I PIU' LETTI
PEDEMONTE AURATA SUPERLEGGERA RS, LA BELVA DA SALITA
di Giorgio Perugini | 11/09/2020 | 08:32

Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS non solo troverete la vostra anima gemella ma avrete l’opportunità di migliorare i vostri tempi in salita e in discesa e lo farete con una naturalezza sorprendente. La linea RS è una collezione esclusiva che rappresenta al meglio la ricercatezza e la qualità di questo marchio genovese.

 

La prima volta lascia il segno

Mi è bastata una salita di 3 km, probabilmente quella che conosco di più perché la percorro regolarmente uscendo di casa, per comprendere le enormi potenzialità di questa Aurata RS, un telaio leggerissimo che sfiora i 699 grammi e riesce a regalare un’esperienza di guida totale. Con il tempo e i vari test su strada ho capito che ogni telaio super-leggero scopre il fianco a determinati punti deboli, spesso legati a doppio nodo al forte risparmio di peso, ma quello che è certo è che Pedemonte ha trovato la ricetta giusta per offrire rigidità, elasticità, leggerezza e affidabilità. Nell’intero processo produttivo della linea RS il noto artigiano genovese concentra tutta l’esperienza maturata in 30 anni di lavoro con la fibra di carbonio e il risultato è spettacolare. 

Qui c’è il meglio che si possa desiderare

Per creare Aurata RS Pedemonte utilizza la fibra di carbonio T1100G con resina epossidiche altamente tecnicizzata per potenziare ulteriormente le fasciature con tempi di cottura nettamente più alti rispetto alla norma. Ah, dimenticavo, Aurata RS è un prodotto sartoriale e, come tutte le bici nel listino Pedemonte, viene prodotto esclusivamente su misura.

Essenziale, elegante e classico, questo telaio in fibra di carbonio porta nel 2020 la sontuosità dei gloriosi telai in acciaio. Il segreto di tanto equilibrio tra rigidità ed elasticità è da cercarsi certamente nella lavorazione del telaio e soprattutto nella tecnologia IWS ( qui i dettagli della lavorazione ) che consente a questo tube-to-tube su misura di ottenere valori di rigidità e compattezza incredibili prendendo le migliori caratteristiche tipiche dei telai monoscocca. La grafica è essenziale ed è giocata su un vago accento di luce attirato dalla vernice nera lucida mentre sullo sfondo domina la fibra di carbonio. La bandiera di San Giorgio tanto cara a Pedemonte ora vede il nero al posto del rosso ed è posta come al solito suoi foderi bassi, ma tutta l’appartenenza del marchio al territorio si ritrova con chiarezza anche nell’etichetta posta appena sopra il movimento centrale.

Su misura? Sì o no?

Trovo superfluo sottolinearlo, ma vi ricordo che pedalare su un prodotto su misura migliora a 360° la vostra esperienza e vi mette nella migliore posizione per rendere al massimo. Non ci sono limiti di taglia e tutte le giunzioni strutturalmente importanti godono di una tenacia e di una resistenza torsionale pazzesca. Il programma Pedemonte vi mette a disposizione un biomeccanico direttamente in azienda e questo è il modo migliore per avviare un rapporto di fiducia con il produttore e ottenere un prodotto poi calibrato sulla più precisa rilevazione delle quote antropometriche. Il carbonio a vista e lo speciale effetto ottenuto su movimento centrale, sterzo e tubo piantone ripaga totalmente sotto il profilo estetico offrendo a questa Aurata RS un aspetto crudo e corsaiolo. Ora, una volta messo tutto in ordine, è l’artigiano Pedemonte a limare e togliere peso posizionando strati di fibra unidirezionali solo dove servono e lasciare in vista la trama millimetrica del carbonio su foderi bassi, tubo obliquo, tubo orizzontale e tubo verticale. Il telaio dell’Aurata RS disc che vedete in foto ( è disponibile anche in versione caliper ) ha perni passanti, tubo di sterzo conico da 1” 1/8 1” 1/2, passaggio dei cavi interno, un movimento centrale 386 Press-fit e si abbina ad una forcella da 300 grammi scarsi. Il reggisella in carbonio da 27,2mm e un collarino tradizionale si allineano pienamente alla volontà del produttore di perfezionare un modello classico a tutti gli effetti e molto semplice per quanto riguarda le operazioni di manutenzione.

Leggera sì, ma guidabile e precisa.

Aurata RS corre sui binari e non sgarra di un centimetro anche ad alte velocità. Non ho mai provato un telaio super leggero in grado di comportarsi così bene ovunque come lei, soprattutto per l’alta qualità del comfort offerto. In sella tutto viene naturale e migliorarsi con questo telaio è una cosa naturale. In discesa mostra una muscolatura tipica di una bici aero mente in salita, gambe permettendo, vola! Basta avviarla per sentirla scappare da sotto il sedere e nei rilanci è strepitosa, merito di un movimento centrale rigido e dei foderi bassi, asimmetrici e più lunghi del normale. I foderi alti del triangolo posteriore sono sottili, eleganti e affilati ma flettono il giusto per limitare la rigidità verticale. In frenata è sempre molto composta mentre sullo sconnesso non sono mai rilevabili i saltellamenti tipici dei telai  leggeri, sempre troppo nervosi. Se siete passisti veloci con il vizietto della salita la amerete, ma se siete scalatori veri e propri non potrete più farne a meno.

 

Cambia il montaggio ma il risultato è sempre strepitoso

La clearance è ottima e consente il montaggio di pneumatici da 28c, anche se la migliore configurazione la ho trovata con le 25c. Nel corso della stagione solo il gruppo Campagnolo Chorus 12 mov è rimasto invariato, tutto il resto è stato alternato per i vari test. Nell’ultima configurazione troviamo ruote Campagnolo Bora WTO33, manubrio FSA K-force, pipa FSA SL-K, copertoni P ZERO™ Race SL TLR, pedali Garmin Vector e sella Prologo Scartch M5. È proprio con ruote di medio/basso profilo che Aurata RS offre il meglio ed è stato così anche con le URSUS TC37, ottime per quanto riguarda scorrevolezza leggerezza.

La stessa gallery è una piccola storia che verde la nostra Aurata RS presente in diverse configurazioni. Detto come va detto, con un telaio così prestazionale varrebbe la pena di puntare su componenti ultra-leggeri e non è detto che nel proseguo della stagione questo non possa accadere. Il valore di rigidità di 132N/M mette in chiaro subito una cosa, Aurata RS Superleggera è si un peso piuma ma ha forza e tenacia da vendere. So che è molto più facile spingersi verso marchi più noti e prodotti certamente più commerciali, ma nessun prodotto industriale potrà mai offrirvi quello che può darvi un prodotto su misura come questa Aurata RS Superleggera. Godetevela su strada e custoditela in una bella cover Velosock una volta a casa, le opere d’arte vanno mostrate nel momento giusto.

Per costi e info vi rimando al sito www.pedemonte.bike

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Se ci dovessimo fermare al curriculum della Inflite ci potremmo domandare ma perché mai aggiornarla? Cosa si può aggiungere a così tanta perfezione? Quattro Campionati del Mondo di Ciclocross, campionessa...

Trek svela i dettagli della nuova Roscoe, la mountain bike front da trail. Caratterizzata da una forcella a lunga escursione, pneumatici aderenti e geometria progressiva, è una bici nata per...

Eccola! La Colli della Sabina è pronta a tornare. E lo farà il prossimo 18 e 19 settembre. Un anno di stop dovuto alla pandemia non ha frenato l'entusiasmo dell'Acido...

Nella sua carriera Danilo DI Luca ha sempre utilizzato biciclette di altissima gamma, ma con il senno del poi pare che ogni modello lasciasse indietro sempre qualcosa. Grazie alla sua...

PRO ci ha abituato negli anni a prodotti spettacolari e avveniristici, dotati soprattuto di qualità sopraffina e soluzioni all’avanguardia e il copione si ripete con il nuovo manubrio integrato Vibe...

Gaerne, la celebre azienda trevigiana che festeggerà nel 2022 i suoi 60 anni di storia, ricopre d’oro questa estate 2021 con le nuove G.STL nella dorata versione “Gold Rush”, un...

Ampi spazi aperti, magnifici panorami alpini, sentieri immersi nella natura più bella. Questo e tanto altro aspetta chi vorrà scoprire le Dolomiti,...

Grande spettacolo alla Granfondo dell’Est! Est!! Est!!!, manifestazione che si è svolta domenica 25 luglio dopo un anno di assenza dal calendario a causa della pandemia di Covid-19. In un...

È davvero difficile che un ciclista possieda solo un paio di occhiali e in questi casi non è molto pratico portali con sé in vacanza nelle loro singole custodie. I...

Il 44° Giro delle Dolomiti è iniziato domenica con la prima tappa. La tappa di 91, 4 chilometri per 1673 metri di dislivello ha portato circa 300 ciclisti amatoriali di...

Le nostre bici sono sempre più leggere e affidabili e lo stesso discorso vale per tutti i componenti. Affinché tutto funzioni a meraviglia e non si verifichino rischi, occorre affidarsi...

Da oggi Trek amplia la sua offerta di manubri, lanciando un nuovo prodotto in alluminio leggero progettato per garantire ai ciclisti amanti delle avventure e degli sterrati il massimo del...

Oramai siamo entrati di slancio nell’era del bikepacking, un modo di vivere la bici all’avventura che sta davvero spopolando. Ma lo zaino è davvero un accessorio sulla via del tramonto?...

Restano ancora pochi giorni per iscriversi con appena 35 euro alla MARATHON BIKE della Brianza in programma domenica 5 settembre 2021.  La quota termina martedì 27 luglio. Dal 28 luglio...

Negli anni passati URSUS aveva presentato Magnus H.01, probabilmente il miglior manubrio integrato in circolazione, leggero, comodo e incredibilmente aerodinamico. Oggi nel 2021 arriva Magnus H.02, non una semplice evoluzione...

Sono 11.000 i cicloamatori iscritti all’edizione della Nove Colli che si correrà il 26 settembre, una partecipazione che va oltre ogni più rosea aspettativa. L’adesione e la conferma delle iscrizioni...

Saranno diversi gli eventi collegati alla 3ª Granfondo Michele Scarponi - Strade Imbrecciate, che domenica 26 settembre sarà organizzata dal Gc Michele Scarponi, in collaborazione con l’ASD Waypoint Filottrano. L'evento...

Le nuove pulegge oversize di absoluteBLACK® hanno il piglio tecnologico giusto per stabilire nuovi standard in termini di prestazioni e sfoggiano un design avveniristico e aerodinamico come mai prima d’ora...

Le Olimpiadi sono il più importante evento sportivo al mondo, atteso dagli atleti per poter realizzare un sogno maturato per anni. Inseguire la gloria di una medaglia olimpica richiede talento,...

Possiamo dirlo con grande sicurezza, anche perché in queste pagine non abbiamo mai sottovalutato la potenzialità del gravel, .Siamo nel 2021 e nonostante lo tsunami portato dalla pandemia, le bici...

Dal 16 al 19 luglio varie squadre di appassionati provenienti da diverse nazioni europee hanno percorso i sentieri di Carosello 3000 per partecipare alla grande caccia al tesoro in mountain-bike...

Italian Bike Festival, la più importante manifestazione italiana dedicata all’universo della bicicletta e ai suoi appassionati, ritroverà finalmente uno dei suoi storici contenuti dedicati al cicloturismo.In occasione della IV edizione...

Domenica Primo Maggio 2022 va segnata sul calendario con tre parole: Gran Fondo Liotto. Appuntamento quindi con la 22° edizione della manifestazione vicentina che celebrerà la passione per il bel ciclismo...

Difficilmente ho visto un Tour the France volato via più velocemente di questo, un tour che ci ha riservato imprevisti e tante sorprese, ma anche una spietata verità, il buon...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Giorgio Perugini
Iconici, essenziali e apprezzatissimi da un esercito di appassionati che rivedono in questi occhiali il mito, il ciclismo dei campioni...
di Giorgio Perugini
Il calzino è un capo che spesso può fare una grande differenza, soprattutto  se indossiamo scarpe con suola in carbonio....
di Giorgio Perugini
Per ottimizzare un capo occorre togliere? Per rendere migliore lo stesso capo potrebbe essere utile semplificare e ridurre al minimo...
di Giorgio Perugini
L’alluminio non passa mai di moda e la riprova sono le ruote Miche Graff SP destinate alle gravel, un set...
di Giorgio Perugini
Leggerezza, ventilazione e aerodinamicità, come fare a trovare il giusto equilibrio in un completo da bici? Non è una cosa...
di Giorgio Perugini
Alé è un brand italiano che non ha bisogno di molte presentazioni, del resto si tratta di un marchio che...
di Giorgio Perugini
In questo ultimo anno abbiamo potuto tutti constatare quanto sia cresciuto il fenomeno gravel, un nuovo trend che ha confermato...
di Giorgio Perugini
La rivoluzione OCLV 800 Series abbraccia anche la gamma Madone esaltandone reattività e leggerezza, una dieta dimagrante per questo telaio...
di Giorgio Perugini
Il mercato delle e-bike corre veloce, un incremento davvero positivo che ha dimostrato quanto i nostri consumatori fossero in realtà...
di Giorgio Perugini
Finisseur, marchio prodotto da Deporvillage, azienda leader della vendita online per articoli sportivi, ha recentemente lanciato la propria collezione primavera-estate,...
di Giorgio Perugini
Si fa presto a dire pronto gara, infatti, questo è uno spot troppo spesso abusato. In casa Assos non si...
di Giorgio Perugini
Il casco Helios™ Spherical MIPS® è stato una delle ultime novità di Giro ed è un modello leggero e incredibilmente...
di Giorgio Perugini
Selle Italia ha pensato bene di proporre il nuovissimo modello Flite anche in versione Gravel e vi dirò, operazione riuscita...
di Giorgio Perugini
È davvero difficile raccontarvi se un gruppo è migliore di un altro, del resto, comprenderete quante siano le differenze tra...
di Giorgio Perugini
I generi esistono ancora? Si direbbe di sì per quanto riguarda la tipologia di telaio, in effetti, esiste quello aero,...
di Giorgio Perugini
23 grammi vi sembrano tanti? Io sono certo che siano pochissimi e racchiudere tanta tecnologia in un peso così contenuto...
di Pietro Illarietti
Si chiama Revolution e suona tanto di reazionario, ma in realtà si tratta di una bicicletta che va addomesticata e...
di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy