I PIU' LETTI
LOOK 795 BLADE RS, BORN TO SHINE!
di Giorgio Perugini | 06/11/2018 | 09:22

 

Due giorni a Cannes per una presentazione ufficiale Look non sono roba da poco. La casa francese continua ad alzare l’asticella e il livello dei prodotti sfornati è diventato incredibile, merito di 30 e passa anni di storia e di esperienza che consolidano il marchio ai vertici mondiali per l’abilità nella lavorazione del composito.

Dopo aver presentato al mondo la nuova bici da salita lo scorso anno, questo è il turno della nuova aero-bike, una lama affilata che sappia seguire la traccia solcata dai modelli precedenti perfezionando e semplificando il concetto di integrazione tanto caro a Look. Ecco a voi la nuovissima 795 Blade RS, una bici nata per splendere.

Posare gli occhi sulle linee di questa nuova 795 Blade RS è una vera pacchia. Linee nette ma anche armonia e una compattezza davvero unica, infine, due foderi posteriori alti ed affilati come vere lame, ecco spiegato il motivo del « Blade » che segue la classica ed unica numerazione Look.

Mettete da parte i timori e fidatevi, andate oltre la natura congetturale dell’intera conoscenza umana perché una bici aero cosi veloce e comoda è merce rara. Gli ingegneri hanno messo da parte diverse soluzioni passate credendo in soluzioni semplici e raffinate per fornire al mezzo velocità, affidabilità e trazione come raramente accade.

Carbon Core, design e manifattura si completano con un posizionamento di pelli di carbonio tanto misurato da raggiungere un risultato perfetto. L’intero telaio è granitico solo ed esclusivamente dove serve, ad esempio nella zona del movimento centrale (BB386 pressfit con calotte in alluminio), una struttura così robusta (paragonata dai tecnici a quella che si trova sulle bici da pista Look) che potrebbe montare un 80cc modificato dei miei tempi, ma questa è un’altra storia fatta di motori e odore di miscela…

Il lay-up è per natura parte fondamentale del telaio, ancora di più per Look, quindi largo a 4 differenti tipi di carbonio per raggiungere il miglior compromesso tra rigidità e leggerezza.

L’orizzontale è muscoloso e appiattito e si porta in avanti articolandosi con il cockpit semi integrato, una soluzione formata da pipa in alluminio e piega in carbonio davvero lodevole (ottimi sono gli spessori sagomati, ben 5 da un cm l’uno).

I cavi del cambio passano direttamente  attraverso la pipa per entrare nel telaio facendo perdere le loro tracce fino ai deragliatori. Il tubo obliquo ospita un piccolo vano per la centralina del cambio elettronico ed è profondamente aero, proteggendo con la sua forma tutto quello che segue limitando in maniera reale le varie turbolenze.

Il tubo piantone è uno snodo importante per il progetto per un semplice motivo, è molto « in piedi » e grazie a due teste differenti del reggisella, riesce ad essere a suo agio in qualsiasi specialità, sia su strada che a cronometro. Il due reggisella sono di due misure diverse e possono essere montati in due modi facendo variare l’angolo del piantone sella da 71.8° fino a 78.4° con un off seat che varia da 54 a -6mm. Il reggisella in carbonio è prodotto dalla stessa Look e viene regolato da un sistema a morsetto affidabile e semplice. Questa zona è caratteristica poiché il telaio non avvolge il tubo sella orizzontalmente ma lo accompagna verso il basso prolungandosi verso i foderi alti.

Ora torniamo giusto giusto alle queste due lame che caratterizzano il progetto 795. Si tratta di due foderi schiacciati e leggermente arcuati rispetto ad una ipotetica linea verticale. Per questo motivo sono capaci di flettere portandosi verso l’esterno e funzionando quasi come un ammortizzatore per assicurare trazione e aderenza.

I foderi bassi invece sono possenti e resistenti  con il risultato che le flessioni laterali sono nulle e la comodità verticale è da riferimento e non solo per la categoria aero. Queste forme precludono la presenza dell’archetto superiore, del resto il freno posteriore, nel caso della versione con freni tradizionali, è vincolato ad una appendice centrale che scende direttamente dal tubo sella mentre nella versione disc il carro è di quasi un cm più lungo e questo pezzo ovviamente non c’è.

Oltre alle due versioni da strada disc e caliper, i tecnici Look hanno pensato giustamente di sfruttare in pieno il discorso aero e la grandi opportunità di assetto fornite dalle varie angolazioni del piantone sella. Ed ecco così che la nuova 795 Blade RS diventa una bici da crono con freni a disco e manubrio con prolunghe ( il tubo sella ha due fori per il portaborraccia). Pazzesca! La galleria del vento conferma che il telaio consente performance di assoluto valore in tutte le situazioni reali, anche quelle in cui il vento laterale creerebbe problemi.

Il percorso della prova si è snodato verso le alture interne, un percorso collinare perfetto per capire cosa questa bici può offrire. 50 km scarsi per entrare in sintonia con la nuova 795 Blade RS sono stati davvero pochi, ma ne sono bastati appena due nel traffico cittadino per capire che è nato un amore. Salire su una bici aero e sentirsi così a proprio agio è stranissimo.

Questa situazione diventa surreale con le prime asperità, quelle che normalmente ti farebbero saltare anche le otturazioni! I foderi « blade » funzionano e non sono una trovata pubblicitaria. La zona del movimento centrale è in assoluto la più rigida che io abbia mai provato, impressionante. Sterzo e forcella formano un comparto tanto rigido quanto comunicativo.

Bastano due colpi di pedale per farla scappare e lanciarla ad alta velocità mentre ti lascia grande sicurezza anche nelle curve sconosciute della zona. In questa veloce prova ho pedalato principalmente sulla versione con freni tradizionali e per pochissimo con quella disc, trovando quest’ultima ancora più comoda al posteriore.

Verniciatura e qualità delle rifiniture sono in pieno stile Look, rispettando i massimi standard di qualità de marchio francese. In definitiva, i motivi per portarsi a casa questa 795 Blade RS sono molti e tutti validi. Allestimenti e prezzi sono molto competitivi, un valore aggiunto ad un progetto che non mostra neanche un punto debole. La prova integrale? Speriamo di potervela fornire a breve per ora godetevi le foto.

 

www.lookcycle.com/it/velo/795-blade-rs/

 

Video

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
È della tedesca Carla Hahn e del britannico Max Greensill il primo titolo europeo giovanile della storia dell'XC Eliminator. Il format fa il suo ingresso nell'edizione 2019 di Pila (Valle...

In un mondo di predatori, dovrai tu stesso diventare selvaggio. #eurekaairdisc #becomesavage. Ecco la campagna marketing per la nuova Eureka Air disc 2020 di Guerciotti, che sarà svelata a Eurobike...

21 tappe per un totale di 3.272, 2 chilometri: questi i numeri de La Vuelta 2019 che si correrà dal 24...

Vivaci, spiritosi e sempre più colorati, i calzini dell’estate sono targati MB Wear ed in particolare appartengono alla nuova collezione Summer Edition. 3 fantasie diverse, leggeri e tecnici...

La Storia della “XX Settembre” / “Roma-Napoli-Roma” è alquanto variegata ed altalenante nonché poco nota ed a molti addirittura sconosciuta.  E’ una delle corse più “antiche” d’Italia....

Santo Stefano è un mondo che conduce immancabilmente al suo passato storico, che si perde agli inizi dell’anno mille, così come nella storia più recente, quella raccontata da Cesare Pavese,...

La Coppa del Mondo di Cross Country e Downhill è storia di qualche settimana fa, ma la Val di Sole si prepara ad ospitare un nuovo appuntamento di prestigio, sempre all’insegna delle...

Manca un mese alla sesta edizione della 6 ore in mountain bike, Bibione Bike Trophy. Confermato il circuito ad anello di 13 chilometri, con qualche piccola modifica...

Quest’anno nei giorni 7-8 settembre si svolgerà a Folgaria sull’Alpe Cimbra, la 9^ edizione della DUE GIORNI FOLGARIA TRIAL – memorial Kuno Boniatti e coppa memorial Paolo Alberti. Dopo le prime due...

  È doppietta azzurra nel Team relay Under 17 del Campionato Europeo giovanile di Pila (valle d'Aosta): Michael Pecis, Nils Laner e Noemi Plankensteiner...

Siamo quasi alla fine delle ferie estive e questo vuol dire che si sta avvicinando la  nuova stagione ciclocross! Guerciotti presenta il suo nuovo modello in carbonio di entrata gamma...

Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con grande stile gli ottimi prodotti di questa intraprendente azienda Italiana,...

Venerdi' 16 Agosto, mentre in Italia era notte fonda, il canadese Tyler Mislawchuk,  portacolorI del Deda Triathlon Team, ha firmato una volata vincente nel “Tokyo Olympic Qualication...

Tutto è pronto per dare il via alla competizione più dura e impegnativa delle Alpi, giunta alla sua 39. edizione e che ha raggiunto oltre 19.000 richieste d’adesione, Domenica 01...

Il popolo del pedale è chiamato all’appello per l’ultimo appuntamento previsto nel ricco calendario Pedalatium 2019 e lo farà sull’inedito campo di gara di Subiaco, scegliendo fra i due percorsi...

Ancora nuvole basse e pioggia a fare da ‘quinta’ al Time Trial del primo pomeriggio, con protagoniste le Under 17 Donne, categoria che come la precedente vede...

È finalmente giunta l’ora zero. Ha preso il via, questa mattina, sotto una leggera pioggia, a Pila (Valle d’Aosta) il Campionato Europeo giovanile di MountainBike. In programma,...

Il casco Ventral di Poc aveva un compito arduo, ovvero far dimenticare agli amanti del marchio lo storico casco Octal, un vero must degli ultimi anni. Ventral metteva...

Sono passate solo poche settimane da un appuntamento davvero indimenticabile di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup a Daolasa di Commezzadura (2-4 Agosto), quando 25.000 persone hanno avuto l’opportunità di vivere un weekend eccezionale per...

Dopo una tregua di 55 giorni, tanto è trascorso dalla Crespadoro Bike del 30 giugno, il circuito Bike World Zerowind Cup 2019 torna sulla scena per il suo epilogo nella...

Pila (Valle d’Aosta) presa d’assalto da giovani da tutt’Europa e trasformata nella nuova ‘Babele’; tanti idiomi, paesaggio colorato dalle maglie delle varie Nazioni e sodalizi ciclistici e un unico linguaggio:...

Ci sono tanti modi per alleggerire una bici e detto come va detto, alcuni espongono a dei rischi. I componenti super leggeri costano molto e consentono spesso un...

Emil Johansson è tornato sul tetto del mondo. Il 20enne svedese alla fine del 2017, alla sua prima stagione, si era laureato Campione FBM World Tour quando era ancora un adolescente,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con...
Il casco Ventral di Poc aveva un compito arduo, ovvero far dimenticare agli amanti del marchio lo storico...
di Giorgio Perugini
Il periodo estivo rimette in strada molti appassionati, pronti a sfidare il caldo e le strade roventi. Non...
di Giorgio Perugini
Tutti voi conoscerete Scicon per via delle borse portabici, probabilmente le migliori in circolazione, ma possiamo tranquillamente ricordare...
di Giorgio Perugini
Cosa ci aspettiamo da un completo estivo? Generalmente lo vogliamo leggero e ben realizzato con tessuti all’avanguardia, aero ma anche...
di Giorgio Perugini
La gravel è la bici del momento, inutile negarlo. In un momento di vacche magre, molti si sono...
di Giorgio Perugini
Le giornate bollenti sono arrivate tutte insieme e uscire a pedalare vi mette nella condizione di essere sempre...
di Giorgio Perugini
Chi adora pedalare al caldo nelle belle giornate estive può affidarsi al cycling kit di PEdAL ED composto...
di Giorgio Perugini
Il grande processo di rinnovamento in casa SIXS è stato confermato dal nuovo logo e dal nuovo simbolo...
di Giorgio Perugini
Il nuovo Omne Air Spin, un casco polifunzionale presentato pochi mesi fa da Poc, è un prodotto polifunzionale che...
di Giorgio Perugini
Le edizione limitate sono delle vere chicche per gli appassionati, soprattutto quando queste sono legate ad un evento...
di Giorgio Perugini
UYN non si nasconde affatto e mette subito in chiaro di avere una missione: essere meglio di tutto...
di Giorgio Perugini
Wilier negli ultimi anni ci ha deliziato con modelli entusiasmanti e raffinati, impreziositi con colorazioni uniche come il...
di Giorgio Perugini
La ricerca spinge sempre verso l’ottimizzazione delle performance e visto che si tratta di un pneumatico, la scorrevolezza,...
di Giulia De Maio
In occasione della 24H di mountain bike più famosa e partecipata al mondo abbiamo testato la Gomma Vittoria Mezcal Graphene...
di Giorgio Perugini
Settimana scorsa sembrava di essere tornati indietro nel tempo, più precisamente a novembre 2018 mentre oggi è arrivata...
di Giorgio Perugini
Optare per una Aero-Bike significa scendere a compromessi, quindi veloce sì ma il comfort resta un miraggio. Questo...
di Giorgio Perugini
Il ciclismo ha incontrato negli anni diversi step evolutivi, basti guardare le vecchie bici in acciaio, ora soppiantate...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy