I PIU' LETTI
GIRO D'ITALIA. Rivarolo Canavese, che spettacolo
dalla Redazione | 18/07/2016 | 08:41

Alessandro D’Onofrio, taglia il traguardo e vince la semifinale del Giro d’Italia di HandBike. Testimonial d’eccezione di questa tappa è stato Daniele Cassioli, per 16 volte campione mondiale di sci nautico.

In questa semifinale tutto si è deciso per un pugno di centesimi di secondo. L’ultimo giro in un finale al cardiopalma ha decretato la vittoria di Alessandro D’Onofrio. Il pubblico, sabato scorso, ha visto sempre in testa un gruppetto di handbiker tra cui  lo stesso D’Onofrio (Velo Club Sommese), Fagone (Pulinet Handbike Team), Tomasoni (Polisportiva disabili Valcamonica) e Girelli (U.C. Petrignano) terzetto della categoria MH4, insieme a Colombari (Polisportiva Passo) per la categoria MH5 ma gli ultimi 400 metri hanno fatto la differenza perché a prendere il comando, a dispetto di tutti i pronostici, Alessandro D’Onofrio  ha chiuso  in 1h, 13 minuti e 13 secondi e 913 centesimi, battendo Orazio Fagone che ha terminato la gara  in 1 h, 13 minuti, 15 secondi e 440 centesimi e terzo Giordano Tomasoni in 1 h, 13minuti, 15 secondi e 896 centesimi.
“Sono felicissimo per questa vittoria – ha dichiarato D’Onofrio – non mi aspettavo nemmeno io di vincere anche se per tutta la gara sono stato nel gruppetto di testa, quando all’ultimo giro ho visto Giordano Tomasoni scattare sono partito anch’io e ce l’ho fatta. Dedico questa vittoria a mia moglie Laura che mi supporta e sopporta”

Quella di Rivarolo Canavese potrà essere ricordata come una gara densa di colpi di scena in un circuito veloce ma molto tecnico: la velocità media toccata è stata di 34 km/h con un falso piano di quasi metà percorso. Tutte le condizioni facevano sperare nella definizione della classifica generale ma chi avesse pensato di poter vedere già il vincitore assoluto dovrà ancora aspettare perché rimane il testa a testa tra Andrea Conti e Omar Rizzato entrambi a 175 punti.
Claudio Conforti li controlla da vicino con 145 punti mentre Cristian Giagnoni, a causa di una foratura, ha perso più di due minuti e non è più in lizza per i vincitori anche se il podio rimane aperto. L’unica certezza di questa semifinale é Matteo Duranti che è stato insignito del titolo di Miglior Giovane del Giro d’Italia di Handbike vestendo l’ennesima Maglia Bianca (la stessa che portò fortuna proprio ad Alessandro D’Onofrio nel 2014).
Il Vincitore Assoluto di questa edizione, pertanto, sarà svelato solamente durante la finalissima del prossimo 18 settembre a Baia Domizia (CE), finalissima che vedrà anche la partecipazione degli atleti del Paracycling Italian Tour per la loro terza e ultima tappa.

Le premiazioni sono avvenute alla presenza di Daniele Cassioli che ha voluto donare, a tre atleti scelti: Mattia Marchisio, Giannino Pizza e Alessandro D’Onofrio, le maglie della nazionale di sci nautico quale buon auspicio affinché anche loro possano avere in futuro gli stessi risultati conseguiti a livello mondiale. Nonostante l’imminente partenza per gli Europei di sci nautico il prossimo 21 luglio a Skarnes vicino a Oslo, Daniele non ha voluto mancare all’importante appuntamento con il Giro d’Italia di HandBike ed ha dichiarato: “Sono molto contento di essere qui a questa tappa del Giro D’Italia di Handbike, penso che portare lo sport nei centri cittadini sia importantissimo per poter far conoscere a più persone possibili quello che possiamo fare, che on sono limiti ma straordinarie abilità. Penso che nessuno debba aver paura della disabilità, per affrontarla bisogna conoscerla e farla conoscere a più persone possibili. Moltissimi disabili potrebbero essere spronati a praticare degli sport e a gustare i bei momenti che lo sport ti regala a ogni livello, che uno lo pratichi sia a livello amatoriale che agonistico. Lo sci nautico non ha ancora questo seguito di pubblico perché è praticato in località esterne ai centri cittadini e non riesce ancora a essere un veicolo di diffusione potente di questo messaggio come invece è l’handbike e questa importante manifestazione”.

Le maglie rosa di sabato scorso sono andate ad Andrea Conti (GS Giambenini) per la categoria MH1, Omar Rizzato (GS Giambenini) categoria MH2, Conforti Claudio (Team MTB Bee and Bike) categoria MH3,  Christian Giagnoni (Team Giletti) categoria MH4, Diego Colombari (Polisportiva Passo) categoria MH5. Le maglie rosa femminili sono andate a Roberta Amadeo (Team MTB Bee and Bike)ria categ WH2,  Francesca Fenocchio (Sportabili Alba onlus) categoria WH3, Romina Modena (Active Asd) categoria WH4. Giannino Piazza ha mantenuto la maglia nera anche in questa gara.
“Quest’anno abbiamo incalzato un successo dietro l’altro, a partire da crema fino ad arrivare a questa semifinale di Rivarolo Canavese – ha dichiarato il Presidente del Giro d’Italia di HandBike, Walter Ferrari – questa gara ha regalato tantissime emozioni ed è stato veramente un bagno di folla per i nostri atleti essere accolti da questa meravigliosa cittadina torinese. Voglio ringraziare le Istituzioni comunali ma soprattutto Alessio Truchetto e Giorgia Scienza, insieme ai loro collaboratori, che si sono fatti promotori di un bellissimo evento.  Ne approfitto per rilanciare l’ultimo appuntamento della stagione in una strepitosa finalissima in puro stile Giro d’Italia di HandBike dove daremo fondo alle ultime sorprese in serbo per i nostri atleti”

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Se c’è una cosa che mi affascina da sempre è il mondo della pista, decisamente la specialità in cui le case costruttrici possono osare e sperimentare di più. In questa...

Il Team Visma Lease A Bike ha il suo Aries Spherical™ dedicato, una speciale edizione che potete trovare sul sito Giro e nella rete dei negozi ufficiali. Il casco resta uno dei...

Nascono per le avventure fra i trail  e tutti i percorsi all-mountain che vi vengono in mente. Perfetta per le mtb muscolari e a pedalata assistita, la nuova calzatura Corsair...

In un ciclismo moderno in cui la contaminazione e la multidisciplina è diventata una bellissima realtà, ecco per voi la proposta SRK di Sportful, un cycling kit che fa della...

Officine Mattio S.r.l. (“Officine Mattio”), produttore artigianale italiano di biciclette, ha annunciato oggi un accordo strategico con Officine Mattio Holding Limited (“OMHL”), una società di investimento con sede ad Abu...

La nuova Dogma F conferma quanto nel DNA Pinarello sia di rigore combinare prestazioni incredibili, tecnologia all'avanguardia e bellezza estetica, una via quella scelta dalla celebre azienda italiana percorsa da...

La nuova Colnago V4 è una bicicletta allround che si inserisce nel filone del progetto di sviluppo della V4Rs, la bicicletta costruita per vincere, che accompagna i grandi successi del team UAE...

One-to-One, ovvero unico. Ecco in un brevissimo passaggio quello che vi fornisce Fizik, ovvero una sella su misura stampata in 3D. Il recenti prodotti del marchio di Pozzoleone avevano fatto...

Probabilmente in questi anni abbiamo commesso un errore mettendo nel dimenticatoio l’alluminio e oggi Specialized ci ricorda che questa lega può dare ancora immense soddisfazioni se lavorata in modi nuovi....

Pedalare durante l’estate offre sicuramente ottimi benefici, ma occorre essere ben equipaggiati per farsi amico anche il sole più cocente. Un completo leggero e dall’eccellente traspirabilità è la regola da...

In città le soste brevi sono quelle in cui si rischia maggiormente di vedersi rubare la bici, due fatidici minuti in cui la nostra bella, spesso a pedalata assistita, prende...

Load Modular è la nuova proposta di Briko per il mercato della MTB: un occhiale altamente protettivo caratterizzato da una costruzione modulare in grado di assicurare massima protezione per gli occhi,...

Per tutti gli sciatori, l'allenamento in bicicletta è ormai diventato fondamentale. E i campioni della neve vanno a cercare il meglio del meglio. Gli sciatori azzurri Mattia Casse e Guglielmo...

Svitol Bike, la linea di Svitol dedicata alla manutenzione e alla cura di bici e di e-bike e distribuita in Italia da Ciclo Promo Components, cresce con l’arrivo di Detergente...

Il nuovo progetto Drali riporta in voga l’acciaio e la sua comprovata duttilità nei telai da corsa. È proprio così che il marchio meneghino presenta oggi Trinity, il telaio con...

Si è tenuta ieri, alla presenza del membro del governo Cantonale, Mario Fehr, del Consigliere comunale Filippo Leutenegger e di altre personalità, la conferenza stampa organizzata dal Comitato Organizzatore Locale,...

Le ragioni per cui si desidera una e-road sono tante. C’è chi la sceglie per conquistare salite altrimenti troppo impegnative, chi per esplorare percorsi lontano da casa, o chi per...

Aliante Adaptive si affianca ai modelli Antares ed Argo andando a completare la famiglia di selle con cover stampate in 3D, il celebre sistema Adaptive messo a punto da Fizik...

È l’estate di Parigi 2024, è l’estate delle Olimpiadi. Tra storie, sogni e obiettivi, tutti gli occhi del mondo saranno sulla capitale francese. E ci saranno anche MCipollini e le...

Il modello Egos è uno di quelli utilizzati dal Team Bahrain Victorius, un casco destinato alle massime competizioni in cui gli atleti hanno bisogno di massima ventilazione. In questo progetto...

Grandi novità su Wikiloc: arrivano infatti due nuove funzionalità, vale a dire Route Planner e Mappe 3D. La piattaforma di navigazione outdoor consente ora di pianificare percorsi direttamente da casa...

Core e Concrete College sono le due collezioni pensate da Canyon per chi si ispira alla cultura del ciclismo, capi streetwear ma destinati a chi vive il fascino de ciclismo...

La sella NAGO è uno dei prodotti più iconici di Prologo, un modello che nella sua vita ha affiancato molti campioni in vittorie importantissime nelle classiche di un giorno e...

La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power Stretch™ e Delta™. Questo nuovo capo si distingue per il...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




La nuova Dogma F conferma quanto nel DNA Pinarello sia di rigore combinare prestazioni incredibili, tecnologia all'avanguardia e bellezza estetica,...
Il modello Egos è uno di quelli utilizzati dal Team Bahrain Victorius, un casco destinato alle massime competizioni in cui...
La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power...
di Giorgio Perugini
Gli zaini idrici di Thule hanno dimostrato negli anni di avere un qualcosa di speciale, merito di una visione aziendale...
di Giorgio Perugini
TPU si o TPU no? Lattice o butile? Possiamo dare più di una buona motivazione per avvalorare la scelta di...
di Giorgio Perugini
Il modello 029 di casa Salice nasce dalla grande esperienza maturata da Salice nelle massime competizioni, un terreno in cui...
di Giorgio Perugini
Sarebbe bello proporre soluzioni avanzate ad un prezzo altamente accessibile, no? È così che prende l’abbrivio la vita di due...
di Giorgio Perugini
Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre...
di Giorgio Perugini
Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando...
di Giorgio Perugini
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar,...
di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy