I PIU' LETTI
GF SQUALI, I CONSIGLI DELLA "REGINA" BARBARA LANCIONI
dalla Redazione | 24/01/2019 | 07:43

Barbara Lancioni, classe 1981, marchigiana di Filottrano, lo stesso paese che due anni prima di lei diede i natali al compianto Michele Scarponi, risponde all’intervista del social media team della Granfondo #Squali in programma domenica 12 maggio a Cattolica e Gabicce Mare, con tanta voglia di dispensare consigli alle cicliste che, con meno esperienza di lei ma la stessa passione, si apprestano a prendere parte al calendario granfondistico nazionale. Allenamento, tecnica in bici, uso dei rapporti, approccio alla gara: sono alcuni argomenti che, per venticinque anni, sono stati il “pane quotidiano” per Barbara, che dopo avere abbandonato il mondo professionistico ha vinto tutto ciò che c’era da vincere nelle granfondo (tra cui cinque Maratone delle Dolomiti, tre Nove Colli e quattro #Squali), alternando comunque la bici al lavoro da barista e, soprattutto, alla famiglia e alla sua bimba.

Dopo i saluti di rito, Barbara pone subito una premessa di chiarimento: “La bici deve essere innanzitutto divertimento. La granfondo può essere anche agonismo, ma innanzitutto è stare bene con sé stessi, vivere un’esperienza secondo il proprio livello fisico. Quindi vanno bene i consigli, ma ognuno ha la propria esperienza in bici, che dipende da quanti anni di pratica si hanno alle spalle e da quanti chilometri si percorrono mediamente ogni anno”.

Bene, ma le donne in bici sono sempre di più e talvolta scontano un gap rispetto agli uomini, ovvero non hanno chi può darle qualche “dritta” adatta per l’appunto ad un donna e non ad un uomo: “Questo è vero, infatti il ciclismo è cambiato tanto in questi venti anni. Adesso le donne in bici sono qualcosa più di un fenomeno di passaggio, ma rappresentano una realtà in continua espansione ed evoluzione. Io dico sempre: occhio ai rapporti, imparate a maneggiare la bici, allenatevi poco e bene”.

Allenarsi poco?

“Certamente: d’inverno bastano due ore nelle uscite feriali e quattro ore la domenica. Non servono maxi distanze, se le granfondo dureranno quattro ore, la distanza dell’uscita più lunga deve essere di quattro ore, non di cinque. D’inverno, poi, col freddo e le giornate più corte, è sufficiente stare in sella due ore magari a buon ritmo, non a ruota e svolgendo qualche lavoro specifico. In questa maniera, la tenuta in bici sarà migliore e l’impegno minore. Visto che oltre alla bici, abbiamo anche casa e lavoro da mandare avanti”.

Alimentazione?

“Nessuna dieta ma solo qualche attenzione. Chi fa quindicimila chilometri all’anno brucia tutti i grassi che può bruciare, ed anche qualcosa di più, durante allenamenti e gare. Inutile fare rinunce. Piuttosto, può essere opportuno evitare alcuni alimenti troppo grassi sostituendoli con altri: penso alla cioccolata, alla pizza, a tutto ciò che affatica reni e fegato, già sottoposti a sforzi nel corso degli allenamenti”.

Prima parlavi dei rapporti: cosa consigli in particolare?

“La donna subisce fisiologicamente più dell’uomo i cosiddetti cambi di ritmo. Pensando al percorso della Granfondo #Squali, con tanti saliscendi, ricordo che l’anno scorso mi sono ritrovata negli ultimi chilometri un po’ in difficoltà, lungo i tornanti della Panoramica San Bartolo. Nel mio gruppetto gli uomini scattavano, ed io avevo le gambe già piene di acido lattico. Per fortuna so giocare con i rapporti, e l’agilità mi ha salvata. Ma chi non ha la stessa dimestichezza, rischia di rimanere piantata”.

Parliamo della #Squali: cosa pensi del tracciato?

“Per una donna la #Squali è una bella granfondo, certamente da provare, perché il percorso la rende spettacolare e per certi versi anche impegnativa. Mi spiego: dicevo prima che la donna soffre i cambi di ritmo più dell’uomo, e alla #Squali tutto il tracciato, sia corto che lungo, è zeppo di variazioni: falsopiani in salita e discesa, i due tratti tosti dell’Altavellio, la salita di Schieti verso Urbino, la Panoramica nel finale. Per una donna un percorso del genere sarà certamente un ottimo antipasto e una bella preparazione alle granfondo altimetricamente più impegnative. Infine, mai dimenticarsi di mangiare, poco e di frequente: altrimenti nel finale ci si ritrova senza benzina”.

Nel 2019 per te cambierà l’approccio alle granfondo...

“Dopo venticinque anni di ciclismo a tutta, ho scelto di rallentare. E non dico per scherzo. Non riesco più a fare gli stessi sforzi, più sul piano della volontà che del fisico. Quindi parteciperò alle granfondo, come la #Squali, organizzando gruppetti di donne, e non solo, che pedalando a buon passo ma senza esagerare si godranno la giornata, con la sosta al ristoro, uno sguardo al panorama, e l’arrivo tutte insieme, in gruppetto. Niente corse, insomma”.

Hai trovato anche un partner tecnico di spessore:

“Mi ha cercata Cicli Liotto di Vicenza, dopo che lo scorso autunno ho assunto la presidenza dell’Acsi Ciclismo Ancona. Sono stata felice di accettare, sono brave persone, molto appassionate ed altrettanto competenti. Mi sostengono in questa mia scelta, non mi danno obiettivi di carattere agonistico, mi lasciano libera di partecipare alle granfondo che vorrò esibendo le loro bici e il loro materiale tecnico, di cui sono testimonial”.

Quindi, la notizia è che Barbara Lancioni rimane in bici, ma non più per vincere, bensì per aiutare altre ragazze a montare in sella divertendosi... “Esatto. La bici deve essere per tutti. E chi come me ha una lunga esperienza alle spalle, ha il compito di agevolare il percorso degli altri”. Allez allez, Barbara!

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
È della tedesca Carla Hahn e del britannico Max Greensill il primo titolo europeo giovanile della storia dell'XC Eliminator. Il format fa il suo ingresso nell'edizione 2019 di Pila (Valle...

In un mondo di predatori, dovrai tu stesso diventare selvaggio. #eurekaairdisc #becomesavage. Ecco la campagna marketing per la nuova Eureka Air disc 2020 di Guerciotti, che sarà svelata a Eurobike...

21 tappe per un totale di 3.272, 2 chilometri: questi i numeri de La Vuelta 2019 che si correrà dal 24...

Vivaci, spiritosi e sempre più colorati, i calzini dell’estate sono targati MB Wear ed in particolare appartengono alla nuova collezione Summer Edition. 3 fantasie diverse, leggeri e tecnici...

La Storia della “XX Settembre” / “Roma-Napoli-Roma” è alquanto variegata ed altalenante nonché poco nota ed a molti addirittura sconosciuta.  E’ una delle corse più “antiche” d’Italia....

Santo Stefano è un mondo che conduce immancabilmente al suo passato storico, che si perde agli inizi dell’anno mille, così come nella storia più recente, quella raccontata da Cesare Pavese,...

La Coppa del Mondo di Cross Country e Downhill è storia di qualche settimana fa, ma la Val di Sole si prepara ad ospitare un nuovo appuntamento di prestigio, sempre all’insegna delle...

Manca un mese alla sesta edizione della 6 ore in mountain bike, Bibione Bike Trophy. Confermato il circuito ad anello di 13 chilometri, con qualche piccola modifica...

Quest’anno nei giorni 7-8 settembre si svolgerà a Folgaria sull’Alpe Cimbra, la 9^ edizione della DUE GIORNI FOLGARIA TRIAL – memorial Kuno Boniatti e coppa memorial Paolo Alberti. Dopo le prime due...

  È doppietta azzurra nel Team relay Under 17 del Campionato Europeo giovanile di Pila (valle d'Aosta): Michael Pecis, Nils Laner e Noemi Plankensteiner...

Siamo quasi alla fine delle ferie estive e questo vuol dire che si sta avvicinando la  nuova stagione ciclocross! Guerciotti presenta il suo nuovo modello in carbonio di entrata gamma...

Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con grande stile gli ottimi prodotti di questa intraprendente azienda Italiana,...

Venerdi' 16 Agosto, mentre in Italia era notte fonda, il canadese Tyler Mislawchuk,  portacolorI del Deda Triathlon Team, ha firmato una volata vincente nel “Tokyo Olympic Qualication...

Tutto è pronto per dare il via alla competizione più dura e impegnativa delle Alpi, giunta alla sua 39. edizione e che ha raggiunto oltre 19.000 richieste d’adesione, Domenica 01...

Il popolo del pedale è chiamato all’appello per l’ultimo appuntamento previsto nel ricco calendario Pedalatium 2019 e lo farà sull’inedito campo di gara di Subiaco, scegliendo fra i due percorsi...

Ancora nuvole basse e pioggia a fare da ‘quinta’ al Time Trial del primo pomeriggio, con protagoniste le Under 17 Donne, categoria che come la precedente vede...

È finalmente giunta l’ora zero. Ha preso il via, questa mattina, sotto una leggera pioggia, a Pila (Valle d’Aosta) il Campionato Europeo giovanile di MountainBike. In programma,...

Il casco Ventral di Poc aveva un compito arduo, ovvero far dimenticare agli amanti del marchio lo storico casco Octal, un vero must degli ultimi anni. Ventral metteva...

Sono passate solo poche settimane da un appuntamento davvero indimenticabile di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup a Daolasa di Commezzadura (2-4 Agosto), quando 25.000 persone hanno avuto l’opportunità di vivere un weekend eccezionale per...

Dopo una tregua di 55 giorni, tanto è trascorso dalla Crespadoro Bike del 30 giugno, il circuito Bike World Zerowind Cup 2019 torna sulla scena per il suo epilogo nella...

Pila (Valle d’Aosta) presa d’assalto da giovani da tutt’Europa e trasformata nella nuova ‘Babele’; tanti idiomi, paesaggio colorato dalle maglie delle varie Nazioni e sodalizi ciclistici e un unico linguaggio:...

Ci sono tanti modi per alleggerire una bici e detto come va detto, alcuni espongono a dei rischi. I componenti super leggeri costano molto e consentono spesso un...

Emil Johansson è tornato sul tetto del mondo. Il 20enne svedese alla fine del 2017, alla sua prima stagione, si era laureato Campione FBM World Tour quando era ancora un adolescente,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con...
Il casco Ventral di Poc aveva un compito arduo, ovvero far dimenticare agli amanti del marchio lo storico...
di Giorgio Perugini
Il periodo estivo rimette in strada molti appassionati, pronti a sfidare il caldo e le strade roventi. Non...
di Giorgio Perugini
Tutti voi conoscerete Scicon per via delle borse portabici, probabilmente le migliori in circolazione, ma possiamo tranquillamente ricordare...
di Giorgio Perugini
Cosa ci aspettiamo da un completo estivo? Generalmente lo vogliamo leggero e ben realizzato con tessuti all’avanguardia, aero ma anche...
di Giorgio Perugini
La gravel è la bici del momento, inutile negarlo. In un momento di vacche magre, molti si sono...
di Giorgio Perugini
Le giornate bollenti sono arrivate tutte insieme e uscire a pedalare vi mette nella condizione di essere sempre...
di Giorgio Perugini
Chi adora pedalare al caldo nelle belle giornate estive può affidarsi al cycling kit di PEdAL ED composto...
di Giorgio Perugini
Il grande processo di rinnovamento in casa SIXS è stato confermato dal nuovo logo e dal nuovo simbolo...
di Giorgio Perugini
Il nuovo Omne Air Spin, un casco polifunzionale presentato pochi mesi fa da Poc, è un prodotto polifunzionale che...
di Giorgio Perugini
Le edizione limitate sono delle vere chicche per gli appassionati, soprattutto quando queste sono legate ad un evento...
di Giorgio Perugini
UYN non si nasconde affatto e mette subito in chiaro di avere una missione: essere meglio di tutto...
di Giorgio Perugini
Wilier negli ultimi anni ci ha deliziato con modelli entusiasmanti e raffinati, impreziositi con colorazioni uniche come il...
di Giorgio Perugini
La ricerca spinge sempre verso l’ottimizzazione delle performance e visto che si tratta di un pneumatico, la scorrevolezza,...
di Giulia De Maio
In occasione della 24H di mountain bike più famosa e partecipata al mondo abbiamo testato la Gomma Vittoria Mezcal Graphene...
di Giorgio Perugini
Settimana scorsa sembrava di essere tornati indietro nel tempo, più precisamente a novembre 2018 mentre oggi è arrivata...
di Giorgio Perugini
Optare per una Aero-Bike significa scendere a compromessi, quindi veloce sì ma il comfort resta un miraggio. Questo...
di Giorgio Perugini
Il ciclismo ha incontrato negli anni diversi step evolutivi, basti guardare le vecchie bici in acciaio, ora soppiantate...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy