I PIU' LETTI
COLNAGO V3Rs, IL MONOSCOCCA CHE SA DI LEGGENDA
di Giorgio Perugini | 18/07/2019 | 07:10

 

Ci sono modelli che fanno storia, esattamente come accadde pochi anni fa con la V1-r, il primo monoscocca prodotto da Colnago in collaborazione con Ferrari, un modello che è stato pionieristico sia per via delle soluzioni che della fibra utilizzata. Oggi ci risiamo e la nuova V3Rs è il miglior monoscocca realizzato da Colnago ed una bici che fa sognare. Bella, tecnologicamente avanzata e prestazionale, V3Rs è pronta rendere leggendaria ogni uscita con lei. 

 

Ernesto Colnago è un uomo leale e concreto ed è un imprenditore che ha saputo scommettere sempre sulle proprie idee. È stato così nel lontano ’86 per la fibra di carbonio, poi per le forcelle dritte, successivamente per i freni a disco voluti fortemente nel 2010 e per tanto altro ancora. V3Rs ci è stata presentata nella splendida tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona, un luogo che è poesia ma anche patria dell’artigianalità italiana, un dettaglio su cui il grande Ernesto si sofferma spesso: « servono le idee ma occorre far andare le mani, sempre! ». V3Rs, splendida e leggera, ha un cuore Colnago al 100% ed è veloce ovunque. Salita, pianura, discesa, tutto nel più grande equilibrio.

 

Il telaio ha una linea pulitissima e questo vale per tutte le sue parti, dalla zona sterzo fino al carro posteriore. In questo nuovo modello troviamo una geometria che è ottimizzata per le gomme maggiorate da 28c, uno standard che si è consolidato e ha portato Colnago ad applicare nuove soluzioni come la minore altezza del movimento centrale da terra per migliorare la guidabilità. Da segnalare anche un tubo sterzo leggermente più corto con una forcella più lunga pronta a compensare questo cambiamento. 

 

Il blend di fibre di carbonio utilizzate resta segreto ma credetemi, il suono del ticchettio fatto con le dita sul tubo orizzontale della V3Rs secco secco e  fa intuire la leggerezza del prodotto. Colnago assicura che questo nuovo telaio possiede una rigidità superiore del 12% nel comparto posteriore e del 6% in quello anteriore. 790 grammi per la 50s in versione disc (esiste anche la classica per freni tradizionali di tipo dual pivot) con tutte le parti metalliche collocate e incollate è un risultato superlativo per un telaio come questo. 

Questo è quanto raccontato dai numeri, ma quello che passa la bici è un gran comfort nello smorzare gli urti verticali. Il merito va attribuito a tanti fattori, non ultimo alle coperture Pirelli da 28, fantastiche anche nei tratti di sterrato che abbiamo attraversato.

 

La forcella è bella dritta e completa armonicamente il telaio in un insieme di linee nette e dolci. Quest’ultima pesa 340 grammi e ha una clearance notevole che consente il montaggio di pneumatici da 30c. La zona dello sterzo è governata dall’Headset di Colnago, lo stesso utilizzato per il C64 e perfetto nel realizzare il miglior accoppiamento tra telaio e forcella. Il cockpit è realizzato su progetto di Colnago in alluminio e offre una perfetta integrazione dei cavi, altro motivo da tempo del grande Ernesto Colnago. Questa soluzione è riservata alla versione per freni a disco e produce un avantreno dal design perfettamente aero. 

 

La pipa ospita il passaggio dei cavi nella sua parte inferiore e offre un tragitto perfetto alle guaine. Il carro posteriore è asimmetrico e adotta sezioni ottimizzati per contrastate il tiro catena e l’azione della pinza. Il seat post clamp è stato un punto su cui il progettista Davide Fumagalli ha ragionato molto per arrivare al miglior risultato ed aver sia il minor peso possibile che la maggior forza di chiusura. Il triangolo posteriore è bello piccolo e rigido lateralmente, un pregio per tutte le accelerazioni bruciati e per i cambi di ritmo che avete nelle gambe. Esiste anche una V3R realizzata solo in versione freni a disco e con un telaio identico nelle geometrie ma diverso rispetto alla Rs per la qualità e quantità di fibre di di carbono utilizzate.

 

 

Su strada la V3Rs si è comportata in maniera esemplare, poche storie, tanto che sono bastati due metri per sentirla mia da sempre. Il primo approccio non mente mai, soprattuto se fatto in discesa su una strada bianca bella dissestata. Questa bici non ha lacune e di dimostra veloce in pianura e in salita, il tutto con il massimo equilibrio. L’aerodinamicità è raffinata e ripaga in ogni circostanza in maniera sensibile. Le bici sono state montate con gruppo Campagnolo Super Record EPS con velocissime ruote Bora WTO e sella Prologo, un assemblaggio prestigioso. L’avantreno risulta agile e comunicativo e offre una notevole precisione nella guida mentre il retrotreno è granitico. 

 

Tanto carattere potevo aspettarmelo dalla classica bestia aero da pianura, ma la V3Rs con la sua leggiadria vola in salita e in discesa segna traiettorie millimetriche. Le tante discese incontrate e le curve del percorso di prova hanno offerto un feedback fedele: in frenata e in percorrenza V3Rs corre come una moto. Ovviamente le bici test avevano altezza sella precisa al millimetro ma non si è potuto richiedere la stessa cosa per il manubrio, troppo alto per ottenere la perfetta posizione. Comunque, anche in questo caso non ho registrato dolori alla schiena nonostante gli 80 km di su e giù su asfalti non perfetti e qualche tratto di strade bianche.

V3Rs nasce come un prodotto RACE, ma strizza l’occhio al mondo endurance, infatti, basta passare dai 25c ai 30c per guadagnare tonnellate di comfort. Queste sono le mie prime impressioni, giudizi che spero di approfondire a breve in un bike test dedicato. Per le colorazioni e i montaggi vi rimando al sito Colnago, ma vi segnalo fin da subito che le colorazioni sono davvero eleganti.

La presentazione è stata intima e sontuosa in un contesto di rara bellezza paesaggistica grazie ai 220 ettari della proprietà Ciacci Piccolomini d’Aragona incastonata tra il Poggio d’Arna e il fiume Orcia, il tutto governato da un maestoso Monte Amiata. Qui, tra i vigneti situati nella Val d’Orcia, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, ci è stata presentata V3Rs, una delle bici più rappresentative del momento e l’ennesima creatura di Ernesto Colnago, patrimonio mondiale del ciclismo. 

www.colnago.com

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
La grande famiglia del Giro Handbike è in festa: il 4 dicembre 2019 il Presidente Fabio Pennella è stato insignito della Stella di Bronzo al Merito Sportivo per il 2018....

Dopo la notizia, accolta con grande entusiasmo, della nuova data della 22° edizione, ovvero domenica 19 aprile, i colpi di scena sono solo all’inizio. Perché ridisegnare totalmente i percorsi di...

Il Team Bike Terenzi organizzerà la sesta edizione della Granfondo dell’Etruria. La manifestazione di ciclismo amatoriale, che in passato era nota prima come Granfondo dei Laghi e poi come Granfondo...

Che sia Cross Country, Downhill o Trials, la Val di Sole è sinonimo di eccellenza nel mondo delle ruote grasse. L’Unione Ciclistica Internazionale ha premiato la tappa di Coppa del Mondo di UCI Trials...

Non so voi, ma io con il tempo sono diventato davvero freddoloso e se c’è una cosa su cui non scendo a compromessi, è proprio la qualità dell’intimo! Generalmente utilizzo...

A poche settimane dalla chiusura dell’anno, è tempo di guardare verso la nuova stagione che, per le aziende che si occupano di ciclismo, significa concentrarsi sulle novità di prodotto. Il...

Nicholas Pettinà, biker del CS Carabinieri, due anni fa ha subito un intervento al cervello a  causa di un tumore benigno e dopo solo due mesi è salito sulla sua...

Per gli amanti delle sfide, c’è una nuova, durissima, granfondo che vedrà la luce il prossimo anno in Croazia. Il 10 ottobre 2020 andrà infatti in scena...

Sabato 30 Novembre si è tenuta la consueta cena si chiusura dell’anno sociale presso l’antico Monastero della Misericordia a Missaglia (Lc). Un luogo storico e suggestivo che faceva da cornice...

La settima prova del Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Namedsport 2020 sarà la Granfondo Terre dei Varano. L’evento, che si terrà domenica 12 luglio a Camerino (Mc), a partire dalla città ducale abbraccerà buona...

Dal 27 al 29 marzo 2020, Bergamo tornerà ad essere la capitale europea delle biciclette a pedalata assistita. Anche per il prossimo anno, infatti, BIKE UP il primo festival dedicato alle...

Stanno lavorando sodo gli uomini di Dynamik Bike per presentarsi pronti all’appuntamento di domenica 8 dicembre con la Cicloturistica alla Scoperta di Lama Balice. La manifestazione deve il proprio nome...

Nella cornice del Parco della Majella e nella ridente città di Guardiagrele se ne vedranno delle belle domenica 8 dicembre con la settima edizione dell’Ice Triathlon. A curare con rinnovato...

Pit Stop TNT è uno storico prodotto Vittoria, un jolly che si adatta alla perfezione a diversi standard di ruote per prevenire o riparare le forature. Che si...

  Non esistono condizioni avverse se si ha il materiale giusto. Per venire incontro alle esigenze di un pubblico di praticanti sempre più tecnico e appassionato, che esce in bici...

Dopo il successo della prima edizione nel 2019, Gravel Innsbruck ritorna il 13 settembre 2020. Le iscrizioni sono aperte dal 1 ° dicembre e i primi iscritti possono ottenere un...

La Granfondo Via del Sale Fantini Club, conferma anche per la sua 24ma edizione, al via dal 17 al 19 aprile a Cervia, la collaborazione con Alé Cycling, che crea una prestigiosa maglia...

Una importante menzione ottenuta da HERO World Series nell’ambito del lancio dell’edizione di HERO Dubai, al BEA WORLD 2019, il premio internazionale che assegna i Best Event Awards. HERO World...

Sabato 30 novembre si è svolta, nell’elegante cornice dell’hotel Spendid di Galzignano Terme (Pd), la cerimonia finale durante la quale sono stati premiati i vincitori e i finisher del Circuito...

Continuare a pedalare anche quando le temperature scendono sensibilmente è la vera sfida per gli appassionati delle due ruote. A questa esigenza Santini...

SIXTY non è solo una scarpa, è molto di più. Lo si deduce subito fin dal primo sguardo. Questo modello infatti diventa il simbolo dei 60 anni della storia di...

Durante l’inverno possiamo adottare alcuni stratagemmi per allungare la vita dei componenti più pregiati con cui abbiamo allestito la nostra bici. Molti di noi sono soliti passare dalle...

Infine ci siamo. Anche sull'Iron Bike 2019 sta per calare il sipario. Se sullo sfondo dell'Alta Murgia si erano concluse, il 20 ottobre, le fatiche agonistiche, è ora tempo di...

Nel romanzo La città dalle mura stellate,  Gina Lagorio sviluppa un tema a lei particolarmente caro: la scoperta del presente attraverso il passato. Tra le mura stellate che cingono la cittadina piemontese di...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giulia De Maio
La scienza Enervit mette a disposizione degli sportivi la gamma più ricca e completa di gel energetici per la performance...
di Giorgio Perugini
L’azienda americana Trek ha da poco creato un nuovo gruppo di prodotti accumunati dalla sigla XXX, un vero...
di Giulia De Maio
La stagione invernale è l’ideale per tirare un po’ il fiato, concentrarci sulla nostra bicicletta e magari concederci qualche sfizio...
di Giorgio Perugini
Agli irriducibili del completo estivo non posso fare altro che suggerire i manicotti e i gambali Storm della...
di Giorgio Perugini
Siamo spesso alla ricerca della bici giusta, quella che possiamo cucirci addosso per passare con disinvoltura dalla gran...
di Giorgio Perugini
Veloce, vincente e versatile. Ecco Utopia descritto con tre semplici parole. Veloce, visto che la stessa Kask assicura...
di Pietro Illarietti
  La Cinelli Superstar è una bicicletta che oserei definire smart. Cosa mi è piacuto di questo prodotto corsaiolo...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali prodotti da Limar hanno notoriamente un rapporto qualità/prezzo davvero sorprendente, motivo per cui vi consiglio una...
di Giorgio Perugini
Se c’è un capo che ritengo indispensabile, quello è sicuramente il gilet. Pratico e leggero, trova spazio facilmente...
di Giorgio Perugini
  Superleggera come la luce, bella come poche altre possono esserla. Aurata si presenta così, come un pezzo di rara...
di Giorgio Perugini
Avete il piglio del velocista? Siete passisti veloci e divorate asfalto a grande velocità? Immagino quindi che la...
di Giorgio Perugini
Forza e coraggio, arriva il periodo più difficile dell’anno per quanto riguarda il modo di vestirsi direte le...
di Giorgio Perugini
Oakley, storico e rinomato marchio produttore di occhiali, ha lanciato l’anno scorso la sua collezione di caschi dedicati...
di Giorgio Perugini
Air PRO non è semplicemente un casco leggero e perfettamente a suo agio nelle calde giornate estive, è...
Gli occhiali Julbo Aero sono pensati per chi ama praticare sport governati della velocità ed è proprio per...
di Giorgio Perugini
Le giornate calde proseguono e se tutto va come nelle passate stagioni, il completo estivo rimarrà ancora a...
di Giorgio Perugini
Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con...
di Giorgio Perugini
Il casco Ventral di Poc aveva un compito arduo, ovvero far dimenticare agli amanti del marchio lo storico...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy