I PIU' LETTI
ALTA VIA STAGE RACE. SVELATO IL PERCORSO DELLA GARA MTB PIU’ EPICA D’ITALIA
dalla Redazione | 16/04/2021 | 07:40

Il countdown è cominciato: mancano meno di due mesi alla settima edizione dell’Alta Via Stage Race e l’Organizzazione svela l’affascinante percorso che attraverserà la Liguria lungo l'Alta Via dei Monti Liguri, itinerario di crinale che unisce tutto l'arco montuoso della Regione, dalla Provincia della Spezia a quella di Imperia. Un percorso inedito - vario, affascinante e impegnativo - che farà la gioia dei migliori rider delle lunghe distanze, tra cui la campionessa del mondo di endurance Gaia Ravaioli, testimonial dell’Alta Via Stage Race 2021.

Tutta la Liguria nella sua bellezza: dalle Cinque Terre, passando per Genova, fino ai confini con la Francia

Anche per l’edizione 2021 gli Organizzatori hanno disegnato un percorso impegnativo, che esalta le bellezze dell’Appennino Ligure e la natura incontaminata del suo entroterra, vero e proprio fiore all’occhiello nella promozione turistica della Regione in chiave escursionistica e outdoor. Si parte dal Parco delle Cinque Terre, si raggiunge il crinale dell’Alta Via dei Monti Liguri, si attraversa il cuore del Parco dell’Aveto e si scende verso la città di Genova, per la prima volta protagonista della gara come sede di arrivo della 4° tappa. Un sodalizio, quello tra l’AVSR e il capoluogo ligure, saldato dall’amore per lo sport e la natura, che intende mettere l’accento sulle potenzialità sportive del territorio genovese. Il percorso prosegue attraverso la Provincia di Savona - con un arrivo di tappa sul mare, a Finale Ligure - e la Provincia di Imperia, con l’ultima tappa che sconfina in Francia.

Una sfida estrema, con tappe lunghe e impegnative, che metterà alla prova i rider partecipanti alla formula HERO, che in totale copriranno una distanza di 590 km e un dislivello di 20.000 metri, attraversando ambienti e paesaggi sempre differenti, tra fitti boschi, arditi crinali, viste indimenticabili sul mare, borghi di origine medioevale e cime d’alta montagna. Per farsi un’idea di quello che i rider dovranno affrontare, si può prendere ad esempio la tappa più lunga, la Stage 5, che da Genova porta a Sassello: 90,7 Km e 3.050 m D+. Una tappa unica, sia per lo sforzo che richiede, sia per gli ambienti che attraversa e le emozioni che offre: il Passo dei Giovi, luogo caro al ciclismo, il Passo del Turchino e l’imponente Forte Geremia, il Geoparco del Beigua, con le sue vedute spettacolari sul Golfo del Mar Ligure.

I tracciati dell’Alta Via Stage Race si svelano con Komoot

La promozione della rete sentieristica del territorio dell’Appennino Ligure, anche in virtù della partnership strategica con la Regione Liguria e il Comune di Genova, è una delle missioni chiave dell’Alta Via Stage Race. Quest’anno la mission si rafforza grazie alla partnership con Komoot, l’app e piattaforma di navigazione e pianificazione di percorsi outdoor più usata al mondo: anche chi sceglie la Liguria, tra bellezze naturalistiche e scenari che tolgono il fiato, per pianificare i propri tour di uno o più giorni, può avvalersi di questo strumento preciso e affidabile. Grazie a Komoot, chi vuole provare in autonomia o in gruppo l’avventura dell’Alta Via Stage Race avrà la possibilità di farlo con uno strumento semplice e intuitivo. All’interno dell’app è infatti già presente il profilo ufficiale dell’AVSR (https://www.komoot.it/user/altaviastagerace) e sul sito ufficiale (https://altaviastagerace.it/percorso/) dove è possibile visionare e scaricare le 8 tappe del percorso e il prologo.

LE TAPPE DELL’ALTA VIA STAGE RACE NEL DETTAGLIO

Venerdì 11 Giugno - Prologo

Riccò del Golfo: 14,3 km | 570 m D+

Partenza al tramonto per un prologo che i rider apprezzeranno moltissimo: un single track ad anello, veloce e panoramico, su terreno misto, dal sottobosco di castagno al fondo argilloso delle pietre calcaree. Il percorso si sviluppa lungo i sentieri che collegano i borghi medievali di cui è costellata la valle di Riccò del Golfo: Quaratica, Valdipino e Ponzò, tutti esempi di architettura rurale di pregio, nell’immediato entroterra dello splendido Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Sabato 12 giugno - Stage 1

Da Riccò del Golfo a Cuccaro: 66,7 km | 2.610 m D+

La prima tappa accompagna i rider alla scoperta dei luoghi più belli della Provincia della Spezia. Da Riccò del Golfo si sale sul crinale dell’Alta Via delle Cinque Terre, per poi scendere verso la costa e percorrere alcuni chilometri lungo i sentieri del parco nazionale omonimo, con una splendida visuale sulle scogliere a picco sul mare. Si prosegue nell’entroterra attraversando suggestivi borghi medievali, tra i quali spicca Calice al Cornoviglio con il suo storico castello, fino a raggiungere la località Cuccaro (Rocchetta di Vara), ai margini della famosa Pineta di Suvero. È una delle più tappe più impegnative dell’Alta Via Stage Race.

Domenica 13 giugno - Stage 2

Da Cuccaro a Giaiette: 61,8 km | 1.940 m D+

La seconda tappa conduce dalla Provincia della Spezia a quella di Genova, dal panoramico crinale dell’Alta Via dei Monti Liguri all'area naturale protetta del Parco dell'Aveto. I primi chilometri si sviluppano intorno alla Pineta di Suvero, lungo un divertente anello con passaggi artificiali in stile cross-country. Si prosegue fino ad incontrare l’Alta Via alla Foce del Termine, si sale sul Monte Gottero, da cui si gode di una vista unica su tutta la Liguria e la Versilia, e si scende al Passo di Cento Croci. Dopo un lungo tratto in quota, si entra nel Parco dell’Aveto, per poi raggiungere il Passo del Bocco e infine la località Giaiette (Borzonasca).

Lunedì 14 Giugno - Stage 3

Da Giaiette a Lorsica: 54,2 km | 1.810 m D+

La terza tappa si sviluppa quasi interamente nel Parco dell'Aveto, attraversando zone di grande interesse naturalistico, storico e culturale: il piccolo universo di frazioni che si raccolgono intorno al paesino di Prato Sopralacroce, in uno scenario montano ricco di sorgenti e cascate; la chiesa millenaria di San Martino di Liciorno, nascosta nel bosco; il Monte Aiona, con il suo vasto pianoro dall'aspetto quasi lunare; la stupenda Foresta delle Lame, costellata di piccole zone umide di origine glaciale. Lasciato il cuore del parco, la tappa prosegue su asfalto fino a Parazzuolo, per poi ritrovare l'Alta Via dei Monti Liguri alla Bocca di Feia e seguirne il panoramico crinale. Superate le insellature del Passo di Ventarola Sud e del Passo di Ventarola Nord, si scende a Lorsica, piccolo borgo noto in tutto il mondo per la lavorazione del damasco.

Martedì 15 Giugno - Stage 4

Da Lorsica a Genova: 73,1 km | 2.110 m D+

Una delle tappe più impegnative, inizia con un lungo tratto in asfalto, che sale con numerosi tornanti fino a Barbagelata. Prima di entrare nel paesino, si lascia l'asfalto e si prosegue in quota lungo il crinale boscoso dell'Alta Via dei Monti Liguri, tra carrarecce e sentieri, raggiungendo il Passo della Scoffera. Da qui il percorso volge verso nord e poi conduce a Montoggio, con vari saliscendi tra piccoli borghi, terrazzamenti, cascine e pascoli. Dopo un breve tratto nel fondovalle, si risale lungo le pendici del Monte Carossino e quindi si inizia a scendere verso Genova. Il finale di tappa prevede un breve anello che permette di ammirare l’incredibile sistema di mura e fortificazioni eretto nell’Ottocento a difesa della città: in cima a ripidi e panoramici colli, sorgono imponenti Forte Diamante, Forte Puin, Forte Sperone e Forte Begato. La tappa termina presso il Campo Sportivo Ca’ de Rissi.

Mercoledì 16 Giugno - Stage 5

Da Genova a Sassello: 90,7 km | 3.050 m D+

La tappa più lunga inizia con un percorso abbastanza tortuoso tra i piccoli paesi dell’entroterra di Genova, fino ad incontrare il crinale dell’Alta Via dei Monti Liguri a Colla di Praglia. Si prosegue in quota, si supera il Passo del Turchino e si entra nel Geoparco del Beigua, con ampie zone esposte pedalabili, portage limitato e vedute spettacolari sul Golfo del Mar Ligure: è proprio questo il punto in cui l’Alta Via, che corre a circa 1.000 metri dalla costa, si avvicina di più al mare. Raggiunta Costa Giancardo, si lascia l’Alta Via per scendere nel ridente paese di Sassello, patria dei funghi e degli amaretti.

Giovedì 17 Giugno - Stage 6

Da Sassello a Finale Ligure: 82,6 km | 1.940 m D+

La sesta tappa si sviluppa interamente nella Provincia di Savona, la più ricca di boschi della Liguria. Nella prima parte si attraversano due ambienti naturali protetti di grande pregio, la Foresta della Deiva e la Foresta dell’Adelasia, mentre nella seconda parte - che lascia l’Alta Via dei Monti Liguri per scendere verso il mare – si entra nel comprensorio del Finalese, mecca della mountain bike dove si corre la celebre 24H di Finale.

Venerdì 18 Giugno - Stage 7

Da Finale Ligure ad Alto: 58,4 km | 2.470 m D+

La settima tappa risale le boscose colline alle spalle di Finale Ligure per incontrare l’Alta Via dei Monti Liguri al Colle del Melogno. Si attraversa la suggestiva Faggeta della Barbottina e poi si scende su sentiero tecnico fino a Bardineto. Con una salita lunga ma pedalabile si ritorna sull’Alta Via, si aggira a nord il Monte Galero, superando alcuni tratti in portage, e si prosegue sul crinale a una quota media di 1.500 metri. Alle pendici del Monte Dubasso si lascia l’Alta Via per una lunga e bella discesa che porta al paesino di Alto, in territorio piemontese.

Sabato 19 Giugno - Stage 8

Da Alto a Pigna: 86,2 km | 3.260 m D+

L'ottava ed ultima tappa si sviluppa in Provincia di Imperia, con brevi sconfinamenti in Francia, e ripercorre per buona parte l’itinerario dell’Alta Via dei Monti Liguri. Una tappa impegnativa e molto panoramica, che attraversa suggestivi borghi come Cosio d’Arroscia, Mendatica e Montegrosso Pian Latte, presidi di economia rurale montana, per poi raggiungere, con buon dislivello e alcuni tratti in portage, i 2.200 metri del Monte Saccarello, cima più alta della Liguria. Un percorso ideale per i biker che amano gli scenari alpini, esposti e in quota. La tappa si conclude con la discesa dal rifugio Allavena a Buggio, che prevede alcune sezioni tecniche.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Si sono da poco spenti i riflettori di un vero e proprio spettacolo che ha visto come protagonisti i nomi di riferimento...

Le Marche un quadro a cielo aperto “pennellate” dalle ruote delle biciclette. Si può sintetizzare cosi il successo e l’entusiasmo che hanno accompagnato lo svolgimento a Numana del Bike Tour...

E’ stata presentata ieri a Feltre l’edizione del ”Rinascimento” come ha definito Ivan Piol, presidente del Pedale Feltrino, la 26. SPortful Dolomiti Race che torna in calendario il 20 giugno...

ROX 2.0, ROX 4.0 e ROX 11.1 EVO  sono i nuovi prodotti pensati e realizzati per ciclisti amatoriali e professionisti, device dotati di numerose funzioni. Sigma, marchio distribuito in Italia...

La pista permanente Bike Off Road di Castelfranco Veneto ospiterà il 19/20 giugno il Demo Ride Trek dove sarà possibile testare gratuitamente numerosi modelli MTB, strada ed e-bike. I più...

Velo Plus è un’azienda dinamica che vive di ciclismo ed è specializzata nella produzione di abbigliamento personalizzato, un segmento particolarmente caro agli amatori. Nella nuova collezione possiamo però trovate moltissime...

Un’idea, un regalo, un omaggio. E alla fine un’opera d’arte. De Rosa presenta la SK Pininfarina “Proud To Be Italian”, un personalissimo omaggio ad Elia Viviani, primo ciclista italiano nella...

In questo momento particolare siamo obbligati a guardare avanti, a quando la tensione e l’oppressione avranno finalmente lasciato il posto al desiderio di tornare a pedalare senza vincoli e restrizioni...

Torna nel panorama ciclistico amatoriale nazionale il Giro d’Italia Amatori, in agenda dal 2 e al 4 luglio in Umbria di nuovo a Perugia rinnovando il proprio impegno e la...

È la stessa da cui si stacca per vincere, esattamente lo stesso modello che ha utilizzato per lanciare la sua carriera nell’olimpo dei re delle grandi corse a tappe. Signori...

Tecnologia circolare vuol dire senza cuciture, quindi comfort e grande sensazione di avvolgimento per un fit unico. La Passione presenta SML, una serie di accessori e base layers realizzati con...

E’ confermata l’edizione 2021 della marathon valtellinese in calendario sabato 31 luglio. La fattibilità è stata ribadita dopo un incontro del Comitato Organizzatore con il sindaco di Valdidentro che ha...

C’è tanta voglia di tornare a pedalare. Ci si approssima all’arrivo dell’estate, l’Italia ed il mondo vedono finalmente un po’ di luce, dopo i mesi più bui della pandemia, e...

Dal bellissimo catalogo di Anima, marchio distribuito da Ciclo Promo Components, ho pescato due accessori che posso tranquillamente inserire tra gli “indispensabili“, ovvero la chiave Multiuso 8 funzioni e il borsello Power Top Tube....

Mancano ormai pochissimi giorni alla BERGHEM#molamia, l’evento cicloamatoriale che è in programma domenica 13 giugno 2021 a Gazzaniga,  in Valle Seriana. Andate sold out già da diversi giorni le iscrizioni, la Sc...

La Nazionale Paraciclismo torna a calcare il palcoscenico iridato con il Campionato del Mondo di Cascais, in programma dal 9 al 13 giugno al Circuito di Estoril e lungo le strade del Portogallo....

Dopo una pausa di tre settimane il circo itinerante che è la Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup torna a Leogang, in Austria, dove nel fine settimana andrà in scena...

Sul canale Youtube Fontanaprorider è finalmente online il secondo short film realizzato da Marco Aurelio Fontana con la sua Posh Cinema Production. Il Prorider bronzo olimpico di Londra 2012 dopo...

Tutti gli appassonati delle due ruote dell'area Sud Milano possno fare salti di gioia perché da oggi hanno un nuovo punto di riferimento: è stato inaugurato, infatti, il punto vendita...

Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che ha alle spalle già 30 anni di storia ma resta...

A meno di una settimana prende il via la undicesima edizione della BMW HERO Südtirol Dolomites 2021, tanti sono i nomi eccellenti tra quelli degli iscritti alla maratona di mountain...

Una splendida felpa sarà il gadget pensato dagli organizzatori per tutti coloro che si iscriveranno alla Granfondo Sibillini, in programma domenica 27 giugno a Caldarola, che quest’anno porterà di nuovo...

Canyon Italia offre l'opportunità di partecipare all'evento per gli amanti del gravel in puro stile Eroica e pedalare nella bellezza delle strade bianche e colline toscane. In palio due race...

I pedali Look si sono guadagnati la fama nel mondo strada e anche nelle specialità dell’off-road e da poco anche in quel segmento trasversale che fa felici davvero molti utilizzatori,...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
di Giorgio Perugini
Selle Italia ha pensato bene di proporre il nuovissimo modello Flite anche in versione Gravel e vi dirò, operazione riuscita...
di Giorgio Perugini
È davvero difficile raccontarvi se un gruppo è migliore di un altro, del resto, comprenderete quante siano le differenze tra...
di Giorgio Perugini
I generi esistono ancora? Si direbbe di sì per quanto riguarda la tipologia di telaio, in effetti, esiste quello aero,...
di Giorgio Perugini
23 grammi vi sembrano tanti? Io sono certo che siano pochissimi e racchiudere tanta tecnologia in un peso così contenuto...
di Pietro Illarietti
Si chiama Revolution e suona tanto di reazionario, ma in realtà si tratta di una bicicletta che va addomesticata e...
di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
di Giorgio Perugini
Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy