I PIU' LETTI
LA VALLE D’AOSTA A 360° PER GLI AMANTI DELLE DUE RUOTE
dalla Redazione | 16/06/2020 | 07:40

 

Quest’anno le vacanze saranno alla scoperta del territorio italiano e dei suoi incantevoli quanto diversi paesaggi, nella natura incontaminata, nel verde tra sentieri isolati a fare sport nella natura... quale posto migliore dei meravigliosi panorami della Valle d’Aosta?

La Regione è infatti una meta da scoprire a 360° per gli amanti degli sport all’aperto e in particolare della biciletta in tutte le sue declinazioni, con itinerari di diverse difficoltà disseminati in ogni valle e località della regione, per appassionati, esperti, famiglie… insomma, per tutti i gusti! Più di 1.000 chilometri tra itinerari sterrati e sentieri asfaltati aspettano solo di divertire e di mettere alla prova le capacità dei ciclisti più appassionati. Tra i sentieri, non mancheranno viste mozzafiato tra laghi, borghi, cascate, torrenti. Ecco i migliori itinerari per bike della Valle d’Aosta…Tutti in sella!

La Thuile
A La Thuile, località circondata da scenari maestosi, fitte foreste e imponenti ghiacciai, dal 4 luglio sarà finalmente possibile tornare ad utilizzare gli impianti di risalita, fino a fine di agosto, per raggiungere i 220 km di itinerari che formano la MTB Natural Trail Area. Una volta arrivati, le opzioni sono molteplici e diverse, con livelli di difficoltà adatti a grandi e piccini. Il titolo di track più sensazionale di La Thuile va senz'altro a una combinazione di sentieri per MTB, F e T. Per raggiungerli si possono prendere le due seggiovie Bosco Express e Chalet Express, appositamente predisposte per il trasporto delle MTB insieme ai pedoni, che partono da La Thuile e arrivano a 2500 mt di quota. Da qui si comincia a salire per il sentiero panoramico F con viste mozzafiato: il monte Bianco alla propria sinistra e il ghiacciaio del Rutor sulla destra, per arrivare al colle del Fourclaz. A questo punto si comincia a scendere leggermente fino al Piccolo San Bernardo, seguendo sempre la naturale orografia delle montagne, e qui si aprono tante possibilità: un giro al Cromlech, complesso megalitico situato alla frontiera tra l'Italia e la Francia, una visita al giardino alpino Chanousia e poi giù verso il lago Verney prendendo lo splendido sentiero T, il trail più panoramico e lungo del comprensorio. Questo itinerario tocca i vari alpeggi del vallone del Piccolo San Bernardo ed è percorribile sia dai biker esperti sia dai neofiti della bicicletta e dalle famiglie grazie alla sua pendenza molto dolce. Il sentiero T si inserisce in tratti di strada poderale e dopo aver toccato la strada statale riprende dolcemente fino all'abitato di Pont Serrand, per poi tornare in paese.

Per maggiori informazioni sul bike park di La Thuile visitare il sito: https://www.lathuile.it/bike_park.html

Pila
La rete di strade poderali di Pila è vasta e accontenta tutti, grazie ad itinerari che spaziano da 2.700 a 600 m. di quota (Aosta), immersi in uno straordinario panorama. La varietà dei percorsi soddisfa sia il piacere di passeggiare in bicicletta in tranquillità, sia le aspettative di chi cerca tracciati tecnici ed impegnativi. Inoltre, per i week end di giugno 13-14 e 20-21 e poi dal 27 giugno tutti i giorni, sarà riaperta la telecabina Aosta-Pila che collega comodamente le due località ed è il punto di partenza di diversi percorsi per bici o trekking. Ad esempio, l’itinerario Desarpa Bike: si percorre in salita la strada poderale (sentiero n° 22) che si snoda attraverso pascoli ed alpeggi per arrivare al punto più panoramico della conca di Pila, l’arrivo della seggiovia Couis a 2.700 mt. In quota si può godere di un panorama mozzafiato sulla città di Aosta e sull’adiacente valle di Cogne, percorrere la cresta della montagna fino alla capanna Arno, passando per un punto panoramico dove si può ammirare su una placca metallica lo skyline delle montagne che circondano la conca di Pila. A questo punto si ridiscende dal sentiero della desarpa bike fino a tornare alla telecabina Aosta-Pila. Lungo il percorso sarà possibile ristorarsi con un gustoso pranzo nelle baite presenti nella conca di Pila.

Per maggiori informazioni visitare il sito: https://pila.it/pila-bikeland/

Torgnon
In estate l’antico borgo di Torgnon, situato a 1.489 metri di altitudine, offre numerosi itinerari escursionistici e percorsi per mountain bike con una splendida vista sul Cervino. Particolarmente consigliato per esplorare la zona è il Tour degli alpeggi, che inizia e termina nell’area di Plan Prorion. Si tratta di un percorso non particolarmente impegnativo, ma che permette di scoprire la zona degli alpeggi che si trovano a monte dell’abitato di Torgnon, in un caratteristico ambiente della cultura rurale contadina, dei pascoli che si alternano ai boschi di larici, con ampi scorci su alcune delle più belle cime della Valle d’Aosta. Percorrendo questo itinerario è possibile ammirare la bellezza della rocciosa punta Tsan e dello stagno di Loditor; proseguendo da Loditor e salendo per la strada sterrata, si perviene alla località di Gilliarey, imperdibile punto panoramico che rappresenta un primo giro di boa del percorso e da cui è possibile scorgere il Monte Cervino, il ghiacciaio del Plateau Rosa con il Breithorn e a Valtournenche. L’itinerario si avventura poi in direzione di diversi alpeggi e baite tra cui quelle di Cortod e di Tronchaney, e attraversa boschi di abeti e larici in cui si possono avvistare scoiattoli, lepri, caprioli, cervi, fino alla zona di Chantorné dove sono presenti le piste da sci. Affrontando un breve tratto di discesa si perviene quindi al Col des Bornes (al km 28,800) punto panoramico sulla vallata centrale della Valle d’Aosta dove la vegetazione cambia per lasciar posto al pino silvestre. Continuando nella discesa si arriva all’area pic-nic di Champlong, secondo giro di boa del tour, dove è possibile visitare un alpeggio che, nel periodo tra giugno e settembre, lavora quotidianamente il latte per la produzione dei prodotti caseari tipici (fontina, burro, ricotta, ecc.) degustabili in loco. Da qui, si riguadagna quota sino al Col des Bornes per poi proseguire per circa un chilometro sulla strada percorsa all’andata e scendere verso l’area pic-nic di Plan Prorion dove ha termine il tour.

Per maggiori informazioni sulle escursioni in bici a Torgnon visitare il sito:  https://www.lovevda.it/it/banca-dati/7/mountain-bike/torgnon/tour-degli-alpeggi-di-torgnon/2827

Cogne
Cogne, località turistica molto conosciuta e accogliente nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, offre un’estesa rete di sentieri e percorsi immersi nella natura alpina per praticare sport all’aria aperta ed escursioni in mountain bike. Tra questi un itinerario molto suggestivo è quello che porta all’altopiano di Sylvenoire e alle cascate di Lillaz. Partendo dalla piazza di Cogne l’itinerario si dirige verso il villaggio di Valnontey, imbocca la pedonale sterrata che entra nel bosco e dopo una serie di brevi salite raggiunge la radura di Sylvenoire a 1.686 metri, un altipiano dal panorama impareggiabile. Si prosegue scendendo verso Champlong e all’altezza dell’ultima discesa si imbocca il sentiero n. 23D che attraversa il geosito di Champlong, gigantesca frana generata dall’alluvione del 2000. Proseguendo la discesa verso Lillaz lungo una facile strada pianeggiante sterrata si raggiungono le cascate, che ripagano la fatica con la loro bellezza. Per rientrare a Cogne ci sono due opzioni: costeggiare il torrente Urtier e percorrere la pedonale Lillaz-Cogne fino al paese oppure, dopo aver percorso un tratto della pedonale, salire lungo l’itinerario 23B, che attraversa nuovamente il bosco di Sylvenoire fino a Son-le-Prò da dove ci si immette sulla strada carrozzabile verso Cogne.

Per maggiori informazioni visitare il sito: https://www.lovevda.it/it/banca-dati/7/mountain-bike/cogne/l-altopiano-di-sylvenoire-e-le-cascate-di-lillaz/2926

Val d’Ayas
La Val d'Ayas, una valle ampia e verdeggiante che si alza da Verrès seguendo le acque del torrente Evançon, offre oltre 200 km di percorsi da esplorare in mountain bike. Una chicca che pochi conoscono? La Gita al Colle Portola: questo itinerario è ideale per i biker più allenati o, in alternativa, è percorribile anche con una e-bike per chi desiderasse fare un’escursione nella natura pur non essendo un ciclista di vecchia data. L'arrivo al Colle Portola offre una vista meravigliosa sulla valle d'Aosta e in particolare sul Monterosa e per gli appassionati della gastronomia valdostana c’è anche la possibilità di pranzare a La Magdeleine oppure a Chamois. Un classico da scoprire per i ciclisti più esperti e avventurosi che visitano la Val d'Ayas per la prima volta è il percorso della Monterosa Prestige, in versione "soft", con mountain bike o e-bike, o completa, entrambe con partenza da Brusson. La versione soft è lunga 52 km e presenta un dislivello di 2038 m, mentre la versione più “estrema” si estende lungo 91 km, con un dislivello di 3254 m. Questi percorsi, composti dalle più alte salite delle Alpi e dalle discese più divertenti, rappresentano il modo perfetto per conoscere alcune delle più belle località della Valle d’Aosta, quali Lignod, Champoluc, Saint Jacques e tante altre ancora, circondati dai paesaggi unici del territorio valdostano.

Per maggiori informazioni visitare il sito https://www.lovevda.it/it

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Domenica 20 settembre a Gazzaniga (Bg) si svolgerà la prima edizione della randonnée BERGHEM#molamia. L’evento è promosso dalla Sc Gazzanighese come simbolo di rinascita per la Valle Seriana, zona particolarmente...

Il ciclismo e il cicloturismo crescono sempre di più diventando uno sport di riferimento per i Colli Euganei. E' partito ufficialmente mercoledì 5 agosto, infatti, il progetto Ride X-treme, che...

Si chiamano “emorroidi” è spesso fanno rima con tabù. Sappiate che non c’è motivo di imbarazzarsi perché come ricorda  lo Staff Scientifico di EthicSport, le emorroidi sono una componente anatomica umana del...

EX 900 Sport piace perché è dotata di un’autonomia straordinaria, perché ha un cuore italiano, perché è versatile ed è in grado di soddisfare sia chi ne fa un uso...

Finalmente Scerni è pronta a riassaporare le emozioni della mountain bike per celebrare l’edizione numero 10 del Trofeo Accademia della Ventricina dove sport e promozione del territorio vanno di pari...

L’asfalto è rovente, le fontanelle sono sempre troppo poche e la colonnina sale senza fermarsi, ma questo è il momento della stagione che preferisco e non mi dispiace affatto pedalare...

La ventiquattresima edizione de L'Eroica è annullata. La decisione è concordata tra organizzazione e Comune di Gaiole in Chianti alla luce delle regole imposte dalle autorità competenti che snaturerebbero, anche...

La prima domenica di agosto ha portato circa 150 bikers a mettersi in luce tra San Giovanni Rotondo e il suo paesaggio con i muretti a secco e con vista...

Quanto fatto da Prologo in collaborazione con il Politecnico di Milano non è solo una semplice sella, ma un progetto innovativo che sfrutta tecnologie 4.0 per offrire comfort e performance...

Il “bike-boom” scoppiato dopo il lockdown ha impresso un’accelerata vigorosa al settore del ciclismo, che già da alcune stagioni era in continua espansione. Una crescita che si prevede continuerà...

Se stai cercando una scarpa da gara o una calzatura tuttofare, le nuove SHIMANO ME7 e ME5 sono quello che fa per te. La ME7 è la scarpa da...

Il grande lavoro della Vastese Inn Bike continua senza sosta per infiocchettare nel migliore dei modi la ripresa della mountain bike in Abruzzo che avrà il suo giorno clou domenica...

Wilier Triestina SpA comunica l’avvenuta esecuzione dell’accordo con Pamoja Capital, family office svizzero-canadese, che attraverso un aumento di capitale è il nuovo socio di minoranza dell’azienda italiana di biciclette fondata...

Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando spesso quanto prodotto dalla storica azienda svizzera ai primi posti...

Comincia il viaggio alla scoperta dei quattro comuni che saranno sedi di tappa nella seconda edizione di Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race, in programma dal 27 Settembre...

Lo ripetiamo spesso per ricordare quanto sia difficile rinnovare prodotti che si avvicinano alla perfezione, ma il nuovo KASK Mojito³, basandosi sul successo del famoso Mojito X, alza ulteriormente l’asticella...

La nuova linea AGX di Prologo nasce per soddisfare tutto il bisogno di avventura e libertà che ognuno di noi vive, soprattutto dopo averne compreso l’importanza in seguito all’arrivo del...

Immaginatevi di abitare in mezzo alle Dolomiti venete, di svegliarvi una mattina, prendere la bicicletta e andare in Sicilia. È quello che ha fatto Giovanna Costa, 32enne insegnante di sostegno...

Nel 2019 non era stato possibile portare in strada la Gran Fondo Andora, dopo la gradita edizione del 2018 e così il GS Loabikers, ci ha riprovato nel 2020, ottenendo...

Non chiamiamoli saldi, ma promozioni sì. Da lunedì 3 agosto sulla piattaforma canyon.com sarà possibile approfittare di 48 di forti promozioni su tutte le E-Bike e gli accessori. Questo sì...

Alessandro Del Gallo e Daniele Silvestri ce l'hanno fatta: hanno scalato il loro Everest, anzi il loro personalissimo altimetro che misurava il dislivello affrontato è stato anche più “generoso”, evidenziando...

Con due nuove opzioni e una colorazione completamente nera, le nuove selle Antares Versus Evo R1 e R3 sono ancora più eleganti e offrono una seduta davvero innovativa, completamente stampata...

In casa Mtb Puglia si sta infatti lavorando per ultimare i dettagli della prima edizione della cross country XC del Poggio, datata domenica 2 agosto a San Giovanni Rotondo. La...

L’orizzonte è delineato: perduta giocoforza l’edizione 2020, la Granfondo Gimondi Bianchi è già pronta per maggio del prossimo anno a Bergamo, con 2700 partecipanti abili e arruolati e...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando...
di Giorgio Perugini
Nel momento più caldo dell’anno non si deve rinunciare al casco ma puntare su un prodotto leggero, sicuro e molto...
di Giorgio Perugini
Non tutti gli amatori desiderano suole rigide e tomaie iper contenitive ed il motivo è semplice, la ricerca delle massime...
di Giorgio Perugini
Il nostro Vincenzo Nibali è senza dubbio un immenso campione, un atleta geniale e moderno in grado di vincere su...
di Giorgio Perugini
In casa Veloflex non ne hanno mai fatto mistero, infatti, chiamano i loro copertoncini direttamente tubolari aperti, giusto per far...
di Giorgio Perugini
Ci sono prodotti che hanno fatto la storia del ciclismo, rivoluzionando completamente ogni concetto di vestibilità e sostegno offerto all’atleta....
di Giorgio Perugini
La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il...
di Giorgio Perugini
Il casco Giro Manifest Sferical è l’ultima novità destinata al mondo off-road che sfrutta la Spherical™ Technology creata in partnership...
di Giorgio Perugini
I gusti cambiano e cambiano soprattutto le esigenze di chi pedala, oggi più che mai. L’amatore evoluto passa molte ore...
di Giorgio Perugini
Dopo aver apprezzato in lungo e in largo la nuova chiusura powerstrap elaborata da fi’zi:k è arrivato il momento di...
di Giorgio Perugini
Per molti versi, cercando tra le bici più performanti e veloci in circolazione è difficile trovarne una comoda e accogliente...
di Giorgio Perugini
L'edizione speciale a tiratura limitata di un capo, di un accessorio o di una bici è una di quelle cose...
di Giorgio Perugini
Spesso con gli amici se ne discute a lungo ma non si arriva mai ad un punto. Chiacchiere da bar...
di Giorgio Perugini
Abbiamo imparato a conoscere Tubolito per via delle sue camere d’aria arancioni realizzate con uno speciale elastomero termoplastico. Detto così...
di Giorgio Perugini
Starvos WaveCel, il nuovo casco Bontrager, ha il grande merito di proporre la tecnologia WaveCel ad un pubblico più ampio,...
di Giorgio Perugini
Dopo aver calato una scala reale con la gamma Velo Road Racing, Pirelli ha messo le mani sul gravel con...
di Giorgio Perugini
Questa sella è dedicata agli scettici, soprattutto a quelli che guardano con diffidenza la stampa 3D, ritenendola valida solo per...
di Giorgio Perugini
Mi ero fatto altri programmi, ebbene sì, ma credo che lo steso valga per tutti voi. Non era ancora finito...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy