in Italia, a giudicare da questa gara dovrei farlo molto di più. Sono reduce dal principale blocco di lavoro di questa stagione e non sapevo davvero cosa aspettarmi oggi: sono felice per aver dimostrato a me stessa di poter tornare così forte dopo la maternità. Ora continuo a lavorare in vista della Coppa del Mondo e dei Giochi di Tokyo, dove spero di vivere un’altra giornata da ricordare.”

Podio Uomini Open
Podio Donne Open

JUNIOR: SIFFREDI LI SFIANCA TUTTI, CORTINOVIS ANCORA IMBATTIBILE

Come di consueto, agli Junior Uomini è toccato l’onore di aprire le danze nella quarta tappa di Internazionali d’Italia Series, e inaugurare quindi la prima volta di Val Casies – Südtirol Trophy.

Le quattro tornate più giro di lancio sull’anello altoatesino si sono confermate dure e selettive come da previsioni. Ne è uscita una gara ad eliminazione, che ha visto progressivamente sfaldarsi il gruppo al comando, fino a far emergere chiaramente il più forte di giornata: il campione italiano Matteo Siffredi (Scott-Libarna) si è preso la prima affermazione stagionale nel circuito, distanziando di 40 secondi Filippo Agostinacchio (Scott-Libarna) e Yannick Parisi (Cicli Lucchini).

I tre protagonisti si erano portati al comando durante la prima tornata, ma nei giri seguenti prima Parisi e poi Agostinacchio hanno ceduto il passo al ritmo dell’atleta ligure, che negli ultimi chilometri ha potuto gestire il ritmo. Agostinacchio ha vinto lo sprint fra i due valdostani, confermandosi inoltre in testa alla classifica di Internazionali d’Italia Series con una sola gara ancora da disputare, proprio quella di casa a La Thuile.

In campo femminile, Sara Cortinovis (Four ES Racing Team) ha proseguito la sua stagione perfetta, vincendo la quarta gara in altrettante prove di Internazionali d’Italia Series nella categoria Junior Donne. Netto il margine sulle rivali: secondo posto a 3.07 per Noemi Planckesteiner (Trinx Factory Racing), terzo per Sophie Auer (A.s.d. St. Lorenzen Rad) a 4.30.

Siffredi
Sara Cortinovis

PROSSIMA TAPPA: LA THUILE

Una grande stagione di Internazionali d’Italia Series volge ormai al termine. L’ultimo atto è in programma Sabato 26 Giugno a La Thuile (AO), quando il tecnico e spettacolare tracciato disegnato da Enrico Martello decreterà i vincitori di un’annata da ricordare.

Come sempre, la tappa conclusiva assegnerà punteggi doppi: pronostico quindi ancora apertissimo soprattutto nelle categorie Open Uomini e Junior Uomini, più solido il vantaggio di Chiara Teocchi fra le Donne Open mentre nessuno può più battere Sara Cortinovis fra le Donne Junior.

IL CALENDARIO DI INTERNAZIONALI D'ITALIA SERIES 2021 

Stage 1 - Andora Race Cup - 7 Marzo

Stage 2 - Capoliveri Legend XCO - 5 Aprile

Stage 3 - Marlene Sudtirol Sunshine Race - 10 Aprile

Stage 4 - Valle di Casies - 2 Giugno

Stage 5 - La Thuile MTB Race - 26 Giugno

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Si sono da poco spenti i riflettori di un vero e proprio spettacolo che ha visto come protagonisti i nomi di riferimento...

Le Marche un quadro a cielo aperto “pennellate” dalle ruote delle biciclette. Si può sintetizzare cosi il successo e l’entusiasmo che hanno accompagnato lo svolgimento a Numana del Bike Tour...

E’ stata presentata ieri a Feltre l’edizione del ”Rinascimento” come ha definito Ivan Piol, presidente del Pedale Feltrino, la 26. SPortful Dolomiti Race che torna in calendario il 20 giugno...

ROX 2.0, ROX 4.0 e ROX 11.1 EVO  sono i nuovi prodotti pensati e realizzati per ciclisti amatoriali e professionisti, device dotati di numerose funzioni. Sigma, marchio distribuito in Italia...

La pista permanente Bike Off Road di Castelfranco Veneto ospiterà il 19/20 giugno il Demo Ride Trek dove sarà possibile testare gratuitamente numerosi modelli MTB, strada ed e-bike. I più...

Velo Plus è un’azienda dinamica che vive di ciclismo ed è specializzata nella produzione di abbigliamento personalizzato, un segmento particolarmente caro agli amatori. Nella nuova collezione possiamo però trovate moltissime...

Un’idea, un regalo, un omaggio. E alla fine un’opera d’arte. De Rosa presenta la SK Pininfarina “Proud To Be Italian”, un personalissimo omaggio ad Elia Viviani, primo ciclista italiano nella...

In questo momento particolare siamo obbligati a guardare avanti, a quando la tensione e l’oppressione avranno finalmente lasciato il posto al desiderio di tornare a pedalare senza vincoli e restrizioni...

Torna nel panorama ciclistico amatoriale nazionale il Giro d’Italia Amatori, in agenda dal 2 e al 4 luglio in Umbria di nuovo a Perugia rinnovando il proprio impegno e la...

È la stessa da cui si stacca per vincere, esattamente lo stesso modello che ha utilizzato per lanciare la sua carriera nell’olimpo dei re delle grandi corse a tappe. Signori...

Tecnologia circolare vuol dire senza cuciture, quindi comfort e grande sensazione di avvolgimento per un fit unico. La Passione presenta SML, una serie di accessori e base layers realizzati con...

E’ confermata l’edizione 2021 della marathon valtellinese in calendario sabato 31 luglio. La fattibilità è stata ribadita dopo un incontro del Comitato Organizzatore con il sindaco di Valdidentro che ha...

C’è tanta voglia di tornare a pedalare. Ci si approssima all’arrivo dell’estate, l’Italia ed il mondo vedono finalmente un po’ di luce, dopo i mesi più bui della pandemia, e...

Dal bellissimo catalogo di Anima, marchio distribuito da Ciclo Promo Components, ho pescato due accessori che posso tranquillamente inserire tra gli “indispensabili“, ovvero la chiave Multiuso 8 funzioni e il borsello Power Top Tube....

Mancano ormai pochissimi giorni alla BERGHEM#molamia, l’evento cicloamatoriale che è in programma domenica 13 giugno 2021 a Gazzaniga,  in Valle Seriana. Andate sold out già da diversi giorni le iscrizioni, la Sc...

La Nazionale Paraciclismo torna a calcare il palcoscenico iridato con il Campionato del Mondo di Cascais, in programma dal 9 al 13 giugno al Circuito di Estoril e lungo le strade del Portogallo....

Dopo una pausa di tre settimane il circo itinerante che è la Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup torna a Leogang, in Austria, dove nel fine settimana andrà in scena...

Sul canale Youtube Fontanaprorider è finalmente online il secondo short film realizzato da Marco Aurelio Fontana con la sua Posh Cinema Production. Il Prorider bronzo olimpico di Londra 2012 dopo...

Tutti gli appassonati delle due ruote dell'area Sud Milano possno fare salti di gioia perché da oggi hanno un nuovo punto di riferimento: è stato inaugurato, infatti, il punto vendita...

Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che ha alle spalle già 30 anni di storia ma resta...

A meno di una settimana prende il via la undicesima edizione della BMW HERO Südtirol Dolomites 2021, tanti sono i nomi eccellenti tra quelli degli iscritti alla maratona di mountain...

Una splendida felpa sarà il gadget pensato dagli organizzatori per tutti coloro che si iscriveranno alla Granfondo Sibillini, in programma domenica 27 giugno a Caldarola, che quest’anno porterà di nuovo...

Canyon Italia offre l'opportunità di partecipare all'evento per gli amanti del gravel in puro stile Eroica e pedalare nella bellezza delle strade bianche e colline toscane. In palio due race...

I pedali Look si sono guadagnati la fama nel mondo strada e anche nelle specialità dell’off-road e da poco anche in quel segmento trasversale che fa felici davvero molti utilizzatori,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
di Giorgio Perugini
Selle Italia ha pensato bene di proporre il nuovissimo modello Flite anche in versione Gravel e vi dirò, operazione riuscita...
di Giorgio Perugini
È davvero difficile raccontarvi se un gruppo è migliore di un altro, del resto, comprenderete quante siano le differenze tra...
di Giorgio Perugini
I generi esistono ancora? Si direbbe di sì per quanto riguarda la tipologia di telaio, in effetti, esiste quello aero,...
di Giorgio Perugini
23 grammi vi sembrano tanti? Io sono certo che siano pochissimi e racchiudere tanta tecnologia in un peso così contenuto...
di Pietro Illarietti
Si chiama Revolution e suona tanto di reazionario, ma in realtà si tratta di una bicicletta che va addomesticata e...
di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
di Giorgio Perugini
Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy