I PIU' LETTI
MONDIALI MTB. LO JUNIOR VITTONE REGALA IL BRONZO ALL'ITALIA
dalla Redazione | 30/08/2019 | 08:12

E' lo junior Andreas Vittone a regalare all'Italia la prima medaglia di questo Campionato Mondiale MTB 2019: sul circuito di Mont-Saint-Anne il campione italiano di categoria si rende grande protagonista, lottando fino all’ultimo per la vittoria e riuscendo infine a salire sul podio con una prestazione eccellente. Il 17enne, nativo di Aosta ed in forze al Velo Club Monte Tamaro, chiude a 20” dal britannico Charlie Aldridge, che conquista uno storico titolo per la sua nazione, mentre l’argento va al francese Luca Martin, a 11”.

Vittone trova subito grande feeling con il percorso, partendo molto forte e andando a comporre il terzetto di testa insieme ad Aldridge e al canadese Carter Woods. Già nel 2° giro l'azzurro rientra sul gruppo di testa e poi, con un piglio da grande, stacca tutti di qualche secondo, cercando la fuga alla Van der Poel. All'inizio del quarto giro Vittone si ritrova quindi da solo e al comando: dietro di lui il francese Martin, staccato di soli 4 secondi, e a breve distanza Gran Bretagna, Sudafrica e Canada.

 

 

 

Nel momento decisivo esce però la maggiore brillantezza di Aldridge: il britannico cerca di superare Vittone a grande velocità, arriva anche un contatto tra i due. L'azzurro finisce a terra, riportando anche qualche al cambio della sua bici. E mentre Charlie Aldridge va a prendersi la medaglia d'oro ormai in solitaria, il francese Martin è sull'attenti e approfitta dei problemi di Vittone, andando a vincere un argento che sembrava per lui ormai lontano.

Rammarico per il campione italiano di categoria, che dopo il traguardo sfoga tutta la sua rabbia per l'occasione persa. L’italiano scrive però un pezzo di storia, anche se il bronzo non rende del tutto onore a quanto oggi ha fatto. Alle sue spalle si piazza Woods a 37”, mentre sono lontani tutti gli altri, con il sudafricano Luke Moir che chiude la Top 5 a 1’33”. Gli altri due azzurri in gara: Davide Toneatti chiude 13° a 4’40”, mentre Andrea Colombo non termina la gara.

Al femminile, ancora delusione per la selezione azzurra: Nicole Pesse, unica in maglia azzurra in gara nella prova femminile juniores, non è al meglio e chiude 33esima a +15'. La medaglia d'oro è andata alla svizzera Jacqueline Schneebeli, che dovo aver vinto il titolo continentale ora guarda tutto il mondo dall'alto in basso. Secondo gradino del podio per l'Austria con Mona Mitterwallner (+1'08''), bronzo alla danese Helene Marie Fossenholm (+3'11'').

IL COMMENTO DEL CT CELESTINO - "Andreas Vittone ci ha fatto una bella sorpresa" racconta al termine della gara il CT Mirko Celestino. Che poi aggiunge: "E' stata una giornata sicuramente positiva, ma anche molto sfortunata. Tre ragazzi in condizioni così non li ho mai avuti, quindi avremmo potuto arrivare molto più in alto e giocarcela al 100%: purtroppo la fortuna non ha girato a nostro favore. Nemmeno Nicole Pesse, in giornata no, è riuscita ad entrare veramente in gara, che peccato".

Andreas Vittone, Davide Toneatti ed Andrea Colombo si rendono autori di prestazioni eccellenti, ma i risultati ottenuti non renderanno loro onore: "Davide Toneatti ha fatto una gara strepitosa. Partenza ottima, è tra i primi 12 nel giro di lancio, prima di bucare. In nemmeno due giri recupera posizioni e dalla 33esima torna in 14esima piazza, per poi bucare ancora. E nonostante tutto questo, chiude la gara 13° a 4'40'': significa che oggi aveva proprio la gamba per andare sul podio. Un vero peccato". Andrea Colombo non può nemmeno provarci: nella prima discesa impatta la corona su una roccia, ed è costretto a dare forfait.

E poi c'è Andreas Vittone, che non ha voluto arrendersi alla sfortuna: partito col botto, è riuscito a mantenersi in testa per tutta la gara, fino a dominarla in solitaria durante il quarto giro. Poi, sull'ultima salita il britannico lancia la sua azione e tenta di superare l'azzurro: "A quel punto i due si agganciano - spiega Celestino - e Vittone ha la peggio, finendo a terra e con un cambio mal funzionante. Ma nonostante questo non si è arreso, tornando in sella e portando a casa una medaglia di bronzo che per noi però vale molto di più". Dopo il quarto posto nel Team Relay, anche questo bronzo lascia un po' di amaro in bocca alla selezione azzurra.

 

 

Ma il CT guarda avanti e sottolinea con orgoglio: "Sono fiero di tutti i ragazzi, di come si stanno comportado e delle emozioni che ci stanno regalando. Sono sempre più convinto di aver fatto le scelte più giuste". ​

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Dopo diversi anni con INEOS-Grenadiers, Gianni Moscon si prepara ad affrontare una nuova avventura con l’Astana Qazaqstan Team con l'obiettivo principale di puntare alle Classiche. Niente cambia invece per Sidi...

Il Design & Innovation Award, considerato come gli Oscar della Bike Industry, è più di un semplice conferimento di titoli o un applauso per i marchi.È il premio che mette...

Tra i rapporti più travagliati della storia c’è senz’altro quello che lega, direi a doppio nodo, freddo ed estremità del corpo, non credete? Chi pedala attraverso la stagione invernale tenta...

C’è la conferma di un’altra partnership di rilievo e prestigio per Drone Hopper Androni Giocattoli. Il team, anche per questo 2022, sulle sue Emme4Squadra di Bottecchia potrà contare sulle selle...

Non si tratta certo di un segreto, ma spesso lo dimentichiamo. Una bicicletta ben lubrificata e in perfetto ordine dal punto di vista meccanico è senza dubbio più prestazionale e...

“Il perdurare dell’emergenza sanitaria ci rende impossibile riuscire ad organizzare in primavera il grande evento che avevamo pensato per la città di Bologna, con gli alti standard di sicurezza che...

“Ferrara città delle biciclette”…a Marzo più che mai! Sotto le torri del Castello Estense prenderanno il via a distanza di una settimana due manifestazioni diventate veri e propri eventi nei...

Bryton ha rilasciato in questi giorni un importante aggiornamento del firmware per Rider 750, un o step con cui il dispositivo aggiunge le utilissime funzioni Live Track ed Esplora, oltre alle...

La giuria del prestigioso premio Design & Innovation Award ha visto nel modello Scultura di Merida la miglior bici da strada per la stagione 2022, la stessa identica bici utilizzata...

Nuova partnership per la Biesse Carrera nella stagione 2022: il team sceglie EthicSport per l'integrazione sportiva. Leader nel settore, EthicSport è un'azienda italiana sinonimo di qualità ed efficienza. Tutti i prodotti...

Il Gruppo Fassina e la Prosecco Cycling hanno effettuato una donazione al Comune di Valdobbiadene destinata all’acquisto di apparecchiature di radio trasmissioni da utilizzare nelle attività della Protezione Civile. “Ringrazio...

La new FUNK è la nuova e-BIKE compatta con ruote da 20” pensata per la mobilità urbana da MBM Cicli. In particolare, questo modello si presenta sul mercato in due diverse...

Prosegue nel segno della continuità la storica collaborazione tra il #GreenTeam e l’azienda italiana specializzata nella produzione di calzature da ciclismo di alto livello. Per Gaerne il 2022 sarà una...

Pedalare con la Fat Bike nella neve di Folgaria, Lavarone, Lusérn e Vigolana sembra impossibile? Un vero ciclista non perde l’opportunità di vivere al massimo la sua passione anche nella...

Anche quest’anno la mountain bike abruzzese delle specialità marathon e granfondo torna a far parlare di sé con la Mtb Abruzzo Cup. Sono soprattutto l’impegno e il consolidamento del successo...

Non ho dubbi a riguardo, la Alpha Ros 2 Jacket gioca duro contro il freddo e si prende lo scettro di giacca più calda che io abbia mai provato. Castelli...

Prima erano rumors, ora è realtà. Prologo e il team Bahrain Victorious sono felici di svelare la nuova collaborazione che porterà il team di Colbrelli e Caruso a vestire i...

Se sui rulli sudate le famose sette camicie, vi consiglio di puntare su abbigliamento e calzature dedicate come le leggerissime Shimano IC1. Realizzate con una tomaia in rete traspirante, sono...

Dal 1 Gennaio si sono aperte le iscrizioni per la 8a edizione della competizione internazionale Alta Via Stage Race, che vedrà arrivare da tutti i continenti biker pronti a sfidarsi...

È già proiettata alla nuova data del 5 giugno 2022 la Terminillo Marathon. La manifestazione granfondistica su strada a cura dell’Asd CicloTour di Rieti guarda sin da ora allo svolgimento...

Limar, azienda leader nella produzione di caschi per il ciclismo, offre nel proprio catalogo diversi ottimi prodotti, alcuni forniti anche di sistema MIPS®. L’impegno di Limar è quello di garantire...

Nel prestigioso concorso Design&Innovation Award 2021 non hanno avuto dubbi per premiare la Merino Membrane Softshell Jacket x OSRAM, un perfetto mix di design, innovazione e funzionalità. Non si tratta...

Sono aperte le iscrizioni alla 15a edizione della granfondo ciclistica Alé La Merckx. La partenza, come d’abitudine, è prevista in piazza Bra, in Verona, sotto alla torre dell’orologio ed a...

La novità è bella e porta con sé tutto il fascino e l’attaccamento che gli appassionati di LOOK nutrono per questo marchio così blasonato. Dopo diversi rumors è ufficiale e...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Abbiamo già provato per voi il nuovo occhiale 022 di Salice, un prodotto di fascia media che non teme affatto...
di Giorgio Perugini
Il nuovissimo occhiale 022 di Salice sfrutta linee più attuali che mai per offrirvi prestazioni di altissimo livello, merito anche...
di Giorgio Perugini
Cercate una ebike che possa sostituire uno scooter per la città? Tranquilli, la Trek Verve+3 è una ebike da città robusta,...
di Giorgio Perugini
Alle due versioni Ventral Spine e Ventral Air Spin va ad aggiungersi Ventral Tempus Spin, un casco aero che offre...
di Giorgio Perugini
Difficilmente un claim potrebbe raccontare più di un prodotto come in questo caso: infatti, la scritta «Lusso Omologato» che campeggia...
di Giorgio Perugini
Ingegnerizzata da Dallara, leggerissima e affascinante nelle sue linee sinuose, la nuova SLR Boost Tekno Superflow si presenta così nei...
di Giorgio Perugini
Spesso si ricade nella frase fatta «sono bastati pochi metri» per raccontare quanto un prodotto abbia la capacita positiva di...
di Giorgio Perugini
Nella nuova maglia Gravel Jersey 3/4 Isadore concentra tutta il proprio know-how e prende decisioni che si rivelano vincenti, fin...
di Giorgio Perugini
Il passaggio è davvero semplice, del resto il vento sa essere anche veloce, no? Salice ha preso la via più...
di Giorgio Perugini
Durante la scorsa stagione ho utilizzato prevalentemente le ruote URSUS Miura TC37 disc su strada, elemento naturale di questo meraviglioso...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali KOO Demos sono tra gli occhiali preferiti del team Eolo-Kometa ed offrono un’ottima protezione grazie ad un design...
di Giorgio Perugini
Iconici, essenziali e apprezzatissimi da un esercito di appassionati che rivedono in questi occhiali il mito, il ciclismo dei campioni...
di Giorgio Perugini
Il calzino è un capo che spesso può fare una grande differenza, soprattutto  se indossiamo scarpe con suola in carbonio....
di Giorgio Perugini
Per ottimizzare un capo occorre togliere? Per rendere migliore lo stesso capo potrebbe essere utile semplificare e ridurre al minimo...
di Giorgio Perugini
L’alluminio non passa mai di moda e la riprova sono le ruote Miche Graff SP destinate alle gravel, un set...
di Giorgio Perugini
Leggerezza, ventilazione e aerodinamicità, come fare a trovare il giusto equilibrio in un completo da bici? Non è una cosa...
di Giorgio Perugini
Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy