I PIU' LETTI
IL SONDAGGIO DI BIOTEX. COME CAMBIA LE ABITUDINI DI CICLISTI E RUNNER IN QUARANTENA
dalla Redazione | 08/04/2020 | 07:38

Una grave emergenza sanitaria ha colpito il nostro Paese. E’ stato un susseguirsi di avvenimenti che hanno portato il governo a prendere decisioni restrittive per il bene del paese: scuole chiuse, attività produttive non essenziali chiuse e la forte raccomandazione di restare a casa per contenere la ormai dichiarata “pandemia” Covid-19. Questo lo sappiamo ma era una doverosa, seppur sintetica, premessa a quello che leggerete in questo articolo.

Biotex, azienda italiana che produce e commercializza abbigliamento e intimo tecnico sportivo, ha incassato il colpo ma, come molte aziende, ha preferito reagire. Condividendo al 100% la campagna promossa #iorestoacasa e quella lanciata dal mondo degli sportivi #distantimauniti, Biotex  si è adeguata alle disposizioni governative senza rinunciare a mantenere vivo il contatto con tutti gli appassionati sportivi.

Le abitudini di gran parte della popolazione sono cambiate: sono cambiati i ritmi di lavoro e di studio, la routine giornaliera si è stravolta, i momenti di svago insieme agli amici sono diventati virtuali e gli sportivi più tenaci si sono ritrovati a ricercare soluzioni alternative. E’ proprio sul cambiamento delle abitudini sportive che Biotex si è interrogato.

Come sta vivendo lo sportivo questo cambiamento? 

Se prima usciva in bicicletta su percorsi lunghi 100/150 Km in mezzo a colline e montagne, ora come sfoga la sua voglia di “sgambare?

Se era solito correre 3/4 volte a settimana, alternando l’allenamento in palestra per definire e mantenere il tono muscolare, ora cosa riesce fare per non mandare in fumo i progressi fatti?

Per rispondere a tutte queste domande e soddisfare la nostra curiosità, Biotex ha realizzato un sondaggio all’interno del sito biotex.it, per capire come sono cambiate le abitudine sportive in questo particolare periodo.

L’immagine di copertina del sondaggio vuole lanciare anche un messaggio positivo: che questo cambiamento ci possa far riscoprire delle opportunità che nel quotidiano probabilmente avevamo sottovalutato: change >>> chance

 

Chi è stato intervistato?

Hanno partecipato al sondaggio (grazie alla condivisione di numerose Associazioni Sportive a livello nazionale) circa 5000 sportivi, l’ 84,1 % sono uomini e il 15,9 % donne, la maggioranza dei quali ha un’età compresa fra i 40 e 54 anni e pratica principalmente ciclismo e running.

 

Le nuove abitudine sportive durante la quarantena

Alla domanda “Continui ad allenarti?” possiamo constatare che quasi l’80% dei partecipanti ha risposto Sì.

Questo evidenzia un forte attaccamento al proprio benessere fisico e perchè no, anche mentale e psicologico (la correlazione c’è, ormai ne è cosa certa), un benessere che non deve essere compromesso neanche da eventi straordinari come quello che stiamo vivendo ora.

Più del 75% pratica attività sportiva da solo, prediligendo l’allenamento sui rulli oppure a corpo libero mentre poco più del 4% condivide il training con gli amici on line, tramite challange o app dedicate.

Solo il 6% degli intervistati ha la fortuna di potersi allenare nel giardino di casa, anche se, dopo un assaggio di una precoce primavera, anche le condizioni atmosferiche si sono adeguate al decreto e freddo, pioggia e neve in certi casi, si sono imposti a quel tepore tanto atteso.

Un dato davvero sorprendente che è emerso da questo sondaggio, è che la maggioranza degli atleti non è stata colta impreparata da questa “clausura” forzata: più del 63% aveva già a sua completa disposizione tutta  l’attrezzatura necessaria per poter mantenere attivo l’allenamento.

Ancora una volta questo dato ci dimostra che lo sport è diventato una priorità alle quali facciamo di tutto per non rinunciare.

C’è chi è corso subito ai ripari, acquistando solo l’attrezzatura necessaria per non fermarsi e principalmente lo ha fatto online, mentre  ¼ di questi sportivi è riuscito a recarsi direttamente in negozio prima che chiudesse (con il Decreto dell’11 marzo tutte le attività commerciali non indispensabili hanno abbassato la saracinesca).

 

Biotex ha chiesto cosa indossassero gli sportivi per questi nuovi allenamenti indoor.

Normalmente nelle uscite all’aria aperta si deve contrastare il vento oppure sbalzi termici, come il passaggio da zone al sole a zone d’ombra. In queste situazioni l’abbigliamento intimo tecnico è di gran supporto per mantenere una termoregolazione corporea costante e la pelle asciutta.

Queste situazioni avverse di certo non si ripropongo all’interno di un’abitazione ma fatica e sudore sono i denominatori comuni per allenamento efficace per cui l’intimo tecnico specifico resta un caposaldo al quale non rinunciare per garantirsi comfort e benessere in ogni momento sportivo.

Infatti, più del 70% degli intervistati, indossa abbigliamento tecnico anche per gli allenamenti indoor.

Inevitabilmente anche gli orari sono cambiati e seguono più naturalmente il bioritmo dello sportivo e non solo nei momenti non lavorativi. 

Purtroppo in questa situazione non è sempre facile mantenere alto lo spirito e la motivazione: poco più della metà degli intervistati si sente meno motivato nell’affrontare le sessioni di allenamento.

Ciò che però è di supporto alla motivazione è sicuramente definire un obiettivo e conoscerne il motivo: perché lo vuoi fare. Questo sarà il motore che aiuterà a mantenere vivo l’interesse e la costanza per arrivare fino al traguardo personale anche per il 47,4% degli intervistati anche la futura partecipazione ad una gara è la spinta per alzarsi dal divano e muoversi.

Gli sportivi che sono abituati alle sfide, alle cadute e alle ripartenze stanno affrontando questo momento con energia e voglia di guardare avanti e stanno cogliendo le chance che questo cambiamento forzato ci può offrire. Allenarsi magari in modo diverso ma mantenendosi focalizzati al proprio benessere a nuove motivazioni future.

In conclusione le abitudini sono cambiate. E questo ormai è chiaro a tutti. Cambia il modo di allenarsi, cambia l’attrezzatura e cambiano gli orari. I nostri sportivi si sentono meno motivati.

La domanda che resta aperta e alla quale non abbiamo risposte certe è: quanto cambieranno le abitudini di allenamento dopo la quarantena?

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Selle San Marco, storico brand di Rossano Veneto fondato nel 1935, festeggia quest’anno il cinquantesimo anniversario dello storico e apprezzatissimo modello Concor, una sella iconica che ha impreziosito pagine e...

Tubolight, marchio distribuito in Italia da Ciclo Promo Components, propone dalla sua nascita soluzioni innovative nel segmento delle coperture, un catalogo che abbraccia diverse specialità dalla mtb fino al mondo...

Il nuovo GRX Di2 2x12 di Shimano sfrutta l’evoluta piattaforma di componenti elettronici Di2, un sistema che si basa su nuove leve dual controll ottimizzate per offrire più comfort e...

Gli appassionati di gravel potranno ultimare il montaggio della propria gravel bike con i nuovi pedali GRX SPD nella nuova e divertente grafica United in Gravel, un’edizione limitata che impreziosisce...

In salita, a cronometro e persino in volata, Tadej Pogačar sta lasciando un segno indelebile sulle strade del Giro, confermando la sua classe e mostrando un valore che va...

Santini Cycling, leader di mercato nella produzione di abbigliamento ciclistico, e Pirelli Design, la divisione di Pirelli che realizza progetti con partner di eccellenza, annunciano il lancio di una capsule...

Il debutto delle suole Michelin nel ciclismo su strada avviene oggi tramite JV International srl, l'azienda italiana a cui Michelin ha affidato la licenza mondiale dal 2013 per la progettazione,...

Eclipse S, top di gamma della proposta road firmata Guerciotti, è da oggi disponibile con il nuovo gruppo SRAM RED AXS 12v 2024. Gli appassionati conoscono già bene le elevate...

È il sogno di ogni corridore, essere più veloce e tagliare il traguardo per primo. Poi se tra la partenza e l’arrivo ci sono anche le salite, come accade nel...

Proseguono assieme anche nel 2024 le strade di Bianchi e Nicolas Roche: si rinnova il rapporto di collaborazione con l’ex professionista irlandese e l’azienda italiana, di cui è oggi Global...

Ci sono novità ai vertici di Specialized: Armin Landgraf è il nuovo CEO in sostituzione di Scott Maguire, che guiderà la nuova divisione di innovazione e tecnologia del marchio. Landgraf è...

Le immagini del Giro d’Italia e le prime giornate calde hanno definitivamente scaldato i motori e dopo le prime gare dell’anno cominciano ad avvicinarsi le granfondo più rappresentative, manifestazioni in...

Bike-room.com, uno dei più grandi e affidabili siti per la vendita di biciclette d’Europa, si conferma ancora la migliore piattaforma per acquisto di biciclette uniche e Limited Edition. In quest’ottica...

222 km e 5400 metri di dislivello, una tappa di alta montagna con l’arrivo posto sopra i 2000 metri che promette di dare un ulteriore scossone alla classifica. Nel percorso...

TPU si o TPU no? Lattice o butile? Possiamo dare più di una buona motivazione per avvalorare la scelta di ognuno di questi sistemi di camera d’aria, ma una cosa...

Specialized, forte della partnership speciale avviata con SRAM, altro titano dell’industria ciclistica mondiale, annuncia oggi l'introduzione dei suoi modelli di punta road equipaggiati con il nuovissimo gruppo SRAM RED AXS....

In un ciclismo in cui la velocità diviene sempre più importante e ricercata Goodyear ha il piacere di presentare tre nuovi prodotti della famiglia Vector, ovvero i modelli Z30 NSW,...

Guerciotti è presente per il secondo anno di fila al Giro-E. Dopo l’esperienza del 2023 al fianco del Team Raspini Salumi, capitanato da Daniele Colli, nel 2024 il noto marchio...

SRAM partiva già da un prodotto eccellente, ma un cosa è chiara, il nuovo RED è stato migliorato in ogni suo dettaglio con un solo fine, ovvero quello di ottimizzare...

ZIPP, azienda che fa parte dell’universo SRAM, presenta oggi la nuova curva manubrio SL80, un prodotto ottimizzato per il nuovo gruppo RED AXS che esalta la ricerca del marchio e...

Pirelli lancia P ZERO RACE TLR RS (Racing Speed), il suo pneumatico cycling da strada più performante. È dedicato alle biciclette da competizione ed a quei ciclisti che chiedono al...

Si è svolto oggi, presso la Sala Marmi del Palazzo Civico di Torino, un incontro tra Stefano Lo Russo, Sindaco della città di Torino, Domenico Carretta, Assessore a sport, grandi...

Le nuove Powerstrap Aeroweave di Fizik non sono semplicemente le scarpe più ventilate che abbia mai indossato, sono anche un prodotto creato per dare il massimo sui pedali, così come...

I pantaloncini Unico,  disponibili solo online nella speciale edizione in tinta unita, sono chiaramente destinati al ciclista esigente che desidera prodotti innovativi sotto ogni punto di vista. Zero cuciture ed un...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




TPU si o TPU no? Lattice o butile? Possiamo dare più di una buona motivazione per avvalorare la scelta di...
di Giorgio Perugini
Il modello 029 di casa Salice nasce dalla grande esperienza maturata da Salice nelle massime competizioni, un terreno in cui...
di Giorgio Perugini
Sarebbe bello proporre soluzioni avanzate ad un prezzo altamente accessibile, no? È così che prende l’abbrivio la vita di due...
di Giorgio Perugini
Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre...
di Giorgio Perugini
Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando...
di Giorgio Perugini
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar,...
di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
di Giorgio Perugini
Leggerissime e rigide, ma anche veloci e incredibilmente scattanti, insomma, un set di ruote di livello incredibile alla portata di...
di Giorgio Perugini
Al celebre marchio francese Café du Cycliste non mancano certo stile ed inventiva, del resto, basta sfogliare le pagine della...
di Giorgio Perugini
Scegliere la ruota giusta oggi è complicato, soprattutto se siamo soliti affrontare percorsi misti in cui pianura, salita e discesa...
di Giorgio Perugini
Una cosa è certa, oggi grazie a geometrie molto spinte e al sapiente uso della fibra di carbonio le aziende...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy