I PIU' LETTI
SIDI FESTEGGIA I SUOI PRIMI 60 ANNI
dalla Redazione | 12/02/2020 | 07:50

Era il 1960 quando da una stalla, trasformata in laboratorio artigianale che produceva calzature sportive e da montagna, nasce SIDI. La produzione di scarpe era una specializzazione che il suo instancabile fondatore, Dino Signori, aveva appreso durante il suo lungo tirocinio fatto di collaborazioni portate avanti parallelamente agli studi sin dalla quarta elementare, momento in cui Dino dice di “avere iniziato a lavorare sul serio”. 



La determinazione è una sua caratteristica indiscussa di Dino Signori. Una decisione per lui è sinonimo di cosa fatta. Disciplina, altra qualità che lo contraddistingue, sviluppata presumibilmente in quella parte della sua vita in cui molte erano le cose da fare: allenamento in bicicletta, sua grande passione, studi e lavoro, in un momento storico in cui il Bel Paese era in fermento e la voglia di emergere era tanta. 

Chi lo avrebbe detto che tutto avrebbe avuto inizio a bordo di una vespa quando, macinando chilometri e sfidando intemperie, Dino affrontava le sue prime ‘indagini di mercato’ e nel 1959 avrebbe ottenuto le sue prime ordinazioni, e creato i suoi primi prodotti. E’ così che tutto è iniziato e che, con audace spirito imprenditoriale, l’azienda, con quartier generale a Maser (Treviso), cresce fino a diventare la splendida azienda che oggi si specchia sui colli asolani. 

I sacrifici fatti nella vita e nello sport hanno insegnato a Dino Signori a lottare ed è così che in seguito alla rapida ascesa del dopoguerra la storia di SIDI, segnata da numerose tappe, cambia direzione specializzandosi negli anni ’70 nella produzione di stivali da moto e di calzature da ciclismo, settore che in breve tempo diventa la principale attività del brand che a grandi passi si fa spazio nel mondo della calzatura sportiva.

Sono numerose le storie di innovazione che si potrebbero raccontare, con le quali Dino Signori ha scritto le pagine della sua azienda. Creatività, passione, competenza e intuito portano Dino a sviluppare le proprie idee e depositare dei brevetti che sono diventati pietre miliari nel settore. Dallo scarponcino da sci con entrata posteriore nel ‘66, allo stivale da motocross con chiusura a sei leve nel ’69 fino alla tacchetta mobile per ciclismo nel ’73 che rivoluziona il sistema di aggancio delle scarpe al pedale tramite viti regolabili che sostituiscono i chiodi fissi utilizzati fino a quel momento. 

Dagli anni ’70 in poi le innovazioni si succedono velocemente: suole in nylon, utilizzo del velcro, leve micrometriche, rinnovati sistemi di chiusura, prime scarpe da MTB e Cyclocross e molto altro scandiscono le tappe della crescita di SIDI. 

Negli anni ’90 cresce anche l’attenzione per il design che nel tempo ha fatto delle calzature SIDI delle vere e proprie icone. 

Sono i primi anni 2000 ed è giunto il momento della suola in carbonio. La storia delle scarpe sta cambiando velocemente, come del resto il mondo dello sport. 

Il motociclismo non è da meno. Nel 1968 l’azienda approccia il mondo dei motori a due ruote accorgendosi presto che i piloti necessitano di attrezzature adeguate. A suon di riflessioni, bozze e progetti ecco Grand Prix, con chiusura a sei leve. Poi la chiusura lampo posteriore, il ‘fix-lock’ fino alla rivoluzione di ciò che è stato delle protezioni fino a quel momento, il ‘quick-release mechanism’ che debutta nel 1986 per poi culminare nel Vertigo corsa circa dieci anni più tardi, fino ad arrivare agli stivali di ultima generazione, da strada e offorad, che contengono una sofisticata tecnologia per poter garantire alti standard qualitativi e eccellenze nell’ambito della protezione e del comfort imprescindibilmente abbinato alla performance.

Dino Signori è un uomo d’azienda, il primo a entrare in fabbrica e l’ultimo a uscire a notte fonda. Ma è anche un uomo che ama il confronto. “Solo con il confronto e con il feedback di chi usa le nostre calzature possiamo migliorare giorno dopo giorno” – dice Dino. E’ per questo che ieri come oggi SIDI investe nel supporto di atleti come, solo per citarne alcuni Francesco Moser, Giacomo Agostini, Joel Robert, Stefan Everts, Paolo Bettini, Tony Cairoli, Billy Bolt, Egan Bernal, Richard Carapaz, hanno dato il loro contributo allo sviluppo dei prodotti che hanno reso SIDI azienda di riferimento nel mondo della produzione di scarpe da ciclismo e stivali da moto. I primi 60 anni sono passati ma come ama dire Dino “il futuro è tutto da scrivere.” Senza compromessi, come nello stile del suo fondatore.

Sessant’anni di storie e successi sono molti per poter essere contenuti in poche righe ed ecco perché questa sarà solo la prima delle storie che racconteremo dedicate alla scoperta di SIDI nell’anno del suo anniversario.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Per chi sogna già le uscite in bicicletta della prossima estate, Santini Cycling Wear presenta la collezione 2021. Spiccano i capi realizzati con tessuti Polartec©, estremamente traspiranti ed elastici, e...

CamelBak, storica azienda USA, rinnova totalmente gli zaini e le borracce dedicate al ciclismo e lo fa con articoli davvero molto interessanti. Come al solito, le idee e la qualità...

Nell’ambito delle consuete attività e iniziative legate al welfare aziendale, Garmin International ha indetto tra le proprie filiali una challenge volta a...

Tempo di progetti per gli eventi ciclistici di Porto Sant’Elpidio per il 2021 nel segno del numero tre e di un grande campione del ciclismo: Claudio Chiappucci. Una cronometro venerdì...

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” amava scrivere Proust. Ed è ciò che attende gli abbonati al circuito ZeroWindShow 2020 che...

In attesa di ufficializzare le date di apertura delle iscrizioni alla 36° Basso Dieci Colli, il team capitanato da Irene Lucchi è già al lavoro per definire, nel segno di...

Da un marchio come Fulcrum ci si aspetta sempre il massimo ed è così che è andata per le nuove ruote Speed 40 e Speed 55 CMPTZN DB, due prodotti...

Mcipollini, l'elegante sito delle bici che portano il nome di SuperMario è on line da poche ore ed ha già fatto il pieno di accessi. Una versione facilmente fruibile, anche...

L’Artica, la cicloturistica riservata agli appassionati di bici d’epoca che parte da Lonigo (VI) e si snoda sulle strade e sui sentieri dei Colli Berici, è pronta a ritornare. Sono aperte...

Ricordo bene quel giorno, restituire una bici dopo un tot non è mai facile, ma con la Spectral era stata davvero dura! Oggi, succede l’impensabile e quella fantastica bici viene...

Una delle cose più divertenti dell’inverno è godersi l’aria frizzante mentre si pedala in mezzo alla natura, senza pensare al gelo, alla pioggia sottile o al possibile maltempo. Sidi ha...

I 215 milioni di euro del bonus bici andati esauriti in 24 ore ne sono la riprova: cresce la voglia di bici e di mobilità sostenibile. Complici anche gli incentivi,...

Da questa mattina sarà possibile attraverso il sito della Winningtime sottoscrivere l'abbonamento al neonato circuito ligure. Il costo dell'abbonamento è di euro...

Il celebre marchio delle tre strisce, Adidas, uno dei brand sportivi più importanti a livello mondiale si inserisce nel mercato ciclistico con un paio di calzature dedicate alla strada, dopo...

Leggera, comoda e versatile, così si presenta la sella Aeolus di Bontrager grazie ad una forma che sfrutta le più recenti migliorie in ambito di ricerca biomeccanica. Il risultato? Una...

La Granfondo Via del Sale Fantini Club è pronta a ripartire. Gli organizzatori annunciano l’apertura delle iscrizioni alla 24ma edizione, in programma il prossimo 18 aprile a Cervia: “Sappiamo quanto è stato difficile rinunciare alle...

Un’altra importante partnership tecnica e sportiva si rafforza per la stagione 2021: il team femminile Alé BTC Ljubljana Cipollini anche il prossimo anno avrà al suo fianco Prologo, l’azienda italiana...

In questo momento di emergenza sanitaria legata al virus Sars-Cov-2 è diventata una priorità mantenere le superfici puliti per evitare qualsiasi contagio da contatto. Tutto questo diventerà ancora più importante...

In attesa dell’edizione 2021 della Granfondo Stelvio Santini, che si terrà il 6 giugno, ci si può preparare alle temibili salite del...

La storia della mountain-bike passa per Sestriere: con oltre 30 anni di storia l'Assietta Legend è una della manifestazioni più longeve della mountain bike, ed i suoi contenuti restano ancora...

Mountain bike e gravel sono due priorità per Selle Italia ed è così che prendono forma nella nuova gamma Flite Boost due modelli pensati per gli appassionati di queste specialità,...

La fuga eroica di Chris Froome iniziata sullo sterrato della salita del Colle delle Finestre quando mancavano 83 chilometri al traguardo che regalò al corridore keniota neutralizzato britannico, il successo al Giro d’Italia 2018....

Giovedì 3 dicembre ore 21.00 si apre ufficialmente la campagna abbonamenti del circuito che premia la passione di coloro che amano questa...

Si avvicina il Natale e forse è il momento giusto per portarsi avanti viste le diverse promozioni del periodo, quindi, se volete farvi un regalo e portare a casa uno...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
di Giorgio Perugini
Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS...
di Giorgio Perugini
È passato un mese abbondante dal lancio della nuova gamma di tubeless prodotti da Pirelli e non ci sono dubbi,...
di Giorgio Perugini
Le Bont Vaypor S sono scarpe dalle altissime prestazioni ed è il motivo principale che le fa preferire da molti...
di Giorgio Perugini
Il casco Ventus 2.0 e gli occhiali Supernova formano un’accoppiata appagante dal punto estetico e interessantissima dal punto di vista...
di Giorgio Perugini
Che Trenta 3K Carbon sia un casco vincente, comodo e sicuro lo dimostrano in ogni occasione gli atleti del UAE...
di Giorgio Perugini
Sutro è un modello iconico e ha dalla sua molte caratteristiche tecniche oltre ad un design che ha spopolato nell’ultimo...
di Giorgio Perugini
Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando...
di Giorgio Perugini
Nel momento più caldo dell’anno non si deve rinunciare al casco ma puntare su un prodotto leggero, sicuro e molto...
di Giorgio Perugini
Non tutti gli amatori desiderano suole rigide e tomaie iper contenitive ed il motivo è semplice, la ricerca delle massime...
di Giorgio Perugini
Il nostro Vincenzo Nibali è senza dubbio un immenso campione, un atleta geniale e moderno in grado di vincere su...
di Giorgio Perugini
In casa Veloflex non ne hanno mai fatto mistero, infatti, chiamano i loro copertoncini direttamente tubolari aperti, giusto per far...
di Giorgio Perugini
Ci sono prodotti che hanno fatto la storia del ciclismo, rivoluzionando completamente ogni concetto di vestibilità e sostegno offerto all’atleta....
di Giorgio Perugini
La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy