FIANDRE. CON BETTIOL E BASTIANELLI E' FESTA ITALIANA
Sono diciassette i muri da affrontare oggi
Copyright © TBW
17:06
Da questo Fiandre completamente italiano è tutto. Grazie Marta e grazie Alberto per le emozioni che ci avete regalato.
17:05
Asgreen chiude secondo anticipando il gruppo dei migliori, regolato da Kristoff.
17:04
L'Italia torna sul trono del Giro delle Fiandre: Alberto Bettiol vince la Ronde con un un numero da applausi.
17:03
Alberto passa al triangolo rosso... Pronti ad esultare?
17:02
Qualsiasi corsa andrebbe bene ci aveva detto. Se ci riuscisse oggi sarebbe davvero una favola.
17:01
Nell'intervista a tuttoBICI di aprile Alberto ci aveva detto che aveva una voglia matta di vincere.
17:00
A 4 km dall'arrivo Bettiol ha dalla sua 20".
16:58
Sebastian Langeveld è un'ottimo stopper per il compagno in avanscoperta.
16:56
Dietro vanno a scatti, Alberto continua a guadagnare.
16:54
Van der Poel rischia nuovamente di cadere sul cordolo di un marciapiede, ma questa volta riesce a stare in sella.
16:52
A -10 km dall'arrivo Alberto ha dalla sua 15". Forza!
16:50
Dopo il muro affrontato "a tutta" si controllano i big alle spalle di Bettiol e, concedetelo, speriamo continuino a farlo.
16:49
Ripreso Van der Poel, ci prova Alejandro Valverde.
16:48
Si muove Matheiu Van der Poel, davvero impressionante.
16:47
Alle sue spalle a tirare c'è sempre Greg Van Averamet.
16:46
Attacca il Paterberg con 18".
16:44
Dietro si controllano e il gap sale a 20".
16:42
Il 25enne toscano scollina con 7" di margine e tira dritto.
16:41
Attacca Alberto Bettiol e va via a 18 km dal traguardo.
16:40
Van Baarle e Asgreen vengono ripresi sul terzo e ultimo passaggio al Vecchio Kwaremont.
16:37
Sagan e Van Averemat sulla ruota del trenino della EF, squadra meglio rappresentata nel drappello che si andrà a giocare la Ronde.
16:33
A 25 km dal traguardo sono rimasti in una ventina a giocarsi la vittoria.
16:32
Van Baarle e Asgreen insistono nella loro azione. 20" il loro margine.
16:31
Sep Vanmarcke si rialza e si mette al servizio del compagno toscano della Ef Drapac.
16:30
Molto brillante Alberto Bettiol, il più pimpante dei nostri lì davanti.
16:29
Che spettacolo veder correre questi due giovani di grande qualità che tanto ci daranno da scrivere nei prossimi anni.
16:28
Rilancia in prima persona il fenomeno olandese, a cui replica Wour Van Aert.
16:27
Si muove con decisione Bob Jungels, sulla cui ruota si porta Mathieu Van der Poel che nonostante la caduta è tutt'altro che fuori dai giochi.
16:26
I tre di testa stanno già pedalando sul Kruisberg/Hotond, terzultimo muro di giornata.
16:25
Problema meccanico di Oliver Naesen, costretto a cambiare la bici.
16:24
A 30 km dal traguardo attacca John Degenkolb della Trek Segafredo.
16:18
Continuano gli scatti in testa al gruppo, che è segnalato a 22" da Van Baarle, Vanmarcke e Asgreen.
16:16
Vandenberg è stato riassorbito dal gruppo, da cui scatta ora Ivan Cortina della Bahrain Merida.
16:14
Nel tratto finale del Taaienberg entra in azione Lampaert prontamente stoppato da Valverde e Sagan.
16:12
All'uscita del Steenbeekdries, il quartetto al comando della corsa ha 30" sul gruppo.
16:10
Van Baarle si riporta su Vandenberg, Vanmarcke e Asgreen.
16:08
Sul pavè tenta l'allungo Tim Wellens della Lotto Soudal.
16:06
Da applausi Van der Poel che riesce a riportarsi sul gruppo dei migliori.
16:04
Su un campo a bordo percorso scorgiamo la scritta "We love Sonny" dedicata a Colbrelli dai suoi tifosi.
16:02
Il terzetto di testa scollina con 10" sul gruppo dei migliori.
16:00
Esce all'inseguimento dei primi tre Dylan Van Baarle del Team Sky.
15:58
Grande selezione sul tratto più duro del Koppenberg.
15:54
A 50 km dal traguardo i tre al comando viaggiano con 14" sulla prima parte del gruppo e 41" sul drappello con Mathieu van der Poel.
15:49
Vandenberg e Vanmarcke sul Paterberg vengono ripresi da Kasper Asgreen.
15:46
Finisce a terra il kazako della Astana Zhandos Bizhigitov.
15:43
Stijn Vandenberg della AG2R La Mondiale forza sull'Oude Kwaremont. Gli risponde Sep Vanmarcke.
15:40
Il fenomeno olandese riparte ma sembra abbastanza malconcio.
15:39
Foratura di Van der Poel, che mentre stava per fermarsi è caduto malamente a terra picchiando la spalla destra.
15:37
Piva e Baldato dall'ammiraglia CCC chiedono ai propri corridori di far prendere in testa il muro a Van Avermaet e non lasciare solo il campione olimpico.
15:35
Ripreso Mohoric, ciò che resta del gruppo si avvicina compatto al secondo passaggio sul Vecchio Kwaremont.
15:33
Per l'ordine d'arrivo completo vi rimandiamo alla news dedicata alla Ronde femminile e torniamo alla prova maschile, che speriamo ci regali altre emozioni in chiave azzurra.
15:30
Festeggia con la campionessa europea la giovane compagna Sofia Bertizzolo, quarta e anche lei autrice di un'ottima prova.
15:29
La più veloce però è la "nostra" Marta Bastianelli, che regola la fortissima olandese e Cecilie Uttrup Ludwig.
15:28
Annemiek Van Vleuten lancia per prima lo sprint...
15:27
A 3 km dal traguardo Van Vleuten, Bastianelli e Ludwig conservano 17" sulle immediate inseguitrici.
15:25
Sul Kanarieberg c'è il forcing di Tim Wellens, che ci scuserà se torniamo a collegarci con la prova femminile ormai alle battute conclusive.
15:24
Tra gli uomini quando il gruppo è tornato compatto, a 74 km dalla fine, ha attaccato Mohoric.
15:22
A 5 km dalla linea bianca il trio di testa ha 20" di vantaggio sulle immediate inseguitrici.
15:20
Si avvicinano le inseguitrici.
15:19
Van Vleuten tenta un'altra accelerata a 9 km dal traguardo, ma la campionessa europea non molla la sua ruota.
15:18
Van Vleuten, Bastianelli e Ludwig scollinano con 28" su Blaak, van Dijk, Niewiadoma, Bertizzolo e 40" su Pieters, Klein, De Vuyst, Paladin.
15:17
Allunga Annemiek Van Vleuten, rispondono presente Bastianelli e Ludwig.
15:16
Le migliori stanno affrontando il Paterberg, il 10° e ultimo muro della loro Ronde.
15:15
A 15 km dal traguardo foratura di Marianne Vos. Che sfortuna per la fuoriclasse olandese.
15:14
Ora concentriamoci sul finale della corsa femminile.
15:11
La seconda parte, in cui registriamo la presenza di Philippe Gilbert, paga 1'06" dai primi.
15:09
Continuano gli scatti nelle prime posizioni del gruppo.
15:07
Il nuovo quartetto in testa alla corsa viaggia con 12" sulla prima parte del gruppo.
15:05
Riescono a fare la differenza Matti Breschel (EF Education First), Lukas Postlberger (Bora Hansgrohe), Nelson Oliveria (Movistar) e Yves Lampaert (Deceuninck Quick Step).
15:02
Molto attivi in questa fase Zedenk Stybar e Matej Mohoric.
15:00
Ripreso continuano gli scatti nella prima parte del gruppo, che comprende tutti i big più attesi.
14:58
Prova ad andar via Tom Devriedt della Wanty Groupe Gobert.
14:56
La fuga di Houle, Waeytens, Van Rooy e Asselman si conclude a 92 km dal traguardo.
14:53
Il gruppo si è frazionato, nella prima parte molto attento e pimpante c'è Matteo Trentin.
14:49
Ripreso, in testa a un gruppo allungatissimo tira la Deceuninck Quick Step.
14:47
Magnus Cort Nielsen della Astana accelera in testa al gruppo sul Kapelmuur.
14:44
Quando mancano 100 km all'arrivo Houle, Waeytens, Van Rooy e Asselman hanno dalla loro poco meno di 2'.
14:41
Si fa sempre più accesa la lotta per le posizioni in gruppo.
14:37
Altra caduta, per fortuna senza conseguenze.
14:34
Niente da fare, il gruppo si ricompatta alle spalle dei 4 fuggitivi in avanscoperta fin dalla prima ora.
14:32
Tra i contrattaccanti troviamo Gianni Moscon e Oliviero Troia.
14:30
Una quindicina di corridori stanno provando ad anticipare il gruppo in vista del Tenbosse.
14:27
Torniamo alla gara maschile con la caduta del giovane belga Jasper Philipesen, che con la maglia della UAE strappata riparte velocemente per rientrare in gruppo.
14:25
Ripresa l'australiana della Canyon Sram. Mancano 40 km al traguardo del Fiandre "rosa".
14:23
La fuga viene annullata sul Kanarieberg, sulle cui rampe allunga Tiffany Cromwell.
14:20
Nella corsa femminile ha alzato bandiera bianca anche Silvia Valsecchi, restano i 5 davanti con un margine che si sta via via riducendosi sotto l'impulso della Mitchelton Scott.
14:17
Primi tentativi di attacco in testa al gruppo sul Berendries.
14:12
Foratura ruota anteriore per il campione lituano Bagdonas.
14:10
Houle, Waeytens, Van Rooy e Asselman attaccano il Leberg con 5'42" di vantaggio sul gruppo.
14:04
Il menù ora prevede il Wolvenberg.
14:01
Bel siparietto con Zico Waeytens che in coda al gruppo, costretto a rallentare, accarezza un neonato che sta seguendo la corsa in braccio alla madre.
13:59
Zdenek Stybar rientra in gruppo dopo aver risolto un problema meccanico.
13:57
Torniamo alla gara maschile, dove il gruppo si è spezzato a causa del vento in vista del Ladeuze.
13:55
A 65 km dal traguardo il ritardo del gruppo è di 2'05".
13:53
Sono rimaste in 6 in testa alla corsa, Marchesini non è riuscita a tenere il passo delle compagne di fuga.
13:51
Purtroppo le cadute stanno caratterizzando anche la prova femminile. Alena Amialiusik è stata trasportata in ospedale dopo essere finita a terra sul Geraardsbergen.
13:48
Nelle prime posizioni del gruppo, già da qualche chilometro, troviamo Filippo Ganna.
13:44
I battistrada si sono messi alle spalle il Kortekeer.
13:39
Nuova accelerazione in gruppo in vista dei prossimi muri.
13:33
In mezzo al pubblico scorgiamo Tom Boonen.
13:30
A 150 km dal traguardo il gruppo paga 5' al quartetto di testa.
13:27
Hugo Houle passa per primo sull'Oude Kwaremont, conquistando il GP Stig Broeckx che vale 5000 € che potrà destinare a un'associazione benefica belga a sua scelta.
13:22
La fuga conserva 5'38" sul gruppo.
13:18
Il campione uscente deve dire addio ai sogni di gloria a 157 km dal traguardo.
13:17
Torniamo agli uomini. Caduta a centro gruppo: finisce a terra Niki Terpstra.
13:13
75 km percorsi: ci sono sempre 7 donne all'attacco.
13:09
Nella corsa femminile dobbiamo registrare l'abbandono di Elisa Balsamo.
13:00
Come da tradizione c'è tanta gente a bordo strada, si stima che il giorno del Fiandre un belga su 10 segue dal vivo l'evento.
12:56
Superati i due primi tratti di pavè il gruppo si è riportato a 5'35" dal quartetto di testa.
12:53
Forcing della Deceuninck Quick Step in testa al plotone.
12:47
Aumenta il ritmo in gruppo, il cui distacco è ridotto a 6'15".
12:44
Altra scivolata a centro gruppo. Tutti i corridori finiti a terra ripartono senza evidenti conseguenze.
12:40
I battistrada affrontano il primo tratto di pavè di giornata.
12:34
Da segnalare una caduta a Zottegem che ha costretto al ritiro Jip van den Bos e Coryn Rivera.
12:31
Le attaccanti sono SIlvia Valsecchi, Ilaria Sanguineti, Giulia Marchesini, Kseniia Dobrynina, Eraud Séverine, Kylie Waterreus e Chanella Stougje.
12:28
Nella corsa femminile sono stati percorsi 40 km e al momento abbiamo 7 atlete in fuga con 2'54" sul gruppo.
12:22
Il ritardo del gruppo si è stabilizzato sugli 8'.
12:15
A 200 km dal traguardo il quartetto di testa viaggia con 8'10" sul gruppo.
12:07
Cambi regolari tra Hugo Houle (Astana), Zico Waeytens (Cofidis), Kenneth Van Rooy (Sport Vlaanderen - Baloise) e Jesper Asselman (Roompot Charles).
12:00
A dettare il passo in testa al gruppo troviamo Deceuninck Quick Step, Jumbo Visma e Ag2r La Mondiale con un uomo a testa.
11:56
La corsa sta transitando da Oostende, la cittadina di Oliver Naesen, uno dei favoriti di oggi.
11:53
Il gruppo continua a concedere spazio al quartetto di testa, che ne approfitta.
11:47
Quando il gap è di 7'30" le ammiraglie dei battistrada possono finalmente portarsi sotto la fuga. La giuria ha dato loro il via libera.
11:42
Il margine dei battistrada è di 6' a 225 km dal traguardo.
11:40
Anche le squadre di seconda fascia si sono rassegnate: la fuga continua a guadagnare terreno.
11:36
Il gruppo deve fermarsi per circa 15" a causa di un passaggio a livello chiuso.
11:33
Scivolata senza conseguenze in coda al gruppo.
11:31
Il gruppo ha appena superato Hamme, la città di Greg van Avermaet.
11:28
Nonostante ciò continuano gli allunghi in testa al gruppo. Vital Concept e Katusha non si rassegnano di aver fallito la fuga.
11:24
Il vantaggio sale velocemente ed è già vicino ai 2'.
11:19
Altra foratura per il "wolfpack", ora è Kasper Asgreen a dover sostituire la ruota dietro.
11:15
I battistrada sono Hugo Houle (Astana), Zico Waeytens (Cofidis), Kenneth Van Rooy (Sport Vlaanderen - Baloise) e Jesper Asselman (Roompot Charles).
11:11
Allunga un quartetto e il gruppo lascia fare.
11:07
Deceuninck Quick Step e CCC nella prima parte del gruppo a controllare gli attacchi.
11:03
Bob Jungels rientra in gruppo dopo aver sostituito la ruota posteriore in seguito a una foratura.
10:58
Avvio veloce. Vediamo quanto ci metterà la fuga a prendere il largo...
10:51
Al pronti-via iniziano subito gli scatti.
10:45
Si abbassa la bandierina del direttore di corsa: parte ufficialmente il Giro delle Fiandre 2019.
10:39
Le parole di Zdenek Stybar ben racchiudono l'atmosfera che si respira al via di questa corsa: "Qui ti senti una rockstar".
10:36
Il cielo è azzurro e per ora non c'è vento. Il clima è ideale per una bella domenica da passare in sella.
10:33
I corridori affrontano ad andatura blanda i 9.3 km di trasferimento.
10:30
Il gruppo lascia la passerella gialla e si dirige verso il km 0.
10:27
Grande festa per Alejandro Valverde in maglia arcobaleno. Il campione del mondo è al debutto alla Ronde a... 38 anni.
10:24
Sono 175 i corridori al via del Fiandre n°103. Solo 14 gli italiani, mai così pochi dal 1994.
10:21
Davanti a quarantamila persone si sono ormai concluse le operazioni di foglio firma della corsa maschile.
10:19
Come sempre numeroso e caloroso il pubblico nella Grote Markt Platz di Anversa che applaude tutti i partecipanti.
10:15
In casa Italia occhi puntati sulla campionessa d'Europa Marta Bastianelli, su Elisa Longo Borghini (vincitrice nel 2015), Elena Cecchini e Sofia Bertizzolo.
10:13
Non sarà al via la vincitrice dell'anno scorso, Anna Van der Breggen, le favorite sono le altre olandesi Marianne Vos e Annemiek Van Vleuten.
10:11
DONNE. Si corre oggi anche la prova femminile, giunta alla 16a edizione, della quale vi daremo aggiornamenti nel corso della nostra diretta.
10:08
L'Italia non vince il Fiandre dal 2007, l'ultimo a riuscirci fu Alessandro Ballan, e anche oggi non siamo tra i super favoriti, ma abbiamo comunque carte importanti da giocare, come quelle di Trentin, Bettiol e Moscon.
10:06
Come da tradizione, il percorso si snoda senza grandi difficoltà fino al km 120 e poi... cominceranno le danze.
10:04
Corsa durissima e infinita, corsa per atleti forti e coraggiosi: 267 i chilometri da percorrere, 17 i muri da superare, 5 i tratti in pavé.
10:02
Buongiorno amici e ben trovati ad uno degli appuntamenti più attesi della stagione: Il Giro delle Fiandre, La Ronde.
10:00
DIRETTA A CURA DI GIULIA DE MAIO

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Come sempre ricchissimo il montepremi messo in palio dal Comitato Organizzatore della GimondiBike Internazionale per riconoscere e gratificare tutti i partecipanti dell’edizione 2019. La scultura del maestro Antonino Rando per i due vincitori assoluti.     Un montepremi ricchissimo è...


La Silk Mountain Mountain Jersey di PEdAL ED celebra quella che probabilmente è la corsa più dura del mondo, una durissima manifestazione che vedrà al via 146 corridori da 27 nazioni diverse. Il tracciato? Arduo è dire poco...


L'ultima tappa del Crankworx Series andrà in scena questo fine settimana alla "mecca" della mountain bike, vale a dire a Whistler, in Canada. Tra le numerose gare in programma questo week end la più attesa è senz'altro la sfida slopestyle del Red...


Li abbiamo visti al Tour de France e soprattutto sui due gradini più alti del podio, Bernal e Thomas, i due fortissimi atleti del Team Ineos hanno condotto una corsa perfetta ottenendo il risultato per la fortissima formazione....


Gaia Tormena è la nuova campionessa del Mondo Eliminator. Ha vinto il titolo oggi nel Mondiale di Waregem in Belgio. 17 anni, valdostana, vive a Entrebin, piccola frazione sopra Aosta. Frequenta il liceo linguistico e a settembre inizierà...


È pronta a fare il suo esordio domenica 22 settembre la “Faro to Faro”, la cicloturistica fortemente voluta dalla “Rete Venezia Laguna Bike”, composta da albergatori dei bike hotel della costa e da alcuni privati che hanno commissionato il progetto...


La triathleta Alice Betto (G.S. Fiamme Oro) conquista la seconda posizione al Test Event di Tokyo, prova disputata sul percorso olimpico a meno di un anno dall'evento a cinque cerchi. La gara di Odaiba Beach, che è stata accorciata a...


La ribalta del grande ciclismo a Capodarco ogni anno il 16 agosto con l’omonimo Gran Premio per dilettanti under 23 a livello internazionale inizia di buon mattino sul collaudato circuito del Grappolo d’Oro in occasione dello svolgimento del Gran Premio...


Canyon. Roadlite:ON, la nuova fitness e-bike   La bellissima fitness bike Roadlite di Canyon si potenzia oggi con un bellissimo motore Fazua diventando la nuova Roadlite:ON. Non cadete nel tranello, una fitness bike può essere benissimo elettrica, vista...


El Diablo sulle strade della Gran Fondo Campania, la prima edizione di una gara di ciclismo sulla distanza di oltre 120 km che si annuncia un'autentica festa per lo sport del pedale. Claudio Chiappucci è infatti il primo testimonial dell'evento,...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy