I PIU' LETTI
APERTE LE ISCRIZIONI PER IL 45° GIRO DELLE DOLOMITI
dalla Redazione | 23/12/2021 | 07:40

Per la 45a volta dal 24 al 30 luglio 2022 gli appassionati di ciclismo potranno prender parte all’esperienza del Giro delle Dolomiti. In quei giorni circa 600 cicloamatori e -amatrici prenderanno parte alle sei tappe dolomitiche e respireranno l’atmosfera mozzafiato delle montagne del Trentino-Alto Adige. Sebbene la maggior parte delle persone partecipi per il puro piacere di pedalare in mezzo a tanta bellezza, in ogni tappa saranno cronometrati dei tratti a traffico chiuso, in base ai quali saranno decretati la vincitrice e il vincitore della classifica generale. Nuovo è il numero di tappe che andranno in scena in Trentino. Nel 2022, infatti, si correrà per due volte nella provincia limitrofa.

 

L’associazione senza scopo di lucro ASD Giro delle Dolomiti organizza dal 1977 il più grande giro ciclistico altoatesino, che ogni anno attira centinaia di persone che si affezionano e tornano poi ogni edizione. Il Giro delle Dolomiti gode di grande popolarità anche sulla scena internazionale. Lo si nota dai tanti ciclisti che di anno in anno arrivano nella regione più settentrionale d’Italia per prendere parte all’evento di una settimana, tornare a macinare chilometri e affrontare metri di dislivello perfino da oltre oceano. Nel 2022 la distanza complessiva delle sei tappe sarà di 650 chilometri, il dislivello di circa 9700 metri.

 

Il Giro delle Dolomiti 2022 inizierà il 24 luglio con la tappa sul Renon. Su una distanza complessiva di 78,6 chilometri, con un dislivello di 1343 metri, il percorso porterà le cicliste e i ciclisti dalla Fiera Bolzano a Collalbo attraverso la strada del Renon. Dall’altopiano si raggiungeranno Barbiano e Villandro, poi passando per la Val d’Isarco si farà ritorno al capoluogo altoatesino. Il tratto cronometrato sarà impegnativo: i partecipanti dovranno percorrere gli 11,6 chilometri in salita quasi continua, con 790 metri di dislivello, da Rencio alla località Weber im Moos.

 

 

Seguiranno le tappe in Val Venosta e al Passo Erbe

 

Alla tappa sul Renon il 25 luglio seguirà quella in Val Venosta. Anche questa volta la carovana di cicliste e ciclisti partirà dalla Fiera Bolzano. Attraverso i meleti del Burgraviato raggiungeranno la città termale di Merano – la località lungo il Passirio è una delle attrazioni dell’Alto Adige e segna l’inizio della Val Venosta. Da Merano proseguiranno verso Tanas e poi il Giro tornerà indietro verso Bolzano. Con una distanza di 172,6 chilometri per 1515 metri di dislivello, la seconda tappa metterà a dura prova le cicliste e i ciclisti partecipanti. Per la classifica generale saranno misurati i tempi da Sluderno al maso Vernalhof (9,6 chilometri, 624 m di dislivello).

 

Il terzo giorno è in programma la tappa regina del Giro delle Dolomiti. Si raggiugerà Passo Erbe, uno dei più bei passi dolomitici. Il percorso lungo 174 chilometri con 2199 metri di dislivello, fa parte delle tappe storiche del Giro delle Dolomiti e tutte le volte desta molto entusiasmo. Sarà cronometrato il tratto da Pezzè a Passo Erbe (10,7 chilometri, 867 metri di dislivello). Dalla Val Badia si scenderà poi in Val Pusteria e si percorrerà tutta la Val d’Isarco fino al traguardo a Bolzano.

 

 

In Val Sarentino e due volte in Trentino

 

Nella quarta tappa si andrà alla scoperta della Val Sarentino. Gli stessi sarentinesi dicono che la loro valle è il “cuore dell’Alto Adige”. Non per niente la valle si trova proprio nel mezzo della provincia del Nord Italia. La tipica valle a v, inoltre, ha un grande fascino alpino e un ambiente montano idilliaco. Le cicliste e i ciclisti che prenderanno parte al Giro pedaleranno fino al lago di Valdurna nell’omonima valle, una delle valli laterali più interne della Val Sarentino, e poi percorreranno lo stesso tragitto a ritroso fino a Bolzano. Con una distanza complessiva di 75 chilometri la quarta tappa è breve, ma i 1516 metri di dislivello promettono diverse salite durissime. Il tratto che da maso Ropele a Campolasta porterà fino al parcheggio del lago di Valdurna (15 chilometri, 556 metri di dislivello) sarà cronometrato per la classifica generale.

 

La grande novità del 45° Giro delle Dolomiti attenderà i partecipanti negli ultimi due giorni dell’evento ciclistico. Allora, infatti, si oltrepasserà per due volte la chiusa di Salorno e si andrà in Trentino. Nella quinta tappa di venerdì 29 luglio si partirà da Trento e ci si spingerà verso sud fino a Ronzo, da lì si scenderà ad Arco, da dove si potrà catturare con lo sguardo anche la riva settentrionale del lago di Garda. Da Arco si pedalerà verso nord fino ai piedi del Monte Bondone. Si salirà quindi sulla montagna alta 2180 metri e poi si scenderà verso Trento. 113 chilometri con un dislivello di nientemeno che 3013 metri: una sfida che tutti i partecipanti non vedono l’ora di affrontare e che incuterà loro rispetto.

 

 

Sulle tracce dei campioni d’Europa

 

Nell’ultima giornata si svolgerà la crono a squadre. Il percorso sarà lo stesso dei Campionati europei su strada che si sono svolti in Trentino nel 2021. Si partirà di nuovo da Trento e si pedalerà per due volte verso Aldeno. Il programma di questa giornata prevederà 27,6 chilometri di percorso con 112 comodi metri di dislivello prima della grande premiazione a Trento.

 

Nella 45a edizione si terranno anche i Giro Sprint di due chilometri, che si svolgono in ogni tappa su tratti non troppo ripidi e sono inclusi nel programma dal 2021 ad esclusione della Team Crono. Tutti i partecipanti saranno dotati di un chip, che misurerà i tempi delle atlete e degli atleti in questi tratti.

 

 

Le iscrizioni sono già aperte

 

Dal 15 dicembre ci si può iscrivere all’intero Giro delle Dolomiti oppure alle singole tappe. Per prendere parte a tutte e sei le tappe, va versata una quota d’iscrizione pari a 450 euro, la partecipazione a una singola tappa costa 90 euro. Nel prezzo è compreso un pacco gara per tutti i partecipanti al Giro, che potrà essere ritirato alla Fiera Bolzano, a cui si possono aggiungere servizi come l’assicurazione giornaliera, un pacchetto di sali minerali e altro. Inoltre, tutti i partecipanti che arriveranno in Alto Adige da lontano e pernotteranno in hotel, potranno richiedere delle riduzioni alle reception di alcuni hotel selezionati indicati sempre sul sito. Per iscriversi o avere ulteriori informazioni, tutti gli interessati possono consultare il sito web www.girodolomiti.com.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
  Maxxis, il marchio leader di copertoni per bici, è sponsor tecnico ufficiale de La Ronda, la Classica del Nord[est] in programma il 14 aprile 2024 con partenza da...

È iniziato il conto alla rovescia verso la Sea Otter Classic 2024. Bianchi prenderà parte all’evento in programma a Monterey, California, dal 18 al 21 Aprile, uno dei festival di...

Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre modelli RSL Knit, RSL Road e Velocis, tre prodotti che...

Bianchi ha appreso con sincero stupore le dichiarazioni rilasciate alla stampa internazionale dal corridore del Team Arkea-B&B Hotels Florian Senechal al termine della Parigi-Roubaix della scorsa domenica 7 Aprile, in...

I ragazzi di Bikeroom hanno portato con il loro arrivo una ventata di novità offrendo un servizio di vendita impeccabile e innovativo sotto ogni aspetto. La stagione 2024 entra nel...

La società Unipublic, organizzatrice de La Vuelta e de La Vuelta Femenina by Carrefour.es, e Santini Cycling hanno presentato oggi le maglie ufficiali destinate ai leader della corsa a tappe...

Se non vedete l’ora della bella e calda stagione il prossimo acquisto da mettere nell’obiettivo è un bel paio di calzature performanti e leggere, proprio come quelle che indossano i...

Trek annuncia la creazione della sua quinta grande filiale europea, dopo GAS, BLX, Nordics e UK+, denominata Trek South Europe, al fine di favorire le sinergie e migliorarle competitività in...

Loma è il nuovo casco progettato da Specialized per accontentare la voglia di avventura dei ciclisti più ambiziosi e accompagnarli ovunque in grande sicurezza. Grazie ad un prezzo molto interessante e...

Dopo il successo della linea Santini x UCI distribuita gli scorsi anni negli store Decathlon di vari paesi europei, la collaborazione continua nel 2024 con una nuova collezione, disponibile esclusivamente...

La sesta generazione della giacca Gabba di Castelli vi porta dritti dritti in una nuova dimensione della performance, infatti, la nuovissima Gabba R è impermeabile, altamente traspirante e aerodinamica, più...

Più veloci in off-road? Perché no! Specialized ha appena presentato la nuova gamma di scarpe da ciclismo off-road Recon 2024, modelli basati sua attente ricerche sviluppate dall’azienda statunitense per offrire ai...

Vincere una classica monumento è l’impresa di una vita ed una cosa è certa e domenica saranno in molti i pretendenti a darsele di santa ragione regalando lo spettacolo che...

Se la tecnologia brevettata CPC ha rivoluzionato le selle ed i guanti Prologo assicurando più grip e filtrando le vibrazioni, la svolta di oggi arriva con quella che è la...

Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando il rapporto aerodinamicità/ventilazione. Il nuovo Utopia Y si presenta migliorato...

Per tenere in ordine una bici serve sicuramente costanza, ma anche qualche prodotto dedicato che sappia pulire e rispettare i materiali. I cinque prodotti messi a punto da WD-40 assicurano...

Sidi Sport compie un passo fondamentale per contribuire alla realizzazione di un'economia a zero emissioni siglando la propria adesione alla Science Based Targets initiative (SBTi), programma che guida le imprese...

Alta precisione e cura del dettaglio sono caratteristiche fondamentali nel ciclismo di oggi, ed entrambe si ritrovano nelle nuove proposte di Campagnolo per questo inizio di 2024. L’azienda vicentina presenta...

Se un prodotto funziona nella mtb, per certi versi può andar bene nel gravel…un ragionamento che vale anche a parti invertite a volte, ma il succo resta lo stesso, un...

Specialized ne è ampiamente convinta e scommette forte sul nuovo casco Search, un prodotto destinato a chi vive il ciclismo come avventura cercando prestazioni prestazioni superiori e comfort senza pari....

È proprio  con un moderno taglio raglan ed un sistema di maniche a coste che  la Maglia da ciclismo Gregarius Pro QLAB si propone sul mercato come uno dei prodotti...

Prologo, azienda italiana leader nel design e nella produzione di selle ad alte performance, è lieta di presentare un'innovazione senza precedenti nel mondo del ciclismo: la NAGO R4 Nigiri. ...

Torna la primavera e torna la voglia di pedalare, un desidero promosso dalle tante novità presenti sul mercato ma anche dagli incentivi che vi fanno appassionare e vi spingono verso...

La Ronde Van Vlaanderen è il grande obiettivo di stagione per i migliori cacciatori di classiche in circolazione, una corsa monumento il Giro delle Fiandre che proietta direttamente nel mito....

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre...
Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando...
di Giorgio Perugini
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar,...
di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
di Giorgio Perugini
Leggerissime e rigide, ma anche veloci e incredibilmente scattanti, insomma, un set di ruote di livello incredibile alla portata di...
di Giorgio Perugini
Al celebre marchio francese Café du Cycliste non mancano certo stile ed inventiva, del resto, basta sfogliare le pagine della...
di Giorgio Perugini
Scegliere la ruota giusta oggi è complicato, soprattutto se siamo soliti affrontare percorsi misti in cui pianura, salita e discesa...
di Giorgio Perugini
Una cosa è certa, oggi grazie a geometrie molto spinte e al sapiente uso della fibra di carbonio le aziende...
di Giorgio Perugini
C-Shifter è l’ultimo nato dalla nobile famiglia Shifter di Bollé, un occhiale ad alte prestazioni dotato di ottiche sopraffine che...
di Giorgio Perugini
Adidas si è immessa con forza nel ciclismo, un’azione che permette di trovare il celebre marchio a tre strisce sia...
di Giorgio Perugini
Avete in tasca pochi denari e cercate un casco nuovo? Limar Maloja sarà la vostra sorpresa per l’estate 2023! Limar,...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy