I PIU' LETTI
COLNAGO. FLEUR-DE-LYS, TRIBUTO AL RINASCIMENTO PER UN TOUR CHE E' GIA' STORIA
dalla Redazione | 06/06/2024 | 16:02

Colnago, bicicletta ufficiale del Tour de France, presenta la Colnago Fleur-de-Lys, un’opera d’arte prodotta in 111 esemplari numerati come omaggio a Firenze, la culla del Rinascimento, che ospiterà le Grand Départ della 111ª edizione del prestigioso Tour de France. Al centro del progetto troviamo il simbolo del giglio, l'emblema araldico che collega la storia della città di Dante Alighieri alla nazione francese.

Il Tour del 2024 unirà Francia e Italia. 

Due nazioni centrali nella storia della cultura europea e mondiale. Non solo la cultura “alta” dei grandi filosofi e letterati, dei pittori e degli scultori, ma anche delle sue espressioni più comuni. È l’estetica della quotidianità. Quella abilità tutta europea di prendere le cose più umili della vita e curarle al punto da renderle arte. Viene in mente l’eccellenza dei due paesi nel cibo, nell’abbigliamento, nel design. Ma è anche il caso del più umile dei mezzi di trasporto: la bicicletta. 

È in questi due paesi che il ciclismo come sport nasce e raggiunge la sua glorificazione. Dalla Milano-Sanremo alla Parigi-Roubaix, dal Giro d’Italia al Tour de France. 

Da sempre questi due paesi sono stati la pagina bianca su cui i più formidabili campioni, sfidandosi, hanno scritto le loro leggende. Garin, Girardengo, Petit-Breton, Bottecchia, Pellissier, Bartali, Bobet, Coppi, Anquetil, Gimondi, Hinault, Saronni, Fignon, Bugno, … eroi di una epopea che da più di un secolo raduna le masse ai bordi delle strade, bimbi e anziani mano nella mano, a tifare i campioni del futuro e a raccontare le grandi imprese del passato.

Colnago ha interpretato questa connessione attraverso una bicicletta, la C68 Fleur-de-Lys, che presenta il giglio come elemento chiave di design, essendo il giglio un simbolo ricco di significato sia per Firenze che per la Francia.

Colnago ha interpretato questo legame attraverso una bicicletta, la C68 Fleur-de-Lys, che valorizza il giglio, elemento chiave del design della bici, essendo il giglio un simbolo ricco di significato sia per Firenze che per la Francia.

Un omaggio al Fleur-de-Lys

L'attenzione ai dettagli, l'eccellenza nell’artigianato e l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia caratterizzano le biciclette Colnago fin dagli esordi, nel 1954. Questa bicicletta speciale per il Tour de France del 2024 non fa eccezione. La Fleur-de-Lys è capace di raccontare tutto il savoir faire e la passione che caratterizzano Colnago, per un omaggio alla cultura e alla storia che unisce i due paesi.

Il giglio è l’elemento cardine di questa speciale C68. Il giglio francese è riprodotto in serie sul tubo superiore in oro su un campo di foglia metallica color Bleu de France. Questo motivo, oltre a essere un omaggio a uno stemma ricorrente nell'iconografia reale francese, riprende il motivo degli affreschi nella Sala dei Gigli, una delle stanze più belle del Palazzo Vecchio di Firenze, che sarà sede della presentazione delle squadre e punto di partenza della prima tappa del Tour de France 2024.

Non solo, il fregio del frontone all'ingresso del Palazzo Vecchio, sotto il quale i corridori passeranno il giorno della presentazione delle squadre, presenta anch'esso uno sfondo di gigli su campo blu, a memoria, ancora una volta, dei francesi, protettori della Repubblica Fiorentina.

Sono simboli di una vicinanza - tra la città toscana e la Francia - che tra simpatie e antagonismi perdura da secoli. Sono sinapsi di una grande storia culturale europea profondamente interconnessa, una ragnatela che unisce eventi storici, arte e letteratura, fino a sfociare nei grandi momenti di aggregazione popolare - come il Tour de France, con la sua epica di grandi campioni. 

L’elemento decorativo a gigli quindi non è solo un omaggio visivo, ma incarna anche lo spirito di collaborazione e amicizia tra le due nazioni. Attraverso l'integrazione dei simboli di Firenze e della Francia, Colnago ha creato un simbolo di unità e bellezza, perfetto per un evento sportivo di così grande prestigio.

La bici diventa così un simbolo tangibile di questo evento storico e si trasforma anch’essa  in un’opera d'arte in movimento.

Il meglio dell'artigianato italiano al servizio del più affascinante dei Grand Tour

La Colnago Fleur-de-Lys è l'ultima opera d'arte creata nel laboratorio di Cambiago. Ogni Colnago è una bicicletta meravigliosa da guidare, ma su alcuni progetti speciali ci riserviamo di dar libero sfogo alla nostra creatività e alla nostra vena artistica.

La Colnago Fleur-de-Lys è un esempio di questo tipo di progetto, essendo una bicicletta in edizione limitata basata sul telaio di una C Series, la C68, realizzata in pochi esemplari.

Pertanto,come tutte le biciclette della serie C nel nostro assortimento, è realizzata a mano in Italia e si basa su un telaio modulare, il che significa che il triangolo della bicicletta è composto da tubi in fibra di carbonio e giunzioni incollati insieme grazie a una tecnica speciale che abbiamo perfezionato nel corso degli anni. Sebbene questa caratteristica conferisca un'esperienza di guida molto piacevole, aggiunge anche un tocco di “tradizione” e prestigio alla bicicletta, poiché oggi questa tecnica di costruzione sta diventando sempre più rara.

Incollare insieme i pezzi - per ottenere un risultato come quello della C68 - richiede tempo, pazienza e un unico savoir-faire, una tradizione che, come Colnago, siamo impegnati a difendere e continuare.

Finitura foglia metallica Bleu-de-France

A prima vista, ciò che fa risaltare queste biciclette è la finitura in foglia metallica color Bleu de France sul telaio, che brilla e sprigiona riflessi affascinanti.

Per ottenere questo effetto, la finitura in foglia viene applicata ogni volta a mano, con il risultato che la texture cambia da un telaio all'altro, rendendo ogni esemplare dei 111 semplicemente unico.

Il pattern con il Fleur-de-Lys 

Applicato su questo prezioso sfondo blu, ritroviamo sul tubo orizzontale un motivo composto da 15 piccoli fiori di giglio applicati in foglia d'oro, che introduce l'elemento chiave di design della bicicletta, da cui deriva anche il suo nome: il giglio francese, il Fleur-de-Lys.

Il portaborraccia ispirato al Trofeo del Tour de France

Un elemento che spicca nel design della Fleur-de-Lys è il portaborraccia, modellato e stampato in 3D, che prende la forma del trofeo del Tour.

Il manubrio Colnago CC.01 Tour de France special limited edition

La Colnago Fleur-de-Lys monta una speciale edizione limitata del manubrio Colnago CC.01, che presenta un’incisione sul tappo del tubo di sterzo, vale a dire l’iconico logo del Tour de France.

La forcella

Sulla punta della forcella è possibile apprezzare il logo Colnago x TdF, così come l'indicazione del numero, su 111, di questa bicicletta in edizione limitata.

Componentistica dedicata

La bicicletta è ulteriormente arricchita dalla presenza di alcuni componenti speciali, creati in collaborazione con alcuni dei nostri fornitori più fidati come Prologo, Enve, Carbon-Ti, MyLime e CeramicSpeed.

111 Pezzi Numerati per il Tour de France

Le edizioni limitate di Colnago sono ormai universalmente riconosciute e apprezzate dai collezionisti di tutto il mondo. La Colnago Fleur-de-Lys, disponibile in soli 111 esemplari, non fa eccezione e rappresenta un vero gioiello, vista la sua livrea particolarmente raffinata e regale.

Ogni bicicletta è singolarmente numerata, con il numero evidenziato sulla forcella, e viene consegnata con un volume speciale che racconta la storia e il background culturale che hanno ispirato la Colnago Fleur-de-Lys.

Tadej Pogačar & Colnago Fleur-de-Lys numero 1 di 111

Il portone d'ingresso di Palazzo Vecchio è sormontato da una targa decorativa in marmo con due leoni e il Giglio Francese. La Presentazione delle squadre del Tour de France 2024 partirà proprio da Palazzo Vecchio, sede del Comune di Firenze, fino a raggiungere Piazzale Michelangelo.

E’ stato concordato con ASO e con l’UAE Team Emirates che Tadej Pogačar pedalerà con la Colnago Fleur-de-Lys numero 1 di 111 durante la presentazione delle squadre del 27 giugno. La parata inizierà proprio uscendo dalla porta d'ingresso di Palazzo Vecchio rappresentata qui nella foto.

La bici numero 1 sarà messa all'asta da Sotheby's durante il Tour de France 2024 (l'asta inizierà il primo giorno di riposo e terminerà il secondo giorno di riposo, durante la seconda settimana di gare).

Informazioni Tecniche

Nome: Colnago Fleur-de-Lys

Limited edition: 111 pezzi numerati

Modello: C68 Road

Famiglia: Serie C

Gruppo: Shimano Dura-Ace Di2 R9200. 

Corona: Carbon-Ti special limited edition custom Colnago. 52-36t 

Pacco pignoni: 12-speed, 11-30t

Pulley: CeramicSpeed Shimano 9250/8150 OSPW special limited edition Colnago x Tour de France

Ruote: ENVE SES 4.5 special limited edition Colnago x Tour de France, realizzate a mano in Italia, con una raggiatura speciale in oro

Dischi: Carbon-Ti X-Rotor SteelCarbon 3 - 160mm front / 140mm rear

Gomme: Continental GP5000 S 28mm

Sella: Prologo Nago R4, special limited edition Colnago Fleur-de-Lys. 

Manubrio: Colnago CC.01 special limited edition con inciso il logo Tour de France

Portaborraccia: Colnago special limited edition, replica del trofeo del Tour de France.

La Colnago Fleur-de-Lys in edizione limitata sarà disponibile al pubblico al prezzo di vendita consigliato di €23.000, IVA inclusa.

Copyright © TBW
TUTTE LE NEWS
Se avete messo nel mirino qualche  prova gravel per finire la stagione in bellezza penso abbiate anche scelto uno pneumatico adatto. Nel caso siate ancora incerti, mi permetto di segnalarvi...

Ci sono immagini che valgono più di molte parole. E questa dimostra che se tanto è stato fatto per la sicurezza dei ciclisti, ancora più strada bisogna percorrere per sperare...

Ora che è realtà, si capisce quanta forza Pogačar abbia messo in questa folle ( almeno per noi ) rincorsa che lo ha portato a vincere Giro d’Italia e Tour...

Il nuovo casco Uvex Surge Aero MIPS® è perfetto per gli sprint, offre massima protezione e garantisce una ventilazione superiore. Il suo segreto è la copertura aerodinamica snap-on che si...

I prodotti fanno certamente la differenza, ma un servizio post vendita eccellente non è alla portata di tutte le aziende. In questo caso Miche centra perfettamente i due obiettivi mettendovi...

Tante novità in arrivo per gli amanti dell'avventura grazie a Deity. Dalle t-shirt con vestibilità atletica ai cappellini snapback premium militare,  le proposte di abbigliamento Deity 2024 presentano lo stile inconfondibile che...

La Status 2 di Specialized non è una bici comune. Anche se riceve lo stesso livello di ingegneria delle nostre Stumpjumper o Epic, la differenza sta nella sua intenzione. Progettata per...

Visto il periodo bollente la più grande difficoltà resta quella di idratarsi bene, un problema che resta è primario rispetto quello dell’integrazione quando si pedala con questo caldo. Ecco fatto,...

È buona norma, quando si è invitati ad una festa di compleanno, portare un omaggio al festeggiato, ma in casa De Rosa hanno deciso di invertire le convenzioni: in occasione...

Pinarello ha svelato la nuova Bolide F TT, la bici che sarà a disposizione dei corridori del Team INEOS Grenadiers nelle rispettive nazionali per tentare l’assalto alla cronometro durante i...

Come spesso accade, anche oggi Fizik si muove con assoluta concretezza prevedendo i bisogni dei consumatori e lo fa introducendo le nuove scarpe Beat, il perfetto punto di unione tra...

Con il nuovo Cytal Carbon POC si conferma un marchio costantemente votato all’innovazione, esattamente come accaduto in passato con i caschi Octal e poi Ventral. In questo caso ogni elemento...

Da quest'anno anche gli atleti italiani possono usare le tende ipossiche o ipobariche, fino alla scorsa stagione ritenute al pari di una pratica dopante. Caduto un divieto storico inserito nella...

Se volete mettere nell’armadio una maglia e un pantaloncino per pedalare davvero bene lungo questa calda estate, vi consiglio di segnarvi questi due pezzi targati Northwave: Extreme EVO Jersey e...

Il classico borsello sottosella prende nuova vita grazie agli specialisti di Topeak ( marchio distribuito da Ciclo Promo Components ) e nella versione Elementa Seatbag PRO si completa con un portautensili nascosto...

Il nuovo ingranaggio X1-RD, ennesimo capolavoro sfornato dal RD Race Division di Miche, è il frutto di uno sviluppo condotto in strettissima collaborazione con il Team World Tour Astana Qazaqstan...

Siamo sempre pronti a focalizzarci sull’integrazione quando parliamo di ottimizzare le performance, ma c’è un fattore che troppo spesso trascuriamo, ovvero l’idratazione. Lungo tutta la stagione e forse ancor più...

Cercate un paio di scarpe moderne, comode ed in grado di sostenere al meglio le vostre performance? Non desiderate o non potete spendere cifre importanti? Trek pensa anche a questo...

Pedalo da ormai quasi 30 anni, prima come atleta agonista e ora come semplice praticante, e ho vissuto in prima persona la crescita del ciclismo femminile. Sempre più donne vanno...

Canyon, marchio leader nella produzione di biciclette, comincia oggi la sua nuova avventura nel mondo delle calzature per ciclismo, un debutto in grande stile che inizia con la nuova linea...

Si tratta senza dubbio del completo più sportivo prodotto da Assos, un cycling kit essenziale votato alle massime performance. Testato nel WorldTuor e promosso in gara, il binomio composto da...

La leggenda del ciclismo Miguel Induráin è tornato all'ovile Pinarello dopo una breve pausa e il cinque volte vincitore del Tour de France ha segnato il suo ritorno all'iconico marchio...

La nuova iGravelX proposta da BH prende vita dall’apprezzatissimo modello muscolare GravelX, un prodotto che ha attirato moltissime attenzioni dal pubblico fin dal giorno della sua presentazioni. Il modello gravel...

Sidi Sport ha sottoscritto il Manifesto “Imprese per le Persone e la Società”, il testo rivolto alle aziende e redatto dall’UN Global Compact Network Italia, rete locale del Global...

VIDEO TEST
ALTRI VIDEO DI TEST




Ora che è realtà, si capisce quanta forza Pogačar abbia messo in questa folle ( almeno per noi ) rincorsa...
Se volete mettere nell’armadio una maglia e un pantaloncino per pedalare davvero bene lungo questa calda estate, vi consiglio di...
Il classico borsello sottosella prende nuova vita grazie agli specialisti di Topeak ( marchio distribuito da Ciclo Promo Components ) e nella...
di Giorgio Perugini
Verticale SLR viene presentata oggi e Wilier non ne fa mistero, infatti, questa bici è per l’azienda una bici da...
di Giorgio Perugini
Itaca, la nuova creazione targata MCipollini, nasce per l’endurance e va a completare l’offerta del marchio rappresentandolo nel migliore dei...
di Giorgio Perugini
La nuova Dogma F conferma quanto nel DNA Pinarello sia di rigore combinare prestazioni incredibili, tecnologia all'avanguardia e bellezza estetica,...
di Giorgio Perugini
Il modello Egos è uno di quelli utilizzati dal Team Bahrain Victorius, un casco destinato alle massime competizioni in cui...
di Giorgio Perugini
La maglia Ombra di Santini è stata pensata per essere un capo unisex e viene realizzata con tessuti Polartec®, Power...
di Giorgio Perugini
Gli zaini idrici di Thule hanno dimostrato negli anni di avere un qualcosa di speciale, merito di una visione aziendale...
di Giorgio Perugini
TPU si o TPU no? Lattice o butile? Possiamo dare più di una buona motivazione per avvalorare la scelta di...
di Giorgio Perugini
Il modello 029 di casa Salice nasce dalla grande esperienza maturata da Salice nelle massime competizioni, un terreno in cui...
di Giorgio Perugini
Sarebbe bello proporre soluzioni avanzate ad un prezzo altamente accessibile, no? È così che prende l’abbrivio la vita di due...
di Giorgio Perugini
Nei mesi passati Trek ha ampliato la propria linea di scarpe ad alte prestazioni per ciclismo su strada inserendo tre...
di Giorgio Perugini
Non molto tempo fa KASK presentò al mondo il casco Utopia, un casco modernissimo che ha stravolto gli schemi ottimizzando...
di Giorgio Perugini
Audace, moderno ma anche incredibilmente protettivo e versatile, ecco in poche parole cosa mi trasmette l’occhiale Kosmos PH di Limar,...
di Giorgio Perugini
I caschi sono tutti uguali? Certo che no e questo è un aspetto su cui più volte abbiamo cercato di...
di Giorgio Perugini
Da sempre in casa Trek la parola Madone ha un solo sinonimo ed è “velocità”. La nuova Madone SL 7...
di Giorgio Perugini
Laddove C sta per Carbonio e congiunzioni (anche se oggi dobbiamo parlare di parti), Colnago, Cambiago e Classe c’è anche...
© 2018 | Prima Pagina Edizioni Srl | P.IVA 11980460155
Pubblicità | Redazione | Privacy Policy | Cookie Policy | Contattaci

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy