I PIU' LETTI
GF VIA DEL SALE, 4 SALITE TUTTE DA SCALARE
dalla Redazione | 11/01/2020 | 07:31

La 24° edizione della Granfondo Via del Sale Fantini Club, in programma dal 17 al 19 aprile, propone quattro diversi percorsi, scelti per accontentare chiunque desiderasse partecipare alla manifestazione.
ll top di gamma per chi ha muscoli e mente preparati da mesi di allenamenti, è il percorso lungo di 152 km, che, con le sue quattro salite e un dislivello complessivo di 2050 metri, si piazza sul podio dell’impresa di domenica 19 aprile.
Oltre ai dati prettamente tecnici, la vera sfida del team capitanato da Claudio Fantini è invitare tutti i guerrieri del pedale ad alzare gli occhi dall’asfalto per ammirare le vere ricchezze di questo territorio.
Oltre al celeberrimo parco della Salina di Cervia, che si incontra ad una manciata di chilometri fuori Cervia, regno incontrastato dei fenicotteri e di altre specie autoctone, il suggerimento è di godersi lo spettacolo del Castello di Teodorano, dove si trova il primo ristoro. Questo piccolo borgo di 70 anime che risale al 500, dove svetta la Rocca a difesa dell’antico centro, si può ammirare affrontando la prima salita di Montecavallo, di 8,2 km, con il 6% di pendenza media e punte massime del 15%.
Dopo Montecavallo, le ascese di Montefinocchio e Montepetra che avevano caratterizzato il percorso del 2019, vengono sostituite dalla bellissima salita di Ciola, da scalare in mezzo agli alberi in fiore, che diventa il punto chiave della corsa. Una salita che, affrontata dopo l’ascesa di Montecavallo, sarà la rampa più impegnativa e dura della competizione, con quasi 7 km al 6% medio (punte massime del 14%) per un dislivello totale di 353 metri.
Arriva poi la Cima Pantani, su Montevecchio. Un’ascesa che porterà gli atleti a quota 373 metri con una pendenza media del 6% e picchi del 14%, lungo 4 km di asfalto dove sono impresse le scritte “VAI MARCO… FORZA PIRATA”, fino a giungere al cippo a lui dedicato sulla sommità, dove ad attendere il passaggio di tutti i pedalatori ci sarà la musica dei MATTDAMON Rock n Roll, per regalare agli amici ciclisti un altro magico ricordo della Via del Sale Fantini Club, da portare nel cuore.
Gli organizzatori hanno scelto proprio Montevecchio per la Cronoscalata. Inoltre, la Cima Pantani sarà teatro di una sfida speciale contro se stessi e contro il tempo: tutti i partecipanti che percorreranno la salita rispettando il tempo massimo di 17 minuti, ma senza scendere sotto i 16 minuti, riceveranno un diploma e saranno inseriti nella speciale classifica della Cima Pantani.
Infine i partecipanti dovranno conservare le energie per affrontare l’ultima salita, di 4,5 km Paderno/Collinello, che rappresenta un ostacolo da non sottovalutare in direzione traguardo, godendo di uno splendido scenario in mezzo agli ulivi.
Il tracciato lungo della Via del Sale è, dunque, ideale per chi ha gambe e vuole mettersi alla prova su un percorso davvero impegnativo, ma allo stesso tempo affascinante, per lo spettacolo unico che si incontrerà sulla strada.
 
 
Gli altri percorsi
Variato anche il percorso medio di 105 km, molto divertente e adatto anche a chi è un po’ meno allenato. Il tracciato, che si snoda attraverso paesaggi fantastici dell’entroterra romagnolo, presenta due sole salite: quella di Montecavallo e quella di Paderno/Collinello.
Invariati invece i percorsi più corti della Via del Sale: quello da 77 km, cicloturistico, ed il Gourmet di 30 km.
Una sola salita è posta all’interno del tracciato corto da 77 km ed è posizionata a circa metà gara. Si tratta della salita di Polenta, che presenta dei numeri interessanti: lunghezza di 6 km con punte massime al 15%. Insomma, non proprio una passeggiata, tuttavia il percorso corto è davvero meravigliosamente accessibile a tutti i muscoli più o meno allenati, e studiato per offrire scorci interessanti e unici sul territorio Romagnolo.
Il percorso Gourmet, infine, è una pedalata ciclo-gastronomica non competitiva ideale per un giro con gli amici e aperta a qualsiasi tipo di bicicletta, con partenza domenica 19 aprile alle ore 10:00 Si tratta di un percorso di 30 km completamente pianeggiante, che passa attraverso i luoghi più suggestivi della costa e dell’entroterra cervese. Banditi cronometro e agonismo, benvenuti palato fine e voglia di divertirsi, visto che le tappe, da fare con qualsiasi bici, sono vere e proprie soste di assaggio dei prodotti tipici locali.
 
Partecipa con la tua e-bike
Non poteva mancare anche per l’edizione 2020 della Granfondo Via del Sale Fantini Club, un’iniziativa dedicata agli e-biker. Il percorso corto è infatti aperto a qualsiasi tipo di bicicletta elettrica: da corsa, mountain bike e biciclette gravel.
È una scelta studiata per poter coinvolgere davvero tutti: anche chi è meno allenato potrà infatti assaporare l’emozione di essere parte di una manifestazione come questa GF (è comunque richiesto il tesserino da cicloamatore in regola per il 2020 per poter partecipare con l’e-bike).

Iscrizioni aperte dal 1° febbraio
Per chi non si è ancora aggiudicato il proprio dorsale, le iscrizioni alla 24ma Gf Via del Sale Fantini Club riapriranno alle ore 21 del 1° febbraio, sul sito granfondoviadelsale.com. La quota di iscrizione di 50 euro, include la prestigiosa maglia tecnica celebrativa firmata Alé Cycling, nel modello uomo e donna, oltre a: ricco pacco gara, medaglia all’arrivo, 4 punti ristoro, assistenza tecnica e sanitaria, massaggi all’arrivo, e pasta party “illimitato”!

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Non potevano mancare i rappresentanti del ciclismo eroico sui percorsi permanenti della “Sulle strade di Alfredo Binda”. Oggi è stato Luca Carraro, pedalatore appassionato del ciclismo di un tempo, che...

Sarebbe il momento migliore dell’anno per fare il Col du Telegraphe, il Col d’Aubisque, l’izoard, il Col de Tourmalet o la gloriosa Alpe d’Huez visto che le giornate estive sono...

Finalmente si alza il sipario sulla III edizione di Italian Bike Festival. Dopo mesi di incertezze, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo della bike industry, agli appassionati di...

Il mondo della e-bike sta vivendo un vero e proprio boom, utilizzabile in città, in campagna e in montagna, sui percorsi pianeggianti e sui saliscendi collinari, sull’asfalto e nell’off-road; un universo...

La notizia è fresca fresca ed è tutto ufficiale, nella stagione 2020 Il team belga Circus-Wanty Gobert-Tormans potrà contare su Bryton come partner tecnico e gli atleti avranno il piacere...

Una porta d'ingresso su un nuovo concetto di benessere, in cui sport, salute, food e ambiente si fondono in un unico spazio, dedicato al turismo slow e sostenibile. È questo,...

L'annullamento della Marathon dei Colli Albani ed il conseguente annullamento dei Campionati Italiani Marathon, che si sarebbero dovuti correre a Rocca di Papa (RM) il 13 settembre, ha creato un vuoto che, su...

Per viaggiare la bici la metti in auto o sul portapacchi? Poi, una volta arrivato a destinazione nella località dove trascorrerai la vacanza la terrai in camera, vero? Ecco, probabilmente...

Il cicloturista italiano ama usare la bicicletta anche per gli spostamenti quotidiani, in particolare nei tragitti casa-lavoro, trascorre vacanze in bici piuttosto lunghe (oltre le 6 notti per il 50%...

Col ritorno della bella stagione e la possibilità di svolgere attività sportive in natura, ritorna Enjoy Stelvio National Park. Le strade dei più famosi passi alpini tornano protagoniste della voglia di libertà di...

I mesi appena trascorsi sono stati molto difficili. I progetti e le “battaglie” ambientali, per via della crisi, sono state poste in secondo piano, rispetto all'immediata emergenza sanitaria.Oliviero Alotto, runner,...

Alessio Berti, l'infaticabile attore, sceneggiatore e scrittore appassionato di sport e in modo particolare di quello della bicicletta, dopo aver concluso il viaggio da Onara di Tombolo-Basilica Sant'Antonio (Padova) a...

Scratch M5 è la sella che sto testando per voi e posso già anticiparvi che si tratta di un prodotto davvero speciale nato dalla collaborazione di Prologo con il Politecnico...

Sabato 18 luglio si comincerà a fare sul serio con una cronoscalata su una delle salite più rappresentative della città scaligera, che dalla mattina al pomeriggio vedrà coinvolte diverse tipologie...

E’ il 1985 quando esce nelle sale cinematografiche il primo episodio della trilogia di “Ritorno al futuro”. Nel film, lo stravagante scienziato “Doc” costruisce una macchina per viaggiare nel tempo,...

Quando le cose stavano al loro posto, insieme alle stagioni, c'era il Giro di Lombardia (e c'è ancora, non vi allarmate, anche se quest'anno non si sa bene): una delle...

“RIPARTIAMO PER BENE” questo il titolo scelto dal team NewsCiclismo per la sua nuova impresa, un ciclopellegrinaggio che li vedrà impegnati in una sfida solidale. 1000 chilometri da Varese aLourdes...

Garmin rivoluziona ancora una volta il nostro modo di praticare sport. Da oggi sono disponibili gli innovativi sportwatch con ricarica solare. Grazie alla luce naturale ora le nostre attività possono...

Pronte per inseguire i traguardi più importanti nel mondo del triathlon. Sono le nuove T-5 Air di Sidi, le scarpe pensate per i campioni della tripla specialità A testarle...

La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il volto delle nostre città. La e-Road, la sua versione sportiva,...

Il progetto era nato già nei mesi precedenti il lockdown, ma la Sc Gazzanighese ha deciso di non fermarsi, anzi, dopo il periodo cupo che abbiamo vissuto per la pandemia...

Dal 2015, la Terminillo Marathon è la conferma di un successo coltivato e portato avanti con la passione, il massimo dell’impegno e la professionalità nel promuovere l’ormai celebre Montagna di...

Il campione dello SCOTT Racing Team lo scorso weekend ha pedalato per 24 ore ininterrotte salendo per ben 10 volte sul Monte Gölem: per lui un dislivello Totale di 12.738...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il...
di Giorgio Perugini
Il casco Giro Manifest Sferical è l’ultima novità destinata al mondo off-road che sfrutta la Spherical™ Technology creata in partnership...
di Giorgio Perugini
I gusti cambiano e cambiano soprattutto le esigenze di chi pedala, oggi più che mai. L’amatore evoluto passa molte ore...
di Giorgio Perugini
Dopo aver apprezzato in lungo e in largo la nuova chiusura powerstrap elaborata da fi’zi:k è arrivato il momento di...
di Giorgio Perugini
Per molti versi, cercando tra le bici più performanti e veloci in circolazione è difficile trovarne una comoda e accogliente...
di Giorgio Perugini
L'edizione speciale a tiratura limitata di un capo, di un accessorio o di una bici è una di quelle cose...
di Giorgio Perugini
Spesso con gli amici se ne discute a lungo ma non si arriva mai ad un punto. Chiacchiere da bar...
di Giorgio Perugini
Abbiamo imparato a conoscere Tubolito per via delle sue camere d’aria arancioni realizzate con uno speciale elastomero termoplastico. Detto così...
di Giorgio Perugini
Starvos WaveCel, il nuovo casco Bontrager, ha il grande merito di proporre la tecnologia WaveCel ad un pubblico più ampio,...
di Giorgio Perugini
Dopo aver calato una scala reale con la gamma Velo Road Racing, Pirelli ha messo le mani sul gravel con...
di Giorgio Perugini
Questa sella è dedicata agli scettici, soprattutto a quelli che guardano con diffidenza la stampa 3D, ritenendola valida solo per...
di Giorgio Perugini
Mi ero fatto altri programmi, ebbene sì, ma credo che lo steso valga per tutti voi. Non era ancora finito...
di Giorgio Perugini
Ci sono ritorni e ritorni, questo è vero, concordate? Talvolta un ritorno può essere un flop e altre meno e...
di Giorgio Perugini
Con Killer SLR Pittorico 3D la bici diventa come la tela di un pittore e vi riporta direttamente nel momento...
di Giorgio Perugini
Veloflex è uno di quei marchi che non hanno bisogno di tante presentazioni, infatti, sono largamente conosciuti da chi pretende...
di Giorgio Perugini
Ci sono tecnologie che fanno la differenza, una di queste, almeno per quanto riguarda la costruzione bici, è IsoSpeed. Preferite...
di Giorgio Perugini
Lo ammisi subito e senza mai tirarmi indietro, la Grail mi ha fatto impazzire fin dalla sua presentazione....
di Giorgio Perugini
Conoscevo molto bene Olympia Boost, oggetto di una review approfondita esattamente l’anno scorso, quindi, visto l’ottimo feedback avuto...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy