I PIU' LETTI
BIKE NIGHT, PEDALANDO DA MILANO AD ARONA
dalla Redazione | 18/07/2018 | 09:44

Per chi non è spaventato dal buio, per chi non si è mai spinto così lontano o non l’ha mai fatto di notte: Bike Night è l’evento in bici organizzato da Witoor che sta illuminando le notti dell’estate italiana. La quinta edizione del tour delle pedalate notturne sulle più belle piste ciclabili del nostro paese torna sabato 14 luglio a Milano, con il percorso da piazza Leonardo fino al Lago Maggiore. Sarà la terza tappa del tour che parte da Ferrara e coinvolge anche Bolzano, Udine, Verona e le Marche: sei tappe su sei percorsi diversi per un’esperienza in bici unica e innovativa, con quasi tremila partecipanti nel 2017.

La Bike Night torna a Milano per la terza edizione dell’evento notturno in bici non competitivo: una notte di passione per la bici, che porta centinaia di ciclisti per il centro di Milano, passando per piazza Duomo. Il progetto ideato, organizzato e prodotto da Witoor, è una vera e propria ‘festa della bici’, grazie al percorso per la maggior parte su itinerari cicloturistici e a una formula, 100km con partenza a mezzanotte e arrivo all’alba, che sa regalare un’esperienza unica a ogni tipo di ciclista. Anche nel 2018 il tracciato lombardo partirà da piazza Leonardo, per attraversare piazza Duomo e proseguire poi sul Naviglio Grande e Ticino fino all’arrivo ad Arona. Le iscrizioni al prezzo speciale di 25€ sono aperte fino a domenica 8 luglio: online su www.bikenight.it o presso i punti officiali a Milano (Upcycle Cafè e La Stazione delle Biciclette) e Arona (No Work Team Arona). Sarà poi possibile iscriversi presso il gazebo Witoor venerdì 13 luglio presso l’Upcycle dalle 19 alle 22.30, e sabato 14 luglio al villaggio partenza in piazza Leonardo, al costo di 35€.

La festa della bici inizierà venerdì 13 luglio alle ore 19.30 all’Upcycle Cafè, con “Le notti in bici di Paola Gianotti”. La magia della notte in bici sarà raccontata dall’ultracyclist detentrice di tre Guinness World Record come donna più veloce ad aver attraversato il mondo in bici. Tra i racconti di Paola potremo sapere di più anche dell’ultima impresa, “Il Giro di Paola”, che l’ha vista percorrere lo scorso maggio le strade del Giro d’Italia, anticipando di un giorno la carovana rosa, per promuovere la campagna di sensibilizzazione ‘Io rispetto il ciclista’. Paola Gianotti pedalerà il giorno dopo insieme a tutti i partecipanti della Bike Night. Parteciperà alla serata anche Davide Valacchi, non vedente, protagonista del progetto ‘I to eye’: nel 2019 partirà per il suo primo viaggio in tandem, da Roma a Pechino, per una sfida di libertà. La serata prevede anche il punto Witoor per il ritiro pacchi iscrizione della Bike Night e la riapertura delle iscrizioni. Sarà presente La Stazione delle Biciclette, per consigli su come illuminare la bici nelle pedalate notturne, e Cinelli, con un’esposizione di bici. Menù speciale proposto da Upcycle per tutti coloro che presenteranno il pettorale Bike Night 2018.

Sabato 14 luglio l’attesa si sposterà in piazza Leonardo a Milano. Il villaggio partenza sarà aperto dalle 20 alle 24, con l’info point Witoor per il ritiro pacchi iscrizione e le nuove registrazioni, e gli stand degli espositori del mondo della bici. Poi dalle 23.30 inizierà l’incolonnamento del gruppo sotto l’arco di partenza. A mezzanotte la partenza dei ciclisti, che saranno scortati dalla Polizia Municipale di Milano nel percorso prestabilito che toccherà anche piazza Duomo, con una breve sosta, per dirigersi in Porta Genova, entrando nella ciclovia del Naviglio Grande. Lungo il tracciato saranno allestiti tre ristori: ad Abbiategrasso, in collaborazione con alimentari Invernizzi, a Turbigo, presso Naviri Park, e al Panperduto, a Somma Lombardo, prima dell’arrivo in piazza del Popolo ad Arona, con la colazione offerta da Strobino, dopo 100km. Sarà possibile per i partecipanti effettuare le docce al Circolo Tennis Nautica di Arona. Per chi volesse rientrare a Milano, si può prenotare il servizio navetta con trasporto bici al momento dell’iscrizione. Il villaggio partenza in piazza Leonardo offrirà anche un’area dove depositare i bagagli che verranno poi trasportati all’arrivo, un’area tecnica con un meccanico per eventuali messe a punto dell’ultimo minuto alla propria bici, lo spazio dove ritirare le bici a pedalata assistita di BikeMi, bike sharing del Comune di Milano, o il casco, per coloro che hanno prenotato, e lo shop con i prodotti ufficiali della Bike Night (maglia, calza tecnica, cappellino). Sarà infine fornita assistenza tecnica durante tutti i 100km del tracciato, nonché assistenza medica, per garantire sicurezza e supporto ai partecipanti.

La distanza dei 100km è considerata come il limite per chi non ha ancora affrontato viaggi in bici di lunga distanza, ma è davvero alla portata di tutti. Nella tappa lombarda in media solo l’1% si ritira. Per arrivare preparati, è sufficiente iniziare almeno un paio di mesi prima con uscite settimanali di 40-50km. Poi durante la notte sarà la forza del gruppo, i ristori e l’energia dell’alba a dare tutte le forze necessarie. Per partire è consigliato dotarsi di illuminazione adeguata, giubbotto catarifrangente e una camera d’aria di scorta. Nella tappa milanese si vede ogni tipo di mezzo a due ruote senza motore: bici da città, da corsa, gravel, mtb, tandem, e-bike, risciò, monopattini sportivi (footbike), bici reclinabili, ovomobili. Partecipano anche persone con disabilità visiva o motoria. Tra gli iscritti si registra la presenza di gruppi di amici o società di ciclisti amatoriali, e la metà proviene da fuori provincia, dal resto d’Italia. Alta anche la percentuale femminile, oltre il 25%.

Anno dopo anno le Bike Night sono riuscite a coinvolgere sempre più territori e partecipanti, avvicinando nuove persone alla bici grazie al fascino di una pedalata da 100km di notte che parte dalla città e arriva nella natura. «Un appuntamento che rievoca il fascino del ciclismo d’epoca - spiega Simone Dovigo, presidente Witoor -, ma con un approccio moderno, unendo tipologie di ciclisti diversi: chi si cimenta per la prima volta su una distanza di 100km oppure chi è già allenato ma è stimolato dalla sfida notturna».

«Giunta alla terza edizione, la Bike Night Milano-Lago porta oltre 500 ciclisti ogni anno a pedalare di notte nelle strade del centro e fuori Milano - prosegue Dovigo – affermando nel panorama di eventi ciclistici italiano e non solo un modo innovativo e autentico di andare in bici. Quello che non si vede con gli occhi lo si può percepire con gli altri sensi: e grazie al fascino della notte e alla sfida della lunga distanza, la Bike Night è riuscita a crearsi un proprio pubblico trasversale, capace di unire ciclisti allenati e dotati tecnicamente con persone più inesperte che proprio grazie a un’esperienza di questo tipo iniziano ad appassionarsi e a viaggiare in bici». La Bike Night riesce così a promuovere la mobilità sostenibile unendo appassionati autentici, paralleli a qualsiasi moda del momento, e a dimostrare come siano sufficienti poche pedalate per immergersi dal centro della città in un territorio lombardo dal forte potenziale cicloturistico.

Nel 2018 saranno riproposti le tappe dell’edizione precedente, più la novità della prima Bike Night nelle Marche, arrivando così a sei tappe totali. Dopo Ferrara (16 giugno) e Bolzano (29 giugno), oltre a Milano si andrà in Friuli sabato 28 luglio con la  Udine - Alpe Adria (Ugovizza), in Veneto e in Trentino sabato 1 settembre con la Verona - Lago di Garda (Riva). La chiusura del tour è prevista per sabato 15 settembre con la 1a edizione della Bike Night Marche: partenza da Fermo, arrivo a San Benedetto del Tronto.

«Non conta il cronometro – conclude Dovigo - non c’è ordine di arrivo: è un evento che racchiude elementi quasi primordiali che portano a salire in sella alla bici». Bike Night risponde alla crescente voglia di bici, in costante aumento negli ultimi anni anche in Italia, e offre una dimensione non competitiva e coinvolgente per tutti coloro che amano la bici e sono animati da una «passione che non dorme mai». «C’è il viaggio, il movimento. C’è l’orario inconsueto: la notte, che i ciclisti illuminano con le loro luci, diventa elemento sorprendente, quello che non si vede, si ascolta. C’è il buio da affrontare, il sole che sorge, a regalare calore e sorrisi per avercela fatta tutti insieme».

Il progetto Bike Night è supportato da partner innovativi della bici, come Bike Inside, che realizzerà la maglia ufficiale 2018, e Oxeego, che ha disegnato la calza tecnica Bike Night e fornisce tra gli altri atleti come il campione Vincenzo Nibali.

Bike Night è un’esperienza in bici che unisce la notte, la passione e le persone. Si parte a mezzanotte, dal centro di una città, per raggiungere dopo 100km (circa) la natura, pedalando su piste ciclabili: che si tratti del mare, del lago o della montagna, comunque luoghi distanti dal centro urbano da dove si è partiti. Perché Bike Night vuole dimostrare che in bici è possibile raggiungere posti cui di solito non crediamo, vogliamo o ci immaginiamo in grado di arrivare. A qualsiasi ora del giorno o della notte.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
La festa sul podio, la premiazione con champagne e il premio di una Pinarello vintage, l'abbraccio con gli amici: tutto bello ma tutto falso, cancellato, annullato. Finale col giallo alla...

Domenica 30 settembre si torna al mare. Per tanti sarà anche l'ultima occasione per godersi una giornata di sole in Riviera, prima di prepararsi alle lunghe giornate autunnali immersi nella...

Cambio di rotta deciso anche alla luce delle strategie commerciali delle aziende del settore. In pista tutta l’esperienza di Veronafiere come organizzatore diretto da 120 anni di eventi e rassegne...

  Bicycle Line, azienda trevigiana che da più di 30 anni disegna e produce abbigliamento per il ciclismo, è diventata sponsor tecnico dell’ARI, Audax Randonneur Italia. Ebbene sì, il popolo...

Friedrichshafen, si cambia. Gli organizzatori di Messe Friedrichshafen hanno ufficialmente spostato la data per Eurobike 2019: originariamente prevista dal 31 luglio al 3 agosto, la  28a edizione della fiera del...

G.TORNADO è l’ideale per chi ricerca un prodotto funzionale e ricco di contenuti tecnici da utilizzare al meglio sia in gara che in allenamento. E’ una calzatura molto leggera, la...

Albstadt, Nove Mesto na Morave, Val di Sole, Andorra-Vallnord: prosegue la striscia vincente dell’elvetica Sina Frei negli appuntamenti U23 di Coppa del Mondo di Mountain Bike. Domenica 15 Luglio, la...

Sono Martino Fruet e Anna Oberparleiter, stelle del Team Lapierre Trentino Alè, i vincitori del Cimbra Cross-GP Scratch Tv, gara eliminator che si è corsa nella suggestiva location del lago...

Domenica 15 Luglio 2018 è andata in scena l’ottava tappa del Giro della Campania Off Road 2018 sul Lago Laceno (Bagnoli Irpino), con il “II Trofeo MTB Altopiano del Lago...

Massimiliano Sala è medico sociale del Manchester City ma da sempre ha la passione per la bicicletta. E ha deciso di partecipare, il mese scorso, alla Race Across America, una...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Gli occhiali da ciclismo Bollé si sono confermati in queste stagioni nelle posizioni di vertice per quanto riguarda design e...
di Giorgio Perugini
La storia di Nalini è un po’ la storia del ciclismo, inutile negarlo, diverse sono state le formazioni gloriose che...
di Giorgio Perugini
La nuova Collezione continuativa 365 di Santini Cycling Wear che vi abbiamo presentato all’inizio della primavera rappresenta fedelmente lo spirito...
di Giorgio Perugini
Ci siamo, le tanto amate giornate calde che desideravamo questo inverno non sono un miraggio, anzi, ci siamo già ritrovati...
di Giorgio Perugini
  Siete indecisi se puntare sui dischi o rimanere fedeli al sistema frenante tradizionale? In effetti questo è un bel...
di Giorgio Perugini
Correva l’anno 2006 e le ossa disegnate su guanti utilizzati da diversi campioni della mtb diventavano in breve un simbolo...
Il Corsa è uno pneumatico straordinario, probabilmente uno dei prodotti più amati dai professionisti per correre ogni tipo di competizione....
Stiamo giusto per affrontare il momento clou della stagione, infatti, in questo periodo sono posizionate le prove più dure del...
Noi di tuttoBICI abbiamo già avuto modo di conoscere bene il progetto SP-01, la sella da strada più evoluta di...
Il periodo delle vacanze, corte o brevi che siano, si sta avvicinando e molti di noi si stanno chiedendo quale...
Un occhiale destinato al ciclismo deve rispondere complessivamente a molti requisiti per essere all’altezza dell’utilizzo sportivo che se ne vuole...
Basta osservare la storia del ciclismo, dagli albori fino ad oggi per rimanere impressionati dalle continue evoluzioni che hanno stravolto...
Dopo aver rotto il ghiaccio in Coppa del Mondo di Mountain Bike, aggiudicandosi il secondo round di Albstadt (Germania), Jolanda...
Correva l’anno 1987 ed il mitico Stephen Roche riusciva nella magica tripletta Giro, Tour e Mondiale, una combinazione colta in...
Molti di voi potrebbero pensare che per ottenere il miglior pedale in grado di misurare la potenza basterebbe mettere insieme...
Purtroppo siamo abituati a pensare che per avere una bici top di gamma serva mettere sul piatto una grande somma...
Se c’è un accessorio che si rivela determinante nella gestione della guida delle moderne mtb, quello è senza dubbio il...
Sidi è uno di quei marchi che ha fatto la storia del ciclismo, una lunga storia fatta di passione e...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy