I PIU' LETTI
ITALIA. Il segreto? È l'alimentazione
dalla Redazione | 26/09/2015 | 08:21

Frutta secca, cibi con basso carico glicemico, materie prime rigorosamente “made in Italy” ed un integratore innovativo a base di flavonoli che potrebbe fare la differenza. Queste le linee-guida della dieta mondiale confezionata dal faentino Iader Fabbri, il consulente tecnico nutrizionale della Nazionale Italiana di Ciclismo che, nel prossimo weekend, a Richmond, darà l'assalto alla maglia iridata. Prima della partenza per gli States, gli abbiamo rivolto qualche domanda per capire cosa mangeranno i nostri corridori durante la rassegna in Virginia.
 
Dottor Fabbri, lei è alla sua seconda esperienza mondiale con la nazionale italiana di ciclismo. Rispetto ad un anno fa, sul piano della cultura dell'alimentazione, che cosa è cambiato in seno alla Federazione Italiana?
"Direi tanto e, per fortuna, in meglio. Certo, c'è ancora molto da fare perché si può sempre migliorare, ma sicuramente stiamo andando verso la direzione giusta. Rispetto ad un anno fa, l'ambiente della Federazione azzurra, ma direi di tutto il ciclismo italiano, è diventato molto più sensibile e ricettivo nei confronti dell'alimentazione applicata allo sport. L'intero movimento, anche sulla scorta delle esperienze positive introdotte in particolare dai team anglosassoni, ha ormai compreso l'importanza dell'aspetto nutrizionale per il miglioramento della performance. E, in questo senso, va dato atto al commissario tecnico Davide Cassani e all'equipe medica della Federazione di essere stati, ancora una volta, precursori".

Perché, nel 2015, è così difficile far attecchire la cultura del "mangiar sano"?
"In realtà, come dicevo, in questi ultimi anni sono stati fatti progressi significativi. Il mio lavoro con la Federazione, in tal senso, è molto importante perché incide in maniera positiva sull'attività agonistica degli atleti azzurri, ma anche per i riflessi preziosi che può avere sull'attività giovanile, un ambito che dev'essere considerato prioritario. La cultura di un'alimentazione corretta, infatti, non è solo importante per gli atleti, ma anche e soprattutto per i giovani di questa generazione, sui quali incombe minaccioso il dilagante fenomeno dell'obesità".

Qual è nel ritiro azzurro il suo rapporto con gli atleti?
"In Nazionale ci sono corridori che già assisto come consulente tecnico durante l'intera stagione. Con loro è semplice lavorare perché hanno già assimilato gran parte delle mie idee e del mio metodo e dunque, in virtù di un rapporto fiduciario, le "resistenze" sono minime e la sintonia pressoché totale".

E con quelli che vede, per la prima volta, solo in ritiro?
"Qui il discorso è più complesso, perché questi corridori ragionano ovviamente in base agli schemi che hanno assimilato dai team per i quali corrono tutto l'anno che, a volte, possono anche divergere dal mio 'credo' e dalle mie metodologie. A loro, in perfetta sintonia con l'equipe medica, offro soprattutto un servizio di supporto per cercare di non snaturare radicalmente le loro abitudini alimentari. Allo stesso tempo, però, cerchiamo di creare i presupposti per una 'cultura dell'alimentazione' legata alle performance, motivando le eventuali scelte e discutendone sempre assieme.

Sul piano alimentare, come si gestisce un atleta ad una settimana dai mondiali?
"Nella cosidetta 'fase di scarico' è importante soprattutto non acquisire peso né liquidi in eccesso. Agli azzurri abbiamo dato cibi ricchi di proteine nobili di alta qualità con carboidrati a medio-basso carico glicemico".

Lei, in particolare, è un sostenitore della frutta secca oleosa…
"In base alle mie ricerche è un alimento prezioso per gli atleti perché contiene acidi grassi essenziali e poli-insaturi. La frutta secca è saziante, ricca di fibre, fornisce un apporto energetico importante ma, soprattutto, non aumenta la glicemia e neppure l'insulinemia".

Il fuso orario (sei ore di differenza da Richmond all'Italia) può essere un problema?
"E' un fattore che, ovviamente, abbiamo preso in considerazione. Anche sul piano nutrizionale, il metabolismo degli atleti deve abituarsi gradualmente al nuovo fuso, per questo, già dal periodo di preparazione in Italia, abbiamo modificato gli orari dei pasti, posticipandoli con gradualità".

L'approvvigionamento energetico in gara viene calibrato anche in base alle caratteristiche del tracciato?
"Certo, il percorso è una variabile importante, così come lo saranno le condizioni climatiche che possono cambiare, anche sensibilmente, le esigenze nutrizionali degli atleti in gara. Abbiamo pianificato tutte i possibili scenari e, dunque, da questo punto di vista, non ci faremo trovare impreparati".

Qualche novità che utilizzerete negli States?
"Un integratore alimentare a base di cacao e ricco di flavonoli. Si tratta di un prodotto testato scientificamente che, applicato allo sport, ha dato eccellenti riscontri perché migliora la fluidità sanguigna e garantisce così, nel massimo sforzo, un risparmio di ossigeno.

Cosa mangeranno i nostri azzurri a Richmond?
"Sicuramente pietanze di grande qualità, visto che molte materie prime le porteremo direttamente dall'Italia. In generale, il menù del mondiale sarà, nell'impostazione base, uguale per tutti anche se, di concerto con il nostro chef, ho cercato di variare il più possibile l'offerta di piatti per intercettare i gusti di ogni atleta. E' chiaro poi che ciascun corridore ha delle esigenze più specifiche che andremo ad assecondare, ma sempre nel rigoroso rispetto di un regime nutrizionale ottimale".

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Una delle cose più divertenti dell’inverno è godersi l’aria frizzante mentre si pedala in mezzo alla natura, senza pensare al gelo, alla pioggia sottile o al possibile maltempo. Sidi ha...

I 215 milioni di euro del bonus bici andati esauriti in 24 ore ne sono la riprova: cresce la voglia di bici e di mobilità sostenibile. Complici anche gli incentivi,...

Da questa mattina sarà possibile attraverso il sito della Winningtime sottoscrivere l'abbonamento al neonato circuito ligure. Il costo dell'abbonamento è di euro...

Il celebre marchio delle tre strisce, Adidas, uno dei brand sportivi più importanti a livello mondiale si inserisce nel mercato ciclistico con un paio di calzature dedicate alla strada, dopo...

Leggera, comoda e versatile, così si presenta la sella Aeolus di Bontrager grazie ad una forma che sfrutta le più recenti migliorie in ambito di ricerca biomeccanica. Il risultato? Una...

La Granfondo Via del Sale Fantini Club è pronta a ripartire. Gli organizzatori annunciano l’apertura delle iscrizioni alla 24ma edizione, in programma il prossimo 18 aprile a Cervia: “Sappiamo quanto è stato difficile rinunciare alle...

Un’altra importante partnership tecnica e sportiva si rafforza per la stagione 2021: il team femminile Alé BTC Ljubljana Cipollini anche il prossimo anno avrà al suo fianco Prologo, l’azienda italiana...

In questo momento di emergenza sanitaria legata al virus Sars-Cov-2 è diventata una priorità mantenere le superfici puliti per evitare qualsiasi contagio da contatto. Tutto questo diventerà ancora più importante...

In attesa dell’edizione 2021 della Granfondo Stelvio Santini, che si terrà il 6 giugno, ci si può preparare alle temibili salite del...

La storia della mountain-bike passa per Sestriere: con oltre 30 anni di storia l'Assietta Legend è una della manifestazioni più longeve della mountain bike, ed i suoi contenuti restano ancora...

Mountain bike e gravel sono due priorità per Selle Italia ed è così che prendono forma nella nuova gamma Flite Boost due modelli pensati per gli appassionati di queste specialità,...

La fuga eroica di Chris Froome iniziata sullo sterrato della salita del Colle delle Finestre quando mancavano 83 chilometri al traguardo che regalò al corridore keniota neutralizzato britannico, il successo al Giro d’Italia 2018....

Giovedì 3 dicembre ore 21.00 si apre ufficialmente la campagna abbonamenti del circuito che premia la passione di coloro che amano questa...

Si avvicina il Natale e forse è il momento giusto per portarsi avanti viste le diverse promozioni del periodo, quindi, se volete farvi un regalo e portare a casa uno...

Sessant’anni sono un traguardo ma anche un punto di partenza. In piena filosofia Sidi, l’azienda trevigiana lancia il suo sito e-commerce, il primo importante passo sulla strada di una rivoluzione...

Aspide è un modello che ha fatto e fa ancora la storia di Selle San Marco, ma oggi si presenta come Aspide Short, nuove misure per accontentare un pubblico ancora...

Ormai archiviata l'edizione 2020, di cui è ancora da definire la data delle premiazioni, il GS Loabikers ha già steso il calendario 2021 del Trofeo Loabikers. Ancora sei granfondo dislocate...

Arriva il Black Friday di Alé Cycling e le notizie buone sono due: primo, non dura solo un venerdì ma fino a tutto il 29 novembre e quindi c'è tempo...

Geosmina, azienda spagnola specializzata nel ciclismo di avventura, possiede una vasta gamma di componenti per il bikepacking, elementi realizzati con maestria e con materie di ottima qualita. La Geosmina è...

Il tanto discusso bonus mobilità 2020 ideato per agevolare la circolazione di mezzi elettrici che consentono un grande risparmio dal punto di vista ambientale e di consumi, si è finalmente...

"Il sogno è il tentato appagamento di un desiderio” scriveva Sigmund Freud. Nonostante il particolare momento che la nostra nazione sta vivendo durante la seconda ondata della pandemia da Covid...

Marcialonga Cycling Craft: oggi aprono le iscrizioni per la 14.a edizione in programma il 30 maggio prossimo, confermando la determinazione di proporre grandi eventi col blasonato marchio Marcialonga, ma nel...

Il gravel cresce e non è un mistero che Look, una delle aziende che ci ha creduto di più negli anni passati, presenti nuova gamma 765 Gravel per la prossima stagione....

Vi state preparando all’inverno e avete intenzione di acquistare una giacca Q36.5®? Il momento è proprio quello giusto, infatti, fino alle ore 23:59 del 30 novembre 2020 potrete ottenere in...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
di Giorgio Perugini
Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS...
di Giorgio Perugini
È passato un mese abbondante dal lancio della nuova gamma di tubeless prodotti da Pirelli e non ci sono dubbi,...
di Giorgio Perugini
Le Bont Vaypor S sono scarpe dalle altissime prestazioni ed è il motivo principale che le fa preferire da molti...
di Giorgio Perugini
Il casco Ventus 2.0 e gli occhiali Supernova formano un’accoppiata appagante dal punto estetico e interessantissima dal punto di vista...
di Giorgio Perugini
Che Trenta 3K Carbon sia un casco vincente, comodo e sicuro lo dimostrano in ogni occasione gli atleti del UAE...
di Giorgio Perugini
Sutro è un modello iconico e ha dalla sua molte caratteristiche tecniche oltre ad un design che ha spopolato nell’ultimo...
di Giorgio Perugini
Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando...
di Giorgio Perugini
Nel momento più caldo dell’anno non si deve rinunciare al casco ma puntare su un prodotto leggero, sicuro e molto...
di Giorgio Perugini
Non tutti gli amatori desiderano suole rigide e tomaie iper contenitive ed il motivo è semplice, la ricerca delle massime...
di Giorgio Perugini
Il nostro Vincenzo Nibali è senza dubbio un immenso campione, un atleta geniale e moderno in grado di vincere su...
di Giorgio Perugini
In casa Veloflex non ne hanno mai fatto mistero, infatti, chiamano i loro copertoncini direttamente tubolari aperti, giusto per far...
di Giorgio Perugini
Ci sono prodotti che hanno fatto la storia del ciclismo, rivoluzionando completamente ogni concetto di vestibilità e sostegno offerto all’atleta....
di Giorgio Perugini
La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy