I PIU' LETTI
GARMIN. PEDALARE SUI MURI DEL FIANDRE (GRAZIE A TACX) RESTANDO NEL CUORE DI MILANO... VIDEO
di Giorgio Perugini | 17/02/2023 | 08:05

Una pedalata di gruppo su una parte del Giro delle Fiandre senza muoversi da Milano? Ebbene sì e ovviamente quando dico “senza muoversi” intendo veramente dire questo. In Canottieri Olona 1894, storico club sportivo meneghino, è stata inaugurata poco tempo fa una sala interamente dedicata all’indoor cycling allestita con ben 12 postazioni basate su ciclomulini Tacx® Neo 2T e bici Giant, una collaborazione che vi permette di vivere in compagnia un’esperienza immersiva per migliorare le vostre performance. Per l’occasione a tirare il gruppo ci ha pensato Alessandro Ballan, uno che nel 2007 il Giro delle Fiandre lo ha anche vinto molto bene.

“Vedete, qui le squadre di quelli forti, rallentavano per poi ripartire a bomba”

Inutile girarci tanto attorno, pedalare virtualmente su questi settori del Giro delle Fiandre (sulla piattaforma Garmin Tacx trovate due tratti diversi) con Alessandro Ballan è davvero appagante. La differenza la fa ovviamente il nostro Campione del Mondo, gli aneddoti si sprecano e vederlo pedalare così da vicino è sempre una bella lezione. Lui pedala su una bellissima Tacx® NEO Bike Plus Trainer e il resto del gruppo su fedelissimi e performanti ciclo simulatori Tacx® Neo 2. “ Vedete, qui i team di quelli forti rallentavano, facevano tappo e poi si mettevano a menare alla grande, un effetto elastico impressionante che seminava panico e segava le gambe a molti ” racconta Alessandro Ballan, comodamente piazzato sui 290 watt che non lo fanno neanche sudare. Il percorso è fedele, poche storie, la simulazione offerta da Garmin Tacx è più che reale.

Uno schermo enorme in cui ogni partecipante vede i suoi dati

Il bello di questa super stanza sta nel grande servizio offerto, a partire dagli strumenti fino al personale qualificato che può seguirvi in ogni tipo di impostazione, ma nulla vieta che i più esperti possano allenarsi in piena autonomia. Detto questo, durante la pedalata i dati di Ballan erano visibili sullo schermo in cui potevamo seguire il percorso, mentre i dati dei partecipanti erano comodamente piazzati su uno schermo a parte. Ogni partecipante può impostare per rendere l’esperienza ancora più fedele il proprio valore di FTP e vi assicuro che quando Alessandro si è messo a menare stargli dietro è diventato impossibile anche perché il software in quei frangenti ha modificato i parametri riversando sul Tacx® Neo 2 dei partecipanti tanti watt in più da sostenere.

Una esperienza reale? Direi di sì

“All’epoca mia il rullo era uno strumento noioso, ora la musica è decisamente cambiata. Qui alla Canottieri Olona 1894 l’esperienza è ancora più coinvolgente, in compagnia il tempo passa più in fretta e questo è sempre un gran vantaggio. Il coinvolgimento del gruppo resta un condizionamento positivo, fa venir ancora più voglia di migliorarsi. Per tornare alla mia esperienza, a livello di preparazione questi nuovi strumenti ti fanno lavorare al 100%, nessuna distrazione, non esistono i noiosi inconvenienti che si trovano in strada. Su un Tacx Neo 2 concentro il tempo e metto sui pedali tutto quello che serve per ottenere il massimo. Un lavoro specifico su strada può portare via molto tempo, mettici il riscaldamento, il tempo per arrivare alla prima salita…insomma di minuti ne possono passare parecchi e non tutti hanno a disposizione due ore e mezzo al giorno. Io spesso faccio programmi di potenziamento e ottengo il massimo in poco meno di un’ora. Ritornando al discorso “lavoro di qualità” effettuato sui moderni ciclo mulini, penso davvero sia un grande passo in avanti rispetto ai miei tempi. Ho usato un paio di volte la nuova Tacx® NEO Bike, uno strumento comodo e decisamente innovativo. In trenta secondi imposto le mie misure ( in casa la usano in molti, ragazzi compresi! ) e pedalo direttamente in salotto, tanto non produce alcun rumore. Quando rullavo da professionista mi dovevo isolare in box e facevo vibrare tutto, un rumore assordante che coprivo a malapena con l’audio della musica o di un film che cercavo di seguire per ingannare la noia! Il sistema Tacx è particolarmente reale, anche in discesa, infatti nei vari percorsi pensi che il più sia finito con la salita, invece dopo lo scollamento ci si trova a menare in senza neanche recuperare un po ’il fiato. Ritornando al percorso fatto insieme del Giro delle Fiandre è chiara una cosa, in poco più di 45 minuti abbiamo ottimizzato il tutto ottenendo i benefici allenanti che avremmo normalmente raggiunto in più di un’ora su strada. Sul percorso è stata fedele anche la riproduzione delle vibrazioni derivanti dal pavé e dal ciottolato, infatti, la pedalata diventava quadra e si faceva ben sentire sulle gambe.”

Cosa ne pensi dell’Accademia Zwift?

“Con i moderni rulli allenarsi bene e capire se il motore c’è è senza dubbio possibile, questo è chiaro - continua Ballan - Se hai i numeri emergi, è impossibile barare. Penso che il programma sia interessante, ovviamente passare professionisti così non è semplice, l’esperienza fatta in gruppo spesso conta tantissimo e andare forte non basta. Seguo però con grande interesse questo programma, ne sono molto incuriosito”.

Lo spazio in Canottieri Olona è decisamente ben gestito, parola di Garmin

“Tutti i ciclisti si sono resi conto di quanto sia utile usare moderni rulli o bici smart. Non tutti però hanno uno spazio dedicato nella propria abitazione, quindi avere delle palestre che dispongano di queste attrezzature moderne, e non delle solite spinbike, è fondamentale - ci racconta Alberto Villata, Brand Manager di Garmin - Inoltre, dopo aver fatto i rulli in solitudine durante gli anni passati, fare un allenamento di gruppo è sicuramente più stimolante. Si vanno quindi a unire l’utilità dei rulli smart alla socialità delle palestre. Siamo felicissimi che comincino a nascere centri come questo. I ciclisti hanno sempre avuto difficoltà nel trovare un proprio spazio nelle palestre, lo spinning va bene ma giusto per mantenere una base aerobica nei mesi invernali, non si riescono a fare lavori da riportare nelle proprie uscite. Con i rulli moderni invece si può migliorare la propria condizione anche al chiuso, e facendolo in palestra si può usufruire anche di altre attrezzature, come i pesi o gli spazi per il corpo libero, ma soprattutto si può stare in compagnia ed essere seguiti da istruttori qualificati.”

www.garmin.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Grandi novità su Wikiloc: arrivano infatti due nuove funzionalità, vale a dire Route Planner e Mappe 3D. La piattaforma di navigazione outdoor consente ora di pianificare percorsi direttamente da casa...

Core e Concrete College sono le due collezioni pensate da Canyon per chi si ispira alla cultura del ciclismo, capi streetwear ma destinati a chi vive il fascino de ciclismo...

La sella NAGO è uno dei prodotti più iconici di Prologo, un modello che nella sua vita ha affiancato molti campioni in vittorie importantissime nelle classiche di un giorno e...

La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power Stretch™ e Delta™. Questo nuovo capo si distingue per il...

La nuova bici da cronometro e da triathlon Supersonica SLR di Wilier rappresenta molto di più di un semplice nuovo modello di altissima gamma, infatti, è la perfetta sintesi di...

Come era prevedibile, il gravel oggi è una specialità con due anime, una che vive di performance e velocità ed una decisamente più orientata all’avventura. Così Bianchi, dopo aver lanciato Impulso, la fast gravel...

La bicicletta è uno strumento capace di avvicinare persone e generazioni diverse. Che sia usata per la mobilità urbana, per una passione che accompagna sin dalla più tenera età, per...

Per il sesto anno consecutivo, Alé conferma la partnership con il Giro d’Italia dei giovani e firma un accordo con RCS Sport per la fornitura delle maglie dei leader di...

Colnago, bicicletta ufficiale del Tour de France, presenta la Colnago Fleur-de-Lys, un’opera d’arte prodotta in 111 esemplari numerati come omaggio a Firenze, la culla del Rinascimento, che ospiterà le Grand...

Q36.5, leader nell'abbigliamento tecnico per il ciclismo, è partner e fornitore tecnico ufficiale delle maglie di leader del Tour de Suisse 2024. Anche per quest’anno, il brand bolzanino e la...

Con i nuovi pedali Supervillain, Deity desidera alzare al massimo il livello delle prestazioni e lo fa alla grande andando anche oltre. Leggeri e forti, sono realizzati con la giusta...

Il 2024 riporta alla grande attenzione dei praticanti le bici endurance o allora, modelli polivalenti che regalano grande libertà e uscite in cui terreni misti e lunghi chilometraggi diventano la...

Alé è orgogliosa di annunciare la sua partnership con l'edizione 2024 del Lloyds Bank Tour of Britain femminile e maschile. La prestigiosa corsa a tappe di più giorni si svolge sulle...

Pedalare in gravel vuol dire essere pronti più o meno a tutto, un fattore che è da tenere ben presente visto che questa specialità ci espone ad una moltitudine di...

rh+, storico brand italiano specializzato nella creazione di capi ed accessori da sci, outdoor e ciclismo acquisisce Rosti Maglificio Sportivo con l’obiettivo di rafforzare la propria offerta sul mercato.  Rosti,...

Contro il caldo,  SIXS propone tre capi ActiveWear della nuova linea CLIMA II (due Jersey + una salopette corta) dalle grandi qualità che, insieme, grazie a tutta l’esperienza e agli ultimi aggiornamenti della tecnologia racchiusa nei...

Gli zaini idrici di Thule hanno dimostrato negli anni di avere un qualcosa di speciale, merito di una visione aziendale che punta tutto sulla elevata qualità delle lavorazioni e dei...

Niki Terpstra è pronto per affrontare le nuove sfide del mondo Gravel come ambassador caschi ed eyewear per Briko®, una nuova interessante sfida che vedrà l'ex prof olandese ed il...

Le bici da strada nell’ultimo periodo si stanno alleggerendo e non poco, un fattore importante che ci fa capire quanto la tecnologia abbia fatto notevoli passi avanti. “Non torneremo mai...

“Ho sempre desiderato pedalare su una bicicletta così bella e finalmente ho realizzato il mio sogno.” Queste sono le prime parole dette da Henok Mulubrhan di fronte alla sua nuova...

Prologo, azienda italiana produttrice di selle ad alte prestazioni, è lieta di annunciare il nuovo accordo raggiunto con il Tour de France per la realizzazione delle selle ufficiali per le...

STR sta per “Suspend The Rider” ed è un concetto forte e chiaro che è diventato parte integrante di alcuni progetti targati Specialized. Dall’introduzione del FutureShock nel 2016 sul modello...

JonnyMole, studio internazionale di design e comunicazione con sede a Cittadella (Padova), ha celebrato il suo 25º anniversario lo scorso giovedì 23 maggio 2024, in occasione della tappa padovana del...

Quella con cui Jonathan Milan ha vinto tre tappe al giro portandosi a casa la Maglia Ciclamino è una Trek Madone SLR tutta in tinta, una bici dal design avveniristico...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power...
Gli zaini idrici di Thule hanno dimostrato negli anni di avere un qualcosa di speciale, merito di una visione aziendale...
di Giorgio Perugini
TPU si o TPU no? Lattice o butile? Possiamo dare più di una buona motivazione per avvalorare la scelta di...
di Giorgio Perugini
Il modello 029 di casa Salice nasce dalla grande esperienza maturata da Salice nelle massime competizioni, un terreno in cui...
di Giorgio Perugini
Sarebbe bello proporre soluzioni avanzate ad un prezzo altamente accessibile, no? È così che prende l’abbrivio la vita di due...
di Giorgio Perugini
Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre...
di Giorgio Perugini
Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando...
di Giorgio Perugini
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar,...
di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
di Giorgio Perugini
Se siete alla ricerca di un winter kit adeguato per pedalare in questo inverno, le proposte di Q36.5® vi daranno...
di Giorgio Perugini
Temevamo un arrivo repentino del freddo e così è stato, ora fuori le temperature sono scese molto e negli ultimi...
di Giorgio Perugini
Desiderate un’esperienza di ascolto ottima anche mentre correte o pedalate? Niente di più facile con le cuffie a conduzione ossea...
di Giorgio Perugini
Per molti amanti del gravel arriva la parte della stagione che regala emozioni forti, infatti, la natura che si appresta...
di Giorgio Perugini
Siamo a novembre e in alcune regioni d’Italia si registrano ancora temperature superiori ai 25°C, una situazione surreale che però...
di Giorgio Perugini
Leggerissime e rigide, ma anche veloci e incredibilmente scattanti, insomma, un set di ruote di livello incredibile alla portata di...
di Giorgio Perugini
Al celebre marchio francese Café du Cycliste non mancano certo stile ed inventiva, del resto, basta sfogliare le pagine della...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy