I PIU' LETTI
UAE. L'ANALISI DELL'IMPRESA DI RUI COSTA
dalla Redazione | 01/03/2017 | 17:19

La terza e decisiva tappa dell’Abu Dhabi Tour prevedeva l’arrivo in salita sull’erta di Jabel Hafeet. L’ascesa finale misurava 10,8 km e presentava una pendenza media del 6,6%. A trionfare sulla linea d’arrivo è stato Rui Costa, che è riuscito a fare la differenza con un attacco decisivo a 6,8 km dall’arrivo.

Il settore della preparazione del Team UAE Emirates (Corsetti, Marangoni, Notari e Marzano) ha analizzato con la consueta grande accuratezza i dati relativi alle prestazioni dei propri atleti. Tale analisi consente, in questa occasione, di fare interessanti riflessioni sul parametro della potenza espressa in Watt e fornita dal rilevatore di potenza della azienda tedesca Power2max, sponsor tecnico del team.

Rui Costa ha impiegato 26’56” a coprire i 10,8 km della salita finale e la velocità media rilevata è stata di 24 km/h.

Se si considerasse solo la potenza media espressa dall’atleta portoghese per coprire la salita, si potrebbe certamente affermare che essa ha rispecchiato perfettamente il suo valore di soglia anaerobica, dimostrando che i test precedentemente effettuati sul ciclista erano stati precisi ed attendibili.

Più interessante è apparso però spezzare la salita in vari settori, per cercare di comprendere meglio i parametri della prestazione e, in particolare, le diverse percentuali rapportate al valore di potenza di soglia (Watt alla soglia anaerobica).

SETTORI CHIAVE DELLA SALITA
Settore Tempo Percentuale della potenza in relazione alla soglia
Inizio salita 55” 128%
1’45” 112%
Attacco 1’12” 120%
30” 75%
40” 120%
Settore centrale 9′ 100%
Accelerazione Zakarin 46” 122%
Volata 12” 900 Watt
Picco 1081 Watt

La prima parte della salita è stata presa ad alta velocità e ha costretto tutti gli atleti a espressioni di potenza molto elevate. Rui Costa, nello specifico, dopo un primo chilometro abbastanza tranquillo, ha dovuto effettuare 55’’ al 128% della sua soglia, seguiti da 1’45’’ al 112%, per poi assestarsi intorno al 95%. Tutto ciò nei primi 4 km.

Dall’analisi del file della tappa è poi possibile individuare il momento decisivo della giornata, quello in cui il forte atleta portoghese ha sferrato il suo attacco. All’arrivo mancavano 6,8 km. Per riuscire a fare il vuoto, Rui ha spinto al 120% della soglia per 1’12’’, poi ha recuperato per 30’’ in un tratto più dolce della salita, non andando oltre al 75%, e ha infine allungato ancora con altri 40’’ al 120%.

Dopo avere fatto il vuoto, il corridore dell’UAE Team Emirates è andato molto forte ma regolare per circa 3km, mantenendosi sul valore di soglia; proprio in questo tratto si è rifatto sotto Zakarin e i due atleti hanno iniziato a procedere di comune accordo nel tentativo di raggiungere l’arrivo.

Negli ultimi 3 km l’andamento della potenza del portoghese è stato molto più altalenante, anche perché la salita presentava diversi cambi di pendenza e tratti brevi in leggera discesa.

Interessante risulta l’analisi del tratto che andava dai meno 1100 mt ai meno 800 mt. Zakarin si è reso conto del possibile rientro di Dumoulin e ha prodotto una vigorosa accelerata di 300 metri, costringendo Rui Costa ha spingere a fondo per poter rimanere a ruota del russo. In questo tratto di 46’’ Rui ha spinto al 122% della sua potenza di soglia anaerobica: è proprio qui che il portoghese ha ipotecato il risultato, perché dopo 25’ alle notevoli intensità sinora descritte, non è stato certo facile poter esprimere quei valori.

Non era però ancora finita e soprattutto, fortunatamente, il corridore del UAE Team Emirates non aveva ancora speso tutto. Lo dimostra il fatto che, una volta resosi conto che Dumoulin non poteva più rientrare, Rui si è giocato tutto in una volata impressionante, con uno sprint di 12” a 900 Watt medi e un picco che ha raggiunto addirittura 1.081Watt.
Zakarin non è riuscito a fare meglio e il forte atleta portoghese ha meritamente vinto la tappa e ha conquistato il primo posto nella classifica finale.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar, un occhiale con ottima lente fotocromatica che innalza decisamente il...

La creazione delle collezioni Paris-Roubaix, La Flèche Wallonne e Liège-Bastogne-Liège è inserita all’interno degli accordi tra Santini e A.S.O., una partnership che prevede la fornitura delle maglie leader per il...

La Polti Kometa è una delle due squadre italiane, tra le 25 totali, ai nastri di partenza della Strade Bianche, prima corsa World Tour italiana dell'anno. La Professional guidata per...

L’Union Européenne de Cyclisme e il marchio di abbigliamento da ciclismo Alé pedaleranno ancora insieme fino al 2029. Il prolungamento dell’accordo tra la confederazione continentale e il prestigioso brand italiano...

L’offerta proposta da Fizik in questi giorni è davvero interessante e si basa su pacchetti “convenienti” che vi permettono di acquistare in una sola soluzione scarpe, nastro manubrio e sella...

Autonomia, peso ridotto, supporto di potenza completo. Rispetto al passato, i ciclisti di oggi vogliono molto di più dalle loro mountain bike a pedalata assistita e, come spesso succede, il...

Con il mese di marzo la stagione del grande ciclismo su strada entra nel vivo e Northwavenon poteva mancare all’appuntamento con la gara che in pochi anni è riuscita ad...

Colnago presenta quattro nuove colorazioni che, assieme alle due colorazioni replica dell’UAE Team Emirates e dell’UAE Team ADQ, andranno ad arricchire la gamma di colorazioni proposte per il 2024. Una...

In un mondo in cui la qualità del servizio diventa il vero valore aggiunto, c’è chi per emergere punta sulla via più unica che ci sia, ovvero sul “su misura”....

La stagione europea del grande ciclismo è già cominciata e tra pochissimi giorni prenderà il via anche il calendario italiano. Il 2 marzo torna lo spettacolo della Strade Bianche, con...

Lo sappiamo bene cosa accade, basta un inizio di primavera e la voglia di pedalare diventa straripante, non è così che succede? Tranquilli, se vi state immaginando su una nuova...

Hai appena realizzato il tuo sogno portandoti a casa la nuova bici? Vuoi un po’ di sicurezza in più per sapere se la tua bici è al posto giusto mentre...

Miche vara il suo nuovo sito, una piattaforma intuitiva in cui è molto semplice conoscere e scegliere il componente di cui avete bisogno per le vostre bici. Da oggi esplorare...

Vi piace la salita? Ogni volta che organizzate un’uscita pensate solo al dislivello? Tranquilli, siete in buona compagnia! Se siete scalatori incalliti noterete solo biciclette leggere e performanti, insomma, i...

“Adoro le mie nuove scarpe da corsa NW Veloce Extreme e ora hai la possibilità di vincerne un paio per te!” Ecco servito il contest con cui potete vincere le...

Il Centro Ricerche Mapei Sport è lieto di tornare a organizzare il suo consueto convegno annuale in presenza. Sabato 23 marzo presso l’Hotel Double Tree by Hilton di Solbiate Olona (Varese) preparatori, medici...

Se siete rimasti piacevolmente colpiti dalla nuova colorazione Team Replica della formazione Bahrain Victorius e volete pedalare la nuova stagione su una delle quattro versioni Limited Edition sappiate che l’italia...

La nuova Spectral CF di Canyon è stata sottoposta a una completa evoluzione ingegneristica per affermarsi come la bici da trail definitiva. Grazie all'aggiunta di nuove caratteristiche a tecnologie già...

La nuova collezione primaverile Prime di Specialized è pronta per voi, una collezione ideata e preparata con grande cura per favorire la vostra naturale passione per il ciclismo. Che si...

Spider è la gravel secondo De Rosa, un prodotto esclusivo che oggi vi presentiamo nella nuova colorazione Ocean. Spider è un modello completo con cui potete competere ad ogni livello...

Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei...

In un ciclismo amatoriale che oggi sembra trasformato, continua a crescere la passione per il Gravel, del resto è piuttosto evidente che i nuovi appassionati si moltiplichino alla velocità della...

Quad Lock è il marchio di accessori smartphone progettati con particolare attenzione al design e alla resistenza, ideali per tutti coloro che percorrono strade deserte in bicicletta. Da oggi tutti...

La stagione 2024 su strada ha portato una grande novità in casa Northwave, che a fianco di campioni già affermati come Filippo Ganna e Matej Mohoric quest’anno potrà contare anche...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
di Giorgio Perugini
Leggerissime e rigide, ma anche veloci e incredibilmente scattanti, insomma, un set di ruote di livello incredibile alla portata di...
di Giorgio Perugini
Al celebre marchio francese Café du Cycliste non mancano certo stile ed inventiva, del resto, basta sfogliare le pagine della...
di Giorgio Perugini
Scegliere la ruota giusta oggi è complicato, soprattutto se siamo soliti affrontare percorsi misti in cui pianura, salita e discesa...
di Giorgio Perugini
Una cosa è certa, oggi grazie a geometrie molto spinte e al sapiente uso della fibra di carbonio le aziende...
di Giorgio Perugini
C-Shifter è l’ultimo nato dalla nobile famiglia Shifter di Bollé, un occhiale ad alte prestazioni dotato di ottiche sopraffine che...
di Giorgio Perugini
Adidas si è immessa con forza nel ciclismo, un’azione che permette di trovare il celebre marchio a tre strisce sia...
di Giorgio Perugini
Avete in tasca pochi denari e cercate un casco nuovo? Limar Maloja sarà la vostra sorpresa per l’estate 2023! Limar,...
di Giorgio Perugini
Giro Sport Design crede in maniera forte al progetto Aries, tanto da metterlo nella condizione di scalzare il modello Aether,...
di Giorgio Perugini
L’iconico pantaloncino da gara prodotto da Assos, l’Equipe R, viene completamente rivisto e rilanciato riprendendo molti concetti iper sportivi che...
di Giorgio Perugini
Iconici ma incredibilmente moderni e funzionali, così si presentano i nuovi Detector di Briko, un modello che si ispira fortemente...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy