I PIU' LETTI
LOOK 765 GRAVEL RS. OGNI VOLTA CHE SALI IN SELLA E' UN BEL VIAGGIO
di Giorgio Perugini | 29/07/2019 | 10:01

La gravel è la bici del momento, inutile negarlo. In un momento di vacche magre, molti si sono orientati su bici come queste, polivalenti e competitive su ogni percorso. Però sia chiara una cosa, per fare una bella gravel non basta mettere le ruote larghe ad una bici da strada, serve infatti un telaio diverso e capace di digerire senza battere ciglio una molteplicità infinita di terreni. Look ha presentato ufficialmente questa primavera la 765 Gravel RS, una bici che si trasforma in mulo se necessario, ma anche in una veloce compagna per le uscite stradali, una vera trasformista.

 

Il telaio della 765 Gravel RS nasce dalla grande tecnicità del marchio transalpino e dalla sua rinomata capacità nella lavorazione del carbonio, infatti, i diversi tipi di carbonio utilizzati ( 29% HM, 46% IM, 10% HR e 15% di fibra specifica ) si amalgamo completamente formando una struttura incredibilmente comoda e performante.

In particolare modo mi hanno davvero colpito il tubo sterzo, oversize e robusto e i foderi alti posteriori plasmati dalla tecnologia 3D Way. Questi hanno una speciale forma ricurva che permette al comparto posteriore di lavorare quasi come se fosse sostenuto da una sospensione. Al di là della forma, è indubbiamente la lavorazione e la tipologia del carbonio che permette a questi foderi di flettere cosi bene assorbendo gli urti verticali senza causare eccessive flessioni laterali, tutto a vantaggio del comfort e della trazione.

Di serie la 765 Gravel RS viene fornita con ruote da sterrato da 700x33, una soluzione che premia sicuramente la velocità anche sullo sterrato e un buon compromesso per correre bene anche sull’asfalto. La bici in prova ha un allestimento che punta molto sulla qualità della meccanica Shimano, infatti, oltre al gruppo completo 105 con freni idraulici da 160mm, troviamo le ruote Shimano RS 170 in alluminio allestite con pneumatici WTB Riddler.

Vi ricordo che la 765 Gravel RS può montare ruote da mtb da 650x2.1 con pneumatici da 54mm, ovviamente se amate l’estremo. Questa bici viaggia alla grande, infatti i viaggiatori godranno dell’ampia possibilità di montare borracce in ogni dove con ben 12 inserti portaborraccia distribuiti su telaio e forcella.  Una nota di merito va spesa sulla forcella full carbon da 390 grammi, comoda e robusta ma anche bella precisa quando serve.

L’attacco manubrio Direct Drive Concept integrato in alluminio è bello corto e robusto ed è stato concepito per riprendere le forme del telaio e lavorare in piena solidità con forcella. Nella stessa zona ritroviamo anche gli spessori sagomanti, perfetti per trasmettere solidità al manubrio e rigorosi nel design. Rispetto alla sorella E-765 Gravel, i foderi bassi posteriori hanno un disegno caratteristico con quello di destra particolarmente ribassato rispetto al sinistro.

Nel complesso lavorano molto bene anche sullo sconnesso senza mai essere causa di dispersioni nei rilanci. Ovviamente, vi invito a non guidare questa bici come se fosse una bici da strada, ne rimarreste delusi.

Fate piuttosto il contrario, concedetevi qualche sterrato e vedetela più come una mtb, la cosa vi esalterà. La ho usata tanto in città e tanto su strada per concederle sterrati e qualche giro in due campetti da ciclocross che conosco nella mia zona: spettacolo!

Nelle prime serate di giugno sono uscito con la scusa di prendere un gelato e vedere la città di sera per ritrovarmi con 35/ 40 km nelle gambe, su e giù per il centro con qualche puntata sul naviglio. Infine, mi è bastato montare due ruote Shimano Ultegra montate con pneumatici Continental da 25mm per scoprirla divertente e piacevole anche negli allenamenti quotidiani. Chapeau.

Il montaggio non è dei più leggeri a disposizione ma offre tonnellate di affidabilità. La sorpresa è stata anche il 105, davvero un gruppo con gli attributi! Personalmente preferisco la doppia, perfetta anche per le salite a pieno carico. Il tubo sella da 27.2 copia bene e regala quel pizzico di comodità in più che non guasta mai. La verniciatura e la grafica sono un bel punto di forza per Look e anche in questo modello penso che la casa transalpina abbia fatto veramente bene.

Nelle foto vedrete anche le luci Garmin Varia, indispensabili per girare sicuri nel traffico e di sera mentre la sella Selle San Marco Monza Full Fit Start si è confermata comoda e versatile.

La guida è piacevole sia sua strada che in offroad, merito di una geometria che premia la stabilità e il controllo sul mezzo. Viaggiare sulla presa bassa è davvero facile e vi permette di tenere medie elevate anche nei tratti di sterrato leggero.

È difficile definire un panorama in cui arginare la 765 Gravel RS ma è ben più facile tracciare l’identikit di chi la vorrà assolutamente portare a casa, probabilmente un ciclista maturo, non tanto nell’età, ma sicuramente nelle aspettative che ripone nel mezzo.

Solida, versatile ed elegante, la 765 Gravel RS sta bene lucida e sporca di fango, corre bene fuori porta nel fine settimana e fila sulle strade bianche, insomma è una gravel/commuter/ fun-bike di prima categoria.

Personalmente la ho apprezzata tantissimo, esattamente come è accaduto con gli ultimi prodotti LOOK, tutti governati da un piglio moderno in cui estetica e prestazione coincidono grazie a soluzioni più pratiche che in passato ma con tutto il fascino tipico di questo storico marchio.

 

www.lookcycle.com

 

 

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Associazioni di ciclisti, motociclisti, pedoni, automobilisti, Familiari vittime della strada, cittadini uniti per una manifestazione che ha il fine di sensibilizzare in tutti i fruitori delle strade il rispetto reciproco,...

Arriveranno da Padova, città e provincia, da Vicenza, Venezia, Rovigo e da Cittadella, ma anche da tutto il Veneto e oltre: domenica 23 Eroica Caffè Padova ha invitato i ciclisti...

Sembra di vivere in un’isola circondata da onde di un verde cangiante, pronte a inghiottire il territorio con flutti terrosi. Un "mare" che ha sommerso e conserva gelosamente straordinari reperti...

Si è conclusa la stagione del ciclocross marchigiano in seno all’ente di promozione sportiva del CSI. L’ultimo appuntamento in calendario ha avuto luogo tradizionalmente con l’ospitalità di Mario Traini nei...

A volte ci si distrae, oppure si è indecisi. E così capita che ci si lasci sfuggire una scadenza. Ecco perché, viste alcune richieste pervenute fuori tempo massimo, gli organizzatori...

Lo staff di Crocelle Race Team sta intensamente lavorando per organizzare una rinnovata edizione della Crocelle Race Park nella data di domenica 5 aprile tenuta ufficialmente a battesimo di recente...

Archiviata la stagione agonistica relativa al cross è arrivato il momento per il ciclismo di affrontare l'attività su strada e anche quella del mountain-bike. Per preparare bene la nuova annata...

Passate le festività natalizie il GS Rancilio riparte per affrontare la stagione 2020. Si è svolto in settimana presso “Officina Rancilio 1926”, museo della famiglia Rancilio che ospita anche la sede...

Lo ammisi subito e senza mai tirarmi indietro, la Grail mi ha fatto impazzire fin dalla sua presentazione. Oggi, dopo aver pedalato per l’ultima volta con la SL...

  Si avvicina a grandi passi l’avvio di stagione dell’MTB Latium Legend, circuito regionale laziale di mountain bike. La prima gara è prevista per domenica 22 marzo, quando si svolgerà...

Scalda ufficialmente i motori il Memorial Lello Pasqualini giunto alla sesta edizione e in programma domenica 23 febbraio ad Alba Adriatica per la validità di prova dell’Abruzzo Cycling Challenge. Un’attenta...

10 al 12 luglio fra la città di Trento, la scenografica Valle dei Laghi e la montagna della città tridentina, il Monte Bondone, torna l’appuntamento con la storia e la...

Chris Froome è uno dei personaggi più indecifrabili e affascinanti dei nostri anni. Quattro Tour de France, un Giro d’Italia e una Vuelta di Spagna: vittorie, attacchi epici, scene memorabili...

All’Upcycle Cafè di Milano – e dove, sennò? – è stata oggi presentata ufficialmente la stagione 2020 degli Internazionali d’Italia Series, sponsorizzati da realtà di prim’ordine come Shimano e Northwave....

Si tratta di un modello che è entrato prepotentemente nelle pagine di storia del ciclismo moderno, infatti, l'occhiale Radar EV Path ha accompagnato negli ultimi anni diversi professionisti...

L'Hotel BHR di Quinto di Treviso ospiterà sabato 22 febbraio la presentazione ufficiale della nuova stagione cicloturistica-amatoriale del Veneto. Alla cerimonia interverranno, tra gli altri, il responsabile della Struttura Nazionale,...

La Granfondo di Alassio è ormai conosciuta a tutto il mondo del ciclismo per via della bellezza dei territori attraversati. La presenza del mare e la possibilità di pedalare in...

L’ottava edizione del Trofeo Bosco Calmerio si è dimostrata strepitosa sotto tutti i punti di vista anche in ambito organizzativo soddisfando pienamente lo staff della Spes Alberobello per quanto andato...

Si chiuderà alla mezzanotte del 23 febbraio la campagna abbonamenti del Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Namedsport, al quale sarà possibile aderire con quota di 195 euro (clicca qui).  In calendario otto...

Il modello Ghost Pro di Northwave non passa certo inosservato, infatti, si presenta come una scarpa eccellente sotto tutti i punti di vista e sfrutta al meglio la...

  Arriva all’Elba il Gran Prix Centro Italia, gara di mountain bike per giovani suddivisi in quattro fasce di età, organizzata dal comune di Porto Azzurro in collaborazione con Elba...

Mancano una manciata di giorni per approfittare della quota di 110 euro che darà diritto a prendere parte alle sei bellissime prove del Jeko Umbria Marathon Mtb e che scadrà il 20 febbraio. Dal 21 febbraio e...

E’ ormai tutto pronto per la Granfondo Internazionale Laigueglia Lapierre: dopo aver ospitato l’avvio della stagione professionistica italiana, la città ligure si prepara ad ospitare anche il grande evento amatoriale...

"E' arrivato il momento di presentare i ragazzi ai quali voglio un mondo di bene e tutto quello che faccio è soltanto e solo per loro". Ha esordito così l'altra...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Lo ammisi subito e senza mai tirarmi indietro, la Grail mi ha fatto impazzire fin dalla sua presentazione....
di Giorgio Perugini
Conoscevo molto bene Olympia Boost, oggetto di una review approfondita esattamente l’anno scorso, quindi, visto l’ottimo feedback avuto...
di Giorgio Perugini
Chiamatela Killer SLR, anzi Killer SLR ElectroDisko. Non è un semplice bici, ma un pezzo d’arte in movimento....
di Giorgio Perugini
Pensate ancora che la rinomata scorrevolezza dei cuscinetti Campagnolo sia solo una leggenda? Eh no ragazzi, si tratta...
di Giorgio Perugini
Quando si parla di Assos, non a caso si racconta di grande qualità, una percezione che coinvolge la...
di Giorgio Perugini
Design, materiali tecnologicamente all’avanguardia e eccellente abilità manifatturiera, sono in breve i tratti distintivi che descrivono meglio la AHW XWarm...
di Giorgio Perugini
Con lei ho imparato a fare video e foto bellissimi, utili per ricordare le migliori avventure della stagione....
di Giorgio Perugini
Il freddo è arrivato e la pioggia non ci ha risparmiato, ma con gli ultimi prodotti di Santini creati con...
di Giulia De Maio
La scienza Enervit mette a disposizione degli sportivi la gamma più ricca e completa di gel energetici per la performance...
di Giorgio Perugini
L’azienda americana Trek ha da poco creato un nuovo gruppo di prodotti accumunati dalla sigla XXX, un vero...
di Giulia De Maio
La stagione invernale è l’ideale per tirare un po’ il fiato, concentrarci sulla nostra bicicletta e magari concederci qualche sfizio...
di Giorgio Perugini
Agli irriducibili del completo estivo non posso fare altro che suggerire i manicotti e i gambali Storm della...
di Giorgio Perugini
Siamo spesso alla ricerca della bici giusta, quella che possiamo cucirci addosso per passare con disinvoltura dalla gran...
di Giorgio Perugini
Veloce, vincente e versatile. Ecco Utopia descritto con tre semplici parole. Veloce, visto che la stessa Kask assicura...
di Pietro Illarietti
  La Cinelli Superstar è una bicicletta che oserei definire smart. Cosa mi è piacuto di questo prodotto corsaiolo...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali prodotti da Limar hanno notoriamente un rapporto qualità/prezzo davvero sorprendente, motivo per cui vi consiglio una...
di Giorgio Perugini
Se c’è un capo che ritengo indispensabile, quello è sicuramente il gilet. Pratico e leggero, trova spazio facilmente...
di Giorgio Perugini
  Superleggera come la luce, bella come poche altre possono esserla. Aurata si presenta così, come un pezzo di rara...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy