I PIU' LETTI
MORELLI: «LE GARE ON LINE? I RISCHI SONO IMPROVVISAZIONE E OVERTRAINING»
di Pietro Illarietti | 28/03/2019 | 07:45

 

Sempre più frequente si sente parlare di competizioni ciclistiche on line. Volendo, ogni 15 minuti, sulle varie piattaforme parte una sfida. Basta inserirsi in un gruppo e si può gareggiare in modo virtuale, contro avversari situati in ogni parte del mondo, senza muoversi da casa.

La domanda che mi pongo è una. A queste gare può accedere chiunque e soprattutto senza un controllo medico preventivo? Non si correre il rischio di esagerare con gli sforzi attraverso l’utilizzo di questi strumenti? I cicloamatori spesso eccedono con slanci di agonismo, ignorando i propri limiti, alla caccia di super performance che a lungo andare diventano controproducenti, essendo il fisico sempre impegnato in sforzi massimali.

Ci aiuta a comprendere meglio queste dinamiche Andrea Morelli, responsabile del settore ciclismo di Mapei Sport e allenatore.

«Quando ti trovi on line è come essere in un videogame, di cui sono un fan, tra le altre cose. In questo caso un videogame particolare in cui il fisico è chiamato a sforzi importanti. Al nostro Centro abbiamo avuto un atleta che ha gareggiato in prove infrasettimanali. Sono sempre a tutta. Bisogna prestare attenzione al fatto che ti trovi in situazioni che possono essere pericolose per termoregolazione e sudorazione».

A questo punto Morelli spiega meglio il concetto.

«Capita che si svolgano allenamenti sui rulli in cui si procurano stress importanti al fisico. Solitamente lo si fa per abituarlo, in modo controllato, a condizioni particolari. Ad esempio per preparare una gara al caldo in Qatar».

Il problema nasce quando non vi è un certo pressapochismo nell’affrontare gli impegni.

«I cicloamatori lo fanno con divertimento e non hanno programmi di allenamento specifici con periodizzazioni. Un’attività indoor va dimensionata a un’ora o novanta minuti al massimo. Insomma… Si può fare ma va programmata perché il fai da te fa male».

Siamo diventati tutti autodidatti….

«Le persone tendono a fare le cose da sole. E’ il problema di tutti i settori: giornalisti, blogger, allenatore… Non dico che devi essere laureato in Scienze Motorie, ma tutti s’inventano coach. Penso che vi sia improvvisazione in genere come nei posizionamenti per bike fitting».

Torniamo al mondo virtuale…

«Ci sono clienti che hanno poco tempo a disposizione a cui preparo le tabelle e si allenano virtualmente. La cosa può funzionare».

Scusi se insisto con le gare virtuali, ma chi ci garantisce su questi atleti che esprimono grandi potenze e non siamo già nell’era degli ergometri dopati o dei misuratori taroccati?

«Questo non possiamo saperlo ma è un concetto che si lega molto alla mente umana e al desiderio di apparire».

Parlando di sostanza, come si tutela la salute di queste persone?

«Sicuramente ci vorrebbero prima i controlli d’idoneità fisica. Quando sei nel mondo virtuale crei un avatar, che dal punto di vista motivazionale ti dà delle forti spinte e ti trovi contro tutto il mondo, quindi sei portato a spingere moltissimo. Ritengo sia importante valutare la propria condizione fisica attraverso uno screening medico. Il rischio è andare in overtraining è reale. Arrivati a quel punto un soggetto deve essere fermato anche per mesi. Per completezza aggiungo che con certi stress si potrebbero avere anche problemi di salute generale, come collassi o, in casi più gravi, con il manifestarsi di patologie occulte».

Quanto valgono effettivamente questi atleti? Sono dei prototipi teorici che poi messi su strada esprimono lo stesso potenziale?

«Non si diventa un corridore facendo le gare on line. È un buon metodo di allenamento alternativo per chi abita in zone fredde, ad esempio. Il mercato videoludico degli esports cresce vertiginosamente. Si stimano 200 milioni di spettatori per un evento elettronico nel 2025. Gli sponsor stanno arrivando anche lì e la visibilità è pazzesca. Mischiare elettronico e fisico può diventare un modello del futuro. Si pagherà per competere con tanto di gadget e merchandising. Parliamo di un futuro non molto lontano con premi in denaro elettronico e reale».

Come è possibile formare un vero atleta allenandosi solamente indoor e virtualmente? Mancano i fondamentali del ciclismo, come il saper stare in sella.

«Da un altro punto di vista ti dico che per contro non ci sono pericoli di cadute. Ovviamente se sei un amante del ciclismo vero sai che ci sono tecniche, strategie, peso, vento, sofferenze.. cose che perdi nel virtuale. Gli algoritmi simulano tutto, ma certi dettagli no. Parliamo di un altro tipo di ciclismo. Comunque piuttosto che rimanere inattivo c’è chi sceglie di praticarlo. Da qui a deviare verso una competizione quotidiana ne passa… Dopo qualche giorno arriverebbero dolori muscolari e stanchezza cronica. Il fisico reclamerebbe uno stop». 

 

 

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Mcipollini, l'elegante sito delle bici che portano il nome di SuperMario è on line da poche ore ed ha già fatto il pieno di accessi. Una versione facilmente fruibile, anche...

L’Artica, la cicloturistica riservata agli appassionati di bici d’epoca che parte da Lonigo (VI) e si snoda sulle strade e sui sentieri dei Colli Berici, è pronta a ritornare. Sono aperte...

Ricordo bene quel giorno, restituire una bici dopo un tot non è mai facile, ma con la Spectral era stata davvero dura! Oggi, succede l’impensabile e quella fantastica bici viene...

Una delle cose più divertenti dell’inverno è godersi l’aria frizzante mentre si pedala in mezzo alla natura, senza pensare al gelo, alla pioggia sottile o al possibile maltempo. Sidi ha...

I 215 milioni di euro del bonus bici andati esauriti in 24 ore ne sono la riprova: cresce la voglia di bici e di mobilità sostenibile. Complici anche gli incentivi,...

Da questa mattina sarà possibile attraverso il sito della Winningtime sottoscrivere l'abbonamento al neonato circuito ligure. Il costo dell'abbonamento è di euro...

Il celebre marchio delle tre strisce, Adidas, uno dei brand sportivi più importanti a livello mondiale si inserisce nel mercato ciclistico con un paio di calzature dedicate alla strada, dopo...

Leggera, comoda e versatile, così si presenta la sella Aeolus di Bontrager grazie ad una forma che sfrutta le più recenti migliorie in ambito di ricerca biomeccanica. Il risultato? Una...

La Granfondo Via del Sale Fantini Club è pronta a ripartire. Gli organizzatori annunciano l’apertura delle iscrizioni alla 24ma edizione, in programma il prossimo 18 aprile a Cervia: “Sappiamo quanto è stato difficile rinunciare alle...

Un’altra importante partnership tecnica e sportiva si rafforza per la stagione 2021: il team femminile Alé BTC Ljubljana Cipollini anche il prossimo anno avrà al suo fianco Prologo, l’azienda italiana...

In questo momento di emergenza sanitaria legata al virus Sars-Cov-2 è diventata una priorità mantenere le superfici puliti per evitare qualsiasi contagio da contatto. Tutto questo diventerà ancora più importante...

In attesa dell’edizione 2021 della Granfondo Stelvio Santini, che si terrà il 6 giugno, ci si può preparare alle temibili salite del...

La storia della mountain-bike passa per Sestriere: con oltre 30 anni di storia l'Assietta Legend è una della manifestazioni più longeve della mountain bike, ed i suoi contenuti restano ancora...

Mountain bike e gravel sono due priorità per Selle Italia ed è così che prendono forma nella nuova gamma Flite Boost due modelli pensati per gli appassionati di queste specialità,...

La fuga eroica di Chris Froome iniziata sullo sterrato della salita del Colle delle Finestre quando mancavano 83 chilometri al traguardo che regalò al corridore keniota neutralizzato britannico, il successo al Giro d’Italia 2018....

Giovedì 3 dicembre ore 21.00 si apre ufficialmente la campagna abbonamenti del circuito che premia la passione di coloro che amano questa...

Si avvicina il Natale e forse è il momento giusto per portarsi avanti viste le diverse promozioni del periodo, quindi, se volete farvi un regalo e portare a casa uno...

Sessant’anni sono un traguardo ma anche un punto di partenza. In piena filosofia Sidi, l’azienda trevigiana lancia il suo sito e-commerce, il primo importante passo sulla strada di una rivoluzione...

Aspide è un modello che ha fatto e fa ancora la storia di Selle San Marco, ma oggi si presenta come Aspide Short, nuove misure per accontentare un pubblico ancora...

Ormai archiviata l'edizione 2020, di cui è ancora da definire la data delle premiazioni, il GS Loabikers ha già steso il calendario 2021 del Trofeo Loabikers. Ancora sei granfondo dislocate...

Arriva il Black Friday di Alé Cycling e le notizie buone sono due: primo, non dura solo un venerdì ma fino a tutto il 29 novembre e quindi c'è tempo...

Geosmina, azienda spagnola specializzata nel ciclismo di avventura, possiede una vasta gamma di componenti per il bikepacking, elementi realizzati con maestria e con materie di ottima qualita. La Geosmina è...

Il tanto discusso bonus mobilità 2020 ideato per agevolare la circolazione di mezzi elettrici che consentono un grande risparmio dal punto di vista ambientale e di consumi, si è finalmente...

"Il sogno è il tentato appagamento di un desiderio” scriveva Sigmund Freud. Nonostante il particolare momento che la nostra nazione sta vivendo durante la seconda ondata della pandemia da Covid...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




di Pietro illarietti
Si chiama Eclipse, un nome suggestivo, che significa eclisse. Una novità di casa Somec, azienda italianissima di Lugo di...
di Giorgio Perugini
È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei...
di Pietro Illarietti
Si chiama Aqua Pro Jacket, by Sportful, e nel nome c'è molta dell'essenza di questo capo che si propone...
di Giorgio Perugini
Le abbiamo già conosciute, infatti ve ne ho parlato in occasione della loro presentazione, del resto la speciale edizione Les...
di Giorgio Perugini
Un casco oggi deve rispondere davvero a molti requisiti, inoltre, per molti è diventato un capo/accessorio da abbinare speso a...
di Giorgio Perugini
Se vi piacciono i telai classici e avete il pallino per i prodotti leggeri, con la nuova Pedemonte Aurata RS...
di Giorgio Perugini
È passato un mese abbondante dal lancio della nuova gamma di tubeless prodotti da Pirelli e non ci sono dubbi,...
di Giorgio Perugini
Le Bont Vaypor S sono scarpe dalle altissime prestazioni ed è il motivo principale che le fa preferire da molti...
di Giorgio Perugini
Il casco Ventus 2.0 e gli occhiali Supernova formano un’accoppiata appagante dal punto estetico e interessantissima dal punto di vista...
di Giorgio Perugini
Che Trenta 3K Carbon sia un casco vincente, comodo e sicuro lo dimostrano in ogni occasione gli atleti del UAE...
di Giorgio Perugini
Sutro è un modello iconico e ha dalla sua molte caratteristiche tecniche oltre ad un design che ha spopolato nell’ultimo...
di Giorgio Perugini
Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando...
di Giorgio Perugini
Nel momento più caldo dell’anno non si deve rinunciare al casco ma puntare su un prodotto leggero, sicuro e molto...
di Giorgio Perugini
Non tutti gli amatori desiderano suole rigide e tomaie iper contenitive ed il motivo è semplice, la ricerca delle massime...
di Giorgio Perugini
Il nostro Vincenzo Nibali è senza dubbio un immenso campione, un atleta geniale e moderno in grado di vincere su...
di Giorgio Perugini
In casa Veloflex non ne hanno mai fatto mistero, infatti, chiamano i loro copertoncini direttamente tubolari aperti, giusto per far...
di Giorgio Perugini
Ci sono prodotti che hanno fatto la storia del ciclismo, rivoluzionando completamente ogni concetto di vestibilità e sostegno offerto all’atleta....
di Giorgio Perugini
La e-bike è il futuro ed è l’emblema della nuova mobilità, per intenderci, quella sostenibile che promette di cambiare il...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy