I PIU' LETTI
COLNAGO V3Rs, IL MONOSCOCCA CHE SA DI LEGGENDA
di Giorgio Perugini | 18/07/2019 | 07:10

 

Ci sono modelli che fanno storia, esattamente come accadde pochi anni fa con la V1-r, il primo monoscocca prodotto da Colnago in collaborazione con Ferrari, un modello che è stato pionieristico sia per via delle soluzioni che della fibra utilizzata. Oggi ci risiamo e la nuova V3Rs è il miglior monoscocca realizzato da Colnago ed una bici che fa sognare. Bella, tecnologicamente avanzata e prestazionale, V3Rs è pronta rendere leggendaria ogni uscita con lei. 

 

Ernesto Colnago è un uomo leale e concreto ed è un imprenditore che ha saputo scommettere sempre sulle proprie idee. È stato così nel lontano ’86 per la fibra di carbonio, poi per le forcelle dritte, successivamente per i freni a disco voluti fortemente nel 2010 e per tanto altro ancora. V3Rs ci è stata presentata nella splendida tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona, un luogo che è poesia ma anche patria dell’artigianalità italiana, un dettaglio su cui il grande Ernesto si sofferma spesso: « servono le idee ma occorre far andare le mani, sempre! ». V3Rs, splendida e leggera, ha un cuore Colnago al 100% ed è veloce ovunque. Salita, pianura, discesa, tutto nel più grande equilibrio.

 

Il telaio ha una linea pulitissima e questo vale per tutte le sue parti, dalla zona sterzo fino al carro posteriore. In questo nuovo modello troviamo una geometria che è ottimizzata per le gomme maggiorate da 28c, uno standard che si è consolidato e ha portato Colnago ad applicare nuove soluzioni come la minore altezza del movimento centrale da terra per migliorare la guidabilità. Da segnalare anche un tubo sterzo leggermente più corto con una forcella più lunga pronta a compensare questo cambiamento. 

 

Il blend di fibre di carbonio utilizzate resta segreto ma credetemi, il suono del ticchettio fatto con le dita sul tubo orizzontale della V3Rs secco secco e  fa intuire la leggerezza del prodotto. Colnago assicura che questo nuovo telaio possiede una rigidità superiore del 12% nel comparto posteriore e del 6% in quello anteriore. 790 grammi per la 50s in versione disc (esiste anche la classica per freni tradizionali di tipo dual pivot) con tutte le parti metalliche collocate e incollate è un risultato superlativo per un telaio come questo. 

Questo è quanto raccontato dai numeri, ma quello che passa la bici è un gran comfort nello smorzare gli urti verticali. Il merito va attribuito a tanti fattori, non ultimo alle coperture Pirelli da 28, fantastiche anche nei tratti di sterrato che abbiamo attraversato.

 

La forcella è bella dritta e completa armonicamente il telaio in un insieme di linee nette e dolci. Quest’ultima pesa 340 grammi e ha una clearance notevole che consente il montaggio di pneumatici da 30c. La zona dello sterzo è governata dall’Headset di Colnago, lo stesso utilizzato per il C64 e perfetto nel realizzare il miglior accoppiamento tra telaio e forcella. Il cockpit è realizzato su progetto di Colnago in alluminio e offre una perfetta integrazione dei cavi, altro motivo da tempo del grande Ernesto Colnago. Questa soluzione è riservata alla versione per freni a disco e produce un avantreno dal design perfettamente aero. 

 

La pipa ospita il passaggio dei cavi nella sua parte inferiore e offre un tragitto perfetto alle guaine. Il carro posteriore è asimmetrico e adotta sezioni ottimizzati per contrastate il tiro catena e l’azione della pinza. Il seat post clamp è stato un punto su cui il progettista Davide Fumagalli ha ragionato molto per arrivare al miglior risultato ed aver sia il minor peso possibile che la maggior forza di chiusura. Il triangolo posteriore è bello piccolo e rigido lateralmente, un pregio per tutte le accelerazioni bruciati e per i cambi di ritmo che avete nelle gambe. Esiste anche una V3R realizzata solo in versione freni a disco e con un telaio identico nelle geometrie ma diverso rispetto alla Rs per la qualità e quantità di fibre di di carbono utilizzate.

 

 

Su strada la V3Rs si è comportata in maniera esemplare, poche storie, tanto che sono bastati due metri per sentirla mia da sempre. Il primo approccio non mente mai, soprattuto se fatto in discesa su una strada bianca bella dissestata. Questa bici non ha lacune e di dimostra veloce in pianura e in salita, il tutto con il massimo equilibrio. L’aerodinamicità è raffinata e ripaga in ogni circostanza in maniera sensibile. Le bici sono state montate con gruppo Campagnolo Super Record EPS con velocissime ruote Bora WTO e sella Prologo, un assemblaggio prestigioso. L’avantreno risulta agile e comunicativo e offre una notevole precisione nella guida mentre il retrotreno è granitico. 

 

Tanto carattere potevo aspettarmelo dalla classica bestia aero da pianura, ma la V3Rs con la sua leggiadria vola in salita e in discesa segna traiettorie millimetriche. Le tante discese incontrate e le curve del percorso di prova hanno offerto un feedback fedele: in frenata e in percorrenza V3Rs corre come una moto. Ovviamente le bici test avevano altezza sella precisa al millimetro ma non si è potuto richiedere la stessa cosa per il manubrio, troppo alto per ottenere la perfetta posizione. Comunque, anche in questo caso non ho registrato dolori alla schiena nonostante gli 80 km di su e giù su asfalti non perfetti e qualche tratto di strade bianche.

V3Rs nasce come un prodotto RACE, ma strizza l’occhio al mondo endurance, infatti, basta passare dai 25c ai 30c per guadagnare tonnellate di comfort. Queste sono le mie prime impressioni, giudizi che spero di approfondire a breve in un bike test dedicato. Per le colorazioni e i montaggi vi rimando al sito Colnago, ma vi segnalo fin da subito che le colorazioni sono davvero eleganti.

La presentazione è stata intima e sontuosa in un contesto di rara bellezza paesaggistica grazie ai 220 ettari della proprietà Ciacci Piccolomini d’Aragona incastonata tra il Poggio d’Arna e il fiume Orcia, il tutto governato da un maestoso Monte Amiata. Qui, tra i vigneti situati nella Val d’Orcia, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, ci è stata presentata V3Rs, una delle bici più rappresentative del momento e l’ennesima creatura di Ernesto Colnago, patrimonio mondiale del ciclismo. 

www.colnago.com

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Se è vero che nelle competizioni la differenza tra un vincitore e il primo dei perdenti può dipendere anche da pochi secondi, è vero anche che alcuni prodotti vengono attentamente...

Garmin ha annunciato ufficialmente le oltre 20 squadre di ciclismo professionistico che sponsorizzerà per la stagione 2023. Utilizzando i prodotti Garmin per competere ai massimi livelli, i team avranno il pregio di rappresentare il brand nelle gare...

La giacca Finisseur Pro Gravel è il classico capo trasversale, quello che sfrutterete alla grandissima nel gravel ma anche in altri momenti passati all’aperto. Per molti potrebbe non essere così,...

La nuova Wilier Granturismo SLR ha vinto il premio Design & Innovation award 2023 per la categoria strada. Il Design & Innovation Award (DI.A) è molto più di una semplice onorificenza. È...

Le nuove Dual Sport di Trek - specialmente i modelli 1, 2 e 3 - montano forcelle rigide, spiccano per leggerezza e polivalenza grazie a telai semplici ed affidabili abbinati a ruote da...

Probabilmente siete tra quei ciclisti che hanno sempre un gran freddo alle mani e per anni ha non investito denaro nell’acquisto di guanti che promettevano molto calore dietro a forme...

Una delle tante cose belle portate dal crescente movimento gravel riguarda la rottura degli schemi a livello estetico, una grande apertura fatta sopratutto di nuovi colori che in questo caso...

La notizia che gli appassionati dell’innovativo marchio ligure stavano aspettando è realtà, il nuovo configuratore Exept è online! Direttamente online potremo selezionare lo schema colore che preferiamo, scegliere tra le...

La rivoluzionaria gamma di e-bike e-Omnia, pensata per soddisfare le esigenze di ogni tipologia di ciclista, si presenta nel 2023 con tre nuove colorazioni per i modelli C-Type...

Se il CX è la vostra passione e cercate ruote estremamente polivalenti, veloci e leggere vi consiglio tre modelli prodotti da URSUS, tutti sfruttati alla grande anche da Team Selle...

Giro Sport Design annuncia oggi il lancio del casco Aries Spherical™, un prodotto decisamente innovativo che si posiziona al primo posto nella classifica realizzata dall’Università Virginia Tech, una laboratorio indipendente...

Anche per il 2023 Nalini prosegue la sua collaborazione a fianco del Team DSM, con l’obiettivo di produrre capi sempre più mirati e orientati alle prestazioni della squadra olandese UCI...

Astana Qazaqstan Team e Limar pronti per la nuova stagione 2023! Gli atleti sono già impegnati nel Santos Tour Down Under, la prima corsa a tappe del calendario UCI World Tour in corso fino...

E' stata presentata quest'oggi la nuova maglia da gara del Team corratec che rinnova colori e design per questa prima stagione tra gli UCI Pro Team. Non cambia il fornitore...

Lo so, le previsioni meteo raccontano che nelle prossime tre settimane avremo a che fare con il freddo, ma a dirla tutta, non sarebbe la prassi? Normalità o no, con...

Il nuovo Team femminile UCI WorldTour ISRAEL PREMIER-TECH ROLAND ha scelto di pedalare con LIMAR! Il debutto di stagione è avvenuto al Santos Tour Down in Australia, dove le atlete hanno indossato il casco Limar AIR ATLAS nella bellissima...

Se cercate un fanale posteriore che aggiunga sicurezza ad ogni vostra uscita su strada, SEEMEE 508 di Magicshine, marchio distribuito da Ciclo Promo Components, è un prodotto che dovete tenere...

Uno degli esercizi fondamentali per l’allenamento della forza degli arti inferiori è lo squat. Tuttavia, diverse modalità di questo esercizio potrebbero portare a risultati diversi. Federico Donghi, responsabile del...

Nel corso della sua storia il Team TotalEnergies, formazione fondata nel 2000, si è sempre distinto per via di collaborazioni con partner tecnici prestigiosi, partner che hanno aggiunto sempre carisma...

Dainese, brand importantissimo nel motociclismo e in diversi sport dinamici, ha presentato recentemente due capi utilissimi per vivere la passione per la propria mtb anche durante l’inverno. Dainese Hybrid Jacket...

I nuovi KYLMA di Prologo hanno un DNA sportivo, infatti, nascono per offrire a chi pedala sempre e comunque, esattamente come i professionisti, calore e isolamento senza mai perdere il controllo...

Lo scorso ottobre LOOK Cycle ha annunciato un trionfale ritorno al World Tour al fianco del Team Cofidis, dando vita a una collaborazione al 100% francese ai massimi livelli del ciclismo...

Sfidate il freddo regolarmente? Allora saprete bene che è importante on prendere mai freddo ai piedi! I nuovi calzini Siberia di MB Wear, marchio distribuito in maniera capillare da Ciclo...

Se siete freddolosi sappiate che con queste scarpe e un bel completo invernale non avrete più scuse per lamentarvi! Ecco a voi le regine dell’inverno, le mitiche Extreme R GTX,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




La giacca Finisseur Pro Gravel è il classico capo trasversale, quello che sfrutterete alla grandissima nel gravel ma anche in...
Lo so, le previsioni meteo raccontano che nelle prossime tre settimane avremo a che fare con il freddo, ma a...
Se siete freddolosi sappiate che con queste scarpe e un bel completo invernale non avrete più scuse per lamentarvi! Ecco...
di Giorgio Perugini
Lo strato isolante Polartec® Alpha® Direct è probabilmente l’elemento che ha rivoluzionato il modo di costruire le giacche dedicate al...
di Giorgio Perugini
Le mani calde sono una priorità in questi giorni freddi, quindi investire in un bel paio di guanti resta sempre...
di Giorgio Perugini
Probabilmente la Johdah Targa di Assos è la giacca sportiva invernale più completa di sempre per l’azienda svizzera, un capo...
di Giorgio Perugini
I tempi cambiano e i desideri degli stradisti orientati alle bici elettriche pare siano arrivati alle orecchie di chi le...
di Giorgio Perugini
Chi pedala per necessità in città lo sa bene, freddo e pioggia possono diventare una vera noia da affrontare negli...
di Giorgio Perugini
LOOK svela oggi la nuova 765 Optimum, l’ultima bici dedicata all’endurance che farà felici una larghissima fetta di appassionati. La...
di Giorgio Perugini
Chi pratica ciclismo e si allena duramente anche in inverno lo sa bene, quando si fatica servono capi dinamici in...
di Giorgio Perugini
Non tutti possono avere molte bici a propria disposizione, né è assolutamente detto che questo sia un desiderio condiviso dai...
di Giorgio Perugini
MAAP crede nel gravel e non lo nasconde, infatti, il marchio australiano possiede probabilmente una delle linee prodotto più ampie...
di Giorgio Perugini
I capi giusti per il gravel devono essere comodi e resistenti, meglio ancora se dotati di un ottimo pacchetto tecnico...
di Giorgio Perugini
La maglia ultraleggera è un must per l’estate, questo è certo, ma la maglia Clima di Q36.5® costruita con la...
di Giorgio Perugini
Nati per lo sterrato nelle declinazioni più leggere e avventurose, gli occhiali Norvik sono una delle ultime novità di 100%...
di Giorgio Perugini
Corsa N.EXT, l’ultimo arrivato nella grande famiglia Corsa di Vittoria, va ad inserirsi all’apice della categoria Competition, categoria compresa tra...
di Giorgio Perugini
Leggerissima, più resistente alle forature e completamente riciclabile. Cosa desiderare di più? Ecco a voi la nuova camera d’aria Ultra...
di Giorgio Perugini
È un vero piacere vedere un marchio italiano produrre la famosa maglia Gialla, l’emblema del Tour de France che rappresenta...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy