I PIU' LETTI
PROSECCO CYCLING DA RECORD: FESTA PER 1700 TRA LE COLLINE DELL'UNESCO
dalla Redazione | 04/10/2021 | 07:53

Appassionati da 22 nazioni e tre continenti per celebrare l’evento che anche quest’anno ha coniugato, in grande stile, ciclismo e territorio. Una domenica di grandi ospiti da Claudio Chiappucci a Marco Saligari, a Ken Podziba, presidente e CEO di Bike New York. Giancarlo Moretti Polegato (Villa Sandi): “Un’emozione sempre nuova”. I trevigiani dello Spezzotto Bike Team e del Gruppo Ciclistico Arcade e i padovani del Team Armistizio Zerolite leader nelle speciali classifiche di società. 

“Go Prosecco Cycling!”. E’ Ken Podziba, l’uomo che fa pedalare New York, a lanciare la carica di buon mattino. La Prosecco Cycling riparte, anche se in realtà non si è mai fermata. In 1700 hanno partecipato alla passerella tra le colline dell’Unesco. Un mondo in bicicletta, con 22 nazioni e tre continenti rappresentati. Un evento a tutto tondo, in cui la bicicletta, lontana da ogni esasperato agonismo, diventa volano per la promozione del territorio, vetrina per la promozione dei prodotti tipici, uno sguardo non distratto su panorami che ogni volta sembrano diversi.

“Usiamo le gambe, ma usiamo anche gli occhi”, incita l’ex pro’ Marco Saligari alla partenza in Piazza Marconi a Valdobbiadene (Treviso). E il mitico Claudio “El Diablo” Chiappucci rilancia: “Ne faccio poche, ma a questa non si può mancare: qui siamo davvero tutti campioni”. Se lo dice il re della Milano-Sanremo 1991 e l’uomo della leggendaria fuga di 200 chilometri del Sestriere al Tour de France, c’è da crederci.

In prima fila anche Giancarlo Moretti Polegato, il presidente di Villa Sandi, accompagnato dalla moglie Augusta e dal figlio Leonardo: “Siamo a 18 edizioni, ma sembra sempre la prima volta. Prosecco Cycling è un’emozione che si rinnova ogni anno”. 

Pronti, via. Prosecco Cycling è un brindisi che non finisce più. E’ il Tricolore disegnato in cielo dal triplano della Jonathan Collection. E’ coriandoli e palloncini. E’ una Piazza Marconi tirata a lucido, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Luciano Fregonese, che ha completato la prima parte dei lavori di riqualificazione dell’area giusto in tempo per lasciare spazio ai ciclisti.  E’ una colonna sonora che parte dal “Nessun dorma” di Luciano Pavarotti e arriva a “Volare” di Domenico Modugno, passando per “Il bandito e il campione” di Francesco De Gregori. 

E’ la partnership con il TD Five Boro Bike Tour, la corsa dei 32 mila che per un giorno all’anno invade strade e ponti della Grande Mela, rappresentata a Valdobbiadene da Podziba, presidente e CEO di Bike New York. E’ bandiere e lingue da mezzo mondo.

Tutti insieme ma senza fretta, verrebbe da dire. Perché alla Prosecco Cycling, dove - pensate - sono apprezzate anche le bici a pedalata assistita, la lentezza non è una debolezza, ma una virtù. Chiedere, per conferma, ai ciclisti che in cima al Muro di Ca’ del Poggio si sono fermati, piede a terra, per onorare il classico ristoro con Prosecco e scampi (ne sono stati serviti 75 kg). A dispetto del richiamo del cronometro e delle classifiche, pochissimi sono quelli che hanno tirato dritto.      

Nel gruppo, mai troppo veloce, festa doppia per 12 atleti, nove uomini e tre donne: Thomas Bonesso (G.C. Mogliano, Junior), Matteo Monai (Spezzotto Test Team, Senior 1), Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team, Senior 2), Giacomo Rigato (Gs Tombelle, Veterani 1), Davide Ferrari (Argon 18 Hicari Stemax, Veterani 2), Fiorenzo Bignami (Asd America Sport, Gentleman 1), Loreno Bizzaro (Gentleman 2), Gabriele Webber (Gc Rotalser-Rotaliano, Super Gentleman 1), Giulio Carlin (UC Limana, Super Gentleman 2); Giorgia Bandini (Bombardier Squadra Corse, Women 1), Alessia Quaglio (Mtbmania, Women 2), Nicoletta Magro (Gs Praseccobiesse, Women 3). 

Sono loro i vincitori di categoria della particolare sfida basata sul tempo di percorrenza di tre salite cronometrate (Ca’ del Poggio, via dei Colli e Collalto) che i partecipanti alla Prosecco Cycling hanno incontrato lungo i 100,4 km di un percorso parzialmente rinnovato, con 1600 metri di dislivello, che ha attraversato 13 dei 15 Comuni della Docg.

Con il suo agonismo divertente e mai banale, Prosecco Cycling è anche l’esaltazione del perfetto spirito di squadra. Il Team Armistizio Zerolite si è imposto nella speciale classifica a squadre che ha premiato la squadra capace di piazzare sul traguardo più atleti nell’arco di 30”: ben 49 gli atleti della formazione padovana arrivati in gruppo. Alle loro spalle, nell’ordine, il Team Cani e Porci (31) e Mtb Mania (27).

Spezzotto Bike Team si è aggiudicato la classifica “Fun Team”, riservata alle squadre più veloci che sono riuscite a piazzare sul traguardo almeno cinque ciclisti nell’arco di 30”. La società trevigiana, giunta sulla linea d’arrivo in 2h46’05” (tempo del quinto classificato del team), ha conquistato il gradino più alto del podio con Alessandro Baroni, Matteo Monai, Jefferson De Freitas, Mattia Cionfoli e Loris Bergamo. Argento per l’Uc Limana (2h48’52”), bronzo per il Team DNA Casteo (2h50’00”). 

Al Gruppo Ciclistico Arcade, infine, la classifica 4.10, che ha premiato, con la maglia nera, la squadra più lenta sulle tre salite cronometrate. Il riconoscimento è stato consegnato da Serena Malabrocca, nipote del grande Luigi Malabrocca, la maglia nera per eccellenza, “il primo degli ultimi”. Uno a cui la Prosecco Cycling sarebbe piaciuta tantissimo, “anche se – come ha sottolineato la nipote – con 138 vittorie da dilettante e 16 da professionista, il talento non gli mancava. Quando arrivava ultimo, lo faceva per scelta, quasi una vocazione”.          

Nel gruppo, senza particolare fretta, anche Fabian Alexis London Vanegas, quarantenne colombiano di Guatape, premiato come atleta proveniente da più lontano. Una domenica indimenticabile per lui, così come per Veronica Vitale e Ilaria Piazza, amiche di Cernusco sul Naviglio (Milano), arrivate sul traguardo buone ultime - a circa 6 ore dal via - dopo essere state coinvolte in una caduta. In Piazza Marconi hanno trovato ad attenderle una grande torta, l’abbraccio di Chiappucci, Saligari e Podziba e tanti applausi. Perché alla Prosecco Cycling, e non è un modo di dire, sono tutti davvero vincitori. E chi arriva ultimo, lo è anche un po’ di più.  

Conclusa la corsa, appuntamento a Villa dei Cedri, dove i ciclisti, a proposito da valorizzazione dei prodotti del territorio, sono stati accolti dal Tiramisù Taste Event, un momento di assoluta dolcezza dedicato al dessert trevigiano per eccellenza, accompagnato dall’immancabile bicchiere di Prosecco Docg. L’ultimo brindisi di una domenica da ricordare, anche grazie all'impegno di circa 300 volontari che hanno garantito ordine e sicurezza sulle strade. Applausi. E appuntamento al 2022, quando la Prosecco Cycling sarà anticipata dal “World Cycling Monuments Meeting”, che vedrà seduti allo stesso tavolo, a ragionare di sostenibilità ambientale, i più grandi organizzatori di eventi ciclistici del pianeta.     

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
La provincia di Rovigo continua a regalare vittorie e soddisfazioni alla coppia composta dall'Elite vicentino Nicholas Pettina (Carabinieri) e dalla Master padovana Cinzia Sartori (San Bortolo) che domenica 17 ottobre...

Shortfit 2.0 è la naturale evoluzione della Shortfit lanciata ormai nel 2017 da Selle San Marco ed è una sella che sfrutta oggi ancor più l’ampio scarico centrale. Cambiano anche...

E’ stata la salita di Caprauna a operare la prima selezione di giornata portando in testa al gruppo un drappello di undici elementi. Non sono state da meno la salite...

Nova Ride, azienda nata in Francia a Clermont-Ferrand nel 2016 e costituita inizialmente da un manipolo di esperti triatleti, ha progettato e realizzato una gabbia per il cambio con pulegge...

Gli elettrostimolatori sono da anni uno strumento importante per chi pratica attività fisica: la scienza ha dimostrato come l’elettrostimolazione aiuti a migliorare le performance sportive tanto di atleti professionisti quanto...

Non  prendete la scorciatoia, chiamarla giacca antipioggia potrebbe essere davvero troppo banale. Idro 3 Jacket di Castelli protegge sì dalla pioggia, ma anche dal vento e dal freddo e si...

Ha riscosso un successo che è andato al di là di ogni più rosea previsione la gara denominata "E Ben Sa Ghè Enduro" che ha assegnato i titoli regionali del...

Arriva il momento dell’anno più duro per le nostre bici, infatti, l’umidità, lo sporco delle strade e fra poco il sale utilizzato per evitare le gelate sul manto stradale andranno...

Sarà il moderno impianto del Music Media Dome diMosca (Russia) ad ospitare l’edizione 2021 dei Campionati Europei BMX Freestyle Park che si terranno dal 12 al 14 Novembre.L ’evento fortemente...

Al contrario di quello che sostiene il noto detto, perseverare non è diabolico: è umano. Diabolico è rinunciare a impegnarsi, rimanere immobili, mettersi ad aspettare che la motivazione arrivi dall’esterno,...

Cicli MBM ha pensato bene di presentare a Napoli la Gamma 2022 in occasione del torneo internazionale Tennis Napoli CUP di cui l’azienda di Cesena è Partner e Sponsor. Così,...

Si è svolta ad Anghiari la conferenza stampa di presentazione della 9ª edizione de L’Intrepida. Le novità e il programma della ciclo-turistica non agonistica su bici d’epoca che si svolgerà...

Bellissima giornata di sport a Trevignano Romano per la storica ventesima edizione della Granfondo del Lago di Bracciano. In versione autunnale, la grande classica del ciclismo fuoristrada laziale non ha...

Negli ultimi due anni è cresciuto a dismisura il numero di ciclisti che pratica regolarmente allenamenti intensi in casa su rulli di ultima generazione ed è una vera esigenza avere...

Le rinomate barrette Energy, perfette per ottenere energia grazie a carboidrati ad assorbimento modulato e alla pasta di mandorla, ora sono presenti con 4  gusti per accontentare anche i palati...

'Elite vicentino Nicholas Pettinà (Centro Sportivo Carabinieri) e la Master padovana Cinzia Sartori (San Bortolo), rispettivamente con il tempo di 1 ora 37'39"264 e di 1 ora 58'49"834 sono stati...

E’ stata davvero l’edizione della ripartenza quella della 24ª edizione della Gran Fondo Via del Sale - Fantini Club. I continui cambi di programma legati al covid non hanno...

E’ partito il conto alla rovescia per la Gran Fondo di Alassio che celebrerà la sua ottava edizione il prossimo 24 ottobre. Si tratta dell’ultima manifestazione organizzata in questo 2021...

Si parla spesso di attriti, ma la cosa migliore è eliminarli, no? Ci pensa SRAM con i nuovi movimenti centrali DUB nella nuova opzione con cuscinetti ceramici, la vera frontiera...

Che il nostro pianeta abbia bisogno di cure è ormai sotto gli occhi di tutti, e che ognuno debba farsi carico (per...

Se dici Tremalzo dici sfida. Dici impresa. Coraggio. Emozioni. Natura. Sport. Se dici Tremalzo dici, più di ogni altra cosa, mountain bike. Oggi l'impresa l'hanno fatta a centinaia ma a...

EKOÏ è lieta di annunciare che da questo autunno i suoi caschi saranno equipaggiati con il sensore di caduta e di chiamata di emergenza TOCSEN, un dispositivo che ha conquistato...

È insolito trovare in autunno la granfondo più ambita e partecipata da tutto il Centro Italia, fulcro di tutte le corse granfondistiche di primavera: sicuramente quella del 2021 sarà l’edizione...

Chi ha tempo …non aspetti tempo. E così gli organizzatori della 100 Km dei Forti di Lavarone (TN) si sono messi al lavoro per imbastire l’iter di quella che sarà...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Il passaggio è davvero semplice, del resto il vento sa essere anche veloce, no? Salice ha preso la via più...
di Giorgio Perugini
Durante la scorsa stagione ho utilizzato prevalentemente le ruote URSUS Miura TC37 disc su strada, elemento naturale di questo meraviglioso...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali KOO Demos sono tra gli occhiali preferiti del team Eolo-Kometa ed offrono un’ottima protezione grazie ad un design...
di Giorgio Perugini
Iconici, essenziali e apprezzatissimi da un esercito di appassionati che rivedono in questi occhiali il mito, il ciclismo dei campioni...
di Giorgio Perugini
Il calzino è un capo che spesso può fare una grande differenza, soprattutto  se indossiamo scarpe con suola in carbonio....
di Giorgio Perugini
Per ottimizzare un capo occorre togliere? Per rendere migliore lo stesso capo potrebbe essere utile semplificare e ridurre al minimo...
di Giorgio Perugini
L’alluminio non passa mai di moda e la riprova sono le ruote Miche Graff SP destinate alle gravel, un set...
di Giorgio Perugini
Leggerezza, ventilazione e aerodinamicità, come fare a trovare il giusto equilibrio in un completo da bici? Non è una cosa...
di Giorgio Perugini
Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
di Giorgio Perugini
Selle Italia ha pensato bene di proporre il nuovissimo modello Flite anche in versione Gravel e vi dirò, operazione riuscita...
di Giorgio Perugini
È davvero difficile raccontarvi se un gruppo è migliore di un altro, del resto, comprenderete quante siano le differenze tra...
di Giorgio Perugini
I generi esistono ancora? Si direbbe di sì per quanto riguarda la tipologia di telaio, in effetti, esiste quello aero,...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy