I PIU' LETTI
DE ROSA. NUOVO LOGO, UNA SCELTA DI CUORE
di Pier Augusto Stagi | 21/06/2019 | 16:40

Il luogo è un puntino quasi invisibile nell’universo. Si chiama hotel Cosmo: è alle porte di Milano, e qui c’è il nuovo mondo della cicli De Rosa. Che non è un puntino, ma semmai un punto esclamativo, che lascia senza parole, anche se poi ne occorrono un po’ per spiegare tutto quello che è stato pensato e presentato in questo tardo pomeriggio del 21 giugno: primo giorno d’estate.

E-state pronti. È un invito, un consiglio, una promessa.  Questo cuore grande, che ha scritto pagine importanti della storia della bicicletta, se lo merita. Un cuore carico di passione, che oggi è anche un po’ cambiato. Difatti, dalla storia di De Rosa e dalla mano sapiente dei designer di Pininfarina, è nato il nuovo logo delle bici del cuore col cuore di Cusano Milanino. Una nuova identità, che accompagnerà De Rosa e tutti i suoi prodotti nei prossimi anni.

Il nuovo logo.

Il marchio rappresenta la sintesi perfetta tra il glorioso passato che l’azienda milanese creata da Ugo De Rosa e oggi guidata con passione e sapienza da Cristiano e Danilo, si è conquistata in più di 60 anni di attività, segnati da ricerca, innovazione e scenari visionari. Stilisticamente il marchio mantiene il carattere incisivo proprio della De Rosa, ma le forme vengono reinterpretate con un design più accattivante e moderno.

«Quello che abbiamo deciso di utilizzare è un tipo di carattere accelerato – ci ha spiegato Cristiano De Rosa -, le forme distese suggeriscono un rapido movimento orizzontale. Lo stile del logo è la chiave di lettura di un percorso che si esprime nella solidità di un lettering che man mano diventa sempre più dinamico, veloce, aperto al futuro. L’innovazione principale è, però, la nuova forma del cuore, anima centrale del brand De Rosa, che viene quasi “ingegnerizzato” sfruttando la proporzione tra gli elementi circolari presenti sulla bici, per diventare elemento pulsante di assoluta perfezione stilistica e tecnologica».

«Lavorare sul brand per noi significa operare sull’anima di un’azienda – ha spiegato Paolo Pininfarina, Presidente del Gruppo -. In De Rosa abbiamo trovato una tale comunanza di valori e di visione – concretizzatesi nel grande successo di SK – che siamo lieti di consolidare la nostra partnership con questo nuovo modello ed iniziare ad immaginare insieme scenari di sviluppo futuri».

Cristiano De Rosa, ha poi aggiunto: «Quella presentata è una crescita forte, epocale per il nostro brand, nato dalla volontà di portare sullo stesso binario la visione futurista delle nostre biciclette con il logo che ci rappresenta. Ci siamo trovati di fronte ad una realtà molto importante: realizziamo dei prodotti molto contemporanei, leggeri, performanti, aerodinamici, evoluti, ma che non erano più supportati da un logo innovativo. Allo stesso tempo siamo consapevoli della storia e della tradizione che il nostro logo e il nostro cuore rappresentano nella tradizione del ciclismo italiano. Questo ci ha spinto come famiglia De Rosa a fare una scelta di cuore e studiare un nuovo logo, insieme ai designer di Pininfarina, che rispecchiasse la visione che hanno i nostri prodotti, ma nel pieno rispetto della nostra storia che ci identifica. Per questo ringrazio Paolo Pininfarina e tutto il centro stile Pininfarina per aver compreso appieno e valorizzato al meglio la tradizione De Rosa proiettandola nel futuro».

E sul questo concetto di futuro che non dimentica il proprio passato, Cristiano è ancora più preciso. «Il retro futurism è il concetto che ci ha ispirato e che abbiamo espresso nel nuovo logo – ha aggiunto -. Mi permette oggi di dire cosa ha fatto De Rosa nei suoi primi 66 anni e cosa vorrebbe fare nei prossimi 66 anni. Heritage e dinamicità. Sono infatti questi i valori a cui ci siamo ispirati nella realizzazione del nuovo logo De Rosa, che ha l’obiettivo di esprimere il futuro del brand senza abbandonare mai il passato e la sua storia. Tutto quello che è legato al passato ha per me il massimo rispetto e rappresenta un vero valore culturale per l’azienda, ma è la base per lo sviluppo del futuro di De Rosa, un futuro in cui prodotto e brand, inteso come logo, parlano la stessa lingua».

CHI È LA CICLI DE ROSA.

L’azienda De Rosa nasce nel 1953, in una Milano energica, ricca di idee e con la volontà di riscatto dal dopoguerra. Il suo fondatore Ugo De Rosa inizia la propria carriera nel mondo del ciclismo professionistico come meccanico, per spostarsi presto verso la produzione telaistica. Le sue biciclette sono “geometricamente innovative” e i corridori vogliono correre su bici marchiate De Rosa. Da Cusano Milanino (che tutt'ora rappresenta la casa del brand) i telai De Rosa varcano i confini nazionali prima e quelli europei poi. Tra gli anni 60 e 80 sono molti i professionisti che pretendono di correre le proprie gare sui telai marchiati Cuore Rosso. È il 1973 quando De Rosa diventa il fornitore di bici ufficiale del team Molteni, squadra in cui milita il leggendario Eddy Merckx che sceglie in prima persona Ugo De Rosa come proprio meccanico personale. Il rapporto professionale con Eddy Merckx sarà di fondamentale importanza per Ugo e per il futuro del brand De Rosa, in quanto lo studio delle performance e la precisione di entrambi, porteranno a miglioramenti al tempo inesplorati nel mondo delle 2 ruote. Qualche anno più tardi Ugo costruisce le bici per Francesco Moser (che con quelle biciclette vince tre Parigi-Roubaix). Lo studio continuo dei materiali, la passione per le biciclette e l'amore per il ciclismo di Ugo vengono tramandati ai figli, che continuano nell'attività intrapresa dal padre puntando sempre alla ricerca dell'eccellenza. All'acciaio si aggiunge presto la produzione in Titanio, che rappresenta ancora oggi il metallo più nobile della lavorazione telaistica di De Rosa. La cura dei dettagli e la ricerca della perfezione vengono impreziosite negli anni 90 con la ricerca della performance e della leggerezza. L'alluminio fa il suo ingresso nella produzione De Rosa seguito presto dal nuovo materiale che segnerà il cambio epocale nella produzione: il carbonio. È proprio all'interno di questo materiale che De Rosa sperimenta maggiormente e dalla quale saranno realizzate le principali top di gamma del brand. Dalla King alla SK, nata dall'incontro con Pininfarina, sino all'ultimo modello Protos, queste bici rappresentano il meglio che De Rosa riesce ad offrire ai professionisti dei team che decidono di legarsi al Cuore Rosso. 4 materiali, 3 team professionistici e una ricerca dell'assoluto, sono queste le chiavi che guidano il brand nato oltre 66 anni fa.

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Si sono da poco spenti i riflettori di un vero e proprio spettacolo che ha visto come protagonisti i nomi di riferimento...

Le Marche un quadro a cielo aperto “pennellate” dalle ruote delle biciclette. Si può sintetizzare cosi il successo e l’entusiasmo che hanno accompagnato lo svolgimento a Numana del Bike Tour...

E’ stata presentata ieri a Feltre l’edizione del ”Rinascimento” come ha definito Ivan Piol, presidente del Pedale Feltrino, la 26. SPortful Dolomiti Race che torna in calendario il 20 giugno...

ROX 2.0, ROX 4.0 e ROX 11.1 EVO  sono i nuovi prodotti pensati e realizzati per ciclisti amatoriali e professionisti, device dotati di numerose funzioni. Sigma, marchio distribuito in Italia...

La pista permanente Bike Off Road di Castelfranco Veneto ospiterà il 19/20 giugno il Demo Ride Trek dove sarà possibile testare gratuitamente numerosi modelli MTB, strada ed e-bike. I più...

Velo Plus è un’azienda dinamica che vive di ciclismo ed è specializzata nella produzione di abbigliamento personalizzato, un segmento particolarmente caro agli amatori. Nella nuova collezione possiamo però trovate moltissime...

Un’idea, un regalo, un omaggio. E alla fine un’opera d’arte. De Rosa presenta la SK Pininfarina “Proud To Be Italian”, un personalissimo omaggio ad Elia Viviani, primo ciclista italiano nella...

In questo momento particolare siamo obbligati a guardare avanti, a quando la tensione e l’oppressione avranno finalmente lasciato il posto al desiderio di tornare a pedalare senza vincoli e restrizioni...

Torna nel panorama ciclistico amatoriale nazionale il Giro d’Italia Amatori, in agenda dal 2 e al 4 luglio in Umbria di nuovo a Perugia rinnovando il proprio impegno e la...

È la stessa da cui si stacca per vincere, esattamente lo stesso modello che ha utilizzato per lanciare la sua carriera nell’olimpo dei re delle grandi corse a tappe. Signori...

Tecnologia circolare vuol dire senza cuciture, quindi comfort e grande sensazione di avvolgimento per un fit unico. La Passione presenta SML, una serie di accessori e base layers realizzati con...

E’ confermata l’edizione 2021 della marathon valtellinese in calendario sabato 31 luglio. La fattibilità è stata ribadita dopo un incontro del Comitato Organizzatore con il sindaco di Valdidentro che ha...

C’è tanta voglia di tornare a pedalare. Ci si approssima all’arrivo dell’estate, l’Italia ed il mondo vedono finalmente un po’ di luce, dopo i mesi più bui della pandemia, e...

Dal bellissimo catalogo di Anima, marchio distribuito da Ciclo Promo Components, ho pescato due accessori che posso tranquillamente inserire tra gli “indispensabili“, ovvero la chiave Multiuso 8 funzioni e il borsello Power Top Tube....

Mancano ormai pochissimi giorni alla BERGHEM#molamia, l’evento cicloamatoriale che è in programma domenica 13 giugno 2021 a Gazzaniga,  in Valle Seriana. Andate sold out già da diversi giorni le iscrizioni, la Sc...

La Nazionale Paraciclismo torna a calcare il palcoscenico iridato con il Campionato del Mondo di Cascais, in programma dal 9 al 13 giugno al Circuito di Estoril e lungo le strade del Portogallo....

Dopo una pausa di tre settimane il circo itinerante che è la Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup torna a Leogang, in Austria, dove nel fine settimana andrà in scena...

Sul canale Youtube Fontanaprorider è finalmente online il secondo short film realizzato da Marco Aurelio Fontana con la sua Posh Cinema Production. Il Prorider bronzo olimpico di Londra 2012 dopo...

Tutti gli appassonati delle due ruote dell'area Sud Milano possno fare salti di gioia perché da oggi hanno un nuovo punto di riferimento: è stato inaugurato, infatti, il punto vendita...

Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che ha alle spalle già 30 anni di storia ma resta...

A meno di una settimana prende il via la undicesima edizione della BMW HERO Südtirol Dolomites 2021, tanti sono i nomi eccellenti tra quelli degli iscritti alla maratona di mountain...

Una splendida felpa sarà il gadget pensato dagli organizzatori per tutti coloro che si iscriveranno alla Granfondo Sibillini, in programma domenica 27 giugno a Caldarola, che quest’anno porterà di nuovo...

Canyon Italia offre l'opportunità di partecipare all'evento per gli amanti del gravel in puro stile Eroica e pedalare nella bellezza delle strade bianche e colline toscane. In palio due race...

I pedali Look si sono guadagnati la fama nel mondo strada e anche nelle specialità dell’off-road e da poco anche in quel segmento trasversale che fa felici davvero molti utilizzatori,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
di Giorgio Perugini
Selle Italia ha pensato bene di proporre il nuovissimo modello Flite anche in versione Gravel e vi dirò, operazione riuscita...
di Giorgio Perugini
È davvero difficile raccontarvi se un gruppo è migliore di un altro, del resto, comprenderete quante siano le differenze tra...
di Giorgio Perugini
I generi esistono ancora? Si direbbe di sì per quanto riguarda la tipologia di telaio, in effetti, esiste quello aero,...
di Giorgio Perugini
23 grammi vi sembrano tanti? Io sono certo che siano pochissimi e racchiudere tanta tecnologia in un peso così contenuto...
di Pietro Illarietti
Si chiama Revolution e suona tanto di reazionario, ma in realtà si tratta di una bicicletta che va addomesticata e...
di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
di Giorgio Perugini
Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy