I PIU' LETTI
L'ABC TREK PER LA SICUREZZA DEGLI ATLETI
dalla Redazione | 12/02/2019 | 07:35

Quella per la bicicletta è una passione che non conosce stagionalità e, complici anche gli inverni non più così rigidi, si può trovare un ciclista per strada in ogni giorno dell’anno. Parlare di sicurezza in strada, quindi, è un tema di costante attualità e che coinvolge tanto gli automobilisti quanto i ciclisti: entrambi devono convivere sullo stesso terreno. Trek ha fatto di questo tema una delle proprie mission e ha stilato un breve, ma efficace, protocollo per sensibilizzare ogni appassionato a prestare sempre più attenzione in strada. Un vero e proprio ABC.

La campagna sulla sicurezza promossa da Trek si fonda su un dato che testimonia come i ciclisti sovrastimino drasticamente la distanza a cui sono rilevabili dagli automobilisti. Se non si adottano delle misure attive per aumentare la propria visibilità, il ciclista corre il rischio di non essere notato. Ecco quindi che l’ABC della consapevolezza messo a punto da Trek si articola partendo da tre assunti principali: Accese
sempre (e in questo caso intendiamo le luci), Biomotricità e Contrasto.    
Utilizzare le luci diurne è un buon metodo per farsi notare, ma la combinazione tra luci diurne, elementi per evidenziare le parti del corpo in movimento e scelta di un abbigliamento che contrasti con l'ambiente circostante rappresenta la ricetta migliore.

Più accorgimenti ABC si adottano durante le uscite in bici, più sarà facile essere notati.
“A” come Accese sempre 
- Affinché una luce diurna sia efficace deve essere davvero luminosa soprattutto perché gli automobilisti, quando sono al volante, sono soggetti a tantissime distrazioni. Una luce fissa potrebbe confondersi con l’ambiente circostante. Al contrario, una luce lampeggiante salta subito all’occhio e cattura l’attenzione degli altri utenti sulla strada.    
Inoltre, è stato verificato che le auto dotate di luci diurne, che oggi fanno parte della dotazione di serie, sono meno soggette a incidenti. Applicare questa tecnologia anche alle biciclette è semplice e anche logico a patto che si utilizzino prodotti appositamente studiati per emettere un fascio di luce riconoscibile anche alla luce del sole.
In tal senso, la caratteristica minima di una luce per essere classificata come “utile” nelle ore diurne riguarda la presenza di ottiche, profili di lampeggio e portata del fascio luminoso sviluppato per lo scopo specifico. Senza questi tre elementi, si tratta di normalissime luci.
Oltre a una vasta gamma di luci anteriori, Trek dispone di moltissime luci posteriori visibili durante il giorno: la Bontrager Flare R (da usarsi posteriormente) certifica la visibilità del ciclista fino a 2 chilometri grazie all’utilizzo di ottiche particolari che concentrano il fascio di luce e aumentano la luminosità. Inoltre, la Bontrager Ion 800 R, dispositivo anteriore, assicura un fascio luminoso visibile a 1,5 chilometri. Le luci Bontrager pesano solo 180 grammi e sono di comodo uso grazie alla batteria ricaricabile tramite cavo USB, al supporto regolabile e alla staffa quick connect per un semplice montaggio sul manubrio. 
Il set di luci Bontrager Ion 800 R e Flare R è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico di 149,99 Euro.

“B” come Biomotricità - 
L’uomo è biologicamente programmato per riconoscere gli altri esseri umani prima di qualsiasi altro soggetto: è il movimento del corpo che permette di distinguere i ciclisti dall’ambiente circostante. È questa l’idea che sta alla base del principio di Biomotricità, cioè l’insieme di soluzioni tecniche che mettono in evidenza piedi, ginocchia e altre parti del corpo in movimento con materiali fluorescenti o catarifrangenti. La ricerca dimostra che se un ciclista usa la Biomotricità in modo efficace aumenta la propria visibilità fino all’83%. Ecco quindi un paio di pratici consigli per applicare al meglio il concetto di Biomotricità: di notte, mettere in evidenza piedi, caviglie e gambe con prodotti realizzati con materiali catarifrangenti mentre in condizioni d'illuminazione diurna, indossare calze, scarpe, copri-scarpe o gambali di colore fluorescente.

“C” come Contrasto - 
I colori fluorescenti si “attivano” solo in presenza dei raggi Ultravioletti e, quindi, della luce del sole. Un ciclista che indossa capi dai colori fluorescenti aumenta la propria visibilità fino al 300% rispetto a uno che veste capi dai colori normali.    
Il “problema” sorge però nelle ore serali e il motivo risiede nel fatto che i fari delle automobili non emettono raggi UV abbassando drasticamente l’efficienza di un capo fluorescente. Diversi studi dimostrano che i ciclisti sovrastimano la loro visibilità nei confronti degli altri conducenti del 700%: indossare capi fluorescenti non è sinonimo di visibilità. L’unica soluzione possibile è quella di utilizzare capi con dettagli riflettenti.
Un ciclista che desidera aumentare il proprio contrasto deve quindi utilizzare indumenti fluorescenti di giorno e riflettenti di sera.   

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Sono stati più di 500 i partecipanti alla seconda edizione di Ammiraglia, l’evento organizzato da RMS dedicato ai rivenditori per presentare le numerose novità di prodotto e, al...

  L’8° edizione de L’Intrepida ha rappresentato una straordinaria festa di sport ed ha regalato emozioni e divertimento a tutti i protagonisti, confermando il successo del 2018 e facendo un...

Il 10 ottobre 2020, l´Istria300 trasformerà la città croata di Poreč-Parenzo nella mecca del Ciclismo internazionale. Con lo slogan "Ride Your Limits", l'Istria offre condizioni ottimali per...

Scelti gli azzurri per la prova di Coppa del Mondo di BMX Freestyle in programma a Chengdu, in Cina, dal 31 ottobre al 3 novembre. All'evento sono stati convocati dal...

Si sono aperte ufficialmente le iscrizioni alla Granfondo dei Sibillini - La Cicloturistica, che nel 2020 compirà 30 anni. Una longevità davvero di tutto rispetto per questa manifestazione, che è...

Ci si aspettava fuoco e fiamme dall’ultima tappa dell’Iron Bike 2019 in programma a Masseria Coppa, nel cuore dell’Alta Murgia e, in effetti, così è stato. Non solo per quelle...

Ad Antrodoco c’è grande fervore in vista del ritorno della Cicloturistica Le Vie del Marrone: gli organizzatori dell’Asd Mtb Monte Giano sono ancora ben intenzionati a dare il meglio di...

Freddo la mattina e poi un bel sole fino a 22 gradi per tutto il resto della giornata. Salita, questa volta sì e più del solito: l'unico modo per arrivare...

I dati parlano di un movimento gravel in piena espansione, numeri favorevoli per le case seguiti da quelli altrettanto positivi che raccontano di nuove manifestazioni dedicate e grande...

L’edizione 2019 del festival Milano Montagna ha avuto come protagonisti tre atleti del team Red Bull Italia. Si tratta del campione meranese di parapendio Aaron Durogati, il biker Marco Aurelio Fontana, fresco...

La quarta edizione della Conquistadores Cup consacra la manifestazione fra gli appuntamenti ufficiali FCI più apprezzati di fine stagione: valida come ultima prova del Circuito delle Colline Toscane, regional series...

Prosegue a suon di vittorie la marcia inarrestabile del 28enne vicentino Nicholas Pettinà nella 31^ edizione del Trofeo d'Autunno-"La Storia Siamo Noi" di mountain-bike. L'ultima della serie è...

Un giorno per gustarla, una stagione per prepararla. La Granfondo Sestriere Colle delle Finestre è un'esperienza ricca di emozioni uniche. La scalata dell'epica...

E' da poco terminata la stagione 2019 e ancora sentiamo il tepore dell'ultima granfondo svoltasi a Loano poche settimane fa, ma il GS Loabikers, il sodalizio loanese diretto da Piernicola...

Stabilita la data e la location delle premiazioni dell’Umbria Tuscany Mtb. I protagonisti del circuito saranno premiati sabato 2 novembre dalle ore 18 presso la sala congressi dell’UmbriaVerde Sporting...

Dominio a stelle e strisce nel primo mondiale UCI dedicato alla pump track. Tommy Zula e Payton Ridenour hanno primeggiato nelle finali maschile e femminile del Red Bull UCI Pump Track World Championship, andate in...

Chi la ha provata, racconta di essersi sentito caldo per tutto il tempo, nonostante condizioni climatiche pessime e gelo totale. La maglia Intima Base 2 di Spatzwear, il...

Si sono aperte ufficialmente le iscrizioni per la terza edizione della Granfondo Michele Scarponi, che nel 2020 si terrà domenica 19 aprile a Filottrano. Sino al 31 dicembre sarà possibile...

Eccola qui L'Eroica, bella e gioiosa, chiassosa e felice, internazionale, autentica, esigente e intrigante. Poetica all'infinito. Eccola qui L'Eroica, organizzata con il contributo, il lavoro e il sostegno entusiasta di tanti.Si dice...

Con un successo condito dalla presenza di circa 250 partecipanti e un eccellente spettacolo sulle strade attorno l’area Metropolitana di Bari e l’Alta Murgia, è andata in archivio positivamente la...

Cosa ti aspetti da un casco da enduro? Massima protezione, tanta comodità ma anche leggerezza, le giornate in sella sono lunghe e divertenti, perché zavorrarsi? Partiamo proprio da...

Sarà ancora MOA Sport a fornire, nel 2020, l’abbigliamento tecnico al Team Beltrami TSA, squadra sbarcata quest’anno nel mondo del professionismo come Continental, categoria confermata anche per la prossima stagione.Le...

Pedalata ma non solo, l’obiettivo è quello di vivere una grande festa del ciclismo di fine stagione. Appuntamento a Pomarance (PI) domenica 20 ottobre con la 2a edizione della Freccia Geotermica. Quest’anno il Velo Etruria...

Enervit, forte della lunga esperienza maturata accanto all’Equipe Enervit, ha deciso di suggellare ancora di più il rapporto con la sua fedele alleata dando vita a un magazine di approfondimento...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Siamo spesso alla ricerca della bici giusta, quella che possiamo cucirci addosso per passare con disinvoltura dalla gran...
di Giorgio Perugini
Veloce, vincente e versatile. Ecco Utopia descritto con tre semplici parole. Veloce, visto che la stessa Kask assicura...
di Pietro Illarietti
  La Cinelli Superstar è una bicicletta che oserei definire smart. Cosa mi è piacuto di questo prodotto corsaiolo...
di Giorgio Perugini
Gli occhiali prodotti da Limar hanno notoriamente un rapporto qualità/prezzo davvero sorprendente, motivo per cui vi consiglio una...
di Giorgio Perugini
Se c’è un capo che ritengo indispensabile, quello è sicuramente il gilet. Pratico e leggero, trova spazio facilmente...
di Giorgio Perugini
  Superleggera come la luce, bella come poche altre possono esserla. Aurata si presenta così, come un pezzo di rara...
di Giorgio Perugini
Avete il piglio del velocista? Siete passisti veloci e divorate asfalto a grande velocità? Immagino quindi che la...
di Giorgio Perugini
Forza e coraggio, arriva il periodo più difficile dell’anno per quanto riguarda il modo di vestirsi direte le...
di Giorgio Perugini
Oakley, storico e rinomato marchio produttore di occhiali, ha lanciato l’anno scorso la sua collezione di caschi dedicati...
di Giorgio Perugini
Air PRO non è semplicemente un casco leggero e perfettamente a suo agio nelle calde giornate estive, è...
Gli occhiali Julbo Aero sono pensati per chi ama praticare sport governati della velocità ed è proprio per...
di Giorgio Perugini
Le giornate calde proseguono e se tutto va come nelle passate stagioni, il completo estivo rimarrà ancora a...
di Giorgio Perugini
Abbiamo già parlato della nuova collezione SIXS e anche del nuovo logo aziendale, una novità che accompagna con...
di Giorgio Perugini
Il casco Ventral di Poc aveva un compito arduo, ovvero far dimenticare agli amanti del marchio lo storico...
di Giorgio Perugini
Il periodo estivo rimette in strada molti appassionati, pronti a sfidare il caldo e le strade roventi. Non...
di Giorgio Perugini
Tutti voi conoscerete Scicon per via delle borse portabici, probabilmente le migliori in circolazione, ma possiamo tranquillamente ricordare...
di Giorgio Perugini
Cosa ci aspettiamo da un completo estivo? Generalmente lo vogliamo leggero e ben realizzato con tessuti all’avanguardia, aero ma anche...
di Giorgio Perugini
La gravel è la bici del momento, inutile negarlo. In un momento di vacche magre, molti si sono...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy