I PIU' LETTI
XPLOVA X5 EVO, IL BIKE COMPUTER SMART
dalla Redazione | 17/05/2018 | 09:33

State cercando un bike computer diverso e moderno, in grado di offrirvi contenuti social e un’esperienza totale? Tranquilli, per voi c’è il nuovo XPLOVA X5 Evo! Questo device ospita al suo interno una videocamera in grado di fotografare e filmare le vostre migliori avventure oltre ad offrire tutte le funzioni del caso attribuibili all’uso del GPS, in pratica avrete sul manubrio un multi tool per divertirvi ovunque.

Il display da 3’’ da 240x400 pixel ad alta risoluzione con touchscreen capacitivo è a dir poco perfetto e funziona benissimo sia con molta luce che in condizioni di scarsa luce. La videocamera ha un ampio angolo di visione, ben 120 gradi  per fotografare e filmare anche in risoluzione HD 729@30fps, ottimi requisiti per portarsi a casa filmati di qualità.

La registrazione può essere automatica e legata a determinati dati come ad esempio velocità o frequenza cardiaca, oppure oltre al classico time-lasse si può puntare sulla funzione Dash-Cam, di aiuto in caso di incidente.

5.jpeg

Nello sviluppo di Xplova X5 Evo è stato fondamentale il supporto di Acer, visto che la stessa azienda è stata acquistata nel 2015 proprio da tale colosso dell’informatica. Da questo know-how derivano molte delle grandi qualità che si ritrovano subito esplorando le pagine e le funzionalità di questo bike computer. La risposta ai comandi è immediata e la sensibilità è davvero perfetta. L’appeal delle schermate è fortemente ispirata a quelle di un pc con una facilità di utilizzo impressionante.
La connessione ad internet avviene tramite Wi-Fi mentre i dati possono essere scaricati sullo smartphone sempre grazie a due app, Xplova Connect per i dati e Moment ( entrambe disponibili per iOs e Android ) per i video e le foto. Esiste anche una app chiamata Xplova Video ed in realtà è ancora il modo più veloce e sicuro per scaricare i video, modificarli ( ogni video può essere tagliato ) e condividerli.

7.jpeg

In 120g di device troviamo 8GB di Ram, una batteria ricaricabile al litio con autonomia di circa 12 ore, connettività bluetooth® e Ant+, sensori per temperatura, altimetro barometrico e ovviamente GPS integrato.
Come riporta intelligentemente il sito web di Xplova, il motto potrebbe essere: « esplora, registra, condividi ». Questo è il succo di quale possa essere l’utilizzo di Xplova X5 Evo, del resto, condividere le esperienze e poterle rivivere in prima persona aggiunge ancora più gusto alle nostre avventure sulle due ruote.

Nei video, come accade con le più moderne e competitive action-cam, i dati della corsa restano sovraimpressi, in più, tramite l’app Xpova Connect potrete trovare grafici precisi per monitorare le prestazioni sostenute. Nella confezione troverete il computer, la staffa con due anelli spaziatori, un cavo di ricarica, una brugola e un laccio di sicurezza mentre i vari sensori dovrete acquistarli a parte.

10.jpeg

Per eseguire i comandi avrete a disposizione il touchscreen ma anche dei tasti fisici, una scorciatoia per i momenti in cui indossate i guanti invernali, quindi oltre al tasto di accensione e ai due per passare da uno schermo dati all’altro ( ne potrete organizzare parecchi inserendo diversi campi dati per pagina ), troverete quello di start/stop e quello per avviare e bloccare manualmente la registrazione. Grazie al sistema russo Glonass e al sistema US GPS, le rilevazioni sembrano precisissime mentre la funzione di navigatore diviene semplice ed intuitiva, oltre ad essere davvero dettagliata. Le mappe le dovrete scaricare tramite Wi-Fi per poi utilizzarle anche off-line mentre per creare il vostro percorso dovrete sempre passare attraverso la app Xplova Connect.

Le varie schermate sono davvero ben fatte e soprattutto ben leggibili, compresa quella che ricorda il tachimetro di una automobile. Vi segnalo l’interessantissimo accesso gratuito ai piani di allenamento, una risorsa davvero interessante per pianificare intense e redditizie sessioni

13.jpeg

e siete in possesso di un cambio elettronico Shimano Dura-Ace Di2, sarà preziosa la pagina dedicata al cambio, una schermata completa da cui ricavare, se lo reputate necessario, tutti i dati riguardanti i rapporti inseriti, la combinazione di rapporto, il rapporto di trasmissione e soprattutto l’autonomia della batteria. Xpova dichiara massima compatibilità con il cambio Shimano, ma sono riuscito a provarlo anche con altri cambi elettronici di altri produttori. Infine, un plauso alle reazioni dello schermo in risposta alle variazioni luminose esterne, davvero veloce e sempre ben visibile. Xplova X5 Evo rappresenta certamente il futuro dei ciclo computer, uno strumento completo che segue la naturale evoluzione tecnologica dettata dalle richieste dei consumatori. La qualità dei filmati è abbastanza alta, tanto da mettere in dubbio il bisogno di una action cam.

Per quanto riguarda le varie funzioni abbinate alla marcia, qui c’è tutto il necessario per essere informati al 100%. Il barometro può essere tarato, quindi avrete dati molto accurati e fedeli alla realtà. Se inserite la funzione DashCam, la batteria vi porterà tranquillamente fino a casa mentre se giocate di continuo con le registrazioni manuali, arriverete giusto giusto al termine dei giri lunghi. La app Xplova Connect è intuitiva e semplice mentre la app Moment può essere migliorata e lo stesso vale per la connessione ai vari pc. La connettività verso lo smartphone passa necessariamente tramite il Wi-Fi e questo per molti utilizzatori, generalmente per chi vuol condividere subito il giro o i video, può essere un ostacolo. Eventualmente, con l’Hotspot personale, si risolve tutto.

Lo ho utilizzato prevalentemente su strada e in due occasioni in Mtb, con registrazioni sempre di buona qualità, dote che viene confermata anche dal Team Bianchi Countervail impegnato nelle competizioni più importanti di XC e Marathon. Per allinearsi ai migliori prodotti della concorrenza serve davvero poco a livello di app mentre il device convince al 100%.

 

👍

   sensibilità e precisione al tatto dello schermo
   schermate precise e ben visibili
   batteria
   fedeltà registrazioni video
   dashcam
   leggerezza
   design
   compatibilità con Shimano Dura-Ace

 

👎

    app migliorabili
    connettività verso lo smartphone
    gestione dati tramite sito web Xplova
    mancanza sensori esterni nel pacchetto base
 
 
Giorgio Perugini

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Uno sprint da velocista. Cosmobike Show ha chiuso alla Fiera di Verona il weekend dedicato alla passione-bici, registrando 32mila visitatori. Il nuovo format consumer di festival nazionale per le due...

Sin dalla sua nascita il Salese Factory Team, il sodalizio che si occupa del ciclismo fuoristrada, ha sempre avuto come punto di riferimento il motto "Insieme si vince" e per...

Giovani, ambiziosi e impegnati nel produrre oggetti dal design innovativo, senza mai dimenticare la loro funzionalità. Questi sono gli indizi per scoprire e conoscere CarbonWorks, un’azienda giovane che...

Il weekend più frizzante della stagione sta per avvicinarsi, ormai sono poche le settimane che ci dividono dal Colnago Cycling Festival 2019. Nella giornata del 14 febbraio c'è stata la prova...

In coda al talk inaugurale, all'interno di Cosmobike Show alla Fiera di Verona, sono stati consegnati i premi della quarta edizione dell'Oscar Italiano del cicloturismo, l’Italian Green Road Award, premio...

Si avvicina il cambio quota per il Jeko Umbria Marathon Mtb 2019, al quale si potrà aderire con 120 euro fino al 20 febbraio, quota che poi sarà di 140 euro...

Il sodalizio Crocelle Race Team inizia ufficialmente il suo percorso di avvicinamento alla terza edizione della cross country Crocelle Race Park per far si che questo appuntamento, datato domenica 14...

Ci sarà tempo soltanto fino al 20 febbraio per aderire all’Umbria Tuscany Mtb, novità 2019 per gli appassionati della mountain bike che porterà a pedalare tra Umbria e Toscana, offrendo...

Nella splendida cornice del Bianchi Cafè & Cycles di Milano, ha preso ufficialmente il via la stagione 2019 per il Team Bianchi Countervali, la formazione factory in cui corrono Stephane...

Da 40 anni lavora la plastica e una sera a cena ha avuto l’illuminazione: costruire una bicicletta a bassissimo costo, sfruttando proprio la plastica da buttare. Venti anni di studio,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Aerodinamiche, rigide il giusto e molto comode, queste prime tre caratteristiche vanno a tracciare i profili delle nuove...
di Giorgio Perugini
Air Speed è il casco migliore ad una velocità media di 40km/h e chi lo dice ha fatto...
di Giorgio Perugini
Generalmente in questo periodo dell’anno mi affido a pneumatici invernali, una scelta spesso obbligata per via del pessimo...
di Giorgio Perugini
La giacca Vega Extreme di Santini, posizionata al vertice della nuova linea high performance per fronteggiare le rigide...
di Giorgio Perugini
Chi di voi pensa al marchio Ursus, dovrebbe ricordare che questa azienda, oltre a produrre alcune delle migliori ruote attualmente...
di Giorgio Perugini
Ci sono ciclisti che sono sospinti da un solo desiderio: ottenere e provare sempre qualcosa in più per...
di Giorgio Perugini
Spesso un capo invernale può essere troppo caldo oppure, talvolta, non è abbastanza isolante mentre in altri casi...
di Giorgio Perugini
Ammettiamolo, con i tempi che corrono valutare con attenzione le spese che vorremmo fare non è affatto una...
di Pietro Illarietti
Nasce oggi una nuova rubrica di tuttobicitech dal titolo «Tested4You»: come facile intuire, i nostri tester proveranno per voi capi...
di Giorgio Perugini
  Due giorni a Cannes per una presentazione ufficiale Look non sono roba da poco. La casa francese continua ad...
di Giorgio Perugini
  Ho una personalissima lista di cose che mi fanno girare le scatole e quasi in cima all’elenco si posiziona...
di Giorgio Perugini
La sella perfetta esiste, questo è poco ma sicuro. Sarà l’unica che vi farà pedalare più comodamente rispetto ad altre...
di Giorgio Perugini
  Nella storia recente abbiamo potuto notare come alcuni prodotti abbiano avuto il merito di fare scuola gettando la base...
di Giorgio Perugini
  Ebbene sì, non si tratta di un prodotto nuovissimo, infatti, i Michelin Power Competition sono in vendita da più...
di Giorgio Perugini
Sono passati diversi giorni dall’Eroica e a parte un discreto mal di gambe mi è rimasto addosso un incredibile entusiasmo....
di Giorgio Perugini
La domanda che mi fanno in molti incontrandomi in bici durante il giorno è sempre la stessa: perché lasci le luci...
di Giorgio Perugini
Sono stati la novità dell’anno di Oakley,  i Flight Jacket hanno vinto la partita contro l’appannamento in maniera definitiva, questa...
di Giorgio Perugini
  Tranquilli, i tempi son cambiati e non si cade in contraddizione desiderando un casco ventilato e aerodinamico. Oggi come...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy